Tag: campionato

Randy Behring “chiama” il Visconti: «Pazienza, tenacia e la forza del gruppo»

Il capo allenatore della Serie B femminile: «Iniziamo una “maratona” lunga trenta giornate ma l’impegno e la voglia di crescere delle ragazze mi rende sicuro che possiamo affrontare chiunque senza paura»

Talento? Ne abbiamo… Spirito di gruppo? Ne abbiamo… Serietà? Ne abbiamo… Impegno in allenamento? Quello c’è addirittura in quantità industriale…

Randy Behring comincia a sistemare i tasselli della stagione sportiva 2022-2023 e si rende conto che pur essendo un mosaico che non sarà facilissimo da completare, lui e le sue ragazze non partiranno da zero. Anzi…

Alla vigilia dell’esordio nel campionato di Serie B femminile (sabato sera a Giussano ndr) il riconfermato head coach del Visconti è consapevole di avere più luci che ombre. Condizione essenziale per affrontare con lo stato d’animo giusto: «Quella che sarà una maratona – sorride – lunga trenta giornate da vivere tutte d’un fiato. Consapevoli che il compito principale di tutti, società, staff e giocatrici dovrà essere quello di avere la pazienza, la serenità e la tenacia indispensabili per poter essere sempre all’altezza della situazione. In un campionato così lungo nel tempo, tutto sarà messo alla prova dalle vicende di ogni singola giornata. Dobbiamo riuscire ad essere sempre “sul pezzo”…».

Fiducioso?

«Assolutamente sì. Alleno un gruppo di ragazze che non lasciano mai nulla a metà. L’impegno e la voglia di crescere è costante in ognuna di loro. Stanno lavorando sodo sin dal primo giorno di preparazione, con la ferma intenzione di raggiungere la miglior condizione nel minor tempo possibile. C’è stato qualche contrattempo strada facendo. Ma gli infortuni fanno parte del gioco. Sono sicuro che chiunque scenderà in campo, darà tutto pur di arrivare al risultato migliore».

Già, il risultato: dove arriverà il Visconti?

«Occorre una doverosa premessa – specifica Randy Behring – riferita al livello di un campionato che è andato decisamente verso l’alto. Non c’è avversaria che non si sia rinforzata. Sappiamo qual è la nostra strada. Un passo alla volta vogliamo percorrerla sino in fondo. Chiunque si ponga al nostro cospetto, deve sapere che troverà una squadra mai doma, intensa, unita e con un più che buono livello di talento. Detto questo, il primo step sono le tredici vittorie che servono per tenerci stretta la categoria. Prima ci arriviamo e prima potremo toglierci altre soddisfazioni».

Cosa bisognerà portare in scia dalla scorsa stagione?

«Risposta facile: la voglia di continuare a lavorare con entusiasmo, con desiderio di migliorare. Ripeto: per me questa è già una certezza. Il senso del lavoro è un valore aggiunto della mia squadra».

Quale aspetto andrà migliorato?

«La speranza che ci siano meno infortuni» auspica l’head coach di Visconti che aggiunge: «Sarà importante che tutte le giocatrici si sentano parte del progetto. Una parola, un incitamento, uno sprone alla compagna in difficoltà: mi piacerebbe vedere costante collaborazione e appartenenza. In questo mi affido a chi ha più esperienza».

A tal proposito, l’esperienza è una parte dell’identikit delle nuove arrivate…

«Sono sicuro che De Gianni, Moro e Sforza daranno un prezioso contributo sotto ogni punto di vista. È la loro storia cestistica – sottolinea Behring – che mi rende sicuro di quello che sto dicendo. La squadra ha già raggiunto un livello più che buono ed ha ancora ampi margini di miglioramento. La presenza di giocatrici di questo calibro, unitamente all’atteggiamento di ogni singola componente, farà in modo che tutte potranno trarre beneficio dal vivere insieme questa stagione. Da parte mia sono pronto a mettere in campo tutto quello che so, avendo al mio fianco Ennio e Luca la cui presenza mi aiuterà molto nella gestione del gruppo».

 

«Miglior esordio non potevamo avere – sorride Randy Behring – andiamo a trovare una delle favorite. Non avremo Comaschi e Vicenzi, ma di sicuro, non partiamo battute: si comincia 0-0 e 5 contro 5. Se in campo porteremo tutto quello che siamo, dimostreremo sin da subito che Visconti può tener botta con chiunque».