Autore: Ufficio Stampa

DR2/La forza di una squadra

Ha grande valore la vittoria ottenuta dai ragazzi di Boschi in casa dell’Alto Sebino

ALTO SEBINO 64
VISCONTI BRIGNANO 69
PARZIALI: 21-20, 14-17, 12-13, 17-19.
VISCONTI: Rigon 14, Del Prato 2, Menotti, Cedro, Nichi 11, Penati 2, Brambilla 1, Spila 3, Ste. Leoni 7, Dam. Leoni 19, Castellazzi 10, Lazzarini. All: Boschi. Ass: Lanzeni, Seb. Leoni. Prep. Atl: Comaschi.

COSTA VOLPINO – E sono diciotto vittorie. Su diciannove partite. Ma questa vale un po’ più delle altre… Al cospetto di una squadra davvero tosta, l’Alto Sebino, col peso non indifferente delle assenze di Daniele Nisoli, Sebastiano Leoni e Gabriele Monti, in una serata non certo delle migliori, i ragazzi in maglia Visconti hanno fatto leva su quei valori di tenacia, di determinazione e di mentalità, uscendo dal campo sorridenti e con l’ennesimo referto rosa da aggiungere alla collezione, tra gli applausi dei tifosi, anche stavolta vero “sesto uomo”, per il costante sostegno garantito alla squadra.

Ancora una volta, nel momento di maggior difficoltà, la squadra di coach Boschi si è compattata, entrando in campo per difendere con la giusta intensità (cosa che non è riuscita spesso durante la partita) e per trovare scelte intelligenti e coraggiose in attacco, costruendo un piccolo ma decisivo break risultato essere decisivo per vincere una partita dove, giusto per far capire meglio chi legge,  Visconti ha perso di uno il primo quarto, vinto di tre il secondo, vinto di uno il terzo e vinto di due il quarto.

«Questa è una vittoria che vale cinque – ha detto al termine coach Matteo Boschi – giunta al termine di una trasferta che sapevano essere molto difficile. L’assenza di punti di riferimento quali sono Dani Nisoli e Seba Leoni si è fatta sentire, così come quella giunta a poche ore dalla partenza per Costa Volpino che ci ha privato di Gabriele Monti. Detto ciò, plaudo alla forza messa in campo dai ragazzi. Abbiamo giocato insieme e con la tranquillità che distingue le squadre vere. Volevamo vincere la partita e lo abbiamo chiaramente dimostrato negli ultimi quattro minuti. Stasera – aggiunge coach Teo – sono ancora più orgoglioso dei miei giocatori: seppure in una partita non disputata al meglio (ma in un lungo campionato come questo ci può anche stare) si sono uniti. Ciascuno ha saputo essere protagonista. Sono molto contento degli under che hanno tenuto bene il campo anche in momenti delicati».

Una prova corale nella quale spiccano i 19 punti di Damiano Leoni che ha preso per mano la squadra nel secondo tempo segnando alcuni canestri di pregiata fattura, i 14 punti segnati nel primo tempo da Davide Rigon, la velleitaria prestazione di Lorenzo Nichi (11 punti 3/3 da 2, 1/1 da 3 e 2/2 ai liberi) e l’efficace prova di Luca Castellazzi con 5/5 da 2. Grazie alla vittoria di Costa Volpino, Visconti raggiunge il secondo step stagionale: la matematica vittoria del girone Est A.

Eppure, “prigioniera” della formula, ora la squadra cara alla près Paola Coita, giocherà al massimo le ultime tre partite della prima fase, per presentarsi “al top” ai blocchi di partenza del girone Gold. Dove, lo ricordiamo, si terrà conto dei punti ottenuti con le altre due squadre che saranno ammesse allo stesso girone. Per dirla breve, la seconda e la terza del nostro girone che in questo momento sono Cassano d’Adda e Pedrengo. Ovvero le due prossime avversarie da affrontare…

DR2/Spirano travolto, Visconti Go(L)de

Dominando il derby, Brignano sarà di sicuro una delle prime tre, regalandosi così una seconda fase da sogno

VISCONTI BRIGNANO 81
MAFALDA SPIRANO 55
PARZIALI: 21-9, 24-16, 18-14, 18-16.
VISCONTI: Rigon 7, Del Prato 6, Menotti 5, Cedro 2, Penati 7, Brambilla 1, Spila 20, Ste. Leoni, Dam. Leoni 11, Nisoli 7, Castellazzi 10, Monti 5. All: Boschi. Ass: Lanzeni. Prep. Atl. Comaschi.

BRIGNANO – La palla contesa è stata alzata da pochi istanti da Agazzi e Autunno, chiamati a dirigere il derby tra Visconti e Mafalda, prima e terza in classifica del girone Est A di Divisione Regionale 2.

Simone Spila ha appena iniziato il suo personalissimo show (20 punti, 6/7 da 2, 5/5 ai liberi) sfornando l’assist a Daniele Nisoli per il 2-0 e mettendosi in proprio con 4 punti ed un recupero che valgono il 6-0.

Donato, coach di Spirano, chiama time-out e mentre i giocatori tornano a sedersi, il colpo d’occhio, dalla panchina, è di quelli che lascia il segno: tribune assiepate in ogni ordine di posto, gente in piedi ai lati…Per chi, lo scorso mese di giugno, si è trovato a costruire una squadra da zero, un simile rinnovato ed entusiastico coinvolgimento equivale ad una grandissima vittoria.

Una dimostrazione di affetto e partecipazione che merita la partita da incorniciare: e così sarà. I ragazzi di Matteo Boschi dominano Spirano in lungo e in largo, concedendo 9 punti nel primo quarto e 16 nel secondo che si chiude sul +20: 45-25.

Una marcia trionfale che sancisce il primo traguardo della stagione: il diciassettesimo referto rosa, su 18 partite giocate, rende matematico il raggiungimento di uno dei primi tre posti. Ovvero: completate le 22 partite della stagione regolare, in quelle successive capitan Andrea Cedro e i suoi compagni, scenderanno in campo per giocare le avvincenti sfide del girone Gold al termine delle quali c’è il passaggio alla categoria superiore.

Per quelle emozioni, però c’è ancora tempo…

Bello, invece, concentrarsi sulle tante annotazioni positive lasciate dal derby con Spirano. La prima è riferita alla coralità del gioco espresso, in attacco e in difesa, nel segno di quella collaborazione che sta diventando una costante.

La seconda è riferita al numero delle frecce che coach Boschi ha a disposizione per il suo arco: tanti i quintetti provati (nella sfida con una squadra che era comunque la terza in classifica) ma sempre alto il livello della prestazione. In questo senso è da rimarcare anche la crescente fiducia che vanno guadagnandosi gli Under, fiducia totalmente ripagata: 6 punti con 3/3 e 2 rimbalzi per Stefano Del Prato, 7 punti, 2 rimbalzi, 2 recuperi e 1 assist per Edo Penati, 5 punti con 3/4 ai liberi e 1 rimbalzo per Luca Menotti.

Il terzo punto di forza è dato da quella quota di talento presente in diversi giocatori del roster, al punto che è la somma di singole iniziative che assume un peso non indifferente sul risultato finale. Chiaro il riferimento al 3/3 di Luca Castellazzi dai 6,25 (con 6 rimbalzi, 2 recuperi e 1 assist), al 3/3 di Daniele Nisoli (con 5 rimbalzi), alla solita “produzione” di Damiano Leoni (4/6 da 2, 5 recuperi, 2 rimbalzi ma anche 3 palle perse…), alla devastante presenza sotto le plance di Davide Rigon (2 rimbalzi in attacco, 6 in difesa e 3/6 da sotto) e Gabriele Monti (9 rimbalzi in difesa e 2/4 da sotto).

Una partita da incorniciare, quindi. Solo un capitolo, lo abbiamo già detto, perché la storia, quella che ti fa venire la pelle d’oca quando leggerai e rileggerai ogni singola pagina, è ancora tutta da scrivere.

TOP JUNIOR/Secondo posto agganciato

Passo avanti per i ragazzi di Mario Ferrari dopo la emozionante vittoria su Vertova

VISCONTI BRIGNANO 68
FERVENS VERTOVA 66
PARZIALI: 15-17, 17-16, 25-10, 11-23.
VISCONTI: Harkaoui, Prestileo 26, Guida 6, Carminati 9, Villari, Legramandi 1, Lazzarini 9, Orsicolo, Gambetti, Corbetta 4, Menotti 13. All: Ferrari. Dir. Orsicolo.

BRIGNANO – Prosegue senza soste la rincorsa della squadra Top Junior alle prime posizioni della classifica. Passo in avanti compiuto con pieno merito anche domenica pomeriggio al termine della vibrante sfida con Vertova decisa solo nei secondi finali. Vittoria che permette ai ragazzi di Mario Ferrari di salire al secondo posto.

La partita vive su piani di sostanziale equilibrio nei primi due quarti conclusi con la squadra ospite, molto più esperta e fisica, avanti 33-32. Dopo l’intervallo, però, la Top Junior Visconti pigia sull’acceleratore. Coach Ferrari dispone la squadra a zona e piazza il break di 25-10 anche perché in attacco Tommy Carminati ma soprattutto Gio Prestileo in versione “on fire”, prendono per mano i compagni. Il campo intanto comincia a farsi scivoloso, solito dilemma del PalaTenda, e nell’ultimo tempo i giocatori devono fare i conti anche con il precario equilibrio. Vertova ritorna in partita, ma nelle battute finali Igor Lazzarini e Luca Menotti dalla lunetta segnano i punti che tengono gli ospiti a distanza.

«Rimarco anche il buon apporto di Andrea Corbetta con due canestri importanti e due palle recuperate, e di Riccardo Gambetti che ha tenuto testa alla fisicità dei lunghi avversari – spiega coach Mario Ferrari – e la bravura della squadra che rischiato di non ottenere la meritata vittoria a causa del fondo di gioco pericoloso. Per fortuna abbiamo messo fieno in cascina con i tiri da tre. Giocare l’ultimo quarto con la paura di farsi male, senza poter lanciare il contropiede ci ha fatto rischiare di non portare a casa i due meritati punti».

U17/Si chiude la “striscia” ma le certezze restano

La sconfitta con l’imbattuta Osio ha confermato la crescita del gruppo di Blasizza e Ferrari

OSIO SOTTO 71
VISCONTI 60
PARZIALI: 16-19, 22-11, 12-13, 21-17.
VISCONTI: Nossa, Vismara. Corbetta 2, Volpi, Turini 14, Penati 28, Conti, Bongiorno 11, M. Orsicolo, Gambetti 2, Cavalli 2. All: Blasizza. Ass: Ferrari. Dir: A. Orsicolo.

OSIO SOTTO – Dopo sei vittorie consecutive, il cammino dell’Under 17 si interrompe ad Osio in casa dell’imbattuta capolista. Al di là del risultato (che premia soprattutto la maggior fisicità dei locali e il vantaggio, loro, di aver giocato su un campo dalle dimensioni decisamente ridotte), il fatto che Marco Blasizza ed i suoi ragazzi siano usciti dal campo con una evidente scia di rammarico, la dice lunga sui passi in avanti compiuti al gruppo. Che, è giusto sottolinearlo, ha comunque ottenuto il terzo posto in classifica, entrando di diritto nel novero delle squadre ammesse alla seconda fase della stagione, quella che mette in palio l’accesso al tabellone regionale.

A Osio, pur avendo vinto due parziali, qualcosa è mancato a capitan Bongiorno e ai suoi compagni. Forse quel pizzico di convinzione di poter superare l’ostacolo. Ma il tempo gioca a favore del gruppo, come ha ribadito il coach ai suoi giocatori al termine dell’incontro, invitandoli a non farsi distrarre dal risultato ma di concentrarsi, invece, sugli errori di valutazione commessi a Osio che sono la base da cui ripartire.

L’Under 17 ha tenuto testa lungamente ai padroni di casa, grazie alla volitiva prestazione del mai domo Edoardo Penati che ha chiuso con 28 punti (6/10 da 3), 7 rimbalzi e tre recuperi, sostenuto da Loris Bongiorno che oltre agli 11 punti ha chiuso con 6 rimbalzi e 6 recuperi. Doppia cifra anche per Filippo Turini che ha compensato qualche pallone perso di troppo con 14 punti e 8/11 dalla lunetta.

DR2/Sinfonia Visconti, Azzanese demolita

Straordinaria prova per la squadra di coach Boschi che firma l’ennesimo capolavoro della stagione

AZZANESE BASKET 61
VISCONTI BASKET 81
PARZIALI: 24-22, 5-25, 15-18, 17-16.
VISCONTI: Rigon 9, Menotti, Cedro, Nichi 4, Penati 4, Brambilla 13, Spila 16, St. Leoni, Dam. Leoni 19, Nisoli 6, Castellazzi 6, Monti 4. All: Boschi. Ass: Lanzeni, Seb. Leoni. Prep. Atl: Comaschi.

AZZANO SAN PAOLO – «La vittoria migliore, la più sicura, quella che ne prepara altre, si fonda sul concetto di squadra, allenato, organizzato e preparato, affinché ogni giocatore agisca nel miglior modo possibile».

Può sembrare fuori luogo scomodare addirittura James Naismith, l’inventore della pallacanestro. Ma la prestazione offerta dalla DR2 di Visconti Basket in casa dell’Azzanese, è poesia allo stato puro. È l’esaltazione di un gruppo che, messo all’angolo dalla squadra di casa nel primo quarto (serie impressionante di triple da parte dell’Azzanese volata a “+8”), non ha perso la bussola. Tutt’altro. I primi segnali della riscossa sono arrivati già nel primo quarto chiuso a “-2”.

Poi i ragazzi di coach Boschi hanno preso tavolozza e pennello ed hanno realizzato il capolavoro: errori pari a zero in attacco, muro invalicabile alzato in difesa gli “ingredienti” dell’esaltante show. Il Visconti ha costretto l’Azzanese a tirare in un canestro che si è fatto via via piccolo, piccolissimo: 25-5 di parziale, 47-29 il punteggio e partita messa sui binari giusti .

Dopo la pausa lunga, capitan Cedro e compagni non hanno alzato il piede dall’acceleratore. Tutt’altro. Coach Boschi ha provato quintetti diversi ma il livello della prestazione è stato alto, lasciando l’Azzanese costantemente oltre i 20 punti di distacco. Idem come sopra nell’ultimo quarto nel quale la bandiera del Visconti ha sventolato sul pennone alto della strameritata affermazione: 81-61, tredicesima vittoria consecutiva, sedicesima su diciassette partite giocate. Il modo migliore per accogliere Gabriele Monti, classe 2000, giocatore che è gialloblu da pochi giorni. Qualche altro giorno gli servirà per ritrovare la miglior forma, ma i primi segnali sono decisamente confortanti.

Tutti i giocatori schierati meriterebbero una citazione per il prezioso contributo all’ennesima bella impresa della stagione in tema di punti (Spila 16 con 8/8 ai liberi), rimbalzi (Nichi 6, Rigon e Monti 5) e recuperi (Spila 7). Ma non si può non citare la miglior partita dell’anno di Matteo Brambilla, (13 punti, 4 recuperi) e la prova da “MVP” di Damiano Leoni (19 punti, 8/10 da 2). Quando, nel terzo quarto, “Damien” si è librato in volo realizzando, con la mano sinistra pur sbilanciato da un avversario, un canestro altamente spettacolare, ha messo il punto esclamativo sulla sua partita e su quella della squadra. Una partita da “standing ovation”. Un messaggio chiaro e forte per tutti coloro che, come l’Azzanese, hanno provato ad allargare i gomiti per fermare la capolista. Restando però “incantati” dal suono  di una travolgente sinfonia, suonata in modo impeccabile da una grande orchestra…

U19/Solo vittorie nella prima fase

Superando Trezzo, i ragazzi di Blasizza e Ferrari ottengono la 14ª vittoria in altrettante partite giocate

VISCONTI BASKET 77
AURORA TREZZO 55
PARZIALI: 26-15, 25-19, 17-10, 9-11.
VISCONTI: Vismara, Menotti 7, Carminati 7, Turini, Penati 14, Villari 8, Bongiorno 8, Prestileo 5, Leoni 3, Nichi 10, Guida 3, Lazzarini 12. All: Blasizza. Ass: Ferrari.

BRIGNANO – Quattordici partite, quattordici vittorie: la Under 19 completa la prima fase della stagione collezionando solo referti rosa, superando anche l’Aurora Trezzo ospite a Brignano mercoledì sera per il match ottimamente diretto dal signor Ruggeri.

Vittoria che i ragazzi di Marco Blasizza e Mario Ferrari hanno costruito nel primo tempo, chiuso con 51 punti segnati grazie a buone scelte e ottime percentuali, anche se in difesa non tutto funziona a meraviglia.

Dopo la pausa lunga, l’Under 19 aumenta l’intensità difensiva, concedendo punti ai trezzesi (10 in tutto) solo nelle battute finali. Nell’ultimo quarto invece, i gialli di casa staccano la spina: mettendoci buona volontà in difesa, in attacco però sbagliano tutto il possibile, scrivendo a referto solo 9 punti.

Partita che va in archivio con la conferma dell’ottimo momento di capitan Ivan Lazzarini (12 punti con 5/6, 5 rimbalzi e 4 recuperi). Top scorer di serata Edoardo Penati (14 punti con 4/6 da 3, 6 recuperi, 4 assist). Terreno positivo per le prestazioni di Tommaso Carminati (6 punti, 3 rimbalzi, 4 recuperi) e Loris Bongiorno (8 punti, 4 rimbalzi, 2 recuperi). Buone indicazioni anche da Lorenzo Villari che chiude con 8 punti.

«Ho preferito dare minuti a tutti i ragazzi – commenta al termine coach Blasizza – ma onestamente mi aspettavo risposte diverse da molti di loro. Certi passaggi a vuoto vanno evitati, a prescindere dalla posizione di classifica e dall’avversaria affrontata. Il nostro dev’essere un costante cammino di crescita individuale e di squadra»

Ora l’Under 19 aspetta di conoscere i sette avversari con cui, a partire dal 4 marzo, giocherà le sette partite di sola andata della seconda fase. Otto squadre, quattro delle quali accederanno ai play off.

TOP JUNIOR/Vittoria che vale doppio

Col Valcavallina oltre al referto rosa, i ragazzi di Mario Ferrari ribaltano anche la differenza canestri

VISCONTI BASKET 69
VALCAVALLINA 44
PARZIALI: 13-11, 19-11, 23-11, 14-11.
VISCONTI: Prestileo 7, Tomasoni, Guida 4, Viscardi 6, Carminati 8, Villari 16, Legramandi 16, Lazzarini 9, Cavalli 3. All: Ferrari.

BRIGNANO – Un referto rosa “che pesa” quello meritato dai Top Junior del Visconti al termine della partita giocata domenica pomeriggio al PalaTenda. Guidati in panchina da Mario Ferrari, i ragazzi in maglia gialla, oltre ad aver battuto un avversario molto più esperto e fisicato, hanno ribaltato a proprio favore la differenza canestri, rimediando così in tutto e per tutto alla sconfitta patita nel girone di andata (63-44 il finale).

La Top Junior viscontina, dopo un primo quarto equilibrato, a partire dal secondo ha alzato il volume in difesa, sbarrando la via del canestro agli ospiti e distendendosi in veloci contropiede che hanno permesso di scavare un solco divenuto incolmabile dopo la pausa lunga, grazie al “parzialone” di 23-11 che ha visto protagonisti tutti i giocatori via via schierati da coach Ferrari.

Numericamente importante l’apporto di Villari e Legramandi, molto “sostanzioso” con punti, rimbalzi, recuperi e assist anche quello fornito da Lazzarini, Carminati, Guida, Prestileo e Viscardi autore di una prova molto efficace. Minuti positivi anche per Francesco Tomasoni e Tommaso Cavalli, i due più giovani in campo ma che non si sono lasciati intimorire.

U17/Sestina vincente con Calcinate

I ragazzi di Blasizza proseguono nella striscia positiva e rafforzano il terzo posto

VISCONTI BASKET 71
CALCINATESE 44
PARZIALI: 21-12, 18-13, 19-7, 13-12.
VISCONTI: Nossa 4, Cazzaniga, Corbetta 6, Volpi 7, Turini 16, Conti, Bongiorno 26, Gambetti 2, Cavalli 10. All:Blasizza.

BRIGNANO – L’impegno casalingo con Calcinate, giunto 48 ore dopo il recupero col Ciserano, permette all’Under 17 di proseguire nella striscia positiva, giunta a sei vittorie consecutive. Un “crescendo” che ha permesso ai ragazzi di Marco Blasizza di risalire sino alla terza posizione e di consolidare tale piazzamento, alla vigilia degli ultimi tre match della prima fase (ricordiamo che l’accesso alla classificazione Silver è consentito solo alle prime tre di ogni girone).

In una serata iniziata col roster ridotto a nove elementi per le tante inevitabili assenze, e all’interno di una partita in cui le percentuali al tiro non sono state “indimenticabili”, l’U17 viscontina ha costruito la sua vittoria grazie ad una più che ottima applicazione difensiva che, soprattutto nel primo e nel terzo quarto, ha chiuso la via del canestro ai volenterosi ospiti.

Presi per mano da capitan Loris Bongiorno (26 punti, 6 rimbalzi, 7 recuperi) e da Filippo Turini (16 punti, 4 rimbalzi, 3 recuperi), i ragazzi in maglia gialla hanno potuto contare anche sulla volitiva prestazione di Andrea Corbetta (6 punti ma soprattutto 7 recuperi e 2 assist), Tommaso Cavalli (3/5 da 2, 5 rimbalzi), sugli 8 rimbalzi e 2 recuperi di Riccardo Gambetti e sulla prova positiva del 2009 Mirko Volpi (7 punti con 2/2 da 3).

DR2/Quindicesimo gioiello della collezione…

I ragazzi di Matteo Boschi archiviano col referto rosa anche la pratica Mapello

VISCONTI BRIGNANO 67
B3 BASKET MAPELLO 47
PARZIALI: 20-9, 19-18, 16-14, 12-6.
VISCONTI: Rigon 20, Del Prato 11, Cedro 2, Penati, Brambilla, Spila 8, Ste. Leoni 1, Dam. Leoni 7, Nisoli 12, Castellazzi 4, Nichi 2, Lazzarini. All: Boschi. Prep. Atl. Comaschi.

BRIGNANO – È finita con in campo Edoardo Penati, Stefano Leoni, Igor Lazzarini, Lorenzo Nichi e Stefano Del Prato. Cinque Under 19 ai quali coach Matteo Boschi ha voluto regalare la passerella finale (con tanto di “parzialino” di 4-0) di una partita che la DR2 del Visconti ha concluso aggiungendo il quindicesimo “gioiello” ad una “collezione” sempre più preziosa.

In una serata nella quale la coriacea avversaria ha raccolto molto con il tiro da tre, capitan Andrea Cedro ed i suoi compagni hanno però costantemente tenuto la testa avanti: 20-9 l’eloquente parziale del primo quarto lungo il quale Davide Rigon (per lui alla fine 20 punti, 3 assist) e Daniele Nisoli (12 punti, 2 assist) hanno fatto la voce grossa, prendendo per mano i compagni, potendo contare sull’attenta regia di Matteo Brambilla prima e Simone Spila poi.

Nel secondo e nel terzo quarto, i ragazzi di casa restano al comando, ma Mapello è sempre in scia grazie al già citato tiro da tre. Gli ospiti ci credono, arrivano sino a “-5” quando una accelerata firmata “in un amen” da Luca Castellazzi, Nisoli e Spila vale il 55-41 del 30’.

L’ultimo quarto trascorre senza altre emozioni: Visconti concede solo sei punti prima dei già raccontati minuti concessi solo agli Under e che sanciscono il “+20” finale.

Quindicesima vittoria in sedici partite giocate. Ed ora, per completare la prima fase, mancano “sei finali”. Sei partite da giocare con la massima concentrazione e col piede ben messo sul pedale dell’acceleratore. Sin qui è stato tutto bellissimo, ma Matteo Boschi e i suoi ragazzi sanno molto bene che, con il lavoro in palestra, con l’impegno, la tenacia, l’entusiasmo, il talento, e l’unità del gruppo, il meglio può e deve ancora venire…

Alice Recanati ci fa battere forte il cuore

Dagli States arrivano grandi notizie sulle eccellenti prestazioni della “nostra” amatissima viscontina

18 GENNAIO 2024

«In una notte di neve a Richmond, la squadra di basket femminile della Eastern Kentucky University ha superato le avversità vincendo con Arkansas 65-58 alla Baptist Health Arena. A sottolineare lo sforzo dei Colonels è stata Alice Recanati diventato il 25º giocatore nella storia della EKU a registrare 1.000 punti in carriera. Per Alice 16 punti, quattro assist e un rimbalzo»

31 GENNAIO 2024

«Recanati ora detiene il record di assist in carriera della Eastern Kentucky University con 491. Nelle ultime tre stagioni ha una media di oltre 4.4 assist a partita. Detiene il record di assist in una sola stagione, con 166 in 32 partite la scorsa stagione».

Il battito del cuore non può restare indifferente leggendo simili notizie, soprattutto se fai parte della VB Family.

Già, perché la Recanati in questione è Alice, la ragazza che partita da Brignano per gli Stati Uniti d’America, nella sua personalissima valigia dell’esperienza cestistica vissuta, ha messo anche gli anni trascorsi indossando la casacca gialloblu del Visconti Basket. Arrivò nel 2012 dal Mafalda Spirano (dove, nel 2006, aveva iniziato a palleggiare, passare e fare canestro) e restò in gialloblu sino al 2017.

Ventiquattro anni il prossimo 7 luglio, Alice Recanati ha lasciato solo ricordi belli, mettendo quotidianamente in rilievo il suo carattere solare ma soprattutto la tenacia, la passione, l’entusiasmo e il talento espressi ad ogni allacciata di scarpe.

Al suo nome è legato anche uno dei principali traguardi mai raggiunti da una squadra giovanile del Visconti: la finale nazionale che nell’estate del 2017 l’allora gruppo Under 18 giocò a Battipaglia. Da lì, Alice ha spiegato le ali: Pordenone in A2, Reyer Venezia in A1, una parentesi a Villasanta in B sempre sotto lo sguardo attento del club veneto e infine, il volo verso Richmond, pronta a varcare la soglia della EKU, università che sta frequentando con profitto sotto ogni punto di vista.

Ogni partita, tra quelle giocate da Alice con le “Colonels”, è stata seguita con ammirazione ed affetto da Brignano. La notizia del suo record è giunta inattesa ed è stata accolta con grande entusiasmo da tutto il mondo gialloblu. Anche per questo, la VB Family aspetta con trepidazione il giorno in cui sulla soglia del palazzetto di Via Fontanine si presenti Alice: tutto il mondo Visconti è già pronto per tributarle la meritatissima standing ovation.

Alice Recanati in maglia Visconti

U17/Un altro passo in avanti

Con la vittoria a Ciserano i ragazzi di Blasizza e Ferrari consolidano il terzo posto

CISERANO BASKET 40
VISCONTI BASKET 60
PARZIALI: 14-16, 13-15, 6-15, 7-14.
VISCONTI: Nossa, Vismara 6, Corbetta 4, Volpi 1, Penati 21, Turini 8, Conti, Bongiorno 15, Gambetti 2, Cavalli 3. All: Marco Blasizza, Mario Ferrari.

CISERANO – L’ottava vittoria stagionale, ottenuta in casa di Ciserano, permette all’Under 17 di Visconti Basket di consolidare il terzo posto nella classifica del girone F, avendo portato a 4 i punti di vantaggio sui più immediati inseguitori.

I ragazzi diretti in panchina da Marco Blasizza e Mario Ferrari hanno tenuto un più che buon livello di concentrazione lungo tutta la durata del match, prendendo il comando delle operazioni sin dalla prima palla contesa.

È soprattutto dopo la pausa lunga che capitan Loris Bongiorno (15 punti 3/5 da 2 2/3 da 3) e i suoi compagni hanno dato uno “scossone” alla partita, stringendo le maglie della difesa e concedendo 13 punti totali negli ultimi due quarti, grazie alle efficaci iniziative di tutti i giocatori via via schierati in campo.

In mezzo alla solita “sostanziosa” prestazione di Filippo Vismara (2/3 da tre per il “Doc”), alla prova in crescendo di Filippo Turini (autore delle triple che hanno scavato il solco), va segnalata la tripla doppia di Edo Penati con 21 punti, 11 rimbalzi e 10 recuperi.

U19/È arrivata la tredicesima

I ragazzi di Blasizza e Ferrari mantengono l’imbattibilità anche a Ciserano

CISERANO BASKET 44
VISCONTI BRIGNANO 77
PARZIALI: 9-22, 6-18, 18-15, 11-22.
VISCONTI: Vismara 7, Menotti 5, Carminati 2, Penati 14, Bongiorno 4, Viscardi 2, Leoni 17, Nichi 13, Guida 7, Lazzarini 6. All: Marco Blasizza. Ass: Mario Ferrari.

CISERANO – All’Under 19 è arrivata la tredicesima… I ragazzi di Marco Blasizza e Mario Ferrari sono usciti con il referto rosa anche dal campo di Ciserano, inanellando, appunto la tredicesima vittoria su altrettante partite disputate.

Il grande merito di capitan Igor Lazzarini e dei suoi compagni è stato quello di essere “sul pezzo” anche in una partita “inutile” per la classifica (Brignano è prima matematicamente) e complicata per le contemporanee assenze di Del Prato, Nozza, Villari, Prestileo e Filippo Turini costretto a dare forfait poche ore prima del match.

Sin dalle fasi iniziali, però, l’U19 Visconti ha deciso di mettere la sfida sui binari corretti: difesa incisiva ed efficace (15 punti concessi in tutto il primo tempo) e scelte offensive perlopiù azzeccate e tali da consentire il +25 alla pausa lunga (40-15) diventato poi “+33” alla fine grazie ad un ultimo tempo da 22-11 di parziale.

«Ho detto ai ragazzi che queste partite senza particolari stimoli di classifica – spiega coach Blasizza – sono la miglior occasione per aggiungere un tassello in più alla crescita individuale e di squadra, in attesa delle sfide della prossima fase».

Quella di Ciserano è stata la partita del rientro in campo, dopo un lungo stop per infortunio, di Matteo Guida, chiamato in causa da coach Blasizza già nel primo quarto e che, nel secondo, ha “battezzato” il suo ritorno all’attività agonistica con una tripla, salutata dal fragoroso applauso dei compagni di squadra e del pubblico di fede brignanese presente sulle tribune.

DR2/È sempre e solo Visconti

Tenaci, caparbi, mai domi i ragazzi di coach Boschi ottengono una vittoria preziosissima a Treviolo

TREVIOLO 60
VISCONTI 67 t.s.
PARZIALI: 12-22, 13-8, 14-9, 15-15, 6-13.
VISCONTI: Rigon 15, Del Prato, Menotti, Cedro, Penati 2, Brambilla 3, Spila 15, Ste. Leoni 2, Dam. Leoni 14, Nisoli 9, Castellazzi 5, Nichi 2. All: Boschi. Ass: Lanzeni, Seb. Leoni, Prep. Atl.: Comaschi.
TREVIOLO – Manca 1’50” alla fine della vibrante sfida tra Treviolo e Visconti, big match della quarta giornata di ritorno del girone Est A di DR2. I padroni di casa hanno appena realizzato i tre liberi concessi a loro favore a seguito del doppio fallo tecnico (con espulsione per proteste comminata all’assistente allenatore Lanzeni) assegnato alla panchina. Tre tiri liberi che portano Treviolo a “+5”. Coach Boschi chiama time out dice ai suoi ragazzi che è ora di “cambiare lo sguardo”. Sa benissimo che in una serata in cui al tiro le percentuali non sono state propriamente “da record” (17 punti in totale segnati nel secondo e terzo quarto…) sono altre le risorse alle quali la squadra deve attingere per ribaltare le sorti del match.

Presi per mano da un maestoso Daniele Nisoli, vero cuore pulsante gialloblu e capace di arrivare prima di chiunque su ogni pallone decisivo, i Visconti Boys confezionano la rimonta: 4 punti del Niso, il triplone di Rigon, un acrobatico canestro di Dami Leoni e due liberi di Spila. Brignano ha anche la clamorosa opportunità di chiuderla al 40’ col possesso palla a 9” dalla sirena. Il canestro non arriva,  ma ormai i cavalli del motore sono pronti a sprigionare tutta la loro potenza. Nell’overtime Visconti mette in campo grande intensità difensiva lasciando solo 6 punti a Treviolo. Dall’altra parte del campo, Spila completa il su 9/10 ai liberi, Castellazzi e Damiano Leoni non sbagliano e Matteo Brambilla dalla lunetta mette il punto esclamativo sulla riuscita rimonta. Lo splendido pubblico, vero sesto uomo in campo, accompagna con un fragoroso applauso la 14ª vittoria stagionale, l’11ª consecutiva.

Un successo che trova origine nella caparbietà e nella tenacia di una squadra che non è mai doma. L’affermazione di Treviolo, fa il paio con tutte le altre partite che, in questa stagione, capitan Cedro e i suoi compagni hanno giocato con impeto sino al suono della sirena. Vittorie che rafforzano il gruppo, che creano grande entusiasmo, e che sono la solida base sulla quale continuare a costruire una stagione che è ancora lunghissima. Coach Boschi invita i suoi ragazzi a: «tornare in palestra e  lavorare sodo, perché ci sono margini di miglioramento da colmare. La “striscia” di vittorie non deve distogliere l’attenzione ma servire a tutti da sprone. Il punto di forza, oggi, è la crescente consapevolezza di saper come affrontare le difficoltà. Ad un certo punto le cose si erano messe male, a Treviolo. Potevamo sbandare o, ancora peggio, cadere. Ma questo è uno straordinario gruppo di ragazzi. Con le spalle al muro, abbiamo visto che davanti a noi c’era una strada difficile, irta, piena di ostacoli. Passo dopo passo, però, con coraggio, abnegazione e la qualità che ci appartengono, abbiamo scritto un nuovo capitolo di una storia che a me personalmente entusiasma sempre di più».

U19/Il primo posto è matematico

Battendo Romano al termine di una sfida vibrante, i ragazzi di Blasizza e Ferrari mettono al sicuro il primato

VISCONTI 53
ROMANO 45
PARZIALI: 15-16, 17-12, 10-8, 11-9.
VISCONTI: Menotti 6, Carminati 3, Turini, Penati 10, Villari, Bongiorno, Viscardi 2, Prestileo 2, Leoni 15, Del Prato 4, Nichi 5, Lazzarini 6. All: Blasizza. Ass: Ferrari.

BRIGNANO – Quaranta minuti giocati ad alta intensità e, alla fine, un referto rosa accolto con grande soddisfazione. La partita di ritorno tra le Under 19 di Visconti e Romano non passerà certo alla storia per le statistiche di tiro, ma sino alla fine ha visto le due contendenti, peraltro prima e seconda del girone G, intente a mettere la testa avanti.

Riconoscendo la valida prova della squadra avversaria, alla fine la vittoria, dodicesima consecutiva, ha premiato il Visconti. Vista la serata di poca vena in fase offensiva, coach Blasizza ha chiesto ai suoi ragazzi il massimo impegno in difesa. La squadra ha risposto alla grande, alzando il livello negli ultimi due quarti e concedendo agli ospiti solo 17 punti in tutto.

Una vittoria che ha il nome e il volto di Igor Lazzarini, capitano vero. In una sfida che ha assunto presto fisicità talvolta al limite, Igor ha lasciato il fioretto nella guaina ed ha estratto la spada: 9 rimbalzi, 8 recuperi (ed anche una gran botta al naso) splendono nello score di un giocatore che ha preferito “parlare” con i fatti esprimendo tenacia e coraggio ai massimi livelli.

In attacco, si diceva, le percentuali hanno lasciato a desiderare: Visconti ha segnato 53 punti ed altrettanti li ha lasciati sul piatto. Molto positiva la prova di Stefano Leoni, ficcante negli uno contro uno chiusi con un ottimo 4/6 da due e molto più spesso in lunetta per il fallo subito (7/10 il totale). Sul 2/14 complessivo del tiro da tre, c’è la firma di Edoardo Penati autore delle due triple andate a segno, peraltro in momenti importanti della partita.

Al termine, volti sorridenti in casa Visconti anche perché grazie alla vittoria ottenuta, la Under 19 chiuderà matematicamente al primo posto il Girone G. È un traguardo parziale, vero, ma è un bel modo per entrare dalla porta principale nella seconda e decisiva fase della stagione.

U17/Settima vittoria e terzo posto consolidato

Larga affermazione con Dalmine dei ragazzi di Blasizza e Ferrari

VISCONTI BRIGNANO 101
CRAL DALMINE 39
PARZIALI: 36-7, 22-19, 25-6, 18-7.
VISCONTI: Nossa, Vismara 2, Cazzaniga, Corbetta 19, Turini 17, Penati 17, Conti 2, Bongiorno 27, Maccalli 8, M. Orsicolo, Gambetti 9. All: Blasizza. Ass: Ferrari. Dir: A. Orsicolo.

BRIGNANO – Anche la seconda partita casalinga consecutiva porta in dote il referto rosa all’Under 17 di Visconti Basket, scesa in campo con l’atteggiamento giusto sin dai primi minuti di una partita che facile lo era solo sulla carta, ma che capitan Bongiorno e compagni hanno reso presto semplice. I 36 punti segnati nel primo quarto, sono la base sulla quale l’U17 ha costruito la settima vittoria stagionale che vale il terzo posto in classifica, risultato che premia la costante crescita della squadra. Dopo un secondo quarto all’acqua di rose, prontamente “sottolineato” da coach Blasizza ai suoi ragazzi, Visconti ha ricominciato a premere sull’acceleratore, concedendo solo 13 punti in tutto il secondo tempo e superando il muro dei 100 punti, nonostante qualche evitabile errore a canestro.

Tra i singoli, menzione per capitan Loris Bongiorno per la doppia doppia da 27 punti e 10 rimbalzi, per Riccardo Gambetti che inizia ad esprimere parte del suo potenziale, per la vitalità di Andrea Corbetta (19 punti con 9/12) al quale manca, ora, che scocchi la scintilla anche in difesa, per la concretezza di Filippo Vismara (5 rimbalzi, 2 recuperi e 5 pregevoli assist) e per il career high in U17 di Giorgio Maccalli con 8 punti ed un ottimo 2/3 da tre.

DR2/Il gruppo c’è, la vittoria… anche

I ragazzi di Boschi regolano San Pellegrino con un’ottima prova corale

VISCONTI BRIGNANO 71
SAN PELLEGRINO VB 54
PARZIALI: 19-12, 19-16, 17-7, 16-19.
VISCONTI: Del Prato 7, Menotti 5, Cedro 3, Penati 8, Spila 13, Ste. Leoni 4, Dam. Leoni 10, Seb. Leoni 10, Nisoli 2, Castellazzi 5, Nichi 4, Imeri. All: Boschi. Ass: Lanzeni. Prep. Atl: Comaschi.

BRIGNANO – La forza del gruppo: è questo il titolo che accompagna la vittoria ottenuta dalla DR2 Visconti al cospetto del San Pellegrino. Vittoria che è la tredicesima stagionale e, soprattutto, la decima consecutiva. Di fronte alla tonica formazione brembana, presa per mano dagli ottimi Benintendi e Capelli (21 punti a testa), Visconti si presenta senza Matteo Brambilla e Davide Rigon, messi kappao dalla febbre, ma ottiene un meritato referto rosa grazie ad una prova corale più che ottima.

Al termine del match, il sorriso di coach Matteo Boschi era più che giustificato come le sue belle parole per quanto la squadra ha espresso in campo. «Sono davvero molto soddisfatto -sentenzia il coach della DR2 – ognuno stasera ha dato quel contributo in più indispensabile per far fronte all’esigenza.  Vedere i nostri giovani in campo con quell’atteggiamento positivo, per me che li ho seguiti nella loro crescita, è la cosa più bella anche pensando al proseguo della stagione».

«C’è ancora tanto da fare -prosegue coach Boschi allargando l’orizzonte – in prospettiva dei prossimi impegni. Il campionato salirà inevitabilmente di livello e, da parte nostra, dovremo metterci ancora più attenzione, utilizzando ogni allenamento per colmare i margini di miglioramento sia individuali che nel gioco di squadra. Ma sono  tranquillo: posso contare su un gruppo che, quanto ad atteggiamento e “fame”, sa benissimo dove dover e poter arrivare».

Senza Brambilla, in cabina di regia Simone Spila (7 recuperi, 2 assist ed efficaci iniziative in attacco) ha potuto contare sulla preziosa collaborazione degli Under Luca Menotti e Edoardo Penati che se la sono cavata davvero niente male.

La settimanale “razione” di punti e rimbalzi garantita da Rigon, invece, ha visto tutta la squadra impegnata a dare qualcosa in più. Il risultato finale è stato quello di un’equa distribuzione di punti e rimbalzi (con i due Under Stefano Del Prato e Lorenzo Nichi a farsi rispettare sotto le plance, entrambi a quota 6), consentendo così alla squadra di mettere la testa avanti nei minuti iniziali e di tenerla sino alla sirena finale, toccando anche il “+20” nel terzo e buona parte del quarto tempo.

U19/Cento punti valgono l’undicesima vittoria

Prosegue senza intoppi il cammino della squadra di Marco Blasizza e Mario Ferrari

MAFALDA SPIRANO 26
VISCONTI BRIGNANO 100
PARZIALI: 6-29, 9-25, 9-18, 2-28.
VISCONTI: Menotti 15, Carminati 5, Turini, Penati 14, Villari 3, Viscardi 9, Prestileo 5, Leoni 8, Del Prato 16, Nichi 19, Nozza, Lazzarini 6. All: Blasizza. Ass: Ferrari.

SPIRANO – Undicesima vittoria stagionale, su altrettante gare giocate, per l’Under 19 Visconti che espugna il Palaspirà, regolando i parietà del Mafalda al termine di una partita che capitan Igor Lazzarini e compagni hanno subito messo sui binari giusti. Una discreta intensità difensiva (27 palloni recuperati e pochissimi secondi tiri concessi) ed una più che buona produzione offensiva hanno segnato l’esito della contesa ben diretta dall’arbitro Angelo Coffetti.

Coach Blasizza aveva chiesto ai suoi ragazzi un passo in avanti sotto ogni profilo ed ha avuto più di una indicazione positiva: «Il discorso è presto fatto: la squadra – commenta il coach – deve fare focus su quei dettagli che sono la differenza tra una buona squadra ed una squadra forte. Non devono accontentarsi di essere arrivati alla seconda fase, ma essere soddisfatti della strada seguita per arrivarci. Ovvero con prestazioni frutto di un atteggiamento propositivo sui due lati del campo, in ogni momento e al cospetto di ogni avversario».

A Spirano, in una prestazione collettiva di buon livello, citazione di merito per la verve messa in campo da Luca Viscardi (4/5, 5 rimbalzi, 2 recuperi) e per l’ottima performance di Lorenzo Nichi (8/9 da due, 3/4 ai liberi, 9 rimbalzi).

U19/Un bel risultato e poco altro

Con Verdello una partita sotto tono che vale comunque la decima vittoria consecutiva

VISCONTI 87
VERDELLO 60
PARZIALI: 31-13, 15-20, 22-10, 19-17.
VISCONTI: Vismara 6, Menotti 8, Carminati 4, Penati 10, Villari 2, Bongiorno 8, Viscardi, Prestileo 8, Leoni 9, Del Prato 24, Nichi 2, Nozza 6. All: Marco Blasizza. Ass: Mario Ferrari.

BRIGNANO – In cuor loro, Marco Blasizza e Mario Ferrari speravamo di arrivare alla decima vittoria in modo diverso. In una serata che non sarà certo catalogata tra quelle indimenticabili, l’Under 19 “confeziona” una prestazione che di bello, diciamolo francamente, ha solo il risultato che vale il primato a quota 20 nel girone G della fase Silver.

Per il resto la squadra si è espressa solo a sprazzi (ed in quei frangenti ha saputo essere irresistibile) con l’unica differenza che le pause stavolta hanno di gran lunga superato i momenti in cui l’interruttore si è acceso, per dirla alla Blasizza.

«Giocare con l’atteggiamento di chi pensa di essere superiore è giocare con l’atteggiamento dei perdenti, perché ci si dimentica di portare in campo il meglio che si ha a disposizione sotto il profilo tecnico e caratteriale» ha sentenziato con la solita fermezza il coach di Visconti, Un Blasizza per nulla soddisfatto, ad esempio, del 23/51 da 2, del 7/20 da 3 ma, soprattutto, delle 21 palle perse. Perse, soprattutto per poca reattività.

La decima partita stagionale va in archivio quindi con un po’ più di sapore acre rispetto al solito. Ma anche rivedendo le immagini di quelle (purtroppo) poche azioni con le quali l’Under 19 del Visconti ha dimostrato che “se l’interruttore è acceso” c’è solo e soltanto da applaudire.

U17/Dieci leoni, una gran bella impresa

Romano Bianco si arrende ai ragazzi di Blasizza e Ferrari presi per mano da Edo Penati che “firma” 44 punti

VISCONTI 84
ROMANO BIANCO 78
PARZIALI: 25-19, 23-16, 14-22, 22-21.
VISCONTI: Nossa, Vismara, Corbetta 7, Turini 11, Penati 44, Conti, Bongiorno 20, Maccalli 2, Gambetti. All: Marco Blasizza. Ass: Mario Ferrari. Dir: Aronne Orsicolo.

BRIGNANO – «L’anima di questa squadra viene fuori pian piano sorretta dai propri leader tecnici ed emotivi»: è visibilmente soddisfatto Marco Blasizza, allenatore dell’Under 17 che sabato sera, in formazione rimaneggiatissima per assenze ed infortuni (solo 9 effettivi disponibili) si è presa la sportivissima rivincita al cospetto della quotata squadra del Romano Bianco.

Capitan Bongiorno e i suoi compagni sono scesi in campo con gli occhi giusti, decisi a dimostrare quanto fosse bugiardo il “-44” subito nel girone di andata: lo scorso 4 novembre l’U17 uscì sconfitta 94-50. Ma quel giorno, Edoardo Penati era assente per infortunio. Perché questo dettaglio? Perché al termine di una prestazione semplicemente maestosa, il numero 23 del Visconti ha scritto a referto proprio 44 punti (suo career high) con 15/19 da 2, producendosi anche in rimbalzi (6), recuperi difensivi (8, con “stoppatona” annessa…), prendendo letteralmente per mano una squadra che aveva solo bisogno di essere spronata.

Loris Bongiorno è stato altrettanto determinante, al di là dei 20 punti segnati, lottando su ogni pallone e mostrando una freddezza glaciale nei secondi finali, quando in lunetta (16/20 il totale) non ha sbagliato più nulla. Filippo Turini rientrato dopo tre settimane, ha mostrato di essere sulla via del completo recupero come dimostra la doppia cifra di punti. Andrea Corbetta ha svolto il suo compito in modo impeccabile, siglando oltretutto il canestro più importante della partita, quello che ha tarpato le ali alla rimonta di ospiti mai domi. Nella partita da “stropicciarsi gli occhi” lodevole l’impegno, la grinta e il senso di appartenenza messo in campo ogni secondo da Alessandro Nossa e Riccardo Gambetti, anch’essi al rientro da un infortunio. Dal solito concreto Filippo Vismara che ha gestito bene la pesante situazione falli dando manforte alla squadra. Da Ivan Conti e Giorgio Maccalli, i due 2008 lanciati nella mischia da Blasizza e che non si sono certo fatti intimorire esprimendo buona personalità.

«Abbiamo giocato il primo tempo migliore delle partite sin qui disputate – commenta il coach di Visconti – poi nel terzo abbiamo pagato un po’ di logica stanchezza. Ma nell’ultimo quarto, quando Romano si è fatta sotto, le facce dei miei ragazzi in campo non erano certo quelle di chi ha paura di perdere. Tutt’altro…».

DR2/Con Verdello sprint finale vincente

Gran carattere ancora una volta decisivo: dodicesima vittoria per il Visconti

VISCONTI 67
VERDELLO 62
PARZIALI: 15-14, 20-14, 15-15, 17-19.
VISCONTI: Rigon 16, Cedro, Penati, Brambilla, Spila 9, Ste. Leoni 1, Dam. Leoni 16, Seb. Leoni 2, Nisoli 9, Castellazzi 14, Nichi, Imeri. All: Boschi. Ass: Lanzeni. Prep. Atl: Comaschi.

BRIGNANO – Di una cosa possiamo andar certi: in maglia Visconti quest’anno gioca un gruppo di ragazzi che quanto a carattere e attributi sono già di categoria superiore.

Anche con Verdello, in una serata in cui non c’è stato feeling col canestro, il che ha permesso alla coriacea compagine avversaria di restare in partita sino alla fine (è andato agli ospiti il parziale del secondo tempo…), appena i ragazzi di coach Boschi hanno sentito il muro appoggiarsi alle loro spalle, hanno cambiato volto in difesa, non hanno sbagliato più nessuna scelta in attacco, ed hanno preso quella manciata di punti necessari per tagliare vittoriosamente il traguardo.

«Al di là dei numeri, che sono pur significativi – commenta Matteo Boschi – mi è spiaciuto vedere i volti spenti di alcuni dei nostri giocatori più rappresentativi. La nostra è una squadra che deve far leva sull’entusiasmo. È una squadra che deve andare in campo per assaporare il gusto di giocare a pallacanestro. Con Verdello ci siamo riusciti solo per pochi minuti. Ecco perchè la partita è rimasta in bilico sino alla fine. Dobbiamo fare tesoro di serate come questa».

MVP della serata è stato Luca Castellazzi autore di canestri importanti e che si distinto anche in difesa. Uscito solo alla vigilia della partita da un attacco influenzale (che gli ha impedito di allenarsi tutta la settimana), Davide Rigon ha comunque inciso sul match con 16 punti e 12 rimbalzi. Anche Damiano Leoni si è dato da fare in attacco, raggiungendo la doppia cifra pur con qualche errore di troppo. Daniele Nisoli avrebbe voluto essere più utile alla squadra e quando è stato in campo l’ha fatto molto bene. Peccato che i falli, fischiatigli contro con eccessiva fiscalità, gli abbiamo permesso di stare in campo meno del previsto. Dopo una prestazione non ai suoi livelli, Simone Spila ha messo la firma nel momento clou della partita piazzando il decisivo 4/4 dalla lunetta.

Valentina Carmeli in maglia Elvas: benvenuta

Classe 2004, ala piccola, arriva dalla Serie A2 del Basket Carugate

BRIGNANO – Secondo nuovo arrivo per la Serie B della Elvas Visconti Basket. Bel colpo quello messo a segno dalla près Paola Coita che pochi giorni dopo Rossella Torri, si è anche assicurata le prestazioni di Valentina Carmeli, ala piccola, classe 2004 già approdata alla corte di coach Stefano Fassina.

Nonostante la giovane età, Valentina Carmeli ha al suo attivo una più che interessante esperienza nei campionati senior, maturata in particolare nelle fila del Basket Carugate, società dalla quale proviene.

Con il club martesano, Valentina Carmeli ha esordito nel campionato di Serie A2 nella stagione 2020-2021. Oltre a quella del Basket Carugate, la nuova paladina della VB Family ha giocato il campionato di Serie B con la maglia del Team 86 Villasanta viaggiando a quasi 8 punti di media partita.

Valentina Carmeli ha iniziato l’attuale stagione al Basket Carugate (5 punti di media partita in Serie A2) ed ora è pronta a vestire il gialloblu della Elvas Visconti. Con le sue nuove compagne sarà chiamata ad una stagione che il club di Brignano vuole completare con la conferma del posto in categoria.

Benvenuta Valentina.

Rossella, benvenuta in VB Family

Ventidue anni, guardia ala, Rossella Torri entra a far parte del roster della Serie B femminile

BRIGNANO – Il volto nuovo e sorridente di Rossella Torri entra a far parte del roster della Serie B di Visconti Basket.

Classe 2001, 177 centimetri, guardia ala, ottima giocatrice e validissima allenatrice, Rossella Torri muove i suoi primi passi cestistici nel Costa Volpino.

Il passaggio a Ororosa è la tappa successiva di una positiva carriera che la vede in primo piano sia nei campionati giovanili (con il club orobico prende parte a due finali nazionali), sia nel basket “delle grandi”.

Il “battesimo” avviene già a 17 anni quando veste la maglia dell’Edelweiss Albino nella squadra che disputa il campionato di Serie A2. Resta ad Albino per 4 stagioni prima di optare per un impegno meno gravoso che le consenta di consolidare anche il percorso da coach.

Il campo è sempre la sua comfort-zone: inizia con Parre il campionato 2021-2022 che conduce alla media di quasi 10 punti a partita. Nella stagione successiva, Rossella Torri gioca di nuovo in Serie B con la BFM Milano.

Ha iniziato la corrente stagione tornando a Parre (8 punti di media partita) anche se già in estate c’era stato un primo contatto con la VB Family. Contatto che ora si è finalmente formalizzato.

Rossella Torri è già a disposizione di coach Stefano Fassina ed ha già avuto modo di conoscere le sue nuove compagne di squadra con le quali completerà la stagione regolare, fermamente intenzionata a garantire il suo contributo di tecnica ed esperienza.

DR2/La decima è un’altra grande impresa

Secondo tempo pirotecnico in casa della Caluschese: 47-28 e referto rosa

CALUSCHESE 66
VISCONTI 77
PARZIALI: 20-13, 18-17, 12-19, 16-28.
VISCONTI: Rigon 21, Del Prato 2, Brambilla, Spila 11, Ste. Leoni, Dam. Leoni 12, Seb. Leoni 14, Nisoli 5, Castellazzi 11, Imeri. All: Boschi, Lanzeni. Prep. Atl. Comaschi.

CARVICO – La decima vittoria del girone di andata valeva ben una grande impresa ed i ragazzi della DR2 hanno risposto “Presenti”, collezionando un referto rosa dal peso specifico non indifferente. Visconti arriva così alla pausa natalizia da capolista con 4 punti di vantaggio sul gruppone delle inseguitrici.

Grande impresa, dicevamo, che ad un certo punto sembrava assumere i contorni di quelle “Mission Impossible” che l’agente Ethan Hunt si è trovato ad affrontare nella celeberrima serie di film.

Per tutto il primo tempo, per mille motivi, i ragazzi di Boschi e Lanzeni hanno giocato col freno a mano tirato, trovandosi anche a dover rincorrere svantaggi in doppia cifra.

Dopo la pausa lunga, però, è iniziato lo show. Ancora una volta l’eccellente condizione fisica di Brignano ha fatto la differenza (premio Oscar per Riccardo Comaschi, please…). Alla Caluschese si accende la spia della riserva proprio quando Visconti accende il turbo. E così la “Mission” diventa possibilissima. Anche perché, nella giornata in cui a Davide Rigon (comunque firmatario di un ventello) e Daniele Nisoli non è concesso nemmeno di respirare (con il positivo Stefano Del Prato in campo nei minuti finali), c’è Simone Spila che quando il pallone pesa fa 2/3 da 2, 5 liberi consecutivi e altrettanti decisivi recuperi.

C’è Sebastiano Leoni che si accende con 6/6 ai liberi e la tripla che “spegne” la Caluschese.

C’è Damiano Leoni che ha qualcosa da farsi perdonare e si inventa due “magate” in mezzo all’area che fai solo se hai talento e atletismo.

C’è Luca Castellazzi “on fire” con 3/5 da due e con una bomba di quelle che lasciano il segno…

C’è Matteo Brambilla, con la bacchetta del direttore d’orchestra tra le mani sempre pronto a “mettere a posto la squadra” chiamando schemi d’attacco e di difesa.

Ci sono capitan Andrea Cedro, Stefano Leoni, Daniele Imeri e Luca Menotti con le scarpe ben allacciate ed il sovramaglia da togliere non appena chiamati in causa anche solo per un minuto, un’azione, un passaggio. Perché il livello dell’intensità non scenda mai.

C’è insomma un gruppo di ragazzi che gioca da grande squadra, capace di trasformare la strada in salita in un tappeto rosso sul quale andare in passerella.

La decima vittoria è cosa fatta, il primato anche, l’entusiasmo di squadra e tifosi è palpabile: un Natale più bello, forse, era difficile da immaginare. Ma è solo un tassello. Per il mosaico completo, l’appuntamento è con l’anno nuovo…

UNDER 17/Immediato riscatto con Romano Blu

Convincente prestazione e ritorno alla vittoria per i ragazzi di Marco Blasizza

VISCONTI 77
ROMANO BLU 46
PARZIALI: 20-14, 16-12, 28-10, 13-10.
VISCONTI: Vismara 5, Pagnoncelli 11, Corbetta 6, Turini 20, Penati 18, Conti, Bongiorno 11, Maccalli 2, Cavalli 4. All: Marco Blasizza.

BRIGNANO – Convincente vittoria per l’Under 17 che sabato sera ha superato Romano Blu nella sfida tra pari classifica. I ragazzi di Marco Blasizza ci impiegano un tempo per prendere le misure alla squadra di Raffaele Braga che ha destato una più che buona impressione. Dal secondo quarto in poi, i “gialli” di casa mettono in campo più concentrazione alle due latitudini ed iniziano a scavare il solco. È dopo la pausa lunga, però, che capitan Edo Penati (18 punti, 6 rimbalzi, 8 recuperi, 7 assist) alza il volume della radio e ben sostenuto da tutti i compagni, mette a referto un parziale da 28-10 chiuso col “triplone” da distanza siderale segnato dall’ottimo Filippo Vismara (5 punti, 4 rimbalzi e 3 recuperi) sulla sirena per il 64-36. L’ultimo quarto della partita ben diretta dal signor Ravizza, vive in totale garbage time. Filippo Turini ne approfitta per arrotondare a 20 il suo bottino personale, Eric Pagnoncelli firma la sua miglior prestazione con 11 punti e 5/6 al tiro, Tommaso Cavalli si fa spazio sotto le plance, Giorgio Maccalli si muove con promettente personalità, Andrea Corbetta piazza un paio di “magate” in penetrazione e Loris Bongiorno, pur condizionato troppo presto dai falli, chiude in territorio positivo una partita che aveva iniziato con un primo tempo da 9 punti e un solo errore al tiro. Non scrive punti a referto Ivan Conti ma il 2008 sta sfruttando sempre meglio il minutaggio concessogli da coach Blasizza.

TOP JUNIOR/Prova generosa, ma non basta

Con solo otto effettivi per assenze varie, i ragazzi di Mario Ferrari si complicano la vita nel terzo quarto

BASKET OSIO SOTTO 66
VISCONTI BRIGNANO 58
PARZIALI: 14-19, 17-12, 16-8, 19-19.
VISCONTI: Prestileo 11, Viscardi 12, Villari 14, Legramandi 13, Carminati 6, M. Orsicolo 2, Cazzaniga, Tommasoni. All: Mario Ferrari. Dir. Aronne Orsicolo.

OSIO SOTTO – Decimata da assenze varie, la Top Junior cade con gli onori a Osio Sotto. Gli otto effettivi a disposizione di Mario Ferrari hanno tenuto il campo più che egregiamente, pagando a caro prezzo l’unico passaggio a vuoto: nel terzo quarto, qualche conclusione affrettata più del dovuto ha permesso ai padroni di casa di piazzare il break di 16-8 che alla fine risulterà essere quello decisivo.

Tra le note liete la conferma di Luca Viscardi 14 punti con 6/7 oltre a 4 rimbalzi e 7 recuperi e la solita prestazione “sostanziosa” di Tommy Carminati che segna solo 6 punti ma riempie il suo score con 11 rimbalzi e 10 recuperi. In doppia cifra chiudono anche Giovanni Prestileo stavolta condizionato dai falli, Lorenzo Villari e Nicolò Legramandi.

U19/La “Gatti” si colora di gialloblu

I ragazzi di Marco Blasizza si impongono anche nel derby con la SBT giocato a Treviglio

SBT TREVIGLIO 56
VISCONTI BRIGNANO 62
PARZIALI: 15-14, 9-18, 19-19, 12-10.
VISCONTI: Menotti 5, Carminati 6, Turini 2, Penati 18, Villari, Bongiorno 4, Prestileo 2, Leoni 7, Del Prato 9, Nichi, Nozza 3, Lazzarini 6. All: Marco Blasizza.

TREVIGLIO – «È molto apprezzabile la tenacia con la quale i ragazzi hanno cercato la vittoria. Sappiamo benissimo che potevamo chiuderla prima e che solo nostri errori ci hanno impedito di farlo». È come al solito lucida l’analisi di coach Marco Blasizza fatta al termine della meritata vittoria dell’Under 19 nel derby di ritorno con la SBT Treviglio, giocato giovedì sera alla palestra “Gatti”. Capitan Lazzarini e i suoi compagni hanno costantemente avuto in mano le redini dell’incontro ma, stavolta, non hanno saputo dare il colpo del kappao. Qualche imprecisione in difesa e troppi errori in agevoli appoggi da sotto, hanno impedito a Brignano di ampliare il vantaggio, consentendo all’ottima squadra di casa di restare sempre in scia.

Dopo un avvio un po’ al rallentatore, i ragazzi di Blasizza cominciano a fare fatturato in attacco, costruendo break ai quali, come detto, non danno continuità. All’inizio del terzo quarto sembra la volta buona. Edo Penati si carica sulle spalle la squadra segnando dieci punti consecutivi. Poi però la luce si spegne, Sbt si rifà pericolosamente sotto prima che Nick Nozza esegua la tripla salutata con un fragoroso applauso dal pubblico di fede brignanese.

L’equilibrio procede sino alla fine. Penati completa la sua ottima prova, costringendo Sbt al fallo e capitalizzando la situazione favorevole con 6/6 dalla lunetta. Sempre dalla lunetta è Igor Lazzarini a mettere il punto esclamativo sulla vittoria.

Anche questa volta, tutti i giocatori a referto hanno dato il loro contributo all’esito finale, forti della crescente convinzione che si può essere utili alla causa applicandosi in difesa o mettendo i compagni nelle migliori condizioni per andare a canestro.

Da segnalare altresì il rientro in campo di Lorenzo Nichi dopo l’infortunio: pochi ma importanti minuti nel percorso verso il pieno recupero.

Referto rosa quindi, nell’ultimo impegno del 2023, chiuso con il primo posto nel girone G e 4 punti di vantaggio sui più immediati inseguitori.

TOP JUNIOR/Un altro referto rosa in bacheca

I ragazzi di Marco Blasizza prendono il largo grazie ad un ottimo secondo tempo

VISCONTI 79
SGB AGNADELLO 58
PARZIALI: 20-12, 15-15, 22-10, 22-21.
VISCONTI: Prestileo 15, Viscardi 2, Lazzarini 14, Legramandi 6, Carminati 13, Cazzaniga, Corbetta 2, Vismara 7, Nozza 20. All: Marco Blasizza.

BRIGNANO – La Top Junior del Visconti mette a reddito anche la seconda partita casalinga consecutiva, ottenendo il referto rosa al termine del match giocato al palazzetto dello sport col San Giovanni Bosco Agnadello.

Gli ospiti sorprendono Brignano nei primi minuti al punto che coach Blasizza deve “toccare le corde” dei suoi ragazzi che rispondono “presente”, ribaltano il parziale, e da quel momento non si voltano più indietro, pur al cospetto di una squadra mai doma e in serata di vena nel tiro da tre (sette triple alla fine, con Filippo Uberti in particolare evidenza). Dopo la pausa lunga, capitan Prestileo si mette in proprio, segna dieci punti in un amen dando il primo scossone al punteggio. Nel quarto finale sarà invece l’indiavolato Niccolò Nozza a perforare la retina siglando il suo personalissimo “ventello”. Di rilievo anche la prova di Tommaso Carminati, autore di incredibili recuperi difensivi e di sortite in attacco che l’hanno spesso portato in lunetta. Efficace anche la prova di Igor Lazzarini, che ha saputo farsi largo sotto le plance chiudendo in doppia cifra, e Filippo Vismara attentissimo in difesa ed essenziale in attacco.

DR2/Nona vittoria e titolo d’inverno

Battendo Pedrengo, Visconti consolida il primato. Cresce l’entusiasmo dentro e attorno alla squadra

VISCONTI 79
PEDRENGO 70
PARZIALI: 20-27, 28-14, 13-12, 18-17.
VISCONTI: Rigon 12, Del Prato, Menotti, Cedro 2, Brambilla 3, Spila 12, Ste. Leoni 2, Dam. Leoni 22, Seb. Leoni 14, Nisoli 8, Castellazzi 4, Imeri. All: Boschi, Lanzeni. Prep. Atl. Comaschi. Dir. Venturati.

BRIGNANO – Dieci partite, nove vittorie ed un primato che nessuno potrà scalfire nel girone di andata. Il tutto con la cornice di un crescente entusiasmo che certifica come la squadra abbia già colpito nel segno, ravvivando la passione e l’entusiasmo della Brignano baskettara.

Già, perché sarà pure simbolico il titolo di campione d’inverno, ma intanto certifica la solidità di un gruppo di giocatori che sta pienamente rispondendo alle attese.

Venerdì sera, nell’ultima apparizione casalinga del 2023, Visconti ha dovuto fare da spettatore solo in un quarto, il primo, durante il quale Pedrengo si presenta con sei triple e il +7 del 10’. Avessero continuato così gli ospiti, probabilmente saremmo qui a parlare di un risultato diverso. Col passare dei minuti del secondo quarto, però, si è subito capito che la partita avrebbe preso ben altra piega: sistemata la difesa, capitan Cedro e i suoi compagni hanno reso la stessa moneta agli ospiti: Rigon, Damiano e Sebastiano Leoni hanno firmato il contro break di 28-14, suggellato da Simone Spila, il miglior “tiroliberista” del campionato (8/10 anche stavolta).

Dopo la pausa lunga, è continuata lo “show in famiglia” tra l’eccellente Damiano Leoni (7/12 da 2, 5/6 ai liberi) ed il fratello Sebastiano che ha tenuto dietro Pedrengo con la ritrovata, e confermata, verve da tre punti. Che dire poi di Daniele Nisoli: reduce dai postumi dell’influenza ha portato in campo tutto il suo “spessore” tecnico e caratteriale con 4/5 da due e 7 rimbalzi catturati.

Visconti è soprattutto gruppo coeso e, assieme ai già citati, ci sono stati gloria ed applausi per chi, magari anche solo con un canestro, ha “prodotto fatturato”, avvicinando la squadra alla meritata vittoria.

«Avanti così, tutti insieme» ha detto coach Matteo Boschi al termine, non nascondendo la soddisfazione per l’ennesima prova di maturità e disponibilità offerta da tutto il gruppo.

UNDER 19/Settimo sigillo a Trezzo

Ottima prova corale dei ragazzi di Blasizza e Ferrari che chiudono l’andata da imbattuti

AURORA TREZZO 49
VISCONTI BRIGNANO 83
PARZIALI: 11-14, 12-21, 13-27, 13-20.
VISCONTI: Menotti 10, Carminati 6, Turini, Penati 14, Bongiorno 6, Viscardi 3, Prestileo 10, Leoni 15, Del Prato 15, Lazzarini 4. All: Marco Blasizza, Mario Ferrari.

TREZZO – E sono sette… L’Under 19 del Visconti chiude il girone di andata senza sconfitte espugnando anche il campo dell’Aurora Trezzo.

Ancora una volta l’ottima gestione dei dieci giocatori iscritti a referto ha fatto la differenza, confermando come tutti si sentano parte del progetto e siano “sul pezzo” quando c’è da mettere i sigilli sulla partita.

A Trezzo, dopo un primo tempo giocato a sprazzi, Brignano ha alzato il volume della prestazione dopo la pausa lunga, piazzando 47-26 di parziale e scavando un solco invalicabile per i padroni di casa.

La differenza l’ha fatta soprattutto la difesa con i recuperi di Edo Penati (per lui doppia doppia da 14 punti e 10 recuperi) i rimbalzi di Stefano Del Prato (9 in una serata “normale” al tiro), Igor Lazzarini (8) e Tommaso Carminati (4). In attacco ha cercato da farsi largo Stefano Leoni, penalizzato da un metro arbitrale che non l’ha per nulla tutelato. In evidenza Giovanni Prestileo autore anche di un paio di assist “da urlo”. Tra le tante note positive della serata trezzese anche la splendida perfomance dalla lunetta: 17/18, a testimonianza dell’alto livello di concentrazione espresso da Luca Menotti e dai suoi compagni.

TOP JUNIOR/La capolista messa kappao

Referto rosa che vale per i ragazzi di Mario Ferrari. Terzo quarto col turbo: Gorlago battuto

VISCONTI BASKET 63
PRO BASKET GORLAGO 59
PARZIALI: 19-19, 14-18, 18-8, 12-14.
VISCONTI: Pagnoncelli 3, Cazzaniga, Carminati 5, Viscardi 2, Prestileo 15, Villari 11, Legramandi 17, Tomasoni, Cavalli 2, Harkaoui, Lazzarini 8. All: Mario Ferrari. Dir. Aronne Orsicolo.

BRIGNANO – Referto rosa al PalaTenda per i Top Junior del Visconti. Con una prestazione lodevole sotto il profilo dell’intensità, il gruppo 2005-2008 affidato alle sapienti mani di Mario Ferrari, ha avuto la meglio sulla più esperta squadra di Gorlago, prima in classifica e scesa in campo con giocatori del 2002-2003 e 2004.

Nella prima parte della gara ben diretta dal signor Ka di Verdello, i ragazzi in maglia gialla sono rimasti a galla, cercando di “leggere” la partita che ha visto gli ospiti imporre il loro gioco più “fisico” ed efficace nel tiro da tre punti.

Dopo la pausa lunga, però, guidati da capitan Giò Prestileo e con le ficcanti iniziative di Nicolò Legramandi e Lorenzo Villari i ragazzi di casa piazzano l’allungo vincente, anche perché nel pitturato Igor Lazzarini e Tommaso Carminati fanno “sentire” la loro presenza. Coach Ferrari coinvolge tutti i ragazzi iscritti a referto, ottenendo buone risposte. Il vantaggio acquisito viene ben gestito sino alla sirena finale che sancisce la meritata affermazione di Brignano, la terza in sei partite giocate.

Una doverosa annotazione. Nel match di andata, in formazione rimaneggiata, Visconti aveva perso a Gorlago 81-39. La sportivissima “vendetta” è servita.

DR2/Capitan “Seba” c’è: e sono otto…

Cuore e tenacia nella emozionante vittoria a Cassano. Straordinaria prova di Simone Spila

NPDA CASSANO 62
VISCONTI 64
PARZIALI: 15-15, 16-18, 19-15, 12-16.
VISCONTI: Rigon 13, Del Prato 2, Menotti, Cedro, Brambilla 3, Spila 19, Ste. Leoni 1, Dam. Leoni 12, Seb. Leoni 6, Nisoli 5, Castellazzi 3, Imeri. All: Boschi. Ass: Lanzeni. Prep. Atl: Comaschi.

CASSANO D’ADDA – «Devi sapere che puoi vincere. Devi pensare che puoi vincere. Devi sentire che puoi vincere». Così disse un giorno Ray Sugar Leonard, uno dei più grandi pugili di tutti i tempi. Concetti che calzano a pennello sulla nuova emozionante ed esaltante prestazione della DR2 di coach Boschi e Lanzeni, caparbiamente vincitori della avvincente sfida con l’ottima squadra di Cassano d’Adda che sino all’ultimo ha cercato di mettere il bastone tra le ruote alla capolista brignanese. Una partita che ha tenuto “incollati al parquet” giocatori, staff e spettatori sino a tre secondi dalla sirena quando dalle mani di capitan Sebastiano Leoni è partito il tiro da tre punti che ha fatto esplodere la gioia per una vittoria pesantissima, l’ottava su nove partite disputate.

Una vittoria che ha il volto proprio di capitan Seba: tre quarti giocati al di sotto delle attese ma che quando il pallone pesava quintali, ha estratto dal cilindro due conclusioni dai 6,75 che sono risultate essere quelle decisive.

Una vittoria che ha il volto di Simone Spila, MVP del match senza alcun dubbio, il giocatore che si è preso sulle spalle la squadra nel momento più difficile con scelte intelligenti ma, soprattutto, con l’eccellente 16/17 ai tiri liberi che rappresenta gran parte del fatturato offensivo della squadra.

Una vittoria che ha il volto di tutti i giocatori presenti a referto che, pur a corrente alternata, hanno avuto il “lampo” che ha inciso sul risultato finale: gli 11 rimbalzi di Davide Rigon (doppia doppia con 13 punti), i due tiri pesanti di Damiano Leoni, la concreta presenza di Daniele Nisoli (2/3 al tiro, 7 rimbalzi, 3 recuperi ed un fallo, purtroppo il quinto, che gli è stato attribuito per errore…).

Una vittoria che ha il volto di Riccardo Comaschi, il preparatore che sta svolgendo un lavoro certosino con la squadra. Anche stavolta, quando agli altri si accende la spia della riserva, i “nostri” hanno ancora “carburante” a sufficienza per tenere alto il ritmo e presentarsi puntuali all’appuntamento col referto rosa.

Una vittoria che ha il volto di Matteo Boschi e Michele Lanzeni: sanno benissimo di avere a disposizione un gruppo di giocatori “ricettivi” e sanno sempre “toccare le corde giuste”. La classifica è lo specchio di una crescita che sin qui è stata costante e che non ha ancora raggiunto il suo apice.

Una vittoria, infine, che ha il volto di tutte quelle persone che, in una palestra rumorosa e tambureggiante, hanno intonato a gran voce il nome del Visconti, facendo sentire la loro presenza ai ragazzi nel momento più complesso della serata cassanese. Se uno degli obiettivi di inizio stagione era quello di ricreare interesse ed entusiasmo attorno alla squadra, anche in questo senso è un Visconti da primo posto.

L’ultimo pensiero è per Andrea Cedro: chiamato all’ultimo secondo per l’improvviso attacco influenzale di Edo Penati, ha finalmente riassaporato il campo dopo il lungo infortunio. Nella faretra, adesso, coach Boschi si ritrova con una preziosissima freccia in più.

UNDER 19/Dopo l’intervallo è Visconti-Show

Incredibile performance dei ragazzi di Blasizza e Ferrari che strapazzano Ciserano con il parziale di 53-14

VISCONTI 96
CISERANO 46
PARZIALI: 17-14, 26-18, 30-6, 23-8.
VISCONTI: Pagnoncelli 6, Menotti 17, Turini 6, Penati 10, Carminati 3, Prestileo 3, Viscardi 4, Leoni 11, Bongiorno 18, Del Prato 11, Nozza 7, Lazzarini. All: Blasizza, Ferrari.

Nella collezione 2023-2024, l’Under 19 del Visconti confeziona il miglior secondo tempo degli ultimi tempi e mette in bacheca la sesta vittoria stagionale su altrettante partite giocate.

La difficile partita con l’ostico e fisico Ciserano, si risolve a favore del Visconti che dopo la pausa lunga sale prepotentemente di livello in difesa ed in attacco, facendo letteralmente il vuoto: 53-14 il parziale complessivo degli ultimi due tempi per il “+50” finale.

I continui cambi di difesa chiamati da coach Blasizza e ben interpretati dai suoi ragazzi, mandano in tilt gli ospiti e producono il fatturato di 13 palle recuperate. Dall’altra parte del campo, invece, Brignano rasenta la perfezione. Dopo l’intervallo, nel tiro da due si segnalano il 4/4 di Del Prato, il 3/3 di Penati, il 2/2 di Pagnoncelli, Turini, Bongiorno e Nozza. Uno show difensivo ed offensivo particolarmente gradito dal pubblico.

La partita è rimasta in equilibrio solo nel primo quarto. Poi il Visconti ha dato uno scossone prima dell’intervallo, tenendosi il meglio, come detto, per la seconda parte della gara ben arbitrata da Elitropi.

Anche stavolta coach Blasizza coinvolge tutti e dodici i ragazzi iscritti a referto, fiducia ripagata (al di là degli aspetti puramente numerici dei punti segnati), dalla concreta presenza in campo di Eric Pagnoncelli, dal gran lavoro di Tommaso Carminati sotto le plance, dalla ritrovata vivacità di Luca Viscardi e dal miglior Nicolò Nozza della stagione. Lo sprint finale porta la firma dei due Under 17 Edoardo Penati e Loris Bongiorno, col primo che assiste (sette i passaggi vincenti del numero 23 nel corso della partita) il secondo in tre azioni pressoché consecutive permettendogli così di essere il top scorer della partita con 18 punti, ben imitato da Luca Menotti che chiude a quota 17 con 3/6 da tre, 3/5 da due e 2/2 ai liberi.

U17 maschile/A Calcinate arriva il tris

Terza vittoria consecutiva per una squadra che evidenzia miglioramenti individuali e nel gioco d’insieme

CALCINATESE 39
VISCONTI 77
PARZIALI: 8-16, 10-29, 8-17, 13-15.
VISCONTI: Vismara 3, Pagnoncelli 9, Corbetta 10, Turini 12, Penati 10, Conti 2, Bongiorno 16, M. Orsicolo 5, Gambetti 6, Cavalli 4. All: Blasizza, Ferrari. Dir. A. Orsicolo.

CALCINATE – Dopo Dalmine e Ciserano, l’Under 17 mette nella casella delle vittorie anche Calcinate, terza tappa di un percorso di crescita evidente. I ragazzi allenati da Marco Blasizza e Mario Ferrari stanno mettendo in fila una serie di prestazioni molto positive sotto il profilo dell’atteggiamento e del gioco collettivo, particolare quest’ultimo non trascurabile se si considera che il gruppo è composto da giocatori provenienti di precedenti e diverse esperienze cestistiche.

Giocare di squadra è sempre meno un tentativo, e sempre più un punto di partenza. A Calcinate, nella partita ben diretta dall’arbitro Micheletti, il Visconti ha messo subito in chiaro le cose. L’ampio minutaggio concesso da coach Blasizza ai dieci giocatori messi a referto, non ha influito sulla marcia, sicura e spedita, verso la vittoria. I sedici assist complessivi (8 Penati, 3 Corbetta) sono la più eloquente testimonianza di come i giocatori si siano cercati in campo. Tante le prestazioni più che sufficienti. “In gas” Loris Bongiorno con 7/8 da 2, ficcanti le entrate a canestro di Andrea Corbetta (4/6 da 2), generosa la prova di Ivan Conti con 6 rimbalzi difensivi catturati, molto positivo Eric Pagnoncelli con 3/5 da sotto e 7 rimbalzi, da applausi la partita di Riccardo Gambetti sempre più a suo agio in campo con 6 punti, 6 rimbalzi, 2 assist.

DR2/Basket champagne ed un piccolo brivido

Settima vittoria stagionale per il Visconti che entusiasma il pubblico con gran gioco ed emozioni

VISCONTI 82
ALTO SEBINO 66
PARZIALI: 21-14, 27-18, 19-15, 15-19.
VISCONTI: Rigon 11, Menotti, Penati 2, Brambilla 9, Spila 15, Ste. Leoni 6, Dam. Leoni 10, Seb. Leoni 12, Nisoli 6, Castellazzi 11, Lazzarini, Imeri. All: Boschi. Ass: Lanzeni. Prep. Atl.: Comaschi.

BRIGNANO – Le squadre “vere” si vedono quando rendono semplici le partite e quando escono a testa alta dai momenti più complicati. La DR del Visconti, nell’elettrizzante venerdì sera vissuto davanti al pubblico di casa, ha ben rappresentato il concetto appena espresso.

Da squadra “vera” (come peraltro testimoniano i numeri che vedono Brignano in testa alla classifica del girone Est A) con una prova autoritaria, il Visconti ha sciorinato basket champagne nei primi tre quarti, costruendo vantaggi sempre più consistenti sino al 67-47 del 30’, esatto specchio di quanto di bello sono riusciti a presentare sul parquet i ragazzi di coach Boschi.

Una pallacanestro da applausi: attenti in difesa, dopo aver preso le misure ad una avversaria che ha dimostrato di valere più di quanto dica la classifica, capitan Seba Leoni e compagni hanno preso il largo proponendo un “ventaglio” di soluzioni offensive diverse tra loro ma comunque e sempre di alto livello.

Da squadra “vera”, Brignano ha rialzato la testa dopo un avvio di quarto quarto da incubo, con un parziale negativo di 15 punti che, di fatto, ha permesso agli ospiti di riaprire una partita che sembrava già affidata agli archivi. In quel preciso momento, però, con carattere, intelligenza e cuore, la squadra ha ripreso il timone della nave e l’ha condotta felicemente in porto con un contro break che ha sancito il +16 finale e meritandosi così il convinto applauso dei presenti.

In una prova corale di spessore, citazione di merito sia consentita per Sebastiano Leoni, Daniele Nisoli, Simone Spila e Luca Castellazzi.

Sebastiano Leoni ha fatto “lievitare” i galloni di capitano confezionando una prova da 4/4 da tre punti e grande difesa. Daniele Nisoli è ormai una sentenza, tale e tanto è il livello garantito e che va ben oltre i punti segnati (6 con 3/5), i rimbalzi (6), le palle recuperate (3) e, da perfetto uomo squadra, gli assist (4). Simone Spila ha messo in campo fosforo, atletismo e mentalità vincente producendo 15 punti con (4/5 da 2 e 1/1 da 3) recuperando 4 palloni e prendendo anche 3 rimbalzi. Quanto a Luca Castellazzi, il coefficiente tra i minuto giocati e l’apporto che sa garantire alla squadra è tra i più alti di tutta la categoria.

Dulcis in fundo è arrivato l’esordio di Igor Lazzarini in prima squadra: è il sesto Under schierato in DR2 in questa stagione, testimonianza diretta che la filosofia Visconti ha radici solide.

U19/Questa vale un po’ di più…

Grande prova dei ragazzi di Blasizza e Ferrari che vincono la sfida al vertice in casa di Romano

ROMANO 72
VISCONTI 81
PARZIALI: 18-16, 19-21, 18-20, 17-24.
VISCONTI: Menotti 15, Carminati 10, Turini 7, Penati 8, Villari, Bongiorno 5, Leoni 10, Del Prato 11, Nozza 3, Lazzarini 12. All: Marco Blasizza, Mario Ferrari.

MARTINENGO – Talento, tenacia, senso di appartenenza: l’Under 19 del Visconti crea il “cocktail” giusto ed ottiene una vittoria che vale un po’ più delle altre. Sia perché ottenuta in casa di una delle favorite del girone, Romano Basket, sia perché i ragazzi di Marco Blasizza e Mario Ferrari, già privi di Lorenzo Nichi, Giovanni Prestileo e Luca Viscardi, con Lorenzo Villari a referto ma condizionato da un problema alla caviglia, hanno dovuto ben presto rinunciare a Stefano Del Prato ed hanno dovuto fare i conti con un metro arbitrale che, senza voler gettare la croce addosso a nessuno, ha sollevato non poche perplessità.

Ciononostante, in campo, capitan Lazzarini e i suoi compagni hanno disputato una partita encomiabile sotto il profilo dell’intensità e della caparbietà, prendendo più volte vantaggi nel corso dell’avvincente match e consolidando quello più importante che ha permesso a Brignano di prendere definitivamente il largo negli ultimi 10’ di gioco.

Prova corale di alto livello, con cinque giocatori in doppia cifra e con un rendimento che si è mantenuto costante a prescindere da chi stava calcando il parquet di Martinengo. A bilancio c’è l’atteso contributo di Luca Menotti al tiro (15 con 3/6 da tre), di Edoardo Penati agli assist (6 oltre a 8 punti con 2/2 da due), di Stefano Leoni da 10 punti, 5 rimbalzi e 3 recuperi, di Tommy Carminati da 10 punti (3/6 da 2 e 1/1 da 3). Ma c’è il graditissimo contributo di capitan Igor Lazzarini (12 punti con 3/3 da 2 oltre a 7 rimbalzi e 3 recuperi), di Filippo Turini (7 punti e 5 falli subiti nell’ultimo quarto), di Loris Bongiorno (5 punti, implacabile in difesa con 3 recuperi e 2 rimbalzi) e di Nick Nozza autore tra l’altro del tiro da tre che ha consolidato il break vincente. Quanto a Stefano Del Prato è stato un peccato vederlo in panchina perché aveva iniziato con un promettente 4/7 da sotto oltre a 5 rimbalzi e 4 recuperi.

Da applausi il sostegno dei tifosi presenti numerosi in tribuna e sempre più ben calati nel ruolo di “sesto uomo”.

«Faccio i miei complimenti a tutti i ragazzi – ha detto coach Blasizza al termine – per la maturità dimostrata nella gestione di una partita che per diversi aspetti non era facile. Una gran bella prova. Bravi davvero».

TOP JUNIOR/Primo quarto da dimenticare

Solo tre punti nei 10’ iniziali per il Visconti che cede il passo al Valcavallina

VALCAVALLINA 63
VISCONTI 44
PARZIALI: 14-3, 19-13, 15-15, 15-13.
VISCONTI: Pagnoncelli, Cazzaniga, Corbetta 5, Viscardi 2, Prestileo 6, Orsicolo, Legramandi 19, Tommasoni, Nozza 8, Harkaoui 4. All: Blasizza. Dir. Orsicolo.

Un primo quarto da dimenticare in fretta, lungo il quale lo zero iniziale è stato mosso solo dal tiro da tre di Nicolò Nozza, ha condizionato l’esito della partita che i Top Junior hanno giocato e perso a San Paolo d’Argon con il Valcavallina. Squadra esperta quella di casa, imbottita di 2002 e 2003, che acquisito il vantaggio e consolidatolo nel secondo quarto (33-16 alla pausa lunga) ha poi gestito il ritorno dei ragazzi di Marco Blasizza che nei due successivi tempi non hanno affatto demeritato.

Promettente esordio stagionale per Nicolò Legramandi con una doppia doppia da 19 punti e 10 rimbalzi, ben sostenuto dal già citato Nozza che ha chiuso con 2/4 da tre, 5 rimbalzi e 4 recuperi (e qualche errore da sotto che avrebbe reso ancora migliore la prova…).

ESORDIENTI BIG/Quelle sconfitte che servono per crescere

VISCONTI 6
AZZANO 10
PARZIALI TEMPI: 10-15, 6-21, 7-21, 13-5.

BRIGNANO – «Non si può decidere come e quando perdere, però si può decidere come reagire per vincere la prossima volta».

«Bisogna togliere pressione ai giocatori, non sono macchine, non possono fare tutto e sempre bene».

Due frasi che sono state pronunciate da due dei più celebri allenatori di pallacanestro: Pat Riley la prima e Zeljko Obradovic la seconda. Due frasi in cui sono espressi concetti che vanno bene per qualsiasi categoria.

Anche per gli Esordienti Big del Visconti che sono usciti con i musi lunghi dalla partita persa con i parietà dell’Azzano che sono apparsi più “sul pezzo” rispetto ai viscontini . In uno sport basato anche sugli errori, qual è la pallacanestro, i ragazzi allenati da Matteo Boschi e Guido Rossoni devono assolutamente ritrovare il sorriso e la motivazione, per tornare in palestra, lavorare sodo e migliorare. Sapendo di avere davanti a loro una prateria di cose da imparare. Perché per diventare campioni ci sarà tempo. Oggi conta di più imparare la pallacanestro.

La storia del basket insegna che nei momenti più complicati, fidarsi dei propri allenatori e dei propri compagni è l’unica cosa che va fatta. Come disse Magic Johnson: «Non domandare che cosa può fare per te la squadra. Domanda che cosa puoi fare tu per la squadra».

UNDER 17/Grande prova di carattere, Ciserano ko

I ragazzi di Blasizza e Ferrari rispondono colpo su colpo ai favoriti ospiti e piazzano l’allungo nel finale

VISCONTI 59
CISERANO 54
PARZIALI: 15-17, 16-15, 11-9, 17-13.
VISCONTI: Nossa 3, Vismara 2, Corbetta 3, Turini 20, Penati 14, Conti, Bongiorno 10, M. Orsicolo 5, Gambetti 2, Cavalli. All: Blasizza, Ferrari. Dir. A. Orsicolo.

BRIGNANO – Seconda vittoria per gli Under 17 del Visconti e stavolta è un successo che vale doppio. Al cospetto della quotata squadra di Ciserano, i ragazzi dei coach Blasizza e Ferrari hanno portato in campo evidenti progressi sotto ogni profilo, garantendo nell’arco dei 40′ di gioco ben diretti dal giovane arbitro Marco Zampoleri, intensità e grande carattere. L’iniziale tentativo di fuga degli ospiti è stato tamponato dal miglior Filippo Turini dell’anno (alla fine firmerà un “ventello”) intenzionato a non sfigurare davanti ai suoi amici vestiti con la casacca avversaria (“Filo” è di Ciserano…).

Recuperato lo svantaggio grazie anche a Marco Orsicolo e Loris Bongiorno, la partita è proseguita su binari di estremo equilibrio (32-31 Ciserano alla paura lunga, 42-41 Visconti dopo 30′).

All’inizio dell’ultimo quarto si accende Edoardo Penati, per la prima volta con i galloni del Capitano. In 3 minuti il numero 23 recupera 3 palloni, segna 11 punti e porta la squadra sul “+10”, ben supportato dal tiro da tre di Alessandro Nossa che tiene a distanza gli ospiti. I ragazzi di casa chiudono la via del canestro. Ciserano non segna più su azione, accorciando parzialmente le distanze solo dalla lunetta.

«Una vittoria inaspettata – è il commento di Marco Blasizza – e quindi ancora più gradita. Dobbiamo lavorare ancora molto, ma sono molto fiducioso perché ogni volta vedo progressi. Vittorie come queste fanno benissimo al morale. Sarà più bello stare in palestra ed allenarsi ancora meglio in vista dei prossimi impegni».

DR2/Il Visconti colora di gialloblu il “PalaSpirà”

Prestazione temeraria dei ragazzi di Boschi e Lanzeni che espugnano Spirano e restano in testa alla classifica

MAFALDA SPIRANO 72
VISCONTI BRIGNANO 81
PARZIALI: 26-18, 14-21, 15-17, 17-25.
VISCONTI: Rigon 19, Del Prato, Menotti, Penati, Brambilla 4, Spila 6, Ste. Leoni 1, D. Leoni 11, Seb. Leoni 15, Nisoli 11, Castellazzi 14, Imeri. All: Boschi, Lanzeni. Prep. Atl: Comaschi.

SPIRANO – Ci sono partite che “lasciano il segno” più di altre. Partite il cui esito va oltre i punti messi in classifica e il referto rosa da riporre nella bacheca dei successi.

La vittoria che Brignano ha ottenuto venerdì sera al “PalaSpirà” appartiene a questa categoria “speciale”. Nella sfida al vertice tra le due capolista del girone Est A della Divisione Regionale 2, il Visconti ha messo in campo una abnegazione, uno spirito di squadra ed una determinazione che sono state premiate.

Affermazione che vale di più, aggiungiamo, se si pensa che poco dopo 2 minuti del primo quarto, coach Boschi chiama time out col tabellone che segna 10-0 per i padroni di casa. Col passare dei minuti, però, inizia un’altra partita. Brignano chiude a “-8” il quarto iniziale, arriva a “-1” alla pausa lunga, va a “+1” dopo il terzo tempo e poi innesta il turbo negli ultimi 10 chiuso col parziale di 25-17.

È il Visconti di capitan Sebastiano Leoni, 15 punti ed una pericolosità offensiva costante.

È il Visconti di Daniele Nisoli, 11 punti, MVP assoluto del derby, giocatore che unisce una grande intelligenza cestistica ad una costante presenza nei momenti più importanti.

È il Visconti di Luca Castellazzi, 14 punti, protagonista di una prova a tratti devastante in attacco (3/3 da 3) ed efficace in difesa.

È il Visconti di Davide Rigon: ancora una volta gli arbitri non gli consentono nemmeno di respirare, ma lui risponde con sprazzi di grandissima pallacanestro: 19 punti, 7 rimbalzi ed il piede sull’acceleratore, soprattutto nel secondo quarto, quello che ha riaperto le sorti del match.

È il Visconti di Damiano Leoni, uscito al momento giusto dall’implacabile marcatura, al limite del lecito, che ha dovuto sopportare per lunghi tratti della partita, segnando 7 preziosissimi punti dei suoi 11 totali.

È il Visconti di Matteo Brambilla e Simone Spila, il cui compito di “dirigere l’orchestra” non è stato certo agevole ma comunque svolto ottimamente.

È il Visconti di chi ha vissuto il derby dalla panchina: tutti avrebbero fatto carte false per entrare in campo e dare il proprio contributo: qualcuno ha avuto minuti a disposizione, qualcuno purtroppo no, ma gli incitamenti e i sorrisi finali sono la palpabile testimonianza che il gruppo c’è. Ed è un gruppo di valore.

È anche il Visconti di un gruppo sempre più numeroso ed appassionato di tifosi. Applausi, cori ed incitamenti hanno riempito un “PalaSpirà” diventato sempre più gialloblu sino all’apoteosi finale.

In un clima di logico entusiasmo, il Consiglio Direttivo, lo staff e la squadra hanno voluto dedicare la vittoria al Presidente Onorario Gianni Brambilla, alla consorte Rosa ma sopratutto a mamma Erica e papà Andrea per la nascita della piccola splendida Viola.

UNDER 19/Missione compiuta con Spirano

Difesa, velocità e gioco spumeggiante gli ingredienti della quarta vittoria dei ragazzi di Marco Blasizza e Mario Ferrari

VISCONTI 84
SPIRANO 21
PARZIALI: 29-6, 25-7, 18-4, 12-5.
VISCONTI: Menotti 4, Carminati 16, Turini 7, Penati 8, Villari 8, Bongiorno 6, Viscardi 4, Prestileo 2, Leoni 10, Del Prato 19, Nozza, Lazzarini. All: Blasizza, Ferrari.

BRIGNANO – In attesa della partita che venerdì sera si giocherà per il campionato di DR2, Brignano intasca il primo round della doppia sfida settimanale col Mafalda Spirano.

L’Under 19 di Marco Blasizza e Mario Ferrari sciorina basket champagne per tre quarti, mettendo in campo difesa, velocità e gioco corale più che apprezzabile. Un “crescendo” che fissa il parziale al 30’ sul 72-17 ed introduce un quarto quarto di puro garbage time.

Coach Blasizza ha dato ampio minutaggio ai dodici giocatori iscritti a referto (che hanno tutti risposto con adeguata intensità) potendo apprezzare la miglior performance stagionale di Tommaso Carminati (16 punti, 13 rimbalzi, 5 recuperi), la naturale propensione all’assist di Giovanni Prestileo (saranno 8 alla fine) ed i passi in avanti di Luca Viscardi verso la miglior condizione, dopo la lunga assenza per infortunio.

Primo hurrà per l’Under 17

I ragazzi di Marco Blasizza si prendono il referto rosa espugnando Dalmine. A Vertova, semaforo rosso per la Top Junior

CRAL DALMINE 40
VISCONTI U17 91
PARZIALI: 8-21, 11-25, 11-20, 10-25.
VISCONTI: Nossa 10, Vismara 8, Corbetta 7, Volpi, Turini 11, Penati 27, Conti 2, Bongiorno 20, Cavalli 6. All: Blasizza.

VERTOVA 61
VISCONTI TOP JUNIOR 50
PARZIALI: 11-15, 18-12, 15-8, 17-15.
VISCONTI: Villari 18, Viscardi 4, Prestileo 8, Orsicolo 1, Tomasoni, Gambetti 1, Nozza 3, Lazzarini 15. All: Ferrari. Dir. Orsicolo.

BRIGNANO – Nello specialissimo sabato del supergruppo 2005-2008 capita anche che si giochino due partite contemporaneamente. Così fra infortuni e defezioni varie, in nove vanno con coach Marco Blasizza a Dalmine per giocare la partita Under 17 e in otto (il nono, Andrea Vittori, si è infortunato alla campestre scolastica del mattino…) vanno a Vertova con coach Mario Ferrari per giocare la partita Top Junior CSI.

Le belle notizie arrivano d Dalmine dove gli U17 si prendono il primo referto rosa della stagione, avendo ragione dei ragazzi del Cral al termine di una partita giocata su buoni livelli. Accanto alla positiva prestazione di Alessandro Nossa che ha chiuso in doppia cifra, all’altrettanto positivo rientro di Filippo Vismara dall’infortunio e alla grintosa prova difensiva di Mirko Volpi, hanno preso per mano la squadra Edoardo Penati (27 punti, con 12/15 da 2 e 10 recuperi) e Loris Bongiorno (20 punti con 10/12 da due).

Il terzo quarto lungo il quale hanno “litigato” col canestro segnando solo 8 punti, ha invece frenato i Top Junior che hanno retto bene l’impatto con la squadra di casa, andando alla pausa lunga sul 29-27 di una sfida molto equilibrata e che Vertova si è assicurata grazie al “+7” del già citato terzo tempo. In previsione dei futuri impegni, convincente è stata la prova di Igor Lazzarini (15 punti, 6 rimbalzi e 5 recuperi) e Lorenzo Villari top scorer della squadra con 18 punti.

Nella foto: l’Under 17 dopo la vittoria a Dalmine

DR2/Referto rosa al grido di “Bri-gna-no, Bri-gna-no”

Davanti ad un pubblico numeroso e partecipe il Visconti si aggiudica con merito il big match con l’Azzanese

VISCONTI 75
AZZANESE 67
PARZIALI: 19-9, 14-19, 20-15, 22-24.
VISCONTI: Rigon 20, Del Prato, Menotti, Penati, Brambilla 8, Spila 4, Ste. Leoni 2, Dam. Leoni 13, Seb. Leoni 14, Nisoli 11, Castellazzi 3, Imeri. All: Boschi, Lanzeni. Prep. Atl: Comaschi.

BRIGNANO – Da tempo non si sentiva riecheggiare al palazzetto dello sport, un incitamento così appassionato. Merito di una squadra che sta conquistando l’affetto della gente con prestazioni dove l’impegno, il carattere e il senso di appartenenza stanno camminando di pari passo con una dose di talento e qualità che è innegabile.

Nel primo big-game della stagione, i ragazzi allenati a Matteo Boschi e Michele Lanzeni hanno avuto ragione dell’Azzanese al termine di una partita lungo la quale pochi sono stati i passaggi a vuoto e molte di più le giocate “di sostanza”. Il break del primo quarto comandato dall’ispirato Matteo Brambilla (5 punti e due assist) alla fine risulterà essere quello decisivo. Il “+10” sarà in parte recuperato dagli ospiti nel secondo quarto, ma poi riportato allo stesso livello da Davide Rigon (3/3 dalla lunga dopo l’intervallo, 20 punti totali) e compagni. Le fiammate di Damiano Leoni, l’efficace concretezza dell’onnipresente Daniele Nisoli (5/6 da due), l’ottima performance di Sebastiano Leoni e la vivacità di Simone Spila alle due latitudini, hanno dato manforte all’ambizione di conquistare l’importante referto rosa in palio. Sottolineato, come detto, dal “Bri-gna-no, Bri-gna-no” arrivato dagli spalti e che ha scaldato i cuori.  Da segnalare l’esordio stagionale di Daniele Imeri entrato nel secondo tempo.

La vittoria con l’Azzanese è solo una tappa di una corsa ancora lunghissima. Serate come questa, però, rafforzano lo spirito di squadra e l’unione di intenti. I volti sorridenti, gli high five e gli abbracci che i Visconti Boys si sono scambiati dopo il suono della sirena, sono altri passi compiuti nella giusta direzione.

UNDER 19/Terzo hurrà a Verdello

I ragazzi di coach Blasizza si regalano il gran finale prendendo definitivanente il largo

VERDELLO 57
VISCONTI 101
PARZIALI: 20-22, 13-26, 11-19. 13-34.
VISCONTI: Menotti 9, Carminati 6, Turini 7, Penati 15, Villari 6, Bongiorno 4, Viscardi 1, Prestileo, Leoni 20, Del Prato 31, Nozza, Lazzarini 2. All: Blasizza, Ferrari.

VERDELLO – Terza vittoria in altrettante partite per l’Under 19 Visconti che dopo quello di Cassano d’Adda espugna anche il campo del Verdello nella partita giocata giovedì sera.

I ragazzi di coach Marco Blasizza e coach Mario Ferrari hanno offerto una prestazione convincente, alzando ritmo ed intensità con il passare dei quarti. Quello iniziale ha visto la volenterosa squadra di casa restare in scia di capitan Lazzarini e compagni che già nel periodo successivo hanno iniziato a costruire un margine di vantaggio che si è fatto via via più consistente. Molto incisivo ed efficace l’ultimo quarto lungo il quale Visconti ha messo in campo una gran difesa ed in attacco ha tenuto molto alto il livello di precisione al tiro.

Al di là dello scarto finale e del “centello” realizzato, la squadra ha evidenziato passi in avanti rispetto alle precedenti uscite, con buona distribuzione delle scelte offensive dove, indubbiamente, spicca il 15/20 da due di Stefano Del Prato (doppia doppia con 11 rimbalzi). Perentoria prestazione di Stefano Leoni arrivato a quota 20 con 8 rimbalzi. Prova “sostanziosa” per Edoardo Penati con 15 punti e 6 assist. Efficaci anche Filippo Turini 7 punti con 2/2 da 2 e 3 4 ai liberi e Luca Menotti (2/3). Bravi Tommy Carminati con 2/2 e una lodevole intensità difensiva al pari del solito generoso Igor Lazzarini.

SERIE B/Solo applausi per queste ragazze

Una stagione complicata ma che può contare sulla grande tenacia di tutte le effettive

BRIGNANO – È mercoledì sera. Sotto le luci del palazzetto dello sport Stefano Fassina ed Ettore Agostinelli stanno conducendo il settimanale allenamento della Serie B che si prepara ad ospitare Usmate nel match previsto per sabato 11. In campo le ragazze seguono le indicazioni dell’head coach, mentre nella palestrina attigua Sara Toffetti continua a lavorare assiduamente in vista del suo attesissimo ritorno in campo e Giulia Vicenzi sta capendo qual è la soluzione migliore, dopo l’infortunio al ginocchio, per rendersi disponibile: «Vorrei far manforte alle mie compagne almeno nella parte finale della stagione. Chiuso il campionato valuteremo cosa fare».

Giulia è lo specchio di una squadra che, toni patriottici a parte, merita un grande applauso da tutta la VB Family. E non solo. Non passa settimana senza che i coach e le ragazze facciano i conti con un roster risicato nei numeri ma che quanto a disponibilità, attitudine ed impegno è da primo posto in classifica.

La solidità e l’esperienza di capitan Sara Moro, Martina Dionigi sempre più efficace e decisiva, Sofia Comaschi attenta e produttiva in cabina di regia, Karola Ziccardi che recita bene il ruolo di chi sa di dover dare tutto e fare la differenza, Patrizia De Gianni che a fare la differenza è abituata già da un po’ ma che oggi deve ulteriormente amplificare il suo ruolo…

E poi le giovani: Ambra Cardisperi e Coumba Sall, Sidorela Zyla e la gemella Klarissa, Esther Casirati e Martina Vailati tutte pronte a rispondere all’appello, che sia per un minuto o per un’ora.

La strada da compiere è ancora lunga e ci saranno ostacoli da superare. Ma se lo spirito rimarrà questo, lo staff e le ragazze della Serie B sapranno scrivere le pagine di una bella impresa sportiva. E questa è una certezza…

DR2/On th road è un bel Visconti

L’ottima prestazione sul campo di Mapello per i ragazzi di coach Boschi vale il primato in classifica

THREE BASKET MAPELLO 47
VISCONTI BASKET 63
PARZIALI: 12-16, 8-15, 11-15, 16-17.
VISCONTI: Rigon 27, Del Prato 3, Menotti, Penati, Brambilla, Spila 2, St. Leoni, Dam. Leoni 16, Seb. Leoni 6, Nisoli 5, Castellazzi 4. All: Boschi, Lanzeni. Prep. Atl. Comaschi.

MAPELLO – Torna subito alla vittoria la DR di Visconti Basket che riprende la marcia dopo il “semaforo rosso” trovato con Treviolo. Espugnando il campo di Mapello, i ragazzi di Boschi e Lanzeni, per effetto degli altri risultati della 5ª giornata di andata, si ritrovano nel “drappello” di 5 squadre che guida la classifica a quota 8.

A Mapello, capitan Sebastiano Leoni e compagni riescono a prevalere grazie ad un’ottima prestazione difensiva (solo 20 punti concessi nel primo tempo) oltre a buone scelte in attacco. Il miglior Rigon dell’anno ha dato il “la” all’allungo di Brignano che ha via via aumentato il distacco dai padroni di casa, pur considerando qualche errore di troppo a canestro. «Abbiamo difeso con la giusta intensità – ha commentato coach Boschi al termine della partita – mentre in attacco dobbiamo ancora trovar i giusti sincronismi per essere ancora più efficaci di quanto i ragazzi non lo siano già. L’assenza di Cedro, Nichi e Imeri e le non perfette condizioni di chi ha giocato nonostante una settimana travagliata per infortuni e influenza, ci hanno in parte condizionato ma, allo stesso tempo, mi permettono di sottolineare l’abnegazione e la tenacia che la squadra ha saputo portare in campo al cospetto di una squadra che vale molto di più dell’attuale posizione occupata».

Elvas, ancora con noi il brand che continua a crescere

Ha ricevuto la Certificazione Fiba Level 1 (unica in Italia) l’azienda che lega il suo nome alla nostra Serie B femminile

BRIGNANO – Si applaude molto volentieri la vittoria di una squadra. Succede tutte le volte che Visconti Basket mette in bacheca il referto rosa. Ma è giusto applaudire, con convinzione ed entusiasmo, anche le “vittorie” strameritate che ottiene chi crede nella filosofia del nostro club, al punto da affiancare il nome del proprio brand.

Con grande gioia la VB Family ha così accolto la notizia che Elvas, l’azienda che ha sede a Dezzo di Colere e che è appare nella denominazione della nostra Serie B femminile, ha ottenuto la Certificazione Fiba Level 1.

«Siamo molto orgogliosi – commenta la Presidente Angela Piantoni – perché questa certificazione conferma la validità, la solidità e l’affidabilità dei nostri tabelloni elettronici. Essere gli unici in Italia ad avere il Level 1 è ulteriore motivo di orgoglio. Con Ezio Maffi abbiamo seguito il lungo iter pratico e burocratico della procedura che è stato bello aver felicemente condotto in porto. La Certificazione Fiba Level 1 ci permetterà ora di proporci con tutti i crismi anche al di fuori dei confini italiani. Cosa che abbiamo fatto alla recente fiera di Colonia».

Un azienda già leader in Italia e che ora va “all’attacco” dell’Europa: ha sempre più valore il nome portato sui campi dalle nostre ragazze della Serie B: «Proseguiamo molto volentieri la nostra partnership con Visconti Basket. La richiesta di vedere il nome Elvas nella denominazione stessa della squadra di Serie B – aggiunge Angela Piantoni – risponde al desiderio di sottolineare l’attenzione che rivolgiamo ad una sinergia che a noi ha portato riscontri così come li sta portando alla squadra. Essere al fianco di una squadra femminile, per noi che siamo un’azienda essenzialmente femminile, riveste una grande importanza. In questa stagione non sono ancora riuscita a vedere una partita. Seguo però i risultati e vedo che le ragazze se la stanno cavando molto bene. Appena sarà possibile – si commiata Angela Piantoni di Elvas – verrò a complimentarmi di persona».

Nella foto di copertina: Angela Piantoni e Ezio Maffi allo stand Elvas allestito alla Fiera di Colonia

A Colonia c’eravamo anche noi…

DR2/Primo semaforo rosso

Visconti scivola davanti al pubblico di casa dopo una prova non esaltante

VISCONTI 58
TREVIOLO 67
PARZIALI: 20-28, 16-12, 12-8, 10-19.
VISCONTI: Rigon 15, Del Prato 9, Menotti, Cedro, Brambilla 1, Spila 6, Ste. Leoni 1, Dam. Leoni 14, Seb. Leoni 2, Nisoli 4, Castellazzi 6, Nichi. All: Lanzeni, Boschi. Prep. Atl: Comaschi.

BRIGNANO – La prima squadra di Visconti non riesce nell’impresa di calare il poker di vittorie, scivolando davanti al pubblico di casa al cospetto di un Treviolo al quale va riconosciuto il merito di aver disputato un’ottima partita. Perché a volte ci si dimentica che gli avversari di valore rendono tutto più complicato.

Per battere il Treviolo mai domo visto all’opera a Brignano, conti alla mano, sarebbe servita una diversa lettura della partita. La squadra ha invece cercato con insistenza il tiro da tre in una serata in cui sarebbe servito probabilmente allargare il ferro (5/28 per i nostri) piuttosto che puntare su soluzioni sotto canestro che hanno invece prodotto miglior esito.

Il piano partita si è così risolto al contrario rispetto a quanto era nelle prospettive dei coach Lanzeni e Boschi: perché mai Brignano ha segnato con così tanta fatica ma, soprattutto, mai ha subito così tanto in difesa, concedendo spesso extra possessi agli ospiti.

Ma tant’è: nel corso di un campionato, anche partite come quella persa serviranno per fare tesoro dell’esperienza vissuta e cercare di non ripeterla.

Tra le poche note positive, l’ottimo secondo tempo di Davide Rigon (4/5 da 2, 6 rimbalzi) e la buona prova al tiro di Stefano Del Prato, oltre al solito generosissimo Daniele Nisoli.

Una serata storta, soprattutto perché a metà del primo quarto i ragazzi di casa hanno perso anche Andrea Cedro per infortunio: forza Capitano, ti aspettiamo presto e più forte che mai…

Under 19: il derby è ancora gialloblu

Visconti parte col piede giusto in campionato: ottima prova corale per il “+17” con SBT

VISCONTI U19 68
SBT TREVIGLIO 51
PARZIALI: 12-7, 23-13, 16-19, 17-12.
VISCONTI: Menotti 7, Carminati 4, Penati 10, Villari 4, Bongiorno 6, Prestileo, Leoni 12, Del Prato 19, Nichi 6. Lazzarini. All: Marco Blasizza, Mario Ferrari.

BRIGNANO – Inizia col rosa del referto dei vincenti, la stagione dell’U19 di Visconti. Davanti al pubblico di casa, capitan Igor Lazzarini e compagni giocano una più che ottima partita e tengono a debita distanza la SBT Treviglio, aggiudicandosi con pieno merito il primo derby stagionale.

SBT segna il 2-0 iniziale, ma i gialli di Marco Blasizza piazzano il primo break di 5-0 e da quel momento terranno sempre la testa avanti, raggiungendo anche vantaggi consistenti ed avendo un unico sbandamento nella seconda parte del terzo quarto, quando SBT è arrivata anche a “-7”. Giusto il tempo di mettere a posto un paio di dettagli e, grazie anche all’ottima performance balistica di Stefano Del Prato (17 punti nel secondo tempo, 3 su 4 da 3), ha preso definitivamente il largo.

Unica “nota stonata” l’infortunio occorso a Edo Penati nel corso del terzo quarto.

L’equa distribuzione di punti è la più concreta testimonianza del gioco corale espresso dal Visconti: «Ho visto importanti collaborazioni difensive – ha detto coach Blasizza alla fine – e buone cose in attacco. Possiamo ovviamente fare molto meglio ma questo i ragazzi lo sanno benissimo. A me importa che il punto di partenza è quello di essere totalmente disponibili. Le partite non le vince il singolo giocatore, ma tutti devono dare il proprio contributo. Può essere per un minuto, per cinque o per quaranta, ma l’intensità, l’attenzione e il desiderio di giocare insieme dovranno essere al massimo livello».

Visconti cala il tris in Divisione Regionale 2

Ottima prova corale di Brignano che conquista San Pellegrino Terme

SAN PELLEGRINO 55
VISCONTI BASKET 71
PROGRESSIVI: 13-15, 29-33, 40-47.
VISCONTI BASKET: Rigon 10, Del Prato, Menotti 2, Cedro 2, Penati 11, Brambilla 3, Ste. Leoni 2, Dam. Leoni 13, Seb. Leoni 10, Castellazzi 12, Nisoli 6, Nichi. All: Michele Lanzeni, Matteo Boschi. Prep. Atl.: Riccardo Comaschi.

SAN PELLEGRINO TERME – Grazie ad una prova corale di ottimo spessore, il Visconti incassa il terzo referto rosa su tre incontri disputati (il secondo consecutivo in trasferta) e continua a veleggiare nei mari dell’alta classifica del girone Est A di Divisione Regionale 2.

I ragazzi dei coach Lanzeni e Boschi hanno dovuto impegnarsi a fondo per avere ragione dell’ottima squadra di casa, rimasta in scia per tre quarti. Con il passare dei minuti, una più accurata intensità difensiva e ottime scelte in attacco, hanno permesso a Brignano di prendere il largo, inserendo il pilota automatico nelle fasi conclusive della partita.

La svolta è arrivata nei primi minuti del quarto tempo, che Visconti ha iniziato con sette punti di vantaggio da gestire: quattro triple in un “amen” firmate da Damiano Leoni, Edoardo Penati e Sebastiano Leoni (due volte a suggello della sua miglior prestazione stagionale) intervallate da una efficace azione offensiva del positivissimo Luca Castellazzi (12 punti, 2/3 da 3, 4/4 ai liberi) hanno permesso al Visconti di costruire la doppia cifra di vantaggio, poi gestita sino alla sirena. A testimonianza della più che buona prova corale c’è l’equa distribuzione di punti (cinque in doppia cifra) e minuti dati a tutti e dodici gli iscritti a referto. Da segnalare la “doppia doppia” di Damiano Leoni con 13 punti e 13 rimbalzi.

DR2/ Due punti preziosi a Verdello

Successo importante per i ragazzi del Visconti sull’ostico campo di Verdello. Vittoria maturata grazie ad un secondo tempo molto efficace

VERDELLO 56
VISCONTI 68
PARZIALI: 17-20, 17-13, 14-24, 12-11.
VISCONTI: Rigon 10, Del Prato 3, Cedro 3, Penati 4, Brambilla 1, Spila 13, Ste. Leoni 2, D. Leoni 15, Seb. Leoni 1, Nisoli 12, Castellazzi 4, Nichi. All: Michele Lanzeni, Matteo Boschi. Prep. Atl: Riccardo Comaschi.

VERDELLO – Dalla prima trasferta della stagione arriva la gradita conferma: i ragazzi del Visconti confezionano una prestazione di livello e colgono una importante vittoria sull’ostico campo dell’ottimo Verdello. Le due contendenti hanno dato vita ad un match equilibrato, risoltosi a favore dei colori di Brignano dopo la pausa lunga. Anche in questa occasione, così come all’esordio con Arzago, capitan Cedro e i suoi compagni hanno avuto sufficiente “benzina nel motore” per operare lo strappo da 24-14 del terzo tempo che alla fine è risultato essere quello decisivo. Da non trascurare anche la capacità di tenere alto il livello difensivo , pur con qualche giocatore alle prese con problemi di falli, peraltro “tamponati” da un roster che ha permesso ai coach di avere più frecce al proprio arco, come testimoniano gli 11 giocatori su 12 che hanno iscritto il loro nome a referto. Meritata palma dell’MVP per Daniele Nisoli, preziosissimo sui due lati del campo dove ha fatto la differenza (6/9 da sotto, 7 rimbalzi, 3 recuperi e 1 assist), ben sostenuto nella circostanza da un Simone Spila ispirato in regia. Solita “sostanziosa” prova di Damiano Leoni (15 punti, 4 rimbalzi) e Davide Rigon (10 punti, 6 rimbalzi, 5 recuperi). Sprazzi decisamente interessanti da parte degli Under che nei minuti trascorsi in campo, hanno saputo “farsi sentire”…

«Dobbiamo continuare a lavorare sodo in allenamento – ha commentato coach Michele Lanzeni – e dare più continuità alla nostra difesa. In alcune cose siamo andati meglio della scorsa settimana, a conferma che un passo alla volta, stiamo andando nella direzione giusta».

Dopo l’intervallo è “turbo Visconti”: vittoria

Positivo esordio in Divisione Regionale 2. A Brignano decide il parziale di 39-21 del secondo tempo. Damiano Leoni versione “Deluxe”

VISCONTI BASKET 72
VIRTUS ARZAGO 58
PARZIALI: 20-13, 18-24, 19-11, 20-10.
VISCONTI BASKET: Davide Rigon 11, Andrea Cedro, Edoardo Penati, Matteo Brambilla 3, Simone Spila 2, Stefano Leoni, Damiano Leoni 27, Sebastiano Leoni 6, Daniele Nisoli 15, Luca Castellazzi 7, Lorenzo Nichi 1. All: Michele Lanzeni. Prep. Atl. Riccardo Comaschi.
BRIGNANO – Buona, anzi: ottima la prima. L’esordio del Visconti in Divisione Regionale 2 coincide con una prestazione convincente e la meritata vittoria ottenuta al cospetto della quotata Virtus Arzago. La partita resta in equilibrio nel primo tempo (38-37 per Brignano alla pausa lunga) poi i ragazzi guidati in panchina da Michele Lanzeni con l’assistenza di Riccardo Comaschi, innestano il turbo , concedendo solo 21 punti in due quarti agli ospiti e accendendosi in attacco: 39-21 l’eloquente parziale della seconda metà della partita che vale il primo referto rosa stagionale.

In una prova collettiva di alto livello, spicca la performance di Damiano Leoni che, nel giorno del suo compleanno, si è “regalato” 27 punti con 9/11 da due e 3/3 da tre. Assolutamente immarcabile.

Accanto a lui si è messo in bella evidenza Daniele Nisoli che ha “battezzato” il suo ritorno in maglia Visconti con 15 punti, 3 assist e quattro fondamentali recuperi in difesa. Non se l’è cavata male nemmeno Davide Rigon con 9 rimbalzi in difesa, 4 recuperi e 2 assist. Si è mosso molto bene Sebastiano Leoni con tre illuminanti assist e 6 punti, mentre Luca Castellazzi probabilmente non andava a genio alla coppia Coffetti-Elitropi visti gli ingenerosi falli fischiati che ne hanno condizionato il minutaggio.

«Abbiamo sofferto un po’ nel secondo quarto permettendo ad Arzago di rifarsi sotto – commenta Michele Lanzeni – ma quando abbiamo sistemato le cose in difesa ed abbiamo ricominciato a correre, siamo andati decisamente meglio. Iniziare col piede giusto era il nostro obiettivo. Dobbiamo continuare a lavorare. La dedizione, l’unità e l’entusiasmo del gruppo sono innegabili e ci permetteranno di crescere ulteriormente. Bravi tutti i ragazzi».

Alla fine foto di rito con la Bernardina, che non è voluta mancare all’appuntamento e, come spesso le accade, ha anche portato bene…

 

Terzi a Coccaglio, battuti da… una monetina

Nell’ultimo test del pre campionato i ragazzi della DR2 giocano, e vincono, solo con Capriolo

Battuta solo da… una monetina. La Divisione Regionale 2 di Visconti Basket chiude con la conquista del terzo posto la sua partecipazione al quadrangolare disputato venerdì e sabato a Coccaglio, ultimo test prima dell’esordio in campionato previsto venerdì prossimo tra le mura amiche del palazzetto di Via Fontanine.

La semifinale con Pedrengo, in realtà, non si è giocata. Durante il riscaldamento la rottura di un canestro, la cui sostituzione è risultata essere impossibile, ha costretto le due squadre a giocarsi l’accesso alla finale con il lancio della monetina. I gialloblu, pur da imbattuti, si sono così ritrovati sabato a dover giocare la finale per il terzo posto con Capriolo.

Partita che il Visconti ha giocato a buon ritmo, mantenendosi costantemente in vantaggio sino al 76-52 finale cui hanno contribuito tutti i giocatori in campo schierati da Lanzeni: Luca Menotti, Andrea Cedro, Matteo Brambilla, Simone Spila, Stefano Leoni, Sebastiano Leoni, Damiano Leoni, Lorenzo Nichi, Daniele Nisoli, Loris Bongiorno e Stefano Del Prato che ha così festeggiato con una vittoria il suo diciottesimo compleanno. Oltre alle assenze dei giocatori indispobibili, Davide Rigon era presente venerdì e assente giustificato sabato.

Nella foto: i ragazzi del Visconti attendono, inutilmente, di poter giocare la semifinale con Pedrengo

SERIE B/Visconti Meraviglioso: espugnata Varese

Grandissima vittoria per le ragazze di Stefano Fassina, capaci di cambiare le sorti della partita con un terzo quarto da urlo

PALLACANESTRO VARESE 65
VISCONTI BRIGNANO 68
PARZIALI: 16-16, 16-9 22-31, 11-12
VISCONTI BRIGNANO: Esther Casirati, Sofia Comaschi 9, Patrizia De Gianni 5, Klarisa Zyla, Giulia Vicenzi 20, Sara Moro 23, Martina Dionigi 9, Omoli Toure, Coumba Sall 2, Ambra Cardisperi. All: Stefano Fassina. Ass: Ettore Agostinelli.

VARESE – Sfogliate il vocabolario, trovate un aggettivo che possa dare l’idea di una grande impresa sportiva, mettetelo nella forma superlativa assoluta… La vittoria delle ragazze della Serie B in casa di Varese lo merita. Al di sopra di ogni ragionevole dubbio.

Coach Stefano Fassina, al termine dell’allenamento di mercoledì, ha predicato grande concentrazione alle sue giocatrici, attese sul campo di una società che, in estate, ha investito tantissimo per allestire una squadra da playoff. Trasferta che sulla carta appariva ancora più difficile, stante l’infortunio a Sidorela Zyla e l’assenza di Karola Ziccardi che hanno ridotto ulteriormente il roster a disposizione di Stefano Fassina. Il quale, merito che gli va ascritto, pensa a lavorare sodo in palestra. A prescindere. Senza lamentarsi delle assenze e con grande rispetto del lavoro svolto in ambito giovanile.  «Grazie alle ragazze, io non gioco» ha avuto modo di dire al termine della partita.

Le ragazze del Visconti hanno costruito l’inattesa e quindi più gradita vittoria, facendo leva sull’unità di intenti, sulla forza del gruppo, sul talento e la tenacia espressa da ogni singola giocatrice. Partendo da capitan Sara Moro top scorer giunta a quota 23 e ben sostenuta dall’efficace lavoro sotto le plance di Giulia Vicenzi (ventello anche per lei) e Patrizia De Gianni. Ma le buone notizie sono giunte anche dalle esterne: dall’ottima Sofia Comaschi e dalla “chirurgica” Martina Dionigi autrice di tre tiri pesantissimi, nel momento topico del match, che hanno tarpato le ali alla rimonta delle locali.

Andate al riposo lungo con sette punti da recuperare (32-25), le gialloblu hanno piazzato un terzo quarto da 31 punti (con quattro tiri da tre) che ha sovvertito le sorti del match. Con coraggio e abnegazione hanno poi tenuto la testa avanti sino alla sirena, col brivido finale della tripla tentata da Varese che non ha avuto esito.

Sarebbe stata una beffa per Stefano Fassina, Ettore Agostinelli e tutte le giocatrici capaci di prendersi due punti che, credeteci, valgono molto, molto di più.

SERIE B/Buona la prima… Anzi: strepitosa

Le ragazze di coach Stefano Fassina giocano un secondo tempo da incorniciare per intensità ed efficacia: la favorita Canegrate va ko

VISCONTI BRIGNANO 52
BASKET CANEGRATE 45
PROGRESSIVI: 15-13, 25-31, 36-36.

VISCONTI BRIGNANO: Esther Casirati, Sidorela Zyla, Sofia Comaschi 10, Patrizia De Gianni 14, Klarisa Zyla, Giulia Vicenzi 8, Karola Ziccardi 10, Sara Moro 7, Martina Dionigi, Coumba Sall 3, Ambra Cardisperi. All: Stefano Fassina. Ass: Ettore Agostinelli.

BRIGNANO – Il primo capitolo è stato scritto in bellissima calligrafia. Per determinazione, per tenacia, per lucidità, per entusiasmo le ragazze della Serie B hanno regalato una prestazione da incorniciare, scegliendo il modo migliore per “battezzare” l’esordio in campionato.

Stefano Fassina ed Ettore Agostinelli stanno lavorando sodo sin dal primo giorno su un gruppo che non lesina impegno e costanza, ben sapendo di essere al cospetto di una avventura tutta da vivere.

Sul parquet di Via Fontanine, al cospetto di Canegrate, squadra che punta a migliorare il risultato dello scorso anno quando è arrivata in finale play off, il Visconti si presenta con il tiro pesante di Sofia Comaschi e Karola Ziccardi che vale il 6-5 di parziale. La squadra regge benissimo l’urto e tiene la testa avanti sino al +2 del primo riposo. Stefano Fassina regala la ribalta a tre debuttanti: Sidorela Zyla, Ambra Cardisperi e Coumba Sall che si presenta col tiro da tre punti che tiene in scia la squadra sul tentativo di allungo di Canegrate che va al riposo sul +6.

Ma la Visconti c’è. Nel terzo quarto la squadra chiude la via del canestro alle ospiti che segneranno solo 5 punti, mentre capitan Sara Moro detta i tempi della rimonta ben sostenuta da Patrizia De Gianni e Sofia Comaschi: 36-36 al 30’.

Nell’ultimo quarto salgono in cattedra Giulia Vicenzi con sei punti consecutivi che danno il primo strappo al match e Karola Ziccardi che piazza i due “triploni” del definitivo allungo verso l’inattesa e quindi graditissima affermazione, sigillata dalla lunetta da De Gianni e Comaschi per il 52-45 finale. Poi sono sorrisi e abbracci. Poi sono applausi e high five. Sarà un campionato durissimo, è vero. Ma se l’intensità sarà questa, nulla è impossibile…

«Pronti a dare il massimo, come sempre…»

La près Paola Coita: «Iniziamo la stagione con passione, entusiasmo e la massima attenzione a quanto scritto nella riforma dello sport»

BRIGNANO – Il sole sta nascendo all’orizzonte ed inizia a fare luce su una estesa prateria da percorrere tutti insieme forti di quei valori e di quelle certezze che si sono consolidate col passare degli anni. Agli albori della nuova stagione, Paola Coita la près di Visconti Basket, fa da capofila alla “Family” di dirigenti, allenatori, giocatori, giocatrici e familiari vari che si accinge a vivere tutte quelle sensazioni che, in un verso o nell’altro, rendono indimenticabile ogni anno sportivo.

«Un anno che guardiamo con passione, entusiasmo – spiega Paola – ma anche con la grande attenzione necessaria per affrontare quella matassa, ancora un po’ ingarbugliata, che è la riforma dello sport. Come società stiamo seguendo passo dopo passo lo sviluppo del nuovo “modus operandi”, compito non certo agevole anche perché siamo in presenza di normative che non sempre rispondono all’effettiva quotidianità delle associazioni sportive che operano in ambito locale. Ma siamo sul pezzo, consapevoli che dev’essere nostro preciso intento quello di continuare a garantire la miglior proposta sportiva a tutti coloro che si rivolgono a noi».

«Diciannove squadre all’inseguimento della vittoria più bella»

Che stagione è stata messa in archivio?

«Una stagione che ha confermato il trend di crescita, al punto che da settembre in poi iscriveremo all’attività sportiva ben diciannove squadre. A tutte loro, la nostra richiesta sarà quella di sempre: inseguire la vittoria più bella, ovvero arrivare alla fine della stagione sportiva soddisfatti e cresciuti come persone e come giocatori. Al di là di quello che sarà il risultato del campo».

Si riparte da Serie B e Promozione…

«Saranno queste le due massime espressioni. Il rientro in Promozione, dopo l’accordo per uno scambio di diritti sportivi con Basket Cologno, è avvenuto grazie allo spessore umano di due persone come il presidente colognese Armando Valsecchi e il nostro presidente onorario Gianni Brambilla, ambasciatori di una pallacanestro nella quale la parola ha sempre avuto un grande valore. Ringraziamento che estendo anche a tutti i componenti del direttivo colognese».

«Affronteremo poi la Serie B sulla scia della scorsa brillante stagione, consapevoli che tra l’intenzione di ripetersi e la possibilità di farlo c’è in mezzo una situazione legata nello specifico alla pallacanestro femminile e alle esigenze delle giocatrici, che ci ha imposto una attenta riflessione nella fase di costruzione della squadra».

Come al solito non mancheranno volti nuovi…

«Vero. Com’è vero che tutti noi del Consiglio esprimiamo gratitudine e ringraziamento per coloro che hanno fatto scelte diverse e rispettabilissime. Penso a Cristian Magni, Lorenzo Locatelli, Marco Villa, Stefano Allevi, Riki Finardi, Marco Pizzigoni, Michele Guida, Luca Mauri, Alessandra Mazzanti, Federica Patelli, Francesca Maccalli, Chiara Grassi, Julia Behring, Pietro Buggea, e ad altri giocatori e giocatrici che hanno trascorso da noi la scorsa stagione. Non per tutti c’è stato il tempo di un “grazie” detto di persona, ma il ritmo frenetico dell’attività e le mille cose da fare in tempi stretti che ha visto noi del consiglio impegnati quotidianamente – spiega Paola Coita – non deve passare come mancanza di rispetto. Auguro a tutti e tutte le migliori fortune in campo e fuori».

«Chiediamo a tutti di essere in sintonia con noi»

«Quanto ai volti nuovi – ribadisce la près giallo blu – siamo certi di aver individuato persone che sapranno essere un “valore aggiunto” alla nostra mission sportiva. Con grande nostro piacere ricomincerà la collaborazione tecnica con Silvio Devicenzi. In campo con la Promozione maschile ci sarà Daniele Nisoli, parte di un roster che avrà dieci giocatori legati al Visconti e ben nove nati nel nostro settore giovanile».

Cosa aspettarci dalla nuova stagione?

«A livello organizzativo la nostra intenzione è quella di dare il massimo, come sempre. Va anche detto che reggere le sorti di una società sportiva somiglia sempre più al dover gestire un’azienda. La grande forza di volontà e la buona fede non verranno mai meno. A tutti gli allenatori, a giocatori e giocatrici e alle rispettive famiglie chiediamo quindi di entrare in sintonia con noi del direttivo: è il modo migliore per affrontare ogni eventuale disagio o difficoltà».

Quali le certezze?

«La certezza è quella di poter ancora contare sulla disponibilità di persone che dedicano la loro quotidianità al Visconti. Matteo Boschi referente tecnico del settore agonistico e Laura Minuzzo referente del minibasket, sono la garanzia che tutto andrà per il meglio e che tutti i componenti dello staff tecnico saranno pienamente all’altezza della situazione. La certezza – conclude Paola Coita – è che quando noi chiederemo l’intervento a quella splendida squadra che sono i nostri volontari, tante persone saranno già lì con la mano alzata, pronte a rimboccarsi le maniche».

UNDER 17/Una alla volta… Si va agli Ottavi

Superato con autorità anche l’ostacolo Pescate il gruppo di Boschi, Ferrari e Leoni è tra le migliori sedici “Silver” della Lombardia

VISCONTI 73
PESCATE 44
PARZIALI: 16-7, 22-20, 21-7, 14-7.
VISCONTI: Vismara, Menotti 6, Pinotti 10, Penati 21, Bongiorno 3, Prestileo 4, Carminati 7, Ste. Leoni 13, Del Prato 3, Nichi 3, Turini 3, Moretti. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – «Una alla volta…». Sono settimane ormai che coach Matteo Boschi sta dando questa precisa indicazione ai suoi ragazzi. Un consiglio ben riposto se è vero, com’è vero, che proficue sedute di allenamento permettono all’Under 16 di tenere alta l’asticella, come si conviene quando attorno a te il clima è quello dei play off.

Superato il primo step con la Comense, capitan Stefano Leoni e i suoi compagni hanno confezionato un’altra sostanziosa prestazione anche con Pescate, ottenendo così l’ammissione agli Ottavi di finale. O, se preferite, un posto tra le migliori sedici squadre della Lombardia iscritte al campionato Under 17 Silver.

Indubbiamente un bel traguardo, soprattutto perché sudato e meritato sul campo dove, com’è giusto che sia, nessuno ti stende il tappeto rosso. Tutt’altro.

Nello specifico della partita con la ben preparata squadra di Pescate, degna protagonista del tabellone regionale, l’U17 ha iniziato a far girare il motore sin dalla prima palla contesa, piazzando il primo break e chiudendo con un promettente “+7” che si è poi ampliato col passare dei minuti.

Soprattutto perché, pur in una serata non impeccabile al tiro, i ragazzi guidati da Matteo Boschi, Mario Ferrari e Sebastiano Leoni hanno portato in campo alta intensità difensiva, “sporcando” spesso ogni linea di passaggio e rendendo difficile la via del canestro a Pescate che in tre quarti, ad eccezione del secondo, ha complessivamente marcato 21 punti.

«I ragazzi sanno benissimo – sottolinea coach Boschi – che una attenta applicazione in difesa è il “propellente” migliore per il nostro attacco. Abbiamo sbagliato qualche canestro di troppo, è vero. Ma lascio questo aspetto alle statistiche. Personalmente preferisco mettere a fuoco l’obiettivo su altri particolari legati all’intensità difensiva appunto, ma anche alla personalità e dalla crescita caratteriale che la squadra ha evidenziato anche in questa occasione».

Il pensiero si sposta più avanti, alla partita degli Ottavi di finale che l’Under 17 giocherà domani, sabato 27 maggio, a Gavirate: «Tutto quello che abbiamo detto, fatto e preparato in palestra adesso va ulteriormente alzato di livello. È la conseguenza naturale di un traguardo che si fa sempre più prestigioso, per raggiungere il quale dovremo tutti dare qualcosa in più. Ho detto ai ragazzi che giocare partite così è la cosa più bella che possa esserci: difficile, intensa, da condividere con i compagni, lo staff e i nostri incredibili genitori che stanno crescendo di livello al pari della squadra. Vorrei che, a prescindere da come andrà a finire, l’esperienza che vivremo a Gavirate sia l’ennesimo tassello, messo al posto giusto, di un mosaico che stiamo contribuendo tutti a rendere prezioso, Che tassello? Quello di una partita che, alla fine, ci vedrà tutti orgogliosi di quello che siamo riusciti a fare»

UNDER 17/Lo show inizia dopo l’intervallo

Dirompente esordio nei play off per la squadra di coach Matteo Boschi che prende il volo con un secondo tempo da 54-23.

VISCONTI 100
COMENSE 63
PARZIALI: 27-26, 46-40, 24-6, 30-17.
VISCONTI: Vismara, Menotti 21, Sala 3, Corbetta, Pinotti 7, Penati 24, Bongiorno 3, Prestileo 3, Carminati 8, Ste. Leoni 30, Turini 1, Moretti. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – Per gran parte della squadra c’era da smaltire l’amara beffa patita a Pizzighettone con l’U19. Per gli altri l’emozione di vivere per la prima volta quell’atmosfera speciale che solo i play off sanno creare.

Premessa utile per capire l’iniziale passo “a singhiozzo” tenuto dall’Under 17 nella partita valida per i Trentaduesimi di finale giocata con la Polisportiva Comense. Due quarti dove la squadra ha più volte cercato di girare la chiave per accendere il motore, senza però troppa convinzione e, soprattutto, concedendo più del lecito in difesa.

Dopo la pausa lunga, il sipario si è alzato ed è iniziato lo show. I ragazzi di Matteo Boschi, Mario Ferrari e Sebastiano Leoni non solo hanno acceso il motore, ma hanno innestato il turbo e non si sono più voltati indietro, confezionando un terzo tempo “Gold”, occupando ogni parte del campo con puntualità ed efficacia, sbarrando la via del canestro alla Comense che dopo i 40 punti del 20’, ne aggiungerà solo 7 in dieci minuti, tale e tanta è stata l’intensità difensiva prodotta da Edo Penati (13 recuperi per lui alla fine) e soci. Parallelamente l’asticella si è alzata anche in attacco dove capitan Stefano Leoni ha raggiunto il “trentello” sciorinando entrate a canestro e tiri pesanti (4/4 da 3). A tal proposito, alla fine saranno ben 15 le triple segnate dal Visconti con sei giocatori diversi: i già citati Penati e Leoni, Ale Pinotti, Loris Bongiorno, Giò Prestileo e Luca Menotti col suo ottimo 4/6 complessivo. Una prova corale di buon auspicio in vista dei prossimi e certamente più probanti impegni, a partire da quello dei Sedicesimi di finale col Pescate.

«Il valore degli avversari è destinato logicamente a lievitare – sottolinea coach Boschi – ma questo non deve incutere timore. Al contrario: ogni occasione, d’ora in poi, sarà quella giusta per dimostrare quanto siamo cresciuti come giocatori e come squadra. Cosa chiedo ai ragazzi? Semplicemente di uscire ogni volta dal campo con la soddisfazione imperante di chi sa di aver dato tutto, a prescindere dal risultato».

Nella foto: nel giorno della Festa della Mamma, la foto finale non poteva che essere questa…

UNDER 14/Gran finale con Casatenovo

La stagione si conclude con una prestazione convincente. Coach Villa: «Giusto premio per i ragazzi»

VISCONTI 57
CASATENOVO 54
PARZIALI: 19-17, 12-13, 15-11, 11-13.
Capitanio 7, Ferlita, A. Nisoli, Rozzoni 4, M. Nisoli 17, Volpi 2, Orsini, Pinotti 25, Zanga 2. All: Villa. Dir. L. Nisoli.

BRIGNANO – Davanti al pubblico di casa l’Under 14 affronta col piglio giusto l’ultimo impegno di campionato. Opposti alla coriacea formazione del Casatenovo, i ragazzi di coach Marco Villa, assistito nella circostanza dal dirigente Luca Nisoli, restano in partita costruendo margini di vantaggio ben gestiti grazie ad una prestazione convincente.

«La nostra stagione non poteva che finire così – dice con soddisfazione Marco Villa – con una prestazione convincente e con la vittoria. I ragazzi hanno passato un momento un po’ particolare ma l’hanno superato lavorando sodo in palestra e capendo che quando entri in campo e riesci a dare il massimo, le cose vanno molto meglio. Chiudiamo il nostro campionato al quarto posto, risultato che reputo positivo. Ma ancor di più mi piace sottolineare la crescita di un gruppo che ha saputo rafforzare le proprie convinzioni anche dalle sconfitte. Sono molto orgoglioso di tutti loro».

Nella foto: i ragazzi dell’Under 14 in posa con le mamme nella giornata della loro festa

UNDER 15 FEMMINILE/Si vola ai Quarti di finale

Partita al cardiopalma per le ragazze di Quartana che superano al fotofinish Senago

VISCONTI 45
SENAGO 44
PARZIALI: 7-18, 14-8, 13-7, 11-11.
VISCONTI: Giroletti, Casirati 4, Klarisa Zyla 7, Sidorela Zyla 2, Ciardo, Cucchi 14, Belloli, Renzi 4, Trevisan 2, Koffi, Cortinovis 8, Vailati 4. All: Quartana. Ass: Dionigi.

BRIGNANO – I play off sono partite uniche. Lo hanno capito sulla loro pelle anche le ragazze dell’Under 15 che per la prima volta si sono trovate al cospetto di una sfida “dentro o fuori”: gli Ottavi di finale giocati con Senago.

L’esordio è nel segno della grande emozione, per le ragazze di Mario Quartana: sei palloni persi ed il parziale di 12-1 per le avversarie è servito.

«Da lì in poi però – commenta coach Q – le ragazze hanno avuto una grande reazione di carattere. Una volta tolta dalle spalle l’emozione, abbiamo iniziato a giocare, recuperando punto dopo punto e rientrando in partita».

Nel terzo e nell’ultimo tempo l’equilibrio regna sovrano in campo. Elisa Cucchi e compagne guadagnano anche 5 punti di vantaggio, ma Senago non molla trovando due triple che sembrano cambiare volto al match. Il canestro più importante, però, lo segna Klarisa Zyla ed è quello della vittoria: «Potrei dire che al tiro non siamo state impeccabili – sorride Mario Quartana – ma la grande reazione e il cuore messo in campo fanno passare in secondo piano ogni altra cosa».

Il futuro sono i Quarti di finale e coach Quartana, come suo solito, ha le idee ben chiare: «Da qui in poi non si ha nulla da perdere. L’obiettivo sarà quello di giocare al massimo ogni partita. Quello che verrà, verrà…».

UNDER 19/Il bicchiere è pieno, e non solo a metà

La sconfitta nel primo turno di play off non getta ombre su una stagione da incorniciare

PIZZIGHETTONE 60
VISCONTI 55
PARZIALI: 17-16, 14-12, 14-19, 15-8.
VISCONTI: Menotti 5, Sala 3, Pinotti 2, Penati 11, Prestileo, Carminati 6, Ste. Leoni 21, Daminelli, Delprato 5, Nichi, Nozza, Lazzarini 2. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – Passano i giorni, ma rivedendo repliche, e contro repliche, della partita di play off che ha sancito l’eliminazione dell’Under 19, è imperante la sensazione che il bicchiere sia pieno, e non solo per metà.

Alto è il rammarico, pensando a qualche forzatura di troppo, alle evidenti parzialità arbitrali subite, alla grande chance svanita negli ultimi 90 secondi di gioco.

All’appello è mancata un po’ di consapevolezza di potercela davvero fare. Capitan Igor Lazzarini l’ha espressa ai massimi livelli in ogni secondo trascorso in campo, non trovandosi però sempre in adeguata compagnia.

Allo stesso tempo però, è ben più alto il livello della soddisfazione. Ammirevole è stata la tenacia con la quale i ragazzi hanno affrontato una sfida fisicamente impossibile. Di fronte c’era una squadra di “marcantoni” del 2004 e 2005 con fuori quota 2003. Avversaria, quindi, alla quale Visconti concedeva due anni con Menotti, Pinotti, Carminati, Prestileo e Leoni, ovvero i cinque 2006 schierati e, nel caso di Edo Penati e Fede Sala classe 2007, addirittura tre (4 verso i fuori quota).

La partita giocata a Pizzighettone ha portato in scia tante certezze: il gruppo tecnicamente è uno dei migliori in circolazione. Lo ha ribadito spetto chi ha incontrato l’U19 sottolineando la bontà del gioco espresso. Martedì sera Visconti ha chiuso con l’inusuale bottino di 55 punti segnati ma, score alla mano, avrebbe potuto segnarne altrettanti, a conferma dell’ottima prova difensiva e di occasioni d’attacco create con la stessa continuità di sempre. Pur al cospetto di una avversaria di cotanto spessore e, giusto ripeterlo, di percentuali purtroppo al di sotto della media stagionale.

«Non voglio in questa sede parlare di alcune situazioni che a mio parere non avevano il crisma dell’imparzialità – commenta coach Matteo Boschi – ma voglio esprimere un doppio rammarico. In primis per come tutti noi, me compreso, non siamo riusciti a restare sui binari giusti nell’ultimo quarto. Ma, soprattutto, mi spiace non aver più occasione, quest’anno, di rivedere in campo un gruppo di ragazzi che, in una categoria teoricamente impossibile, ha percorso tanta, tantissima strada. Diventando una squadra. Ed era, per me ad inizio stagione, la vittoria più preziosa da conquistare».

UNDER 17/Play off: si parte con la Comense

La squadra di coach Boschi vince anche il girone di Classificazione e si appresta ad iniziare la serie di partite ad eliminazione diretta

VISCONTI 90
CASTELCOVATI 50
PARZIALI: 19-18, 19-9, 27-8, 25-15.
VISCONTI: Pagnoncelli 2, Menotti 15, Sala 13, Corbetta, Pinotti 11, Penati 12, Bongiorno 2, Prestileo 2, Carminati 16, Ste. Leoni 11, Turini 4, Moretti 2. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – Per la classifica, l’ultimo appuntamento con il girone di Classificazione aveva ben poco significato. Pur già matematicamente al primo posto del Plate 4, però, i ragazzi seguiti da Matteo Boschi, Mario Ferrari, Sebastiano Leoni e Martina Dionigi hanno tenuto la testa sulla partita con la coriacea formazione del Vespa Castelcovati. Un primo quarto equilibrato, poi capitan Leoni e compagni hanno innestato il turbo in attacco, alzato la Linea Maginot in difesa (17 punti concessi in totale nel secondo e terzo quarto a fronte di 46 segnati…) e la partita ha preso una direzione ben nota a coach Boschi: «Sono contento di come la squadra ha interpretato la partita. È l’ennesimo segnale di crescita di un gruppo che sta guadagnandosi sul campo tutte le soddisfazioni sin qui collezionate».

Lo sguardo va oltre, adesso, verso i play off regionali: «Il primo avversario sarà la Comense ma, senza mancare di rispetto a nessuno, a me interessa valutare la squadra anche al cospetto di partite “dentro o fuori” come saranno tutte quelle che ci aspettano da oggi in poi. Mi piacerebbe ovviamente arrivare più in là possibile ed è altrettanto bello sapere che d’ora in poi, saremo noi e soltanto noi a scrivere il nostro destino».

SCOIATTOLI/Spettacolo allo stato puro…

“Dare del tu” alla palla, giocare con i compagni, mettere in campo grande entusiasmo: ecco a voi un gran bel gruppo

VISCONTI 14
ROMANO 6

BRIGNANO – Signore e signori, che si alzi il sipario: stanno per entrare gli Scoiattoli del Visconti. Quella che può apparire una esagerazione, in realtà non lo è. Siamo nel minibasket, è vero, ed appunto per questo, quando vedi in campo bimbi e bimbe che già stanno imparando a “dare del tu” alla palla, ai passaggi, al gioco di squadra… Beh, allora solo di spettacolo si può parlare… La partecipazione al gioco garantita da ciascuno dei piccolissimi baskettari allenati da coach Matteo Boschi è il più bello spot per il minibasket. Il tabellone del punteggio non si guarda mai. Meglio proteggere la palla ed accorgersi, magari, che c’è un compagno libero al quale passarla… Tanta roba. Merita il pubblico delle grandi occasioni.

UNDER 13/Vittoria che vale i play off regionali

Battendo Pedrengo al termine di una sfida avvicente, Recanati e compagni accedono alla fase finale

VISCONTI 56
PEDRENGO 51
PARZIALI: 10-9, 15-14, 19-16, 22-12.
VISCONTI: Castelli, Cornacchia 9, Milesi 4, Cattaneo, Mapelli, Longoni 2, Venturati 6, Zucchelli, Riemma, Bonardi 27, Recanati 6, Ranghetti 2. All: Magni. Ass: Minuzzo. Dir: Nilla Coita.

BRIGNANO – Vittoria che vale doppio, quella ottenuta dagli Under 13 che superando l’ottimo Pedrengo conquistano i punti che aprono la porta dei play off regionali.

Non è stato facile mettere le mani sul referto rosa per lo scatenato Bonardi (27 punti per lui) e compagni. Tutto ciò per merito di un avversario che ha sempre trovato il modo di recuperare i break confezionati da capitan Recanati e soci. I quali, mettendo in campo ulteriore intensità e giocando con attenzione in difesa, hanno piazzato il break decisivo nel quarto finale, assicurandosi quella manciata di punti di vantaggio risultata poi essere determinante.

AQUILOTTI BIG/Doppio Mapello, doppia vittoria

Nel giro di pochi giorni i ragazzi di Cristian Magni hanno incontrato lo stesso avversario ed ottenuto lo stesso risultato

MAPELLO 9
VISCONTI 19

VISCONTI 19
MAPELLO 9
VISCONTI: Aceti, Gaini, Gioffrè, Giroletti, Lanzeni, Paloni, Pezzotta, Scamuzzi, Signore, Singh, Coman, Testa. Istr: Cristian Magni, Laura Minuzzo.

BRIGNANO – Doppia sfida ravvicinata dall’esito identico per gli Aquilotti Big, che si sono trovati di fronte Mapello, squadra che ha valenza fisica incredibile. Nella gara in trasferta, Visconti impiega i primi due tempini per “prendere le misure” del possente avversario. Piano piano però, i ragazzi di Cristian Magni iniziano a “leggere” le situazioni imponendo il proprio basket più veloce e collaborativo. Con quattro momenti di gioco a favore, è Brignano che taglia per primo il traguardo.

Nella replica del PalaTenda, i ragazzi di casa iniziano subito col turbo acceso e la partita prende una piega favorevole sin da subito: intensità in difesa, collaborazione e quella indubbia dote che è il talento fanno pendere anche stavolta la bilancia dalla parte di Brignano.

«Viste le due squadre a gioco fermo – sottolinea Magni – sembrava di essere Davide contro Golia. Ma quando si è giocato a basket la differenza non si è poi fatta sentire. Sono molto soddisfatto dell’atteggiamento tenuto dai ragazzi che hanno saputo farsi valere».

AQUILOTTI SMALL/Campioni provinciali con pieno merito

Bottino pieno e titolo per un gruppo di ragazzi: «che portano in campo entusiasmo e voglia di essere squadra»

SERIANA 7
VISCONTI 21
BRIGNANO – Arriva da Villa di Serio la notizia più gratificante della stagione. Aggiudicandosi la sfida con Seriana valida per il recupero della prima giornata di andata del girone Giallo, gli Aquilotti Small del Visconti si sono laureati campioni provinciali.

Un traguardo raggiunto con pieno merito dai piccoli allenati da Cristian Magni che han saputo mettere in fila una serie di applaudite prestazioni.

«Sono molto contento del risultato complessivo della stagione – commenta Cristian Magni – perché ho visto quotidianamente i passi in avanti di un gruppo di ragazzi che in palestra ha portato sempre grande entusiasmo e la voglia di essere squadra. La partita con Seriana, in questo senso, è rappresentativa di quanto sia bello questo gruppo. Giocatori che in campo si sono divertiti, hanno collaborato, si sono supportati in ogni fase di ogni tempino mentre chi era in panchina ha incitato incessantemente, creando lì sul momento, cori innegganti al Visconti. Timpani del sottoscritto a parte – sorride Magni – è stato davvero un gran bel momento. Ho avuto la netta impressione che stessimo giocando a casa nostra…».

ALLIEVI CSI/Coppa Bergamo, ai Quarti c’è Lussana

Dopo la vittoria ottenuta con Spirano nel match di ritorno, incrocio con la squadra bergamasca per andare in semifinale

VISCONTI 76
SPIRANO 28
VISCONTI: Cavalli 9, Moretti 13, Pagnoncelli 12, Corbetta 17, Gambetti 2, Bongiorno 7, Conti 3, Nossa 6, Testa 5, Maccalli 2, Baretti, M. Orsicolo. All: Sebastiano Leoni. Dir. Aronne Orsicolo.

BRIGNANO – Ci sarà il Lussana sulla strada degli Allievi CSI in Coppa Bergamo. I ragazzi di Sebastiano Leoni contendono quindi al club bergamasco il passaggio alle semifinali della manifestazione promossa dal CSI.

L’approdo ai Quarti di finale è avvenuto dopo la replica della vittoria anche nel match di ritorno giocato con Spirano già battuto al proprio domicilio.

Al PalaTenda, coach Seba ha guidato i suoi ragazzi verso un altro importante successo. Dopo i primi due quarti chiusi in sostanziale equilibrio, capitan Orsicolo e i suoi compagni spaccao la partita nel terzo quarto piazzando il parziale di 21-1 cui fanno seguire il 28-9 dell’ultimo quarto che apre le porte dei Quarti di finale.

UNDER 14/A Ciserano il semaforo resta rosso

La quarta sconfitta di fila amareggia coach Villa: «Lecito attendersi di più da questi ragazzi»

CISERANO 57
VISCONTI 43
PARZIALI: 18-6, 8-11, 14-10, 17-16
VISCONTI: Venturati, Gioffre, Riemma 11, Rossin 1, Capitanio, A. Nisoli, Rozzoni 6, M. Nisoli 4, Volpi 2, Pinotti 19, Zanga. All: Villa. Ass: Lanzeni.

CISERANO – Non si sblocca l’Under 14 che a Ciserano rimedia la quarta sconfitta consecutiva che manda in territorio negativo lo score complessivo che comprende, ad oggi, sei vittorie e sette sconfitte. Anche a Ciserano, i coach Villa e Lanzeni devono affrontare situazioni che si sono evidenziate nell’ultima parte della stagione e che non rendono merito ad un gruppo di ragazzi che ha camminato a lungo sulla strada corretta.

«La differenza del nostro rendimento tra andata e ritorno è evidente – dice coach Marco Villa – ed è quella che ci ha visto passare dall’essere una squadra con il coltello tra i denti sino a quando la sirena era già suonata a, invece, squadra sin troppo arrendevole di fronte alle difficoltà. Io mi sento di obiettare solo questo ai ragazzi, perché spero che capiscano quanto sia importante non staccare mai la spina dell’impegno e della concentrazione, a prescindere dalla posizione occupata in classifica. Se si entra in campo con la voglia di giocare e si hanno le forze fisiche e mentali per farlo, ci sono buone possibilità che si vinca. Al contrario, non c’è da stupirsi se vincono gli altri…».

U15 FEMMINILE/All’appello manca solo il risultato

Le ragazze di coach Quartana cedono solo nel finale del difficile match col Canegrate al termine di una prestazione decisamente convincente

VISCONTI 51
CANEGRATE 54
PARZIALI: 15-7, 10-15, 11-22, 15-10.
VISCONTI: Casirati 6, K. Zyla 5, S. Zyla, Ciardo 2, Cucchi 12, Belloli 6, Renzi 5, Trevisan 2, Cortinovis 11, Vailati 2. All: Quartana. Ass: Dionigi.

BRIGNANO – Per l’impegno e la tenacia messe in campo nel momento più delicato della partita, le Under 15 avrebbero meritato miglior sorte alla fine del match disputato tra le mura amiche del Palazzetto di Via Fontanine al cospetto della seconda forza del girone.

Le difese miste messe in campo dalle avversarie hanno messo in difficoltà solo parzialmente l’attacco di casa, ben ispirato da Elisa Cucchi. La situazione si è fatta decisamente più complessa dopo la pausa lunga quando Visconti si è trovata con dodici punti da recuperare: «In quell’esatto momento – dice soddisfatto coach Mario Quartana – le ragazze hanno avuto quella reazione che altre volte non è arrivata così veemente. Palla dopo palla abbiamo recuperato lo svantaggio e raggiunto la parità. Purtroppo per noi, negli attimi finali, le scelte di tiro prese, comunque opportune e non forzate, non si sono tramutate nei canestri che ci avrebbero dato la vittoria. Peccato per il risultato, ma sono veramente contento per l’atteggiamento messo in campo da tutte le ragazze chiamate in causa».

ESORDIENTI OPEN/Buona anche… L’ultima

Il gruppo di coach Laura Minuzzo ha fatto passi da gigante prendendosi tante belle soddisfazioni

VISCONTI 21
CISERANO 7
BRIGNANO – Ultima giornata di campionato color rosa per gli Esordienti 2011. Rosa come il colore del referto mandato agli archivi al termine di una partita che è stata lo specchio della stagione vissuta dal gruppo 2011 guidato da Laura Minuzzo. Da settembre ad oggi, i passi in avanti compiuti da ciascun giocatore sono evidenti. Sono la base solida sulla quale un lavoro altrettanto costante e proficuo in palestra permetterà loro di togliersi tante altre belle soddisfazioni anche nell’immediato futuro.

Under 17/19 Doppio hurrà per il Visconti

Le partite dell’ultima settimana hanno sancito il primo posto matematico per le due compagini nella fase di Classificazione

VISCONTI U17 76
OSIO SOTTO 46
PARZIALI: 18-10, 16-16, 24-9, 18-11
VISCONTI: Pagnoncelli, Menotti 12, Sala 9, Corbetta 4, Pinotti 6, Penati 12, Bongiorno, Prestileo 6, Carminati 6, Ste. Leoni 12, Turini 5, Moretti 4. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

CISERANO BASKET 65
VISCONTI U19 81
PARZIALI: 17-19, 8-15, 18-29, 22-18.
VISCONTI: Menotti 10, Sala 14, Penati 25, Prestileo 4, Carminati, Leoni 13, Daminelli 4, Del Prato 4, Nichi 7, Fatighenti, Nozza, Lazzarini. All: Boschi. Ass: Ferrari.

BRIGNANO – In cinque giorni il supergruppo 2004-2007 ha “portato a reddito” la seconda fase della stagione, quella detta di Classificazione.

Nel pomeriggio casalingo di sabato, l’Under 17 impegnata a fondo da Osio, ha colto la netta vittoria che ha sancito il primo posto nel girone Plate 4 con ampio margine sulla seconda, anche se all’appello mancano ancora due giornate.

Nella “calda” serata di Ciserano (in un clima dove gli splendidi genitori del Visconti hanno dimostrato quanto sia bello tifare “pro” e non “contro”), l’Under 19 ha regolato l’ottima squadra di casa nella partita valida per l’ultima giornata del girone di ritorno ed ha così conquistato il primo posto nel girone Bronze 3.

In soldoni: Under 17 e Under 19 accedono al tabellone finale, quello che d’ora in poi prevede partite “dentro o fuori”. Al di là di come andrà a finire, il supergruppo di coach Matteo Boschi e dei preziosissimi Mario Ferrari, Sebastiano Leoni e Martina Dionigi, ha raggiunto l’obiettivo stabilito ad inizio anno.

Ma non c’è sazietà negli occhi e nella mente di un gruppo che farà di tutto per togliersi altre belle soddisfazioni, in un finale di stagione dove ogni partita giocata sarà un gioiello prezioso da aggiungere ad una collezione che è già di valore.

«Posso solo ringraziare ciascuno dei ragazzi – ha detto coach Boschi tornando dalla vittoriosa trasferta di Ciserano – schierati nelle due Under, perché sino ad oggi mi hanno dato tanto. Con loro ho già parlato chiaro: credo che alzare ulteriormente l’asticella sia nelle loro corde ed è quello che inviterò a fare in ogni allenamento. Abbiamo dei margini da colmare e sappiamo benissimo a quali dovremo riservare una attenzione maggiore. Da adesso in poi, oltretutto, avremo il “valore aggiunto” di poter giocare con la testa libera, perché non c’è alcuna pressione. Sia in Under 17 ma soprattutto in Under 19 dove, lo ricordo, stiamo giocando con una squadra per la maggior parte due anni sotto età, siamo nel ristretto novero delle migliori in Lombardia. Adesso è giunto il momento di toglierci il gusto di esprimere la nostra pallacanestro e toglierci altre soddisfazioni. Adesso arrivano quelle partite che saranno anche difficili e complicate ma che sono bellissime da giocare».

La squadra Under 17 dopo la vittoria con Osio. In alto: squadra e genitori al termine della partita vinta dall’Under 19 a Ciserano

ALLIEVI CSI/A metà dell’opera in Coppa Bergamo

Passo in avanti di Brignano che espugna il campo degli Spartans nella gara di andata grazie ad una bella prova corale

SPARTANS SPIRANO 29
VISCONTI 43
PARZIALI: 9-11, 5-10, 10-7, 4-15.
VISCONTI: Cavalli 5, Vismara 2, M. Orsicolo 4, Pagnoncelli 9, Tomassoni, Gambaretti 5, Testa 2, Nossa 4, Baretta, Moretti 12, Conti, Vittori. All: Seb. Leoni. Ass: Harkaoui. Dir: A. Orsicolo.

BRIGNANO – La squadra Allievi CSI è a metà dell’opera. Vincendo la gara di andata del primo turno di Coppa Bergamo, i ragazzi allenati da Sebastiano Leoni (nell’occasione con l’assistenza di Ziyad Harkaoui in attesa del suo esordio in campo) si sono creati un leggero vantaggio nella doppia sfida con gli Spartans Spirano in vista della partita di ritorno prevista in terra brignanese la prossima settimana. La partita, che ha visto Visconti tenere spesso e volentieri la testa avanti, è stata molto equilibrata per 30’. Nell’ultimo quarto, capitan Marco Orsicolo e i suoi compagni hanno pigiato sull’acceleratore, piazzando il break di 15-4 suggellato dalla tripla allo scadere di Eric Pagnoncelli.

AQUILOTTI BIG/Inarrestabili con Stezzano e Almenno

Nel giro di ventiquattro ore i piccoli di coach Cristian Magni ottengono due significative affermazioni: «Carattere, entusiasmo, collaborazione: gruppo titanico».

VISCONTI 13
STEZZANO 11

ALMENNO 10
VISCONTI 14

BRIGNANO – Impresa da incorniciare per la squadra degli Aquilotti Big. Al di là del doppio risultato positivo, al di là del valore degli avversari (Stezzano è giunto Brignano da imbattuto ed ha così conosciuto la prima sconfitta stagionale) la bella impresa va ricondotta ad altre situazioni.

La prima è che le due partite al cospetto della capolista e della terza forza del girone si sono giocate nel breve volgere di 24 ore. La seconda è che, per via di assenze varie, sono stati gli stessi giocatori a scendere in campo in tempi così ristretti.

«Eppure i ragazzi sono stati fantastici, monumentali – sottolinea con soddisfazione Cristian Magni – esprimendo in tutte e due le occasioni, il piacere di giocare insieme a pallacanestro. I ragazzi sono stati veramente bravi, e ci hanno dato dentro senza risparmiarsi. Hanno proposto un minibasket intelligente: in campo si cercano, si trovano, collaborano, sanno scegliere in modo autonomo in ogni situazione. Davvero spettacolari questi Aquilotti».

SCOIATTOLI/L’entusiasmo “accende” il Palatenda

Il racconto di una domenica mattina di emozioni, canestri, divertimento ed applausi

VISCONTI 15
CARAVAGGIO 5
VISCONTI: Barazzetti, R. Boschi, Cifelli, Ferri, Rozzoni, Matilde, Carminati, Rapazzoli, Altichieri, Kola, Cornacchia, Landenna. All: M. Boschi. Ass: Finardi.

BRIGNANO – Nella soleggiata domenica mattina, il Palatenda è stato come sempre illuminato dall’entusiasmo e dalla voglia di giocare a pallacanestro espressa dalle squadre Scoiattoli di Visconti e Caravaggio. Al di là del risultato ovvero dell’ultima cosa che conta, il pubblico presente al PalaTenda ha sottolineato con incitamenti ed applausi le serpentine in palleggio, i passaggi, i canestri ed anche i tiri che la retina non l’hanno centrata… Un clima gradevole reso ancora più bello dallo spirito di squadra che ha accompagnato i gialli di Matteo Boschi ed i verdi di Simone Lecchi. Al termine la tradizionale foto di gruppo ed il rientro a casa stanchi ma sorridenti e contenti per ogni secondo trascorso in campo. È il “lato forte” del basket. Ed è giusto ripeterlo…

FEMMINILE/Dall’Under 15 le cose migliori

Convincente prestazione con Iseo, mentre le Under 17 non riescono ad entrare in partita in casa della Cremonese

VISCONTI U15 63
BASKET ISEO 29
PARZIALI: 11-9, 19-6, 19-8, 14-6
VISCONTI: Casirati 11, K. Zyla 10, Ciardo 4, Belloli 6, Renzi 13, Trevisan 4, Cortinovis 3, Vailati 12. All: Quartana. Ass: Dionigi.

CREMONESE 52
VISCONTI U17 40
PARZIALI: 12-14, 12-3, 14-11, 14-12
VISCONTI; Casirati 5, Leoni 4, K. Zyla 6, Banzola, Donghi 1, Belloli 4, Renzi 11, Testa, Vailati 4, Tourè 5. All: Quartana. Dir: Carminati.

BRIGNANO – Due partite, due risultati diversi e due prestazioni opposte: il fine settimana del gruppo femminile Under si chiude in perfetta parità sotto ogni punto di vista.

Brilla la Under 15 che, seppur a referto con solo otto giocatrici per assenze varie, mette subito in chiaro le cose con Iseo: «Vista l’impossibilità di essere al completo – commenta coach Quartana – avevo chiesto alle ragazze di mettere ciascuna qualcosa in più. Devo dire che tutte hanno giocato una grande partita, difendendo bene e trovando buone scelte in attacco. Vittoria che è della squadra e di un senso di appartenenza che poi -sorride coach Q – si è consolidato nell’apprezzata merenda con pane e salame che è stata organizzata nel post partita».

Commento non altrettanto positivo, invece, analizzando la sconfitta della Under 17 in casa della Cremonese nella sfida al vertice: «Non siamo riusciti a proporre il nostro basket e, pur restando sempre su distacchi accettabili, non abbiamo mai dato l’impressione di poter ribaltare il risultato a nostro favore. È mancata collaborazione e non c’è stato gioco corale: questo ci ha creato difficoltà».

Nella foto: il piacevole post partita delle Under 15

U13 FEMMINILE/Un altro capitolo della bella storia

Nuovo exploit per coach Laura Minuzzo e le sue ragazze: il “gruppo-rivelazione” dell’anno batte Costamasnaga

VISCONTI 53
COSTAMASNAGA 52
PARZIALI: 9-18, 20-12, 11-11, 13-11.
VISCONTI: Giroletti 27, Capuano 10, Banzola 7, Leonardi 4, Testa 3, Monzio Compagnoni 2, Bardella, Gorla, Gafforelli. All: Laura Minuzzo.

BRIGNANO – Non è patriottismo a tutti i costi, ma ogni qualvolta c’è il referto rosa nelle mani delle Under 13, la standing ovation è d’obbligo.

Il gruppo di ragazze affidato alle cure di coach Laura Minuzzo, nato avendo di fronte una corsa ad ostacoli, ha messo in campo entusiasmo, vitalità, voglia di crescere, tenacia e, passo dopo passo, ha iniziato a regalarsi le prime soddisfazioni per nulla episodiche, come peraltro sta dimostrando il proseguo della stagione.

Se c’è una squadra rivelazione, nell’Universo Mondo del Visconti, è proprio questa.

Con Costa Masnaga l’avvio è di quelli che preoccupa, ma il “-9” del primo quarto è cancellato da un secondo tempo in cui la Visconti porta in campo di tutto e di più riportandosi a -1 trascinata da una strepitosa Alice Giroletti. Dopo la pausa lunga, la partita è in perfetto equilibrio e così ci resta sino alle avvincenti battute. A 12” dalla sirena finale, è Ilaria Testa a segnare il canestro del pareggio. Poi la grande tenacia delle ragazze di Laura Minuzzo è premiata da recupero che porta Alice Giroletti in lunetta con 3” da giocare: il tiro libero del 53-52 è salutato con grande gioia, anche perché Costa non ha più tempo a disposizione e le Under 13 possono festeggiare la vittoria che certifica il valore di un gruppo che ha di fronte la strada spianata: basterà continuare a vivere il basket con l’impegno e l’entusiasmo che, sin dal primo giorno, non hanno mai fatto mancare.

UNDER 14/Il gran finale non basta…

Il veemente recupero nell’ultimo quarto non basta ai ragazzi di Villa e Lanzeni per evitare la sconfitta

VISCONTI 46
GORLE 52
PARZIALI: 8-10, 9-19, 12-12, 17-11.
VISCONTI: Rossin 11, Capitano 4, Ferlita, A. Nisoli, Rozzoni 4, M. Nisoli 15, Volpi 2, Orsini, Pinotti 8, Zanga 2, Cattaneo. All: Villa. Ass: Lanzeni.

BRIGNANO – La sirena finale è suonata da un po’ ma coach Marco Villa ha poca voglia di parlare della partita. E ne ha tutte le ragioni. Ha da poco visto la sua squadra andare incontro ad una sconfitta evitabilissima. Un passo falso iniziato in un primo tempo in cui la Visconti ha giocato il doppio dei palloni ma segnato la metà dei canestri della Virtus Gorla, la cui onestissima prestazione ha prodotto il “+12” dell’intervallo.

«Il parziale poteva essere tranquillamente a nostro favore – dice coach Villa – se solo penso a tutte le semplici conclusioni che abbiamo gettato alle ortiche».

Ripresa un po’ la rotta giusta nel terzo parziale, gli Under 14 hanno finalmente svoltato nell’ultimo tempo, difendendo fortissimo e trovando un pizzico in più di precisione in attacco. Una verve agonistica che ha visto Mattia Nisoli e i suoi compagni arrivare ad un passo dal riaprire la partita, dovendo però fare i conti con l’inesorabile scorrere del tempo. Rimonta che si ferma a metà al cospetto di un rammarico che, al contrario, per i coach Villa e Lanzeni è totale. Ma anche certe partite, dicono, servono per crescere…

U15 FEMMINILE/Solo un tempo di Visconti “vera”

Frenano le ragazze di Mario Quartana alle quali non basta un tempo giocato ad ottimo livello

POOL COMENSE 47
VISCONTI 33
PARZIALI: 13-4, 13-11, 12-8, 9-10.
VISCONTI: Giroletti 6, Casirati 4, Klarisa Zyla 2, Ciardo, Cucchi 13, Belloli, Renzi, Trevisan, Cortinovis 6, Vailati 2. All: Quartana. Dir: Carminati.

BRIGNANO – Così come non ha mai mancato di sottolineare i grandi meriti di un gruppo che è costantemente cresciuto allenamento dopo allenamento, allo stesso modo coach Mario Quartana analizza non senza rammarico la sconfitta rimediata a Cadorago dalla Under 15 che ha ceduto il referto rosa alla Pool Comense.

«Non mi è piaciuta la poca intensità con la quale abbiamo approcciato la partita che potevamo tranquillamente indirizzare su binari diversi. Abbiamo giocato con poca energia e prodotto ben poco in attacco segnano una manciata di punti nei primi trenta minuti. Il disappunto cresce – sottolinea il coach – se penso alla voglia di lottare e all’efficacia messe in campo nel quarto finale. Le ragazze hanno provato a riaprire la partita, ma non c’era abbastanza tempo per poterlo fare».

U17 FEMMINILE/Tutto semplice con Valmadrera

Sesta vittoria su sette partite per la squadra diretta nell’occasione da Enno Pizzi e Martina Dionigi

VISCONTI 87
VALMADRERA 34
PARZIALI: 20-10, 21-10, 23-10, 23-4.
VISCONTI: Casirati 24, Leoni 6, Klarisa Zyla 18, Banzola, Crotto 7, Cucchi 8, Donghi 3, Testa 4, Koffi, Bettinelli 2, Vailati 5, Tourè 10. All: Pizzi. Ass: Dionigi.

BRIGNANO – Sesta vittoria in sette partite per la squadra Under 17 che si mantiene così al comando del girone Bronze. L’affermazione della squadra è stata facilitata anche dai ranghi ridotti di Valmadrera giunta a Brignano con il “minimo sindacale” delle giocatrici. Ciononostante è piaciuta la vitalità espressa dalle ragazze seguite nella circostanza in panchina da coach Ennio Pizzi e dalla brava Martina Dionigi. Una partita che le viscontine hanno condotto con passo regolare ed efficace e nella quale capitan Ester Casirati è stata decisamente incisiva in attacco ottenendo il suo massimo stagionale a quota 24.

UNDER 17-19/Quando si accende il turbo…

Il “supergruppo” 2004-2005-2006-2007 è al primo posto in entrambi i campionati, posizione raggiunta grazie ad una costante crescita individuale e collettiva

YES BASKETBALL 65
VISCONTI UNDER 17 95
PARZIALI: 13-17, 21-30, 15-29, 16-29.
VISCONTI: Vismara 2, Pagnocelli 7, Menotti 11, Sala 10, Corbetta, Pinotti 4, Penati 19, Bongiorno 2, Prestileo 6, Carminati 12, Ste. Leoni 17, Turini 5. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

VISCONTI UNDER 19 110
TEAM 75 LOGRATO 39
PARZIALI: 31-13, 32-12, 31-8, 16-6.
VISCONTI: Menotti 16, Sala 10, Pinotti 11 Penati 13, Prestileo, Carminati 14, Ste. Leoni 15, Daminelli 17, Del Prato 5, Nichi 7, Fatighenti 2, Nozza. All: Boschi. Ass. Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – La fase di Classificazione volge al termine e nei prossimi giorni Under 19 e Under 17 del Visconti conosceranno eventuali tempi e modi di accesso al tabellone finale ad eliminazione diretta che conduce sino al primo posto regionale nei campionati Silver.

Giorni che il “supergruppo” composto da giocatori nati dal 2004 al 2007 sta vivendo con la serenità di chi sa benissimo che il compito svolto, ha sin qui portato alla sufficienza piena.

Sia in Under 19 che in Under 17, la bandiera del Visconti Brignano sventola su pennone più alto delle classifiche, frutto di una serie di prestazioni convincenti che “certificano” la crescita individuale e collettiva del gruppo affidato a Coach Matteo Boschi che ha sempre sottolineato i grandi meriti dei preziosissimi Martina Dionigi, Mario Ferrari e Sebastiano Leoni.

I ragazzi stanno regalando soddisfazioni in rapida successione, facendo passare quasi in secondo piano, ad esempio, la larga affermazione ottenuta nel girone Plate 4 Under 17 a Sarezzo in casa della più diretta concorrente al primo posto, lo Yes Basketball superato grazie al frizzante ed incisivo basket proposto da capitan Leoni e dai suoi compagni, incisivi in difesa e ficcanti in attacco con cinque giocatori in doppia cifra e numeri interessanti in tutte le altre voci dominanti dello score: assist, rimbalzi ben distribuiti tra attacco e difesa, palle recuperate.

La scena si è poi ripetuta mercoledì sera nell’impegno casalingo con il Team 75 Lograto e valido per il girone Bronze 3 di Under 19. A prescindere da alcune assenze nelle fila degli ospiti, il dinamismo messo in campo da capitan Del Prato e dai suoi compagni è stato più che apprezzabile. Solo alla fine di un terzo quarto chiuso con 94 punti segnati e 33 subiti, ragazzi hanno “staccato il piede” dall’acceleratore, trovando comunque modo di balzare oltre quota 100.

«Il “lato forte” che va consolidandosi – dice coach Boschi – è direttamente legato al concetto di squadra. Ogni volta ci sono protagonisti diversi che, in modo diverso portano linfa vitale in campo. Con Lograto, ad esempio, ho avuto grandi risposte da Luca Daminelli che ha trovato la sua giusta dimensione e produce tanto in termini di presenza in campo. Ho avuto la conferma che nel “terreno fertile” creato dai suoi compagni di squadra, Tommy Carminati ricomincia a giocare ai livelli che gli appartengono. Ho sottolineato l’importanza di quei giocatori la cui “produzione” non è di punti segnati, ma anche di punti “non fatti segnare” e quindi altrettanto preziosi».

Considerazioni che aprono la porta sul futuro: «Nessuno sa cosa ci riserva, ma una certezza io ce l’ho: comunque vada a finire, con questi ragazzi sto vivendo un’esperienza sportiva ed umana che è assolutamente appagante e spero che lo stesso stato d’animo sia condiviso da ognuno di loro. Ognuno sta disputando un’ottima stagione che dovranno considerare come il tassello messo al posto giusto di un mosaico che completeranno, un passo alla volta, strada facendo»

Una crescita, aggiungiamo, che è sottolineata dagli applausi semore più convinti, dei genitori presenti sugli spalti e che si stanno rivelando un ulteriore e graditissimo “valore aggiunto”.

La squadra Under 17 dopo la vittoria a Sarezzo. In copertina la Under 19 al termine della patita con Lograto

PROMOZIONE/Quelle vittorie che valgono doppio…

Incredibile e meritato successo dei ragazzi di Locatelli e Boschi autori di una poderosa rimonta con Scanzorosciate

VISCONTI 81
SCANZOROSCIATE 74
PARZIALI: 11-23, 20-18, 22-18, 28-15.
VISCONTI: Menotti, Ste. Leoni 8, Cedro 2, Finardi 9, Della Vedova 16, Allevi 17, Guida, Seb. Leoni 14, Castellazzi 5, Maga 8, Delendati, Imeri 2. All: Locatelli. Ass: Boschi.

BRIGNANO – Capita che impegni lavorativi ti impediscano di essere presente sin dalla prima palla contesa. Capita anche che entri al palazzetto quanto mancano 4 minuti alla fine del secondo quarto ed il punteggio non lascia campo agli equivoci: Visconti 18-Scanzorosciate 36.

Ma c’è qualcosa che ti porta a pensare che non è una partita dall’esito già scritto. Negli ultimi quattro minuti del secondo quarto Lorenzo “Mago” (perdona la storpiatura coach) entra in campo e ci mette del suo, anche perché i suoi compagni hanno finalmente la sportivissima “bava alla bocca” in difesa. Scanzorosciate non ci capisce più nulla. Se non fosse per lo strepitoso Canali, andrebbe alla deriva già prima della pausa lunga. Al riposo i punti da recuperare sono diventati solo 10 e le sensazioni molto positive.

Terzo atto: Visconti c’è ed ha voglia di “azzannare la preda”, come farebbe la tanto citata tigre con i denti a sciabola. Punto dopo punto il divario si assottiglia, anche perché il gradito ritorno in campo di Stefano Della Vedova si tramuta in ficcanti entrate a canestro premiate anche con il tiro libero aggiuntivo. Canali però segna 10 punti consecutivi e lo Scanzo arriva allo sprint finale con 6 punti di vantaggio.

Inizia l’ultimo periodo: capitan Allevi ha quattro falli ma non importa nulla. Fa a sportellate in attacco ed in difesa. Castellazzi lo supporta “alla grande” mentre Maga torna in campo, si mette sul leggìo e detta i tempi. Mancano due minuti alla fine e Scanzo è lì, a due punti di distacco. Sembra però uno di quei rifugi di montagna che vedi con gli occhi ma non raggiungi mai…

Domanda: quanto serve per vincere una partita? Risposta: è questione di attimi.

Visconti-Scanzorosciate 69-71, palla in angolo, Seba Leoni c’è… Visconti-Scanzorosciate 72-71. Rimessa frettolosa dei giallorossi. Palla a Maga… Visconti-Scanzorosciate 74-71. Rimessa in gioco da dimenticare di Scanzo. Maga da tre… Visconti-Scanzorosciate 77-71. Gli ospiti si rifanno sotto con la “bomba” di Salvi… Visconti-Scanzorosciate 77-74. Stavolta la fretta tradisce i gialli di casa ma gli Dei del basket fanno finire sul ferro l’ennesimo tiro pesante di Canali. Rimbalzo di Allevi. Zanga non ci sta. Tecnico. Il ragazzo è infuriato. Espulso. Tre tiri liberi. Seba Leoni guarda verso la panca in direzione dell’allievo Luca Menotti: «Ehi Menoz, guarda come si fa…». Tre tiri, tre canestri… Visconti-Scanzorosciate 80-74. Canali spende il suo quarto fallo su Castellazzi che suggella l’81-74 finale. Anche perché, sull’ennesimo recupero difensivo, la palla arriva a Lorenzo Maga che è solo in area Scanzi. Lui preferisce tenere la palla e concedere ai compagni il meritato applauso finale del pubblico. Suona la sirena. Due punti d’oro per la classifica del Visconti. Vamos ràga. La strada da prendere da qui al traguardo è questa…

UNDER 19/Signore e Signori… La squadra

Eccellente prestazione corale dei ragazzi di coach Boschi che producono 40 minuti di grande intensità ed efficacia

VISCONTI 128
CUS BRESCIA 34
PARZIALI: 37-7, 31-8, 29-4, 31-15.
VISCONTI: Menotti 13, Pinotti 15, Penati 10, Bongiorno 9, Prestileo 6, Carminati 18, Leoni 16, Daminelli, Del Prato 16, Nichi 17, Fatighenti 2, Nozza 6. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – Sette giocatori in doppia cifra, due giocatori in “doppia doppia”, tre quarti con oltre 30 punti segnati: è questo il risultato di quaranta minuti che l’Under 19 ha disputato con grande intensità sui due lati del campo.

Una prova che ha esaltato lo spirito di squadra più di quanto è già accaduto in altre circostanze. Capitan Giovanni Prestileo (fascia meritatamente assegnata al giocatore vista l’assenza di Igor Lazzarini) e compagni, al cospetto dell’ostico Cus Brescia, hanno affrontato le impetuose onde del ritmo, dell’intensità e dell’entusiasmo che, come perfetti surfisti, hanno cavalcato senza mai perdere l’equilibrio,  planando dolcemente sull’assolata spiaggia del referto rosa.

I ragazzi hanno preso in parola coach Boschi: «Ho chiesto loro di giocare con la massima concentrazione. Il rientro dopo una sosta nasconde sempre qualche insidia. La qualità della prova offerta da ciascun giocatore, è stata però tale da far sembrare semplice una partita giocata, invece, avendo di fronte una squadra che ha messo in campo impegno e vitalità».

Cus Brescia che ha dovuto sudare sette camicie ogni qualvolta ha cercato di avvicinarsi al canestro giallo blu, grazie all’applicazione difensiva prodotta dai ragazzi di casa. I quali, oltretutto, in attacco hanno sciorinato soluzioni diverse ma sempre efficaci. Tutti i ragazzi vanno messi sugli scudi, anche chi, vedi Luca Daminelli ed Andrea Fatighenti, ha “portato acqua abbondante” al mulino con recuperi, intercetti, assist, rimbalzi… La doppia doppia 10 punti-11 assist di Edo Penati e 17 punti-10 rimbalzi di Lorenzo Nichi impreziosisce una statistica complessiva dove splende la miglior performance stagionale di Tommy Carminati (18 punti 8/12 al tiro, 7 rimbalzi, 5 recuperi, 2 assist), la grande precisione di Ale Pinotti (15 punti 6/6 da 2 e 1/2 da 3), Loris Bongiorno (9 punti 4/4 da 2), capitan Prestileo (6 punti 3/4). Nick Nozza ha “griffato” due triple, così come positivo è stato il rientro di Stefano Del Prato con 16 punti.

Primo “dettaglio”: i due “direttori d’orchestra” Penati e Luca Menotti oltre al contributo complessivo di 23 punti, hanno sfornato anche 18 assist.

Secondo “dettaglio” che può sembrare banale ma non lo è: la doppia cifra di Ste Leoni appartiene a quelle buone abitudini alle quali non si rinuncia mai.

Terzo “dettaglio”: per questo gruppo, 128 punti segnati rappresentano il record assoluto. Tanta roba…

UNDER 13/Coach Magni: «Urge invertire la rotta»

L’allenatore esprime perplessità: «Poca determinazione, abbiamo la testa altrove. Noi non siamo questi…».

AURORA DESIO 66
VISCONTI 29

VISCONTI 40
BUSNAGO 42

BRIGNANO – «Urge invertire la rotta, noi non siamo questi». È inusuale sentire coach Cristian Magni esprimere perplessità dopo una partita del gruppo Under 13. In realtà, se da una parte la sconfitta con la “stra capolista” Aurora in quel di Desio poteva essere messa in preventivo, la battuta d’arresto casalinga con Busnago è giunta un po’ a sorpresa. Al di là del risultato, il coach non ha gradito altri aspetti: «Stiamo giocando con la testa altrove. Poca determinazione. Commettiamo e ripetiamo gli stessi errori. Noi non siamo questi. Urge invertire la rotta per tornare a mettere in campo i netti miglioramenti che innegabilmente questo gruppo di ragazzi ha evidenziato settimana con settimana. Lo abbiamo fatto anche durante l’andata del girone Plate ma adesso è come se avessimo tirato il freno a mano. Al contrario ho chiesto ai ragazzi di spingere il piede sull’acceleratore come hanno fatto molto bene per sei mesi. Non dobbiamo fermarci ma ricordarci invece del duro ed intenso lavoro svolto sin qui e che ha dato buoni frutti. Non perdiamo la voglia di migliorarci e di crescere».

AQUILOTTI BIG/Stavolta era difficile fare meglio…

Domenica, ore 9, squadra già in campo dopo una lunga trasferta… Vincere così vale di più

SEBINO 13
VISCONTI 15

BRIGNANO – Domenica mattina, un’oretta di macchina e alle 9 la prima palla contesa che si alza… Orario inusuale per gli Aquilotti Big che hanno dovuto raggiungere Villongo per disputare la partita col Sebino Basket. In una simile circostanza era davvero impensabile vedere la squadra proporre il basket “frizzantino” di sempre.

Ciononostante, seppur una prestazione a corrente alternata, col passare dei minuti i ragazzi dell’istruttore nazionale Cristian Magni hanno sfoderato buone cose, arrivando in fondo all’impegno settimanale con un “gioco di potere” lungo il quale si sono districati benissimo, cogliendo una affermazione comunque meritata.

«I ragazzi hanno fatto il possibile visto l’orario anomalo e la trasferta. Situazioni diverse dal solito e che hanno ovviamente inciso sulla prestazione. Abbiamo giocato a sprazzi “da Visconti” e quando ci siamo riusciti abbiamo messo la partita sui binari giusti. Era obiettivamente difficile chiedere di più».

UNDER 14/Immediata riscossa con Trescore

Prova convincente per i ragazzi di coach Villa capaci di alzare il livello della prestazione col passare dei minuti

VISCONTI 69
TRESCORE 34
PARZIALI: 13-13, 20-10, 9-8, 27-3.
VISCONTI: Gioffré, Capitanio 2, Ferlita, A. Nisoli,Rozzoni 12, Preda 2, M. Nisoli 6, Volpi 5, Pinotti 22, Zanga 8, Mapelli 12. All: Villa. Ass: Lanzeni.

BRIGNANO – Ritrovare confidenza con un certo tipo di basket. Era questo l’obiettivo della Under 14 scesa in campo pochi giorni dopo la sconfitta di Olginate, maturata dopo una prestazione non indimenticabile.

«Ho avuto le risposte che cercavo – sottolinea coach Marco Villa – e soprattutto dopo il primo quarto, i ragazzi hanno riproposto quelle situazioni che ci hanno permesso sin qui di ottenere belle soddisfazioni. Nell’ultimo quarto soprattutto, al di la de parziale, mi sono molto piaciute l’intensità e l’atteggiamento messo in campo dalla squadra».

Vittoria netta, alla fine, che consolida il terzo posto in classifica dei gialloblu: «Quello che mi aspetto da loro – dice Villa – è la conferma di quel percorso di crescita che ha conosciuto ben poche soste nel corso della stagione».

PROMOZIONE FEMMINILE/Corsico terra di conquista

Seconda affermazione nel Girone Silver per Sofia Comaschi e le sue ragazze che piazzano il break dopo l’intervallo

CSC CORSICO 41
VISCONTI 44
PARZIALI: 10-13, 10-6, 9-14, 12-11
VISCONTI: Bettinelli 12, Defendi, Radaelli 1, Kola 14, Longaretti 3, Invernizzi, Crippa 4, Venturati, Borella, Tallia 4, Conti 6, Imeri. All: Comaschi. Ass: Agostinelli.

BRIGNANO – Seconda vittoria per le ragazze della Promozione femminile nel Girone Silver. Le ragazze di Sofia Comaschi ed Ettore Agostinelli hanno espugnato il campo del CSC Corsico al termine di una partita equilibrata che Brignano ha portato dalla sua parte grazie a +5 del terzo quarto che alla fine è risultato essere decisivo.

«C’è soddisfazione per la vittoria che ci aiuta a lavorare meglio – ha commentato Sofia Comaschi – soprattutto per curare meglio quei dettagli che si permetteranno di commettere meno errori e ci consentiranno, una volta in vantaggio, di gestire meglio la situazione».

UNDER 19/Il rebus Cologno risolto in un tempo

Partenza a razzo dei ragazzi di Boschi che arrivano alla pausa lunga con 59 punti segnati e 27 di vantaggio

COLOGNO 55
VISCONTI 104
PARZIALI: 12-33, 20-26, 11-21, 12-24.
VISCONTI: Pagnoncelli, Menotti 9, Penati 19, Bongiorno 10, Prestileo 5, Carminati 17, Ste. Leoni 10, Daminelli 8, Nichi 16, Fatighenti, Nozza 2, Lazzarini 8. All: Boschi. Ass: Seb. Leoni.

BRIGNANO – Partite semplici non ne esistono, nella pallacanestro. A meno che ci sia la prestazione di un livello tale che ogni ostacolo viene “spazzati via” dal fiume in piena.

È un po’ questa l’immagine della sfida che l’Under 19 ha giocato e stravinto a Cologno al Serio. Dopo il 2-0 della squadra di casa alla prima azione del derby, in campo s’è vista una squadra capace di mettere a referto 33 punti in 10 minuti (facendo ruotare 11 giocatori), 59 alla pausa lunga e 104 alla sirena finale di una partita che non ha realmente avuto storia.

Il concetto di “essere squadra” che coach Boschi aveva sottolineato al termine della vittoria degli Under 17 a Lograto, si è esaltato con Cologno: ampio minutaggio per i dodici a referto, cinque giocatori in doppia cifra, collaborazione ad alti livelli… In soldoni: una prestazione che ha avuto solo attori e nessun spettatore. Tommy Carminati e Lorenzo Nichi hanno firmato una “doppia doppia” da urlo: 17 punti e 11 rimbalzi il primo, 16 punti (5/5 da 2 e 2/3 da 3) e 11 rimbalzi il secondo. Qualità e quantità le hanno espresse Stefano Leoni e Luca Menotti. Edo Penati ne ha messi 19 ma la sua partita sarà ricordata per due assist pazzeschi, in quella che sta diventando la specialità della casa (saranno 5 alla fine della partita). Brillante in attacco Loris Bongiorno, efficaci come loro solito Giovanni Prestileo, Luca Daminelli, si sono fatti valere anche Nicolò Nozza e Andrea Fatighenti. Da incorniciare la miglior prestazione stagionale di Igor Lazzarini con 2/3 da 3, 5 rimbalzi, 4 recuperi e 2 assist. Viste le assenze di Stefano Delprato, Alessandro Pinotti e Federico Sala, i coach Boschi e Seba Leoni hanno gettato nella mischia anche Erik Pagnoncelli che ha ripagato la fiducia, aggiungendo esperienza al suo repertorio.

L’Under 19 arriva alla sosta pasquale confermandosi al primo posto: «Ho chiesto ai ragazzi di fare un passo alla volta – predica prudenza coach Boschi – senza distrazioni ma facendo focus, invece, sul livello che piano piano stanno raggiungendo e su quello che possono fare per ambire anche a quello successivo. Otteniamo risultati positivi, ma a me soddisfano molto di più atteggiamento e prestazione».

UNDER 17/Missione compiuta, nono sigillo

Giocare di domenica mattina non ha condizionato la prestazione di un gruppo che ha dato un’altra prova di crescita

LOGRATO 56
VISCONTI 72
PARZIALI: 21-18, 9-24, 13-14, 13-16.
VISCONTI: Vismara, Pagnoncelli 3, Menotti 3, Sala 7, Corbetta 2, Pinotti 6, Penati 24, Bongiorno, Prestileo 2, Carminati 2, Ste. Leoni 23, Turini. All: Boschi. Ass: Ferrari.

BRIGNANO – Mai quest’anno si era giocato di domenica mattina. Uno, invece, il precedente in casa del Lograto che molti dei ragazzi in campo ricordavano con grande rammarico (sconfitta dell’U19…). Forse per questo, e fors’anche per la recente sconfitta con Excelsior che ha insegnato molte cose, l’Under 17 ha impiegato un tempo per prendere le misure, del campo e degli avversari, poi ha pigiato sull’acceleratore, piazzato 24-9 di parziale e innestato il pilota automatico, giungendo senza intoppi sino al referto rosa.

I segnali della crescita, tecnica e caratteriale, della Under 17 sono evidenti: la “lettura” delle situazioni è un dato consolidato sul quale i ragazzi dei coach Matteo Boschi e Mario Ferrari stanno “costruendo” prestazioni di livello. Prestazioni consone a chi sta conducendo una stagione, è giusto ricordarlo, da 18 vittorie su 20 partite disputate.

Se da una parte è vero che risaltano i 16 punti di Edo Penati nel primo tempo e i 14 di Stefano Leoni nel secondo, dall’altra è giusto ricordare che, sulla vittoria, hanno avuto peso specifico non indifferente i 6 rimbalzi e 5 recuperi di un Tommy Carminati sempre più tirato a lucido, i 5 recuperi di Luca Menotti e l’ottima prova di Andrea Corbetta, autore di una delle sue migliori prestazioni stagionali. Salutata con un applauso della panchina la “tripla” di Eric Pagnoncelli, testimonianza del forte spirito di gruppo. Un aspetto questo che rende molto felice coach Boschi: «Certi risultati non arrivano per caso. Siamo una buona squadra, con della buona tecnica, un discreto talento ed una mentalità che cresce nella giusta direzione. Ma nulla avrebbe un significato così evidente se, alla base non ci fosse il concetto di “essere squadra”. È un valore aggiunto ed è motivo di grande soddisfazione per noi tutti dello staff».

PROMOZIONE MASCHILE/ Allevi “mostruoso”, battuta Palaval

Prestazione strepitosa del Capitano che prende per mano i compagni conducendoli alla preziosa vittoria

VISCONTI 69
PALAVAL 62
PARZIALI: 18-12, 17-14, 15-23, 19-13.
VISCONTI: Menotti, Ste. Leoni 2, Cedro 2, Finardi 7, Della Vedova 2, Allevi 27, Guida, Seb. Leoni 7, Castellazzi 11, Nichi, Delendati 9, Imeri 2. All: Locatelli. Ass: Boschi.

BRIGNANO – 11/15 da due, 1/1 da 3, 2/4 ai liberi, 14 rimbalzi e un assist: c’è il nome di Stefano Allevi in calce al referto rosa che la Promozione ha conquistato al termine della sfida casalinga giocata con il Palaval. La prestazione del capitano è stata semplicemente mostruosa, un vero punto di riferimento per tutta la squadra sino a che Allevi si è seduto in panchina per raggiunto limite di falli. La “partita nella partita” l’hanno giocata Allevi e Tobia Cavagna altro strepitoso protagonista del match con 37 punti scritti a referto, 20 dei quali in un terzo quarto da favola.

Visconti è partita benissimo ed è stata costantemente in vantaggio per tutto il primo tempo chiuso 35-26. Vantaggio che l’ottima Palaval ha completamente annullato tra la fine del terzo e l’inizio del quarto. Trovatasi a dover rincorrere, la compagine di coach Locatelli ha avuto punti preziosissimi da Riki Finardi, Seba Leoni e Andrea Cedro: quando la “vecchia guardia” suona la carica non ce n’è per nessuno e lo sprint finale è tutto del Visconti.

Da segnalare che all’inizio del terzo quarto, ha esordito in Promozione Luca Menotti, quarto Under ad “assaggiare il campo” della Promozione.

UNDER 19/Mentalità, capacità, serenità…

Anche Mozzo si arrende al cospetto di un gruppo che sa tenere alto il livello a prescindere da chi entra in campo

VISCONTI 77
MOZZO 53
PARZIALI: 17-12, 26-15, 16-10, 18-16.
VISCONTI: Menotti 2, Sala 17, Pinotti 6, Penati 17, Prestileo 5, Carminati 2, Ste. Leoni 14, Daminelli 2, Nichi 5, Turini 1, Fatighenti 4, Nozza 2. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – A volte si passa per essere ripetitivi ma è un rischio che, parlando dell’Under 19, corriamo volentieri. Anche col Mozzo, arrivato a Brignano per giocare la terza giornata di ritorno, Matteo Boschi si è messo davanti al leggìo ed ha chiesto ai suoi “orchestrali” di eseguire la prevista sinfonia… C’è l’ennesima prova corale nella vittoria dei ragazzi di Brignano, capaci di mettere in campo quelle doti di mentalità, capacità tecnico-tattiche, e serenità che, a lungo andare, hanno fatto la differenza.

Con la apprezzata direzione arbitrale del signor Fadigati, l’U19 ha vinto tutti e quattro i quarti, arrivando alla sirena finale con un confortante “+24” e confermandosi al primo posto del girone Bronze 3 (in coabitazione con SBT ma davanti per la miglior differenza canestri). Guardando lo score, si nota poi come tutte le principali voci “positive” abbiano interpreti diversi: la mano educata di Federico Sala (al personal best in categoria), il 7/7 da 2 di Edo Penati (con 4 assist e 3 recuperi), la doppia cifra di Ste Leoni (con 3 assist e 4 recuperi), promosso capitano vista l’assenza (tra l’altro…) di Igor Lazzarini e Stefano Del Prato.

A rimbalzo spiccano Lorenzo Nichi a quota 11 (con 5 palle recuperate), Niccolò Nozza con 7 e Tommy Carminati con 4 e 2 recuperi. Andrea Fatighenti gioca con lodevole intensità: 3 recuperi, 1 assist e 2/3 al tiro. Ale Pinotti regala un secondo tempo scintillante con 3/3 al tiro 3 rimbalzi ed 1 recupero, Giò Prestileo piazza la tripla al momento giusto così come Luca Daminelli recupera e segna aiutando la squadra a prendere il largo e Luca Menotti sforna due assist. Resta giusto da applaudire Filippo Turini classe 2007 al suo esordio assoluto in Under 19. La squadra ha fatto di tutto per farlo segnare e lui ha ringraziato dalla lunetta.

«Era una partita insidiosa – dice coach Matteo Boschi – e i ragazzi hanno risposto molto bene. Sono contento e a tutti loro rivolgo l’invito a non alzare il piede dall’acceleratore. Ci sono degli aspetti sui quali possiamo migliorare. È il passo che ci manca per essere ancor di più una squadra che mira a raggiungere un alto livello di rendimento».

Sta vivendo un momento positivo, coach Boschi, che sa sempre dare una adeguata lettura della situazione: «Il mio compito è reso più agevole dalla preziosa collaborazione di Mario Ferrari e Sebastiano Leoni. Non sono semplicemente due assistenti: la loro presenza in allenamento ed in partita è un valore aggiunto, che va a totale beneficio del gruppo che in Under 19 e in Under 17 sta regalando belle soddisfazioni. Vincere è bello, siamo tutti d’accordo, ma apprezzare che arriviamo lì grazie al lavoro condiviso tra lo staff ed i ragazzi, rende tutto ancora migliore».

AQUILOTTI SMALL/Il colore preferito è… rosa

Doppia ravvicinata affermazione dei piccoli “viscontini” che si avvicinano a testa altissima alla probabile chiusura della stagione

VISCONTI 17
CARAVAGGIO 11

PEDRENGO 10
VISCONTI 14

BRIGNANO – «Abbiamo affrontato due ottime squadre che ci hanno impegnato a fondo. La positiva prestazione, al di là del bel risultato, è l’aspetto più confortante». Cristian Magni commenta così il doppio appuntamento degli Aquilotti Small, gruppo che continua a preferire il color “rosa” del referto. Con i pari età del Caravaggio e con quelli del Pedrengo gli “Small” di Brignano hanno disputato due partite attente, intense, attingendo a piene mani nelle rispettive capacità individuali per metterle ancora una volta al servizio dei compagni: «La capacità di cercarsi in campo e di collaborare è una delle doti più evidenti dei ragazzi che hanno evidenziato anche altri aspetti più che confortanti, quale, ad esempio, il sapersi muovere in campo negli spazi giusti. Le due vittorie conseguite probabilmente daranno ai nostri ragazzi il primo posto in classifica anche nella seconda fase. È comunque una bella soddisfazione, anche se personalmente sono più contento nel verificare il percorso di crescita che ha riguardato ogni singolo componente e, di riflesso, il gioco di squadra».

A quanto pare, i tempi della stagione vanno purtroppo assottigliandosi: «All’appello manca solo il recupero con Seriana. Tutto lascia però presagire che, giocato quello, non ci saranno altri impegni di campionato».

UNDER 13/Quando il motore si accende…

Con Pedrengo e con Stezzano i ragazzi di Cristian Magni reagiscono con intensità e veemenza ad un avvio “così così”

VISCONTI 50
PEDRENGO 37

STEZZANO 44
VISCONTI 67

BRIGNANO – Due partite ravvicinate con esito quasi identico per l’Under 13 impegnata nel girone Plate 4 conquistato dopo l’ottima prima fase. Ottimo come il rendimento avuto con Pedrengo prima e con Stezzano poi. Due partite che, dicevamo, hanno avuto esito identico. Partenza al rallentatore con parziale di 8-0 per gli avversari («Quando la testa è alla classifica e non sul campo succede sempre così» Magni dixit…), doverosa strigliata e squadra che al rientro in campo pigia il piede sull’acceleratore e non si volta più indietro, guadagnando scavando solchi inarrivabili per gli avversari.

«La capacità di reagire – commenta Cristian Magni – è uno degli aspetti più confortanti di questo gruppo. Se la squadra è “sul pezzo” ci escono le cose migliori, sappiamo offrire dell’ottima pallacanestro alla quale, spesso, corrisponde anche un risultato positivo. Per aumentare ulteriormente il livello sia individuale che di squadra, dobbiamo lavorare molto sull’attenzione e sull’intensità che vanno prodotti dalla prima palla contesa sino all’ultima sirena. Questo fine settimana, in casa dell’imbattuta e fortissima Aurora Desio mi aspetto che la squadra giochi esattamente così, a prescindere da quello che sarà il risultato finale».

U15 FEMMINILE/È mancato solo il gran finale

Partita gradevolissima e avvincente quella disputata a Canegrate. In vantaggio per lunghi tratti, Visconti paga caro qualche fallo di troppo

CANEGRATE 64
VISCONTI 62
PARZIALI: 14-18, 17-19, 8-12, 25-13.
VISCONTI: Giroletti, Casirati 6, Klarisa Zyla 8, Sidorela Zyla 21, Ciardo, Cucchi 3, Belloli 2, Renzi, Trevisan 14, Cortinovis 4, Vailati 4. All: Quartana. Ass: Dionigi. Dir: Carminati.

CANEGRATE – Davvero piacevole ed avvincente la partita che le Under 15 di Canegrate e Visconti hanno offerto al pubblico presente alla palestra di Via Toti. Le ragazze di coach Mario Quartana e di Martina Dionigi hanno tenuto il campo più che egregiamente aggiudicandosi i primi tre parziali ed arrivando al 30’ sul 49-39.

«Nel quarto finale, purtroppo – commenta coach Quartana – ci ha penalizzato la situazione falli ed abbiamo concesso diversi tiri liberi a Canegrate che ne ha approfittato. La gestione dei falli è un aspetto sul quale dobbiamo lavorare e migliorare: spenderne troppi quando si è lontani dalla palla è un lusso che non possiamo permetterci. Detto questo, voglio sottolineare la prestazione sicuramente positiva della squadra al cospetto di una avversaria di valore. Abbiamo giocato una bella partita ed è la cosa più importante, anche se resta il rammarico per la sconfitta di misura».

U17 FEMMINILE/Con Boccaleone è cinque su cinque

Prosegue il cammino delle Viscontine nel Bronze. Con Boccaleone ottimo primo tempo chiuso 40-13.

VISCONTI 60
BOCCALEONE 34
PARZIALI: 21-6, 17-7, 11-10, 11-11.
VISCONTI: Brina 2, Casirati 12, Leoni 2, Banzola, Crotto 7, Binetti 6, Donghi 2, Testa 1, Koffi 2, Bettinelli 4, Visconti 2, Toure Omoli 20. All: Quartana.

BRIGNANO – Quinta partita e quinta vittoria per l’Under 17 femminile nel girone Bronze. Stavolta Visconti ha guadagnato il referto rosa al termine della partita casalinga giocata con le orobiche del Boccaleone. Decisivi i primi due quarti, quelli meglio giocati dalle brignanesi che concedono 13 punti in tutti e arrivano alla pausa lunga sul +27.

«Indicazioni positive – conferma coach Quartana – che ci hanno permesso di indirizzare la partita nella giusta direzione. Il prossimo step è quello di dare continuità a tale intensità lungo tutta la durata dell’incontro. Lavorando come si deve in allenamento, le ragazze troveranno di sicuro il modo di migliorare ulteriormente».

UNDER 17/Riscatto immediato con Seriana

Sfida avvincente e ben giocata dai ragazzi di coach Boschi che guadagnano il referto rosa battendo una degnissima avversaria

VISCONTI 87
SERIANA 78
PARZIALI: 22-21, 20-20, 25-18, 20-19.
VISCONTI: Vismara 3, Menotti 5, Sala 7, Corbetta, Pinotti 10, Penati 12, Bongiorno 8, Prestileo 5, Carminati 7, Ste. Leoni 23, Turini 3, Moretti 4. All: Boschi. Ass: Ferrari.

BRIGNANO – L’Under 17 risponde “presente” e lo fa alla sua maniera, “sfornando” una prestazione di alto livello che da una parte cancella l’opaca partita giocata con Excelsior e dall’altra ha permesso di tenere a bada una delle migliori avversarie incontrate in questa stagione, la Seriana in “versione rinforzata” rispetto alla gara di andata. Le due compagini danno così vita a quattro tempi di alto livello, tenendo in bilico il punteggio per tutto il primo tempo (42-41 Visconti) mentre nel terzo quarto sono i ragazzi di Boschi a chiudere le maglie della difesa, piazzando il parziale di 25-18 che alla fine risulterà essere quello decisivo. Anche perché, ancora una volta, acquisito il vantaggio i ragazzi del Visconti mettono in campo tutto quello che serve per tenere a bada l’avversario e condurre felicemente in porto la partita.

«Abbiamo vinto di squadra come testimonia il dato che tutti hanno messo punti a referto» ha commentato al termine coach Boschi, sottolineando il leitmotiv del match. Tutti hanno trovato modo di salire sulla ribalta, vedi il “triplone” di Filippo Vismara arrivato al momento giusto, il concretissimo contributo di Lorenzo Moretti, Loris Bongiorno e Giovanni Prestileo sui due lati del campo, il prezioso 1vs1 di Filo Turini, la positiva doppia cifra di Ale Pinotti. Tutto questo portato a reddito anche dallo splendido secondo tempo di Stefano Leoni (doppia doppia da 23 punti e 12 rimbalzi) e dalla presenza a tutto campo del marcatissimo Edo Penati (12 punti, 7/8 ai liberi, 6 rimbalzi, 2 recuperi, 3 assist).

«Prestazione più che soddisfacente anche perché abbiamo avuto di fronte una gran bella squadra alla quale vanno fatti i complimenti» dice coach Boschi al quale preme poi fare una sottolineatura: «Molti di questi ragazzi stanno giocando il doppio campionato Under 19 e Under 17 e stanno ottenendo ottimi risultati che sono frutto di prestazioni di alto livello non solo tecnico e tattico ma anche atletico. Un doveroso “grazie” va quindi a Martina Dionigi che segue la preparazione di questo gruppo e sta svolgendo un lavoro più che ottimo».

UNDER 19/Il secondo big match rafforza il primo posto

Battendo Coccaglio i ragazzi di coach Boschi si confermano al vertice: «Posizione raggiunta con merito. Adesso vinciamo le altre cinque finali»

VISCONTI 91
COCCAGLIO 44
PARZIALI: 19-9, 19-12, 24-14, 29-9.
VISCONTI: Menotti 17, Sala 8, Pinotti 4, Penati 9, Prestileo, Carminati 2, Ste. Leoni 11, Daminelli 2, Del Prato 28, Nichi 10, Nozza, Lazzarini. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – Il rischio di sedersi sugli allori dopo la magica sera del derby vinto con Treviglio era reale. Ma al cospetto del secondo big match con l’altra capolista del girone Bronze 3, Coccaglio, l’Under 19 ha confermato la crescita, sia tecnica che caratteriale, già evidenziata in tempi recenti.

Col passare dei minuti, capitan Igor Lazzarini e i suoi compagni hanno tenuto alta l’asticella dell’attenzione difensiva concedendo solo 44 punti alla compagine bresciana equamente distribuiti nei due tempi, ed hanno garantito la solita “corposa” produzione offensiva.

È stata l’ennesima vittoria frutto di una bella prestazione corale dove risaltano le prestazioni balistiche dello scatenato Stefano Delprato (28 punti e 3 su 4 da 3 nel secondo tempo) e di Luca Menotti (3/5 dalla lunga dopo l’intervallo) ma dove “fanno bottino” anche la “presenza” di Lorenzo Nichi (4/5 da 2, 7 rimbalzi, 6 recuperi), i 5 assist di Edo Penati, gli 8 rimbalzi di Tommy Carminati, le ficcanti iniziative di Ale Pinotti, l’ennesima doppia cifra di Ste Leoni, i 3 recuperi e i 2 assist di Gio Prestileo e via discorrendo, ennesima testimonianza di come sia cresciuto il gruppo nella sua coralità.

«Una bella prova, intensa ed attenta proprio come piace a me – commenta soddisfatto coach Teo Boschi – e che ci mantiene sulla rotta giusta. Stiamo vivendo tutti insieme una gran bella avventura perché vorrei ricordare che la maggior parte del roster è decisamente sotto età rispetto alla categoria. Occupiamo una posizione raggiunta con merito. Mancano cinque partite alla fine della seconda fase. Se vogliamo, come penso, continuare a cullare il sogno di allungare il più possibile la nostra stagione, giochiamo le prossime “finali” con questa intensità e col sorriso stampato sul volto».

PROMOZIONE/Più forti delle assenze e… di Treviolo

Pur in formazione rimaneggiata la Promo trascinata dai fratelli Leoni coglie una vittoria di fondamentale importanza

VISCONTI 57
TREVIOLO 53
VISCONTI: Ste. Leoni 15 (nella foto), Cedro, Delprato, Finardi 4, Allevi 2, Guida, Seb. Leoni 18, Castellazzi 5, Nichi, Delendati 11, Imeri 2, Pizzigoni. All: Locatelli. Ass: Boschi.

BRIGNANO – Il ruggito dei Leoni annichilisce Treviolo e porta due preziosissimi punti nel carniere della squadra di Promozione.
Coach Locatelli deve fare la conta dei disponibili (assenti Della Vedova, Maga, Penati, Mauri oltre a chi come Damiano Leoni, Paloni e Dal Fara ha già finito la stagione), chiama i due Under 19 Lorenzo Nichi e Stefano Delprato chiede a Michele Guida di aggregarsi e carica i suoi ragazzi al cospetto di una delle squadre più forti del girone C qual è Treviolo.

Lo spirito Visconti aleggia però sul parquet del Palazzetto dello Sport, tale e tanta è la determinazione espressa da chi è chiamato in causa. L’avvio è equilibrato e gli ospiti chiudono avanti di uno. Ma è solo un fuoco di paglia: i ragazzi di casa alzano il volume e piazzano il parziale di 18-12 che li manda alla pausa lunga avanti 29-24. Anche dopo l’intervallo, minuto dopo minuto, i ragazzi di Locatelli e Boschi confezionato una prestazione di alto livello e approdano con pieno merito all’importantissima vittoria.

Specchio della squadra è Sebastiano Leoni che, per nulla demoralizzato dopo i primi tiri, riscopre quel killer-istinct che lo ha reso famoso in tutta Bergamo e provincia piazzando 5 letalissime triple che spezzano l’equilibrio. Alla sua destra, il buon Seba trova il fratello Stefano autore della sua best-performance in Promozione: 15 punti con 3/3 da 2 3/4 ai libero e 2/4 da tre. Fondamentale anche l’apporto di Delendati la cui doppia cifra è ormai una sentenza mentre Cedro garantisce fosforo, Riki Finardi dinamismo e difesa tosta, Ste Allevi e Castellazzi si fanno sentire sotto le plance con 10 e 9 rimbalzi.

Una bella prova salutata dal convinto applauso del pubblico amico e che mantiene Visconti nelle posizioni più interessanti della classifica. Che, detto per inciso, lo sarà ancora di più nel caso che domenica si torni da Almenno col referto rosa.

SCOIATTOLI/Tra doppio nodo e Festa del papà

Tornati in palestra per un nuovo appuntamento, i piccoli hanno portato la solita e travolgente scia di gioia ed entusiasmo

VISCONTI 13
MARTINENGO 7
Hanno giocato per il Visconti: Leonardo Altichieri, Noemi Barazzetti, Leonardo Boschiroli, Andrea Arzuffi, Federico De Priori, Matilde Fonda, Giorgio Leoni, Ilaria Masotti, Cristian Rapazzoli, Tommaso Rozzoni, Daniel Ortega, Diego. Istruttore: Matteo Boschi. Ass; Francesco Finardi.

BRIGNANO – Ogni volta che gli Scoiattoli entrano in palestra, la certezza è che qualcosa di bello succederà. Coach Matteo Boschi passa dalle strategie decise con i suoi ragazzi dell’Under 19, alla “riunione pre partita” nella quale c’è da decidere quanti nodi fare alle stringhe delle scarpe per evitare che si slaccino mentre si gioca. Poi la palla comincia a rimbalzare e la musica è gradevolissima. C’è un tempo che scorre, un punteggio che va aggiornato ma c’è, soprattutto quell’entusiasmo contagioso che rende speciale l’appuntamento. L’ultima sirena dice che la partita con gli amici di Martinengo è finita. Ma stavolta non si torna subito a casa. Non oggi che è domenica 19 marzo, la Festa del Papà. Ed è con loro che si vive il gran finale: una bella foto, qualche cuore (adulto…) che batte forte e un ricordo che resta scolpito.
È il minibasket signori, dove il bello sta di casa…

AQUILOTTI/Un “poster” per il minibasket

La condivisione del post partita tra i Big e la Sbt è il messaggio dei valori propri di chi ama la palla a spicchi

SBT TREVIGLIO 7
AQUILOTTI BIG 21

AQUILOTTI SMALL 17
CARAVAGGIO 11

BRIGNANO – Settimana proficua sotto ogni aspetto per i due gruppi Aquilotti del Visconti. Due giorni dopo il successo dei “fratelli maggiori” dell’U19, i “Big” si sono trovati di fronte la Sbt Treviglio. Diverso il proscenio, la palestra Gatti, ma identico il risultato finale con il successo di Brignano.

Domenica, invece, gli “Small” hanno affrontato gli amici del Caravaggio ed hanno totalmente riscattato la scivolata della settimana precedente e da considerare episodica alla luce di quello che i “viscontini” hanno saputo mostrare.

Al di là dei due risultati, Cristian Magni preferisce pigiare altri tasti: il “poster” del fine settimana non è certo quello delle pur piacevoli immagini dei nostri ragazzi sorridenti a fine partita. A Treviglio, dopo aver finito di giocare, i nostri Big e i ragazzi della SBT hanno condiviso lo spogliatoio per fare la doccia e prepararsi per il ritorno a casa. Lo spirito che si è creato all’interno di quelle quattro mura è il vero volto del minibasket. È la risposta che quei ragazzi hanno dato a quegli allenatori e quei dirigenti sempre alla ricerca di escamotage pur di vincere in una categioria che non fa classifica. È la risposta a quei genitori talvolta esasperanti nei loro incitamenti. È la risposta a chi si permette di contestare quelle persone che per permettere ai nostri ragazzi di giocare si mettono un fischietto al collo ed arbitrano. È, se permettete, la consapevolezza che stiamo lavorando bene se poi il risultato non è quello di avere solo bravi giocatori ma anche belle persone sin dalle età giovanili. C’è una foto che immortala quel momento così straodinario nella sua spontaneità».

U13 FEMMINILE/È dolce il sapore della vittoria

Crescita evidente per il giovanissimo gruppo di coach Laura Minuzzo che chiude il girone di ritorno alla grande

REZZATO 27
VISCONTI 33
VISCONTI: Testa 13, Giroletti 10, Leonardi 6, Bardella 2, Capuano 2, Gorla, Gafforelli, Monzio Compagnoni, Banzola, Lanzeni. All: Laura Minuzzo.

BRIGNANO – Sette giorni dopo aver colto la seconda affermazione stagionale col Canneto sull’Oglio, il gruppo delle Under 13 ha voluto riassaporare ancora una volta il dolcissimo gusto della vittoria. Laura Minuzzo e le sue giovanissime viscontine sono tornare col referto rosa dalla trasferta di Rezzato, meritevoli vincitrici di una partita giocata con grande attenzione in difesa e con scelte giuste in attacco.

Un finale in crescendo del girone di ritorno che riempie di gioia Laura Minuzzo: «Sono molto contenta per come le ragazze hanno interpretato la partita. Sin dalla palla contesa hanno giocato con concentrazione e attenzione. In soldoni: questa vittoria l’hanno voluta, cercata e ottenuta. C’è tantissimo da lavorare ma se guardo indietro mi rendo conto abbiamo fatto molti passi in avanti. Siamo sulla strada giusta: avanti così».

UNDER 19/Dodici artisti firmano il capolavoro

Prestazione “deluxe” dell’Under 19 che annichilisce la favorita SBT grazie ad una prova che ha esaltato il concetto di squadra

VISCONTI 74
SBT TREVIGLIO 66
PARZIALI: 13-21, 28-14, 22-16, 11-15.
VISCONTI: Menotti 15, Sala 5, Pinotti, Bongiorno, Prestileo 2, Carminati, Leoni 22, Daminelli, Del Prato 17, Nichi 5, Nozza 8, Lazzarini. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – Coach Boschi è nello spogliatoio con i ragazzi dell’Under 19. Manca una mezz’oretta alla palla contesa del derby di ritorno con la SBT Treviglio, quarta sfida della stagione: «Stasera abbiamo di fronte una squadra alla quale concediamo esperienza, chili e centimetri, ma a me interessa che stasera in campo ci vada quel gruppo di giocatori dei quali conosco le capacità tecniche ed i valori caratteriali. A me interessa che usciate dal campo senza il rimpianto di non averla giocata come sapete».

L’inizio è pero da incubo: la Sbt si porta 11-0 ma solo perché Visconti fa 0/8 al tiro. Insomma: la squadra c’è. Ha solo bisogno di rompere il ghiaccio. Coach Boschi spende bene il primo time out, perché al rientro in campo inizia tutta un’altra partita. Inizia la partita dell’Under 19 Visconti: chiuso il quarto a “-9”, capitan Lazzarini e compagni decollano in un secondo quarto da 28-14 e dopo l’intervallo tengono nell’angolo la forte avversaria aggiudicandosi il parziale 22-16 al punto che la parte finale dell’ultimo quarto si gioca in totale surplace: Brignano va anche a +15 e chiude 74-66 ribaltando la differenza canestri a suo favore.

Al termine, mentre sfilano verso il centro del campo a ricevere il meritatissimo applauso dei propri tifosi, sfilano tutti i dodici artisti che hanno firmato il capolavoro. Luca Menotti sapeva benissimo di non poter contare sul fido compagno di reparto Edo Penati a letto con la febbre, ma non ha tradito incertezze, segnando punti, recuperando palloni, sfornando assist. Una prova che meriterebbe l’esordio in prima squadra. Stefano Leoni ha “devastato” l’area trevigliese con le sue entrate: 10/16 da due ed una prova da giocatore ormai affermato. Stefano Del Prato non si è limitato a “fare la legna” prendendo 8 rimbalzi e due recuperi. Nel secondo tempo si è anche liberato sull’angolo, infilando due triploni che hanno fatto sobbalzare l’intero palazzetto. Lorenzo Nichi ha giocato la sua miglior partita della stagione. La sua versione  “macchinosa” appartiene al passato. Il tempo dirà se il ragazzo ha davvero svoltato, ma se svolta c’è stata, signori miei abbiamo un gran bel giocatore. Niccolò Nozza era chiamato ad una conferma che è arrivata puntuale. Sta vivendo un momento magico ma non è stata solo “presenza” in difesa (Lovato e Vailati ne hanno conosciuto l’abilità…) perché quando si è liberato al tiro, anche per lui sono arrivate due triple da urlo. Tommy Carminati, Giovanni Prestileo, Luca Daminelli e Igor Lazzarini sono quei giocatori che magari non vedi nelle prime posizioni della classifica marcatori. Poi guardi le statistiche e ti accorgi di quanto il loro lavoro, oscuro e “sporco”, abbia dato il “la” alla vittoria: un rimbalzo, un recupero, un assist che valgono esattamente come un tiro vincente allo scadere. Alessandro Pinotti è il solito “diesel” che col passare dei minuti si trova spesso al posto giusto per una efficace azione difensiva o per farsi valere in attacco. Federico Sala ha messo in campo la sua spregiudicatezza: al ragazzo non manca il coraggio di prendersi il tiro o di andare a canestro. Loris Bongiorno non è entrato in campo stavolta, ma è come se ci fosse stato, visto il supporto e l’incitamento che non ha mai fatto mancare ai compagni.

Dodici artisti, guidati alla perfezione da Teo, Mario e Seba, i “tre tenori” seduti in panchina che non hanno sbagliato nulla nella gestione del match. Non ce ne vogliano gli amici della Sbt, ma questa partita non l’ha persa Treviglio. L’ha vinta Brignano.

UNDER 17/Sulla lunetta si è spenta la luce

Dopo aver chiuso imbattuti il girone di andata, capitan Leoni e soci sbattono contro il canestro dell’Excelsior

VESPA CASTELCOVATI 60
VISCONTI 85
PARZIALI: 13-20, 13-21, 16-26, 18-18.
VISCONTI: Vismara, Pagnoncelli, Menotti 21, Sala 13, Corbetta, Penati 19, Bongiorno 4, Prestileo 5, Carminati 4, Ste. Leoni 12, Turini 2, Moretti 5. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

EXCELSIOR 69
VISCONTI 65
PARZIALI: 17-10, 20-25, 17-15, 15-15.
VISCONTI: Vismara 1, Pagnoncelli, Menotti 8, Sala 15, Corbetta, Pinotti 8, Bongiorno, Prestileo 2, Carminati 10, Ste. Leoni 19, Moretti 2. All: Boschi. Ass: Ferrari.

BRIGNANO – Il “lato forte” arriva a Castelcovati. I ragazzi della Vespa cercano di “ronzare” attorno alla capolista che risponde con voce forte e chiara: 67-42 al 30’ e titoli di coda che scorrono sulla settima vittoria in sette partite. Girone di andata perfetto quindi, per l’Under 17 che nel “Plate” sta proseguendo la scrittura in bella calligrafia iniziata nella fase di Qualificazione.

Sabato in casa dell’Excelsior, la prestazione dei ragazzi di coach Boschi è stata quella di un gruppo che esce dal campo col secondo referto giallo di tutta la stagione e una alta percezione di rammarico. Il motivo? Molto semplice: se perdi di 4 e sbagli 20 tiri liberi è ben comprensibile come i demeriti, per una volta, siano superiore ai meriti di aver comunque prodotto tanto in attacco, come peraltro testimoniano i 35 tiri liberi avuti a disposizione. Ovvero 17 azioni non completate per l’ostruzione dei padroni di casa.

«Nessun dramma, per carità – commenta coach Boschi – perdere fa parte del gioco e noi dobbiamo accettare il verdetto del campo facendone tesoro. Riconosco ai ragazzi l’attenuante, per nulla generica, di una settimana che è stata molto dispendiosa a livello energetico e che oltretutto è stata giocata con il roster non al completo»

UNDER 14/Il cambio di marcia vale la vittoria

Doppio referto rosa per i ragazzi di Villa e Lanzeni capaci di portare in campo ottimi valori tecnici e caratteriali

VISCONTI 52
CISERANO 43
PARZIALI: 9-12, 11-16, 17-5, 15-11.
VISCONTI: M. Nisoli 3, Pinotti 23, Rozzoni 4, Volpi 11, Cornacchia 3, Bonardi 2, Riemma 2, Recanati 2, Zanga 2, Venturati, Gioffrè, Mapelli. All: Villa, Ass: Lanzeni.

CASATENOVO 53
VISCONTI 66
PARZIALI: 16-9, 15-24, 13-14, 9-19
VISCONTI: Venturati, Recanati, Riemma, Bertoncini 6, Rozzoni 15, Nisoli 10, Volpi 2, Orsini, Pinotti 28, Zanga, Cornacchia 3, Bonardi 2.

BRIGNANO – L’Under 14 ha messo il turbo. Gli ultimi due impegni disputati dal gruppo allenato da Marco Villa con l’assistenza di Michele Lanzeni si sono conclusi con la conquista del referto rosa grazie a prestazioni dove l’atteggiamento ha fatto la differenza. La partita casalinga con Ciserano è iniziata sul parziale di 27-20 per gli ospiti: «Ho dato una “strigliata” ai ragazzi – commenta coach Villa – perché non era certo quello il loro abituale livello». Parole che hanno colto nel segno: il 17-5 di parziale del terzo quarto è stato il chiaro segnale di come Visconti voleva chiudere la partita.

Saliti al terzo posto della classifica, gli Under 14 hanno consolidato la loro posizione espugnano il campo di Casatenovo “rispondendo” al primo parziale a sfavore (16-9) con un contro break di 24-15 prima dell’intervallo e col successivo 19-9 dell’ultimo quarto: «Ad eccezione del primo quarto – dice Villa – i ragazzi sono stati molto bravi a tenere in pugno le redini dell’incontro prendendo gradualmente vantaggio. Una prestazione di buon auspicio in vista dell’importante partita con Olginate di questa settimana».

ALLIEVI CSI/«Ho fiducia, possiamo fare bene»

Coach Sebastiano Leoni: «Non voglio vedere giocatori arrendevoli, le soddisfazioni ci stanno aspettando»

CISERANO 71
VISCONTI 29
PARZIALI: 20-9, 15-6, 24-2, 12-12.
VISCONTI: M. Orsicolo 8, Cavalli, Testa 4, Conti 4, Baretti, Maccalli, Cazzaniga, De Priori 4, Scabrini, Nossa 6, Gambetti 2, Vittori 1. All: Seb. Leoni. Dir. A. Orsicolo.

SPIRANO 61
VISCONTI 31
PARZIALI: 23-8, 18-10, 9-7, 11-6.
VISCONTI: Cavalli 11, M. Orsicolo, Maccalli 2, Tomasoni, Gambetti 6, Testa, Alcozer, Nossa 2, Baretti 5, Marcialli, Conti 5, Vittori. All: Seb. Leoni. Dir: A. Orsicolo.

BRIGNANO – Doppia trasferta e doppia sconfitta per gli Allievi CSI dei quali si commentano però due prestazioni diverse. Poche le parole da spendere in merito alla “non partita” giocata a Ciserano in uno di quei pomeriggi dove non ti riesce nulla probabilmente anche se giocassi da solo. A Spirano, il primo quarto sembra riecheggiare la gara precedente, ma dal secondo tempo in poi le cose cominciano ad andare meglio e, pur senza mai impensierire i padroni di casa nel punteggio, i ragazzi di coach Seba Leoni tengono meglio il campo. «Dobbiamo continuare a lavorare con impegno e serietà – il commento del coach – perché io non ho nessuna voglia di vedere in campo giocatori arrendevoli. Ho fiducia nelle capacità dei ragazzi e chiedo loro di esprimerle ogni volta che si scende in campo. Le soddisfazioni che abbiamo vissuto nel recente passato possono tornare ad essere il nostro presente».

ESORDIENTI/Crescono bene i viscontini

Sia con Lussana che con La Torre i ragazzi di Laura Minuzzo “confezionano” la vittoria con prestazioni più che convincenti

VISCONTI 14
LUSSANA 10

LA TORRE 9
VISCONTI 19
VISCONTI: Signore, Rossoni, Badoni, Capuano, Cattaneo, Bardella, Turconi, Facchinetti, Castelli, Testa, Zanardi. Istr. Laura Minuzzo.

BRIGNANO – Il “fortino” del PalaTenda resiste anche all’assalto del Lussana e gli Esordienti incassano un’altra bella vittoria. Davvero bravi i ragazzi di Laura Minuzzo e non solo per i quattro tempi vinti. L’atteggiamento propositivo, ed evidenti miglioramenti nei primi fondamentali della pallacanestro balzano all’occhio della brava istruttrice, sempre sorridente quando si trova a commentare le belle imprese dei suoi ragazzi. I quali non si sono fatti pregare nemmeno nel recupero della partita con La Torre, disputata nel pomeriggio di giovedì a Torre Boldone dove il bottino pieno è arrivato al termine di una lodevole prestazione corale sia in attacco che in difesa.

PROMOZIONE FEMMINILE/Terzo quarto deluxe, Sustinente ko

Dopo la pausa lunga le ragazze di coach Comaschi piazzano 23-8 di parziale e volano verso la vittoria

VISCONTI 60
SUSTINENTE 50
PARZIALI: 16-12, 12-14, 23-8, 9-16.
VISCONTI: Tasca 3, Bettinelli 12, Radaelli 2, Kola 24, Longaretti 2, Invernizzi, Crippa 5, Venturati, Borella, Talia, Conti 12, Imeri. All: Comaschi. Ass: Agostinelli.

BRIGNANO -Nell’ottimo fine settimana del basket femminile “griffato” Visconti, spazio di rilievo lo meritano anche le ragazze della Promozione dirette da Sofia Comaschi con l’assistenza di Ettore Agostinelli. Impegnate davanti al pubblico di casa al cospetto delle mantovane del Sustinente, le brignanesi hanno colto la quinta vittoria stagionale al termine di una partita che ha preso una piega decisiva dopo la pausa lunga. Arrivate all’intervallo avanti 28-26, Eneda Kola e compagne hanno cambiato marcia concludendo un terzo quarto da 23-8 che ha permesso loro di inserire il pilota automatico nel quarto parziale lungo il quale hanno ben controllato la situazione, giungendo al traguardo con le braccia alzate e rifacendosi così dell’amara sconfitta di soli due punti che maturò nella gara di andata.

U17 FEMMINILE/Vinto lo sprint con Bollate

Al termine di una sfida molto equilibrata, capitan Casirati e compagne giocano bene i palloni decisivi

VISCONTI 42
ARDOR BOLLATE 40
PARZIALI: 8-12, 9-4, 10-10, 15-14.
VISCONTI: Casirati 6, Leoni, Cucchi, Belloli 2, Binetti 9, Donghi, Renzi 8, Trevisan, Testa, Bettinelli 2, Vailati 4, Tourè 11. All: Quartana.

BRIGNANO – Parte bene Bollate, risponde bene Brignano poi le due squadre restano a braccetto sino alla fine: partita bella ed avvincente quella che l’Under 17 ha ospitato e vinto di misura al cospetto dell’Ardor. Equilibrio sovrano spezzato solo nelle battute finali quando Renzi, Binetti e Tourè hanno trasformato nei canestri della vittoria, l’ottimo gioco di tutta la squadra: «che ha avuto il grande merito di stare in campo e giocare ogni pallone senza farsi prendere dalla frenesia» sottolinea coach Mario Quartana che aggiunge: «Questa è una partita che sicuramente porta in scia una esperienza che sarà utile in futuro».

U15 FEMMINILE/Bella vittoria in riva al Lago

In casa di Iseo le ragazze di Mario Quartana esprimono buon gioco corale in attacco e difesa

ISEO 39
VISCONTI 60
PARZIALI: 7-22, 6-7, 13-16, 13-15.
VISCONTI: Casirati 11, K. Zyla 9, S. Zyla 11, Ciardo, Cucchi 6, Belloli 2, Trevisan 2, Renzi 12, Cortinovis 2, Vailati 4. All: Quartana. Ass: Dionigi.

ISEO – Grazie ad una partenza col turbo innestato (22-7 il parziale) le Under 15 del Visconti indirizzano subito sui binari giusti la partita giocata in casa di Iseo. Più equilibrati gli altri tre quarti sempre e comunque vinti dalle ragazze di coach Mario Quartana che parla del match con soddisfazione: «Abbiamo disputato una partita più che discreta – commenta Coach Q – evidenziando decisi miglioramenti in difesa, anche se qualche distrazione l’abbiamo commessa. Mi è piaciuto l’atteggiamento tenuto in attacco, perché di fronte alla zona proposta da Iseo, abbiamo mosso bene il pallone, giocato di squadra e distribuito bene i punti tra le giocatrici in campo».

UNDER 19/Prova di forza nella sfida al vertice

Prestazione di alto livello al cospetto di Ciserano. Coach Boschi: «Nel girone servirà questa energia»

VISCONTI 72
CISERANO 48
PARZIALI: 19-17, 21-11, 21-12, 11-8.
VISCONTI: Menotti 7, Pinotti, Penati 30, Prestileo 3, Carminati, Ste. Leoni 11, Daminelli 2, Del Prato 4, Nichi 11, Fatighenti, Nozza 2, Lazzarini 2. All: Boschi. Ass. Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – Serviva una prestazione intensa, tenace, efficace e l’Under 19 ha risposto presente. Opposti al Ciserano, giunto al Palazzetto dello Sport con gli stessi punti in classifica, i ragazzi di Matteo Boschi, Mario Ferrari e Seba Leoni hanno messo al posto giusto i tasselli che, minuto dopo minuto, hanno permesso loro di costruire una vittoria netta nel punteggio ma meritatissima sotto il profilo della prestazione. Attentissimi in difesa, dove hanno spesso chiuso la via del canestro agli ospiti, capitan Igor Lazzarini e compagni, pur sbagliando qualche canestro di troppo, hanno trovato la giusta continuità anche in attacco, sostenuti da Edo Penati a tratti immarcabile come testimonia il 9/12 da 2 ed il “trentello” finale. Specchio della vittoria brignanese è Nick Nozza, autore di una prova da MVP per applicazione, carattere, senso della posizione: strameritati gli applausi dopo la sua miglior, per ora, prestazione dell’anno.

«Il passo falso di Lograto è servito – dice coach Boschi – perché già durante la settimana ho visto facce diverse in allenamento e la prestazione messa in campo dalla squadra, mi ha dato belle conferme. Nick? Sono contentissimo per lui. È la prova provata che allenarsi con spirito di sacrificio e costanza permette poi di tenere il campo con l’autorità che ha mostrato. Un “bravo”, però, se lo meritano tutti»

Conquistata la vittoria, i ragazzi della U19 hanno voluto rendere ancora più rosa la serata, chiedendo alle ragazze della Serie B di posare per la foto post partita. Il personalissimo contributo degli U19 nel giorno della Festa della donna.

UNDER 13/A testa altissima con la fortissima Desio

I ragazzi di Cristian Magni e Laura Minuzzo cedono nell’ultimo quarto di una partita giocata alla grande

VISCONTI 46
AURORA DESIO 63
PARZIALI: 10-16, 17-16, 10-12, 9-19.
VISCONTI: Bonaldi 19, Venturati 12, Riemma 6, Bertoncini 4, Recanati 4, Milesi 1, Cattaneo, Mapelli, Longoni. All: Magni. Ass: Minuzzo.

BRIGNANO – La partita con l’Aurora Desio era catalogata tra quelle col massimo grado di difficoltà, non fosse altro per il valore indiscusso dei ragazzi brianzoli. Ma ciò è servito da sprone all’Under 13 del Visconti che ha prodotto una partita perfetta per 30’, ovvero sino a che lo sforzo profuso ha fatto i conti anche con gli impegni ravvicinati.

Sino a quel momento, i ragazzi di Cristian Magni e Laura Minuzzo erano rimasti in scia dei desiani, aggiudicandosi un secondo quarto giocato a livelli altissimi: «Non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi – dice con tono soddisfatto coach Magni – perché hanno lungamente tenuto testa ad una avversaria molto forte, mettendo in campo intensità, scelte giuste in attacco e una bella difesa su una squadra abituata a trovare facilmente canestro. Nel quarto finale ci sono mancate un po’ le forze ma questo non toglie nulla alla bontà della nostra prestazione. La strada è questa e dobbiamo percorrerla anche in vista dei prossimi decisivi impegni».

AQUILOTTI SMALL/Bravi, belli e intensi

Sul campo di Brembate Sopra la conferma di un gruppo che continua a regalare prestazioni convincenti

BREMBATE SOPRA 10
VISCONTI 14

BREMBATE – Prestazione “deluxe” per gli Aquilotti Small che espugnano il campo di Brembate Sopra giocando una partita che ha soddisfatto Cristian Magni: «Per l’intensità messa in campo, per il gioco di squadra espresso e per tante altre piccole ma belle cose che i ragazzi hanno saputo mostrare».

L’istruttore del Visconti non si preoccupa minimamente dei mini tempini non vinti: «La nostra squadra è così: quando ha già messo al sicuro il risultato, gioca con la testa “un po’ altrove”. Ci sta benissimo come situazione…».

Pienamente condivisibile l’affermazione di Cristian Magni: cosa dire ad un gruppo di ragazzi ancora imbattuto e giunto a sei passi dal tagliare il traguardo?

AQUILOTTI BIG/La prima sconfitta non fa male

La sfida al vertice va a Stezzano. Coach Magni: «Questa partita ci servirà in futuro»

STEZZANO 18
VISCONTI 10

STEZZANO – Un anno solare dopo il gruppo dei “Big” riassapora l’amaro della sconfitta, prima della stagione in corso, cedendo nella sfida diretta con Stezzano. Il punteggio finale potrebbe far pensare a ciò che in realtà non è avvenuto in campo, perché se è vero che Stezzano ha vinto cinque tempi, è altrettanto vero Visconti ne ha pareggiato uno, ne ha persi due di un punto subendo canestro nei secondi finali e si è aggiudicato il gioco di potere finale.

«Non abbiamo giocato benissimo – sottolinea Cristian Magni – ma se devo essere sincero, sono sicuro che il risultato di questa partita ci servirà tantissimo. Soprattutto a ritrovare quella verve e quella intensità in allenamento che ultimamente non siamo riusciti a produrre come siamo abituati a fare. Questi ragazzi possono togliersi delle belle soddisfazioni e non perderanno certo l’occasione di farlo».

ALLIEVI CSI/All’appello manca un quarto…

C’è la prestazione ma non il risultato: coach Sebastiano Leoni ma evidenzia i progressi dei suoi ragazzi.

VISCONTI 49
ALMENNO 53
PARZIALI: 10-9, 11-21, 10-12, 18-11.
VISCONTI: M. Orsicolo 3, Cavalli 16, Vittori 4, Testa, Conti 1, Marcialli, Baretti 3, Maccalli 4, Alcozer, Tomasoni, Nossa 17, Gambetti 1. All: Sebastiano Leoni. Dir. Aronne Orsicolo.

BRIGNANO – Lo sguardo di coach Sebastiano Leoni alla sirena finale non nasconde la sua grande amarezza: «Potevamo farcela… I ragazzi hanno giocato molto bene. Peccato per quel passaggio a vuoto nel secondo quarto. La partita, inutile negarlo, l’abbiamo persa lì». Il coach degli Allievi CSI però vede giustamente il bicchiere mezzo pieno, perché pur di fronte al “-4” finale, evidenzia la prestazione della squadra, partendo dai passi in avanti compiuti rispetto alla sfida di andata che aveva avuto ben altro esito. In particolare evidenza Cavalli e Nossa molto positivi in attacco.

PROMOZIONE DONNE/Vittoria che vale a Dalmine

Al termine di una sfida molto equilibrata, capitan Sofia Radaelli e compagne ottengono un successo meritato

OSG DALMINE 56
VISCONTI 58
PARZIALI: 12-16, 20-16, 11-12, 13-14.
VISCONTI: Adamo, Tasca 15, Bettinelli 18, Radaelli 2, Motta 1, Longaretti 3, Crippa 11, Venturati 4, Borella 2, Tallia 2, Imeri. All: Agostinelli. Dir: Amadei.

DALMINE – Al termine di una sfida equilibrata, le ragazze della Promozione femminile tornano a casa dalla vicina Dalmine con il referto rosa in mano. Guidate in panchina da Ettore Agostinelli, le “viscontine” arrivano in perfetta parità a metà cammino. Poi, prese per mano in attacco da Francesca Bettinelli e Matilde Tasca che firmano la metà dei punti di tutto il secondo tempo, pur senza prendere il largo, Brignano tiene un minimo ma decisivo margine di vantaggio sino alla sirena finale.

SCOIATTOLI/Ogni partita è uno spettacolo

Continua la bella avventura dei piccolissimi in maglia Visconti che stavolta hanno giocato a Verdello

SCOIATTOLI VISCONTI: Samuel, Daniel, Leonardo, Gabrio, Tommaso, Ilaria, Cristian, Giorgio, Matilde, Vittoria, capitan Noemi. All: Matteo Boschi. Ass: Francesco Finardi

VERDELLO – «Che bello vederli giocare…» Coach Matteo Boschi si rivolge al vice Francesco Finardi e trova la condivisione della sua soddisfazione. Anche in casa di Verdello, al di là del risultato che, come sappiamo, a queste latitudini ha valore pari a zero, gli Scoiattoli del Visconti e quelli della squadra di casa hanno dato vita ad uno spettacolo gradevole: ogni palleggio ha portato entusiasmo, voglia di misurarsi e di giocare con i compagni.

«L’ultimo “mini tempino” è stato bellissimo – spiega Matteo Boschi – perché sia noi che Verdello abbiamo schierato quattro bimbe. La giusta conclusione di un bel pomeriggio. L’ennesimo di una serie che mi piace sempre di più».

PROMOZIONE/Urlo Visconti: il derby è nostro

I ragazzi di Brignano espugnano il PalaSpirà e rilanciano le proprie quotazioni in classifica

MAFALDA SPIRANO 58
VISCONTI BRIGNANO 62
VISCONTI: Ste. Leoni 1, Cedro 6, Finardi, Della Vedova 13, Allevi, Seb. Leoni 9, Castellazzi 8, Maga 12, Delendati 7, Imeri 6, Pizzigoni. All: Locatelli. Ass: Boschi.

SPIRANO – Dal PalaSpirà si leva un lungo e convinto applauso: andando col cuore dove non arriva la tecnica, la Promozione del Visconti ottiene una vittoria di importanza capitale per la classifica in una delle sfide più importanti dell’anno: il derby con il Mafalda.

Se è vero che i padroni di casa non sono nella miglior formazione, è altrettanto vero che capitan Allevi (in campo solo 4 minuti perché condizionato dall’infortunio alla spalla), e i suoi compagni giocano ogni pallone con grande carattere, assumendo ben presto le redini dell’incontro e tenendo un vantaggio di sicurezza che ha “scricchiolato” solo nei minuti finali, anche perché gli arbitri si sono dimenticati il fischietto in tasca. Andrea Cedro, lo specchio della tenacia e della determinazione, ha però consentito alla squadra di tenere la barra dritta e condurre vittoriosamente in porto la vittoria. In bella evidenza Stefano Della Vedova, miglior marcatore nelle fila brignanesi e micidiale dalla lunetta (7/7) mentre Lorenzo Maga si è confermato in crescita così come preziosi sono stati Sebastiano Leoni, Daniele Imeri e Luca Castellazzi.

Grazie alla vittoria, salutata con entusiasmo dalla folta schiera di appassionati tifosi di Brignano, Visconti raggiunge quota 24, ovvero i punti che accomunano le squadre che occupano dal quarto al settimo posto, a solo quattro punti dalla terza posizione.

U17 FEMMINILE/Seconda fase, partenza validissima

Con Trezzano prima e a Morbegno poi, convincenti vittorie che testimoniano la crescita del gruppo di Mario Quartana.

VISCONTI 49
TREZZANO 35
PARZIALI: 11-11, 11-8, 10-5, 17-11.
VISCONTI: Casirati 9, Leoni, K. Zyla 2, S. Zyla 12, Banzola, Crotto 2, Cucchi 3, Binetti 4, Testa 3, Bettinelli 4, Cortinovis 2, Tourè 8. All: Quartana.

MORBEGNO 54
VISCONTI 60
PARZIALI: 12-17, 9-13, 17-16, 16-14.
VISCONTI: Casirati 7, Leoni 3, K. Zyla 2, S. Zyla 13, Cucchi 7, Belloli 4, Binetti 5, Donghi, Testa, Bettinelli 1, Cortinovis 2, Tourè 16. All: Quartana. Dir. Carminati.

BRIGNANO – Meglio di così, la seconda fase della squadra Under 17 femminile che è partita col piede ben messo sull’acceleratore. Sia mercoledì sera al Palazzetto dello Sport di Via Fontanine col Trezzano Basket che sabato pomeriggio nella lontana Morbegno, le “viscontine” hanno ottenuto due meritate affermazioni che hanno pienamente soddisfatto l’allenatore Mario Quartana: «Applaudo una doppia buona prestazione collettiva. Mercoledì col Trezzano ho apprezzato una più che buona attenzione difensiva, mente a Morbegno, a portarci verso il referto rosa è stata una ottima intensità. Detto questo, ringrazio tutte le ragazze scese in campo e che hanno saputo tutte garantire il loro prezioso contributo».

UNDER 14/Archiviata la pratica “Aurora”

A Trescore nuovo successo della squadra di Villa e Lanzeni nel girone Bronze. Partita incanalata sui binari giusti già nel primo tempo

TRESCORE 38
VISCONTI 53
PARZIALI: 7-12, 12-22, 7-10, 12-9.
VISCONTI: Recanati 6, A. Nisoli 2, Rozzoni 2, M. Nisoli 5, Volpi 2, Orsini, Pinotti 26, Zanga 4, Cornacchia 6, Mapelli. All: Villa. Ass: Lanzeni.

TRESCORE – Anche il terzo appuntamento stagionale con i ragazzi dell’Aurora Trescore, valido per la quarta di andata del girone di Classificazione, si è risolto come i due precedenti, ovvero con la affermazione dei ragazzi dei coach Villa e Lanzeni. Preso subito un discreto margine di vantaggio, Alberto Nisoli e i suoi compagni hanno controllato la situazione senza mai rischiare che la partita fosse riaperta. Tutti i giocatori scritti a referto hanno così potuto avere adeguato minutaggio e condurre in porto la vittoria che permette all’Under 14 brignanese di restare ai vertici della classifica del girone Bronze 4.

UNDER 17/La sesta vittoria è una perla di valore…

Sul difficile campo di Osio Sotto la squadra si conferma leader imbattuta del girone Plate grazie ad una prestazione corale di ottimo livello.

OSIO SOTTO 67
VISCONTI U17 73
VISCONTI: Menotti 22, Sala 3, Corbetta, Pinotti 6, Penati 2, Bongiorno, Prestileo 2, Carminati 8, Leoni 24, Turini, Moretti 6. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

OSIO SOTTO – Nemmeno ventiquattro ore dopo la cocente sconfitta di Lograto, gran parte del gruppo è di nuovo in macchina per raggiungere Osio Sotto e giocare la sesta partita del girone Plate Under 17. Al cospetto di una squadra molto atletica, ben allenata e di gran carattere, ci vuole poco a capire che la musica del Visconti è su frequenze diverse. Sin dalle prime battute, i ragazzi di coach Boschi costruiscono un “tesoretto” di vantaggio, poi ben amministrato nonostante il gran prodigarsi dei locali che si avvicinano in diverse circostanze, anche se la testa avanti la tiene sempre Visconti. Luca Menotti produce una delle sue migliori performance dell’anno e da buon direttore d’orchestra, detta tempi e modi ai compagni, togliendosi anche lo sfizio di un “ventello” che mancava da tempo. Dopo l’intervallo sale in cattedra anche Stefano Leoni che firma 16 dei suoi 24 punti, ma convincente è anche la vitalità espressa da Lorenzo Moretti (3/3 al tiro e 3 recuperi nei minuti a sua disposizione) e Alessandro Pinotti a rimbalzo e in difesa.

«Se questa squadra mantiene, in campo, la consapevolezza dei mezzi a disposizione, credo che possa puntare a qualsiasi traguardo anche in questa seconda fase della stagione» è il commento soddisfatto di coach Matteo Boschi.

UNDER 19/Le partite che non vorresti mai vedere

Inatteso passo falso per capitan Lazzarini e i suoi compagni al termine di quaranta minuti nei quali è riuscito loro poco o niente…

LOGRATO 69
VISCONTI U19 67
VISCONTI: Menotti 10, Sala 1, Pinotti 7, Penati 24, Prestileo, Carminati 5, Del Prato 8, Daminelli, Nichi 2, Fatighenti 3, Nozza 5, Lazzarini 2. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

LOGRATO – Palestra dalle dimensioni imbarazzanti: vero… Arbitro che non brilla in imparzialità: vero… Ma la inattesa sconfitta dell’Under 19 in casa del Lograto non dipende da questi fattori. Visconti ha perso perché si è dimenticata l’intensità delle ultime prestazioni, la caparbietà di ribaltare a proprio favore le situazioni complesse. Il rammarico è stato grande alla fine, negli occhi dei giocatori e di coach Boschi. Anche perché in quegli sprazzi di “Visconti Vera”, capitan Lazzarini e i suoi compagni sono anche riusciti a tenere la testa avanti. Càpitano quelle sere in cui non ti riesce nulla se non palleggiarti sui piedi o passare la palla all’avversario… Compito da svolgere: voltare pagina in fretta e trasformare disappunto e rammarico in trance agonistica: il tour de force con Ciserano, SBT Treviglio e Coccaglio scriverà con carattere indelebile il futuro immediato di questo gruppo. Dare un significato alla stagione ha un solo sinonimo: dare il massimo, da qui sino alla conclusione della settima di ritorno…

U15 FEMMINILE/«Certe sconfitte servono…»

Così si è espresso coach Mario Quartana dopo lo stop casalingo delle sue ragazze protagoniste di una partita “a singhiozzo”.

VISCONTI 48
VITTUONE 68
PARZIALI: 9-20, 18-16, 10-20, 11-12.
VISCONTI: Giroletti 3, Casirati 6, K. Zyla 6, S. Zyla 17, Ciardo 2, Cucchi 9, Belloli, Testa, Coffi, Cortinovis 5, Vailati. All: Quartana, Ass: Dionigi.

BRIGNANO – Non comincia con il sorriso la seconda fase della stagione per le Under 15, sin qui protagoniste di un ottimo cammino che le ha portate al secondo posto del girone di Qualificazione. Opposte al Baskettiamo Vittuone, le ragazze di Mario Quartana e Martina Dionigi nei primi minuti subiscono la verve fisica delle ospiti e arrivano alla prima sirena con 11 punti da recuperare. Nel secondo quarto Brignano resta meglio in campo e sembra poter dirigere la sfida su terreni più conosciuti. Ma dopo la pausa lunga, un altro parziale subito da “-10” spegne ogni velleità. Lucida, come sempre, l’analisi di coach Quartana: «Una brutta partita dove la fisicità di Vittuone ci ha intimorito. Lungo tutta la partita abbiamo peccato di continuità e di attenzione, soprattutto in fase difensiva. Una partita che è girata male ma che ci po’ servire da lezione. Queste sono le sconfitte che aiutano a crescere»

AQUILOTTI SMALL/Col piede sull’acceleratore

Positiva prova dei “viscontini” con Trezzo. Qualche smagliatura ma squadra a tratti incontenibile

VISCONTI 17
TREZZO 11
PARZIALI: 7-2, 19-0, 0-12, 14-2, 4-11, 12-4. GIOCO POTERE 21-16.
VISCONTI: Francesco Aceti, Riccardo Boschi, Leonardo Boschiroli, Luca Carminati, Ethan Cornacchia, Riccardo Cortesi, Diego Finardi, Eracle Gaini, Leonida Gaini, Gabrio Landenna, Vittorio Lanzeni, Daniel Ortega. Istruttori: Cristian Magni, Laura Minuzzo.

BRIGNANO – Si chiude con il sorriso e con la vittoria il sabato pomeriggio degli Aquilotti Small, bravi a condurre in porto la sfida con Trezzo, mettendo sul piatto della bilancia entusiasmo ed applicazione. Nonostante un inatteso passaggio a vuoto nel terzo tempo ed uno, il quinto, non propriamente da incorniciare, i “viscontini” hanno sempre tenuto le redini dell’incontro ben saldamente tra le mani. Il momento più esaltante è stato quello finale: l’iniziale equilibrio del sesto tempo, è stato rotto da un perentorio cambio di ritmo dei ragazzi di Cristian Magni e Laura Minuzzo, autori di una serie successiva di “palla recuperata-canestro segnato” che ha fatto arrossire le mani plaudenti dei presenti al Palatenda.

Under 13/Avvio perfetto, gran finale

Primo tempo da incorniciare e chiuso a “+20”. Dopo un terzo quarto “così così”, CAMBIO DI MARCIA VINCENTE

VISCONTI 58
BIASSONO 45
PARZIALI: 14-6, 21-9, 10-21, 13-9
VISCONTI: Bertoncini 24, Castelli, Cornacchia, Milesi 1, Cattaneo 3, Mapelli 3, Maskhi, Venturati 10, Riemma 3, Bonardi 8, Recanati 6. All: Magni. Ass: Minuzzo. Dir. Coita.

BRIGNANO – Domina, sbanda si riprende, innesta nuovamente il turbo stavolta senza più voltarsi indietro. Vittoria meritata per la Under 13 che ottiene con pieno merito il referto rosa nella difficile sfida con un Biassono mai domo.

La partenza è di quelle che rende orgogliosi Cristian Magni e Laura Minuzzo: difesa arcigna, buone scelte in attacco, tanta “presenza” in campo: così capitan Recanati e i suoi compagni costruiscono il parziale che permette loro di andare alla pausa lunga col rassicurante vantaggio di 20 punti e, soprattutto, di 15 punti concessi. L’infortunio occorso a Gioele Bonardi e, probabilmente, il vantaggio acquisito, fanno però cambiare marcia al rientro in campo. O, meglio, vedono Brignano col freno a mano tirato e Biassono che piazza un +11 di parziale. Nel momento più difficile, però, l’Under 13 ritrova concentrazione, riprendendo così in mano le redini dell’incontro, condotto vittoriosamente in porto.

«Successo importantissimo e meritato – afferma coach Magni al termine – ed anche se il terzo quarto l’abbiamo quasi totalmente sbagliato, l’atteggiamento dei ragazzi è stato positivo. È da ciò che siamo riusciti a produrre nella prima metà dell’incontro che dobbiamo ripartire, perché esprimersi a quello stesso livello ci permetterà di ottenere altre belle soddisfazioni».

PROMOZIONE/Referto rosa in scioltezza

Nonostante pesanti assenze, partita sui binari giusti alla fine del primo tempo con solo 13 punti concessi. Prestazione corale convincente.

VISCONTI BASKET 95
BASKET VALTEXAS 48
PARZIALI: 21-8, 33-5, 23-20, 18-15.
VISCONTI: Ste. Leoni, Cedro 9, Penati 4, Finardi 8, Della Vedova 14, Seb. Leoni 6, Mauri, Nichi 4, Maga 27, Paloni 3, Delendati 16, Pizzigoni 4. All: Locatelli. Ass: Boschi.

BRIGNANO – La partita era semplice solo sulla carta, anche perché la squadra si è presentata alla palla contesa senza Damiano Leoni, Stefano Allievi, Luca Castellazzi e Daniele Imeri. Ma la voglia di vincere ha accompagnato capitan Sebastiano Leoni e i suoi compagni sin dalle prime battute della partita con il Basket Valtexas che è andata ben presto sui binari graditi a coach Locatelli e coach Boschi.

Una grande ed efficace applicazione difensiva è all’origine di un successo che si è già concretizzato alla fine del primo tempo, concluso concedendo solo 13 punti agli ospiti. La seconda parte della gara ha comunque visto i ragazzi di casa “sul pezzo”, come testimoniano i successi anche nei restanti parziali.

Citazione dovuta per Lorenzo Maga, la cui prestazione balistica ha strappato applausi al pubblico di casa, che ha perforato a ripetizione la retina bergamasca.

È stato un venerdì speciale per Lorenzo Nichi, il terzo Under 19 che ha esordito in prima squadra (accanto a lui anche Stefano Leoni e Edoardo Penati) e che, scrollatosi di dosso l’iniziale emozione, ha segnato 4 punti tenendo molto bene il campo.

UNDER 19/Bottino pieno anche a Brescia

Si conclude con una netta vittoria la trasferta sul campo del Cus. Prestazione difensiva eccellente nel secondo tempo

CUS BRESCIA 31
VISCONTI 88
PARZIALI: 7-20, 12-22, 6-19, 6-27.
VISCONTI: Menotti 13, Sala 18, Pinotti 4, Penati 9, Viscardi 4, Prestileo, Carminati 7, Leoni 11, Nichi 4, Fatighenti 10, Nozza 5, Lazzarini 3. All: Boschi. Ass: Ferrari.

BRESCIA – Nell’ampio e luminoso impianto all’interno del polo universitario di Brescia, l’Under 19 ha colto una significativa affermazione che consente ai ragazzi di Matteo Boschi di aggiungere nel carniere altri due meritati punti. La chiave di lettura del netto successo va ricercata nella valida prestazione difensiva che, dopo la pausa lunga, è stata ancor più efficace. Capitan Igor Lazzarini (5 rimbalzi e 5 recuperi) ha suonato la carica, specchio di una squadra che si è buttata su ogni pallone, ha intercettato ogni linea di passaggio ed ha consentito ai locali poche e difficoltose conclusioni a canestro, come peraltro dimostrano i soli 12 punti concessi in tutto il secondo tempo. Difesa che ha poi permesso alla “cavalleria leggera” di distendersi in veloci contropiedi che hanno scavato il solco finale. In una prestazione corale di buon livello, citazione di merito per il pimpante Andrea Fatighenti e per il “primato stagionale” di Federico Sala che ha messo a referto 18 punti. Pienamente recuperato dopo la lunga assenza anche Luca Menotti con 13 punti, 7 recuperi e 5 assist.

ALLIEVI CSI/Grande impresa: capolista messa KO

I ragazzi di Sebastiano Leoni si regalano una giornata da incorniciare vincendo sul campo della Virtus Isola prima in classifica

VIRTUS ISOLA 56
VISCONTI 57
PARZIALI: 21-15, 16-14, 9-11, 10-17
VISCONTI: Cavalli 4, Cazzaniga, De Priori, Pagnoncelli 4, Maccalli 4, Testa 1, Nossa, Turini 15, Marcialli, Vismara 2, Bongiorno 17, Moretti 10. All: Sebastiano Leoni.

TORRE BOLDONE – All’ultimo respiro, ovvero il miglior modo per vincere una partita di pallacanestro. Soprattutto se la stai giocando in casa della prima in classifica. Quando Lorenzo Moretti ha ciuffato la retina siglando il definitivo 57-56 c’è stata la logica e meritata esplosione di gioia per gli Allievi CSI di coach Sebastiano Leoni, autori di una bella impresa sportiva sul campo della capolista Virtus Isola. Capitan Matteo Testa ed i suoi compagni hanno retto il confronto con la quotata avversaria, grazie alle efficaci iniziative di Filippo Turini, confezionando poi un ultimo quarto da 17-10 presi per mano da Loris Bongiorno autore di 9 punti consecutivi e dai punti preziosissimi di Erik Pagnoncelli e Tommaso Cavalli.

«Hanno giocato tutti bene – ha detto al termine coach Seba Leoni – tenendo alta la concentrazione, limitando gli errori ma, soprattutto, vivendo ogni m0mento della partita “da squadra” con gli incitamenti dalla panchina per chi era in campo».

Selezione regionale: convocato Edo Penati

Una bella notizia per Asd Visconti Basket. Il direttore sportivo Cristian Magni: «La convocazione sia uno sprone per ognuno dei nostri giovani»

BRIGNANO – Una bella notizia è giunta alla sede di Asd Visconti Basket nella serata di mercoledì 22 febbraio.

Il Comitato Regionale Lombardo, nell’ambito del Progetto di Qualificazione Territoriale riferito ai giocatori nati nel 2007, ha inserito anche Edoardo Penati nell’elenco dei convocati ad uno stage di allenamento della selezione regionale previsto per giovedì prossimo, 2 marzo, al Palazzetto dello Sport di Carugate.

«La convocazione di Edo – dice in proposito il Direttore Sportivo Cristian Magni – oltre alla soddisfazione condivisa con il diretto interessato, è per Asd Visconti l’ulteriore conferma che il quotidiano lavoro svolto a livello giovanile sta seguendo la corretta direzione della crescita sportiva e umana di ogni giovane giocatrice e giocatore. Questa convocazione deve rappresentare uno sprone per tutti, affinché l’impegno, la costanza, la passione e l’entusiasmo non vengano mai meno e siano, al contrario, il modo per rendere la pallacanestro uno stile di vita, senza perdere di vista tutti gli altri punti di riferimento quali possono essere la scuola, le amicizie e quant’altro. Un plauso va anche doverosamente fatto a coach Matteo Boschi che segue Edo sin dal suo primo giorno in palestra».

Serie B/Stefano Fassina è il nuovo coach

Milanese, classe 1965, vanta altre importanti esperienze nel femminile. «Voglio essere un valore aggiunto nello sviluppo di un progetto interessante»

BRIGNANO – Asd Visconti Basket è lieta di annunciare di aver affidato la guida tecnica della squadra di Serie B femminile al signor Stefano Fassina. Milanese, classe 1965, vanta nel suo curriculum sportivo precedenti importanti esperienze nel basket femminile con le società Biassono, Milano Basket Stars, Sanga Milano e Basket Carugate. Il nuovo head coach potrà contare sul prezioso contributo di Ennio Pizzi ed Ettore Agostinelli che facevano già parte dello staff tecnico di ASD Visconti.

La presidente Paola Coita e tutto il Consiglio Direttivo nel porgere il cordiale saluto al nuovo allenatore, auspicano allo staff tecnico e a tutte le giocatrici componenti il roster, una felice e proficua prosecuzione della stagione sportiva.

«Ho accettato l’invito di Visconti Brignano – ha detto coach Fassina a margine del primo allenamento sostenuto con la squadra nella serata di mercoledì – con la precisa intenzione di essere un valore aggiunto, e non certo un ostacolo, allo sviluppo di un progetto che ritengo interessante e futuribile. Per me è un’esperienza importante e sono pronto a dare tutto in campo, con l’auspicio che ogni giocatrice faccia altrettanto. È importante sottolineare che non partiremo da zero ma, al contrario, cercheremo di alzare il livello contando sulla solida base di ciò che la squadra ha fatto sino ad oggi».

Nella foto: da sinistra il nuovo coach Stefano Fassina, la presidente di Asd Visconti Paola Coita e l’assistente allenatore Ennio Pizzi

ALLIEVI CSI/La rimonta non riesce per un soffio

Chiuso il primo quarto a “-9” la squadra di coach Leoni ha provato a cambiare le sorti dell’incontro vincendo il secondo tempo. Ma non è bastato…

VISCONTI 61
LUSSANA 65
PARZIALI: 13-22, 17-17, 12-9, 19-17.
VISCONTI: Vismara 4, Corbetta 35, M. Orsicolo 2, Cavalli 8, Marcialli, Testa 7, Conti 2, Maccali 3, Tomasoni, Nossa, De Priori. All: Sebastiano Leoni. Dir. Aronne Orsicolo.

BRIGNANO – Il primo quarto giocato col freno a mano tirato, alla resa dei conti, è quello che ha condizionato la partita degli Allievi CSI opposti al Lussana. Nel proseguo dell’incontro, i ragazzi di Sebastiano Leoni si sono aggiudicati i parziali, dando la netta sensazione di essere in grado di sovvertire le sorti della sfida, ma la rimonta di Brignano si è fermata ad un passo dall’arrivo quando capitan Orsicolo e i suoi compagni sono arrivati a “-4”. Decisamente sopra le righe la partita di Andrea Corbetta che ha preso per mano i compagni, scrivendo a referto 35 punti e dettando i tempi ai compagni di squadra che hanno cercato di dargli valido supporto.

UNDER 14/Primo hurrà della seconda fase

Immediato riscatto dei ragazzi di Marco Villa che espugnano con pieno merito il campo di Gorle grazie ad una prova in crescendo

GORLE 48
VISCONTI 60
PARZIALI: 15-12, 8-14, 17-15, 8-19.
VISCONTI: Venturati 5, Gioffré, A. Nisoli, Rozzoni 4, M. Nisoli 16, Orsini, Pinotti 32, Zanga 2, Cattaneo 1, Mapelli. All: Villa. Ass: Lanzeni.

GORLE – Dopo lo scivolone casalingo col forte Olginate, l’Under 14 del Visconti ha trovato modo di cogliere con pieno merito la prima vittoria della seconda fase. In formazione rimaneggiata, i ragazzi di coach Marco Villa hanno offerto una prova in crescendo, incontrando qualche difficoltà nel primo quarto ma riuscendo poi, col passare dei minuti, a prendere le redini dell’incontro, trovando in Mattia Nisoli e Kevin Pinotti due sicuri terminali offensivi e conducendo in porto il successo.

«Soddisfatto del risultato ma altrettanto della prestazione – commenta Marco Villa – che ci ha visto stare bene in campo e controllare la situazione una volta preso il vantaggio. Dobbiamo continuare a lavorare sodo, ne siamo tutti consapevoli, perché questa è l’unica strada che ci porterà ad assaporare altre soddisfazioni come quella vissuta a Gorle».

UNDER 17/Il livello si alza, la squadra c’è

Prova di valore nella sfida al vertice con l’ottima squadra dello Yes Gussago. Capitan Leoni e compagni hanno risposto “confezionando” la miglior prestazione della stagione

VISCONTI 79
GUSSAGO 66
PARZIALI: 19-20, 21-17, 23-21, 16-8.
VISCONTI: Pagnoncelli, Menotti 6, Sala, Pinotti 12, Penati 20, Bongiorno 1, Viscardi 2, Prestileo 2, Carminati 5, Ste. Leoni 26, Turini 4, Moretti 1. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – «Una grande prova di squadra. Sono fiero di ciascuno dei ragazzi. Di fronte ad un avversario molto forte e nel momento di difficoltà, hanno reagito come si compete ad una squadra che sa di avere dei valori tecnici, morali e caratteriali. Con caparbietà e concentrazione siamo riusciti a fare nostra una partita dura e di livello».

Matteo Boschi commenta così la pregevole vittoria che l’Under 17 ha colto nella sfida al vertice del Girone 4 Plate. Opposta all’ottima squadra dello Yes Basketball Gussago, la compagine viscontina ha prodotto la miglior prestazione stagionale, perché tanto serviva fare per procurarsi il referto rosa in palio.

La sfida è stata appassionante ed equilibrata. Visconti ha preso un margine di vantaggio nel secondo quarto e da quel momento ha costantemente tenuto la testa avanti, rispendendo al mittente ogni tentativo dei bresciani di riaprire la sfida.

Perentorio l’allungo nell’ultimo quarto dove i ragazzi di Boschi hanno lasciato solo 8 punti agli avversari. In una prova corale di alto livello, oltre all’immarcabile Ste Leoni e al concreto Edo Penati, altri protagonisti sono saliti alla ribalta: Ale Pinotti pienamente tornato ai livelli che gli competono, e Filippo Turini caparbio e determinato in ogni minuto trascorso in campo.

UNDER 19/Basket champagne con Cologno

Superata quota 100 al termine di una partita che ha avuto ben poca storia. Career high per uno scatenato Lorenzo Nichi.

VISCONTI 104
BK COLOGNO 59
VISCONTI: Vismara 2, Menotti 14, Pinotti 6, Penati 7, Bongiorno 9, Prestileo 2, Ste. Leoni 14, Daminelli 5, Del Prato 15, Nichi 24, Nozza, Lazzarini 6. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – La capacità di una squadra è anche quella di rendere semplici le partite che lo sono, almeno sulla carta. Esattamente il compito ben svolto dalla Under 19 che ha superato in scioltezza l’ostacolo Cologno, esibendo una pallacanestro a tratti travolgente e comunque costantemente gradevole. I ragazzi di coach Boschi hanno pian piano preso il largo, grazie ad una prova balistica di alto livello. Prova corale di valore con 11 triple segnate da otto giocatori diversi. Un basket “frizzante”, a volte anche troppo se si considerano le leggerezze compiute in difesa nell’ultimo quarto, quando peraltro la partita era già in cassaforte da tempo.

Tante le note positive per coach Boschi che, con i suoi ragazzi, applaude la prestazione maiuscola di Lorenzo Nichi al suo career high con 24 punti messi a referto. L’auspicio è che sia solo l’inizio della consacrazione di un giocatore che ha grandi potenzialità ancora da esprimere.

PROMOZIONE/Referto rosa… pallido

Prestazione non indimenticabile: buone giocate a sprazzi hanno però evitato di pagare a caro prezzo distrazioni in difesa ed errori al tiro

LA TORRE 40
VISCONTI 59
PARZIALI: 7-14, 6-3, 11-22, 16-20
VISCONTI: Ste. Leoni 5, Cedro 4, Penati, Finardi 2, Della Vedova 12, Allevi, Seb. Leoni 14, Mauri 2, Castellazzi 6, Paloni 4, Delendati 10, Imeri. All: Locatelli. Ass: Boschi.

TORRE BOLDONE – Coach Locatelli aveva messo in guardia i suoi ragazzi: non si fanno belle figure quando si prendono sottogamba avversari che, sulla carta, non possono impensierire. Esattamente con il La Torre, ancora fermo a zero punti. A Torre Boldone, la Promo viscontina gioca in surplace il primo quarto, quanto basta per doppiare i padroni di casa anche se gli errori in attacco sono già in buon numero. La situazione diventa grottesca nel secondo quarto: quando mancano 1’57 alla sirena di metà tempo, Brignano non ha ancora segnato un punto contro i 6 dei volenterosi padroni di casa. Castellazzi e Della Vedova evitano il peggio, ma lo sguardo dei coach è tutto un programma dopo il parziale di 6-3 a sfavore. Al rientro in campo è Sebastiano Leoni a prendersi la squadra sulle spalle e a rimettere la Torre a distanza di sicurezza a suon di triple. Il quarto parziale è puro garbage time, anche se Visconti conferma che non è serata come diranno poi le cifre: 16/40 da due, 8/25 da tre…

«Spero che questa partita serva da lezione» dice al termine Locatelli, ben consapevole che è diametralmente opposta la strada che porta alla post season.

UNDER 19/La strada è quella giusta

Anche a Mozzo i ragazzi di coach Boschi VINCONO GRAZIE AD una prestazione di sostanza e personalità

BREMBO MOZZO 49
VISCONTI 58
PARZIALI: 15-13, 9-15, 13-16, 12-14.
VISCONTI: Pinotti 1, Penati 5, Viscardi, Prestileo, Carminati 6, Leoni 18, Daminelli 7, Del Prato 16, Nichi 2, Fatighenti, Nozza, Lazzarini 3. All: Boschi. Ass: Ferrari.

MOZZO – Seconda vittoria per l’Under 19 impegnata anche stavolta in trasferta ed uscita col referto rosa dal campo di Mozzo. Proprio com’era accaduto a Coccaglio, i ragazzi dei coach Matteo Boschi e Mario Ferrari hanno disputato una partita molto concreta, “prendendo le misure” dell’avversario nelle fasi iniziali e piazzando poi il break che, col passare dei minuti, ha reso più consistente il vantaggio. È stata una vittoria corale, ed è questo l’aspetto che più aggrada coach Boschi: «I ragazzi sono stati bravi a “leggere” le situazioni, cercando di non snaturare la loro pallacanestro pur avendo di fronte una squadra molto fisica ed aggressiva in difesa. Stanno lavorando bene in palestra e cominciano a raccogliere i frutti del loro impegno».

Tutti hanno dato il proprio contributo con una citazione particolare di merito per capitan Leoni, a tratti immarcabile (top scorer con 18 punti e 9/10 ai liberi), Stefano Del Prato che “si è fatto sentire” sotto i tabelloni (doppia doppia da 16 punti e 13 rimbalzi), Tommaso Carminati molto vivace ed efficace (6 punti e 6 rimbalzi in una prova da 7+) e Luca Daminelli, preziosissimo in difesa (5 recuperi) e bravo a segnare alcuni canestri importanti.

UNDER 14/Belli a metà, sfugge la vittoria

Promettente inizio e vigoroso finale per i ragazzi di Marco Villa che cedono il passo all’Olginatese.

VISCONTI 40
OLGINATE 56
PARZIALI: 11-15, 6-14, 8-14, 15-13.
VISCONTI: Venturati, Recanati 6, Gioffré, Capitanio 3, A. Nisoli, M. Nisoli 5, Volpi 2, Pinotti 16, Preda 4. Zanga 2. All: Villa, Ass: Lanzeni.

BRIGNANO – I coach Marco Villa e Michele Lanzeni l’avevano pensata diversa, la partita che l’Under 14 ha giocato con l’Olginate nell’ambito della seconda fase del campionato. In effetti i ragazzi di casa sono partiti col piede sbagliato, dando l’impressione di poter disputare un incontro tonico come spesso ci hanno abituato a vedere in stagione. Nel secondo e nel terzo quarto, però, qualcosa non ha funzionato, nonostante dalla panchina giungessero indicazioni ben precise. Olginate ne ha approfittato per prendere il largo e rendere poi vano un finale nel quale Visconti è tornato sulle sue frequenze.

«Peccato – dice coach Marco Villa – perché abbiamo giocato come sappiamo solo per poche fasi della partita. Eravamo fisicamente un po’ “piatti” e questo aspetto ha fatto il gioco di Olginate, una bella squadra ma che potevamo affrontare in modo diverso. Accettiamo con serenità il verdetto del campo, consapevoli sia che in settimana dovremo alzare l’asticella, sia che queste sono le sconfitte che aiutano a crescere».

ALLIEVI CSI/Bella partita fa rima con referto rosa

Costantemente in vantaggio, i ragazzi di coach Sebastiano Leoni allungano con decisione nel secondo quarto e non si voltano più indietro

VISCONTI 54
BREMBO MOZZO 41
PARZIALI: 13-11, 15-9, 12-10, 14-11.
VISCONTI: Marco Orsicolo 3, Cavalli 6, Vittori 7, Conti 6, Marcialli, Baretti 9, Alcozer 2, De Priori 2, Tomasoni, Moretti 10, Corbetta 7, Macalli 2. All: Sebastiano Leoni. Dir. Aronne Orsicolo.

BRIGNANO – Belli i sorrisi, bello il referto rosa, nell’immagine conclusiva della partita casalinga giocata dagli Allievi CSI sul campo amico. Belli come la prestazione offerta dai ragazzi di coach Sebastiano Leoni che hanno archiviato la pratica “Brembo Mozzo” offendo quaranta minuti di buon basket fatto di difesa attenta e ottime scelte in attacco. Praticamente sempre con la testa avanti nel punteggio, i gialli di casa hanno potuto contare sulla regia di Andrea Corbetta e sul contributo offensivo degli altri interpreti scritti a referto. «Vittoria che ci voleva – specifica coach Leoni – ma che deve assolutamente essere interpretata come il punto di partenza di un girone di ritorno dove i ragazzi hanno il dovere ed il diritto di portare a reddito il lavoro sin qui svolto in palestra. Rendere episodica questa vittoria sarebbe un vero peccato».

UNDER 13/Giocando così, niente è impossibile

La vittoria con Stezzano e la splendida prova di Busnago, pur chiusa con la sconfitta, confermano la bontà ed il valore del gruppo. Coach Magni: «Personalità che ci porterà lontano»

VISCONTI 55
STEZZANO 38
PARZIALI: 17-7, 14-8, 11-13, 13-10.
VISCONTI: Bertoncini 13, Castelli, Cornacchia, Milesi 3, Cattaneo 1, Mapelli, Longoni, Maskhi 4, Venturati 2, Riemma 5, Bonardi 14, Recanati 13. All: Magni. Ass: Minuzzo.

FORTITUDO BUSNAGO 43
VISCONTI 37
PARZIALI: 9-14, 12-11, 11-7, 11-5.
VISCONTI: Bertoncini 9, Badoni, Cornacchia, Milesi 4, Cattaneo 2, Mapelli, Longoni, Maskhi, Venturati 12, Riemma, Bonardi 8, Recanati 2. All: Magni. Ass: Minuzzo.

BRIGNANO – «Il punto di partenza lo conoscevamo, adesso sappiamo anche qual’è il punto di svolta». Le prime due partite del girone Plate lasciano solo certezze a coach Cristian Magni e ai ragazzi del gruppo Under 13 nonostante lo score delle due partite ravvicinate sia di una vittoria ed una sconfitta. «Uno degli aspetti più belli della seconda fase – sottolinea coach Cristian – è quello di poter competere con squadre di altre province lombarde e di renderci conto di quali e quanti passi in avanti abbiamo fatto».

Commento, questo, che arriva a margine della sconfitta di misura rimediata a Cavenago Brianza con la Fortitudo, compagine attualmente imbattuta in stagione: «Siamo stati davanti per 30’, con una difesa intensa e buone scelte in attacco (Gabriele Venturati “deluxe” con 4/5 da tre punti…). Abbiamo sporcato ogni passaggio e chiuso ogni spazio tenendo a 40 punti una squadra che viaggia ad una media di 80 ad ogni allacciata di scarpe. Peccato non aver portato a casa la vittoria che i ragazzi avrebbero meritato per come hanno interpretato la partita. È la strada giusta. È la strada che fa capire quale può essere il livello, alto, che ci compete. Abbiamo perso – sorride Magni – ma è come se non fosse andata proprio così».

La sconfitta di Busnago è giunta tre giorni dopo il vittorioso esordio nel girone Plate, quello riferito alla partita casalinga con Stezzano: «giocando con grande personalità sin dalla prima palla contesa e tenendo costantemente il controllo del match. Tutti hanno contrbuito al risultato finale. Quando vedi la squadra giocare così, pensi a quanto sia bello allenarli».

ESORDIENTI/Il veliero naviga in favore di vento…

Costanti progressi per il gruppo di Laura Minuzzo: anche con Trescore la prestazione è stata totalmente convincente

VISCONTI 21
TRESCORE 7
PARZIALI: 12-4, 12-2, 9-3, 12-3, 12-1, 14-1, 17-3
VISCONTI: Bardella 8, Capuano 8, Castelli 12, Cattaneo 2, Facchinetti 5, Milesi 12, Rossoni 13, Testa 5, Turconi 8. All: Laura Minuzzo.

BRIGNANO – Il veliero degli Esordienti continua a navigare in favore di vento e procede a tutta verso mari tranquilli. Al timone, Laura Minuzzo segue i suoi ragazzi nell’ennesima conquista del referto rosa, stavolta al cospetto del Trescore con il quale Visconti si aggiudica tutti i parziali: «Ma i ragazzi hanno fatto di più – commenta Laura – mettendo in pratica, direi “alla lettera”, quello che abbiamo provato in settimana. Abbiamo lavorato sul contropiede, sulla ricerca del passaggio che non ti complica la vita. Ho invitato i ragazzi anche ad “andare oltre”: cercandosi in campo e provando anche soluzioni nuove. Devo sottolineare i meriti di tutti loro: stanno lavorando sodo in allenamento e stanno raccogliendo buoni frutti. Dobbiamo solo continuare così».

AQUILOTTI BIG/Bella ed avvincente sfida col Lussana

A Bergamo i ragazzi in maglia Visconti ed i ragazzi di casa hanno giocato a viso aperto decisa solo nel gioco finale

LUSSANA 13
VISCONTI 15
PARZIALI: 8-8, 10-10, 8-1, 10-11, 6-4, 5-8.
VISCONTI: Gaini 6, Gioffrè 2, Giroletti 4, Lanzeni 4, Paloni 8, Pezzotta 1, Scamuzzi 4, Signore 5, Singh 6, Spitalieri 2, Testa. All: Magni.

BERGAMO – Una bella partita di minibasket, giocata a viso aperto dalle due squadre in campo, che si sono alternate nel vantaggio con sorpassi e contro sorpassi che hanno reso avvincente la sfida sia per chi era in campo, sia per chi era in tribuna.

Al termine il referto rosa è arrivato a Brignano, perché i piccoli di Cristian Magni hanno fatto molto bene nel gioco finale introdotto dal nuovo regolamento: «Faccio i complimenti al Lussana per la partita giocata ma faccio complimenti anche a noi per aver saputo reagire e gestire tutte le difficoltà».

PROMOZIONE FEMMINILE/Sul più bello si è spenta la luce

Determinata e attenta sino al 30’ la squadra di Sofia Comaschi smarrisce la via del canestro nel quarto finale

VISCONTI 41
AZZURRA 65
PARZIALI: 9-13, 15-13, 15-18, 2-21.
VISCONTI: Adamo, Tasca 2, Bettinelli 8, Radaelli 2, Motta 8, Kola 12, Longaretti 6, Crippa 3, Venturati, Tallia, Conti, Imeri. All: Comaschi. Ass: Agostinelli.

BRIGNANO – In partita per tre quarti, le ragazze della Promo femminile sbattono contro la “zona” messa in campo dall’Azzurra nel quarto finale e vedono sfumare la vittoria. Il parziale di 21-2 però è decisamente una nota stonata e non rende merito alla squadra di Sofia Comaschi ed Ettore Agostinelli, rimasta in scia delle ospiti sino al 30’: 44-39 per l’Azzurra il parziale. «Nell’ultimo tempo abbiamo perso il filo del discorso – commenta sconsolata Comaschi – non avendo modo di attaccare la loro difesa. L’esperienza dell’Azzurra ha avuto la meglio, ma non me la sento di archiviare questa partita con quelle giocate male. Perché in realtà sino alla fine del terzo quarto abbiamo fatto tutt’altro che male».

U15 FEMMINILE/Allungo vincente dopo l’intervallo

Terzo quarto di alto livello per le ragazze di Mario Quartana che poi gestiscono il vantaggio sino alla sirena finale

OPSA BRESSO 36
VISCONTI 46
PARZIALI: 5-11, 10-8, 8-17, 13-10.
VISCONTI: Giroletti, Casirati 6, K. Zyla 2, S. Zyla 25, Ciardo 2, Cucchi 5, Belloli 6, Testa, Koffi Ahou, Cortinovis, Vailati. All: Quartana. Ass: Dionigi.

BRESSO – Si conferma ai vertici della classifica l’Under 15 del Visconti che torna con una meritata vittoria dalla trasferta di Bresso. Sul campo dell’Opsa, trascinate da una ispiratissima capitana Zyla, le ragazze di Mario Quartana e Martina Dionigi hanno impresso l’accelerazione decisiva subito dopo la pausa lunga, piazzando il break di 18-7 che ha “spaccato in due” la partita, permettendo a Brignano di inserire il pilota automatico e di condurre felicemente in porto l’incontro.

U13 FEMMINILE/E venne il giorno del referto rosa

Grandissima soddisfazione per le giovani dell’Under 13 femminile. Laura Minuzzo: «La prima vittoria è il giusto premio per l’impegno e la costanza in allenamento»

VISCONTI 44
BANCOLE 38
PARZIALI: 16-14, 10-6, 9-12, 9-6.
VISCONTI: Giroletti 10, Testa 13, Bardella 2, Gorla, Capuano 2, Lanzeni, Gafforini, Leonardi, 17 Monzio Compagnoni, Banzola. All: Laura Minuzzo. Ass: Magni.

BRIGNANO – Il volto della felicità? È quello delle ragazze della squadra Under 13 al suono della sirena della partita ben giocata e meritatamente vinta con Bancole. Il volto della felicità? È quello di Laura Minuzzo il cui pensiero non corro solo alla prima storica vittoria di una squadra nata quest’anno. Ma va oltre, molto oltre: «Sono stracontenta per le ragazze. Finalmente cominciano a raccogliere i frutti del lavoro svolto in allenamento sin dal primo giorno. Tutte si stanno impegnando molto, ben consapevoli che, almeno per ora, il cammino è in salita perché molte di loro hanno iniziato a giocare da pochi mesi. Ma, ripeto, impegno e costanza sono già punti di forza di un gruppo di ragazze che adesso aspetto al prossimo step. Quello sguardo indescrivibile di quando hanno guardato il tabellone ed hanno capito d’avercela fatta, voglio rivederlo presto e molte altre volte ancora».

UNDER 17/Sul filo di lana, arriva il secondo hurrà

Solo nel finale Visconti vince in casa del Basket Seriana. Coach Boschi: «Ottima partenza, poi abbiamo commesso qualche errore. Ma la crescita del gruppo passa anche da qui»

SERIANA 63
VISCONTI 65
PARZIALI: 12-22, 19-18, 23-13, 9-12.
VISCONTI: Vismara, Pagnoncelli, Sala 7, Pinotti 2, Penati 22, Bongiorno 6, Viscardi, Prestileo 2, Carminati 2, Leoni 17, Turini 5, Moretti 2. All: Boschi. Ass: Ferrari.

ALZANO LOMBARDO – Seconda vittoria consecutiva per l’Under 17 impegnata nella prima trasferta del Girone Plate ospite del Basket Seriana. I ragazzi di coach Boschi confezionano un primo quarto da manuale chiuso sul 22-12. Da quel momento inizia un’altra partita, perché mentre i padroni di casa, molto atletici e reattivi, alzano il livello dell’intensità, Visconti va a singhiozzo, proponendo solo a sprazzi difesa attenta ed ottime scelte in attacco. La partita si riapre inaspettatamente nel terzo quarto chiuso con Seriana avanti 54-53. Gli ultimi dieci minuti sono un susseguirsi di vantaggi da una e dall’altra parte. Il canestro dalla media di Edo Penati (22 punti, 4/5 da tre 5/7 da 2, 7 palle recuperate) e i quattro punti di fila di Ste Leoni (17 punti, 6 rimbalzi, 3 recuperi) permettono a Brignano di rimettere la testa avanti. Sul tiro di Seriana a 3” dalla sirena, la palla è catturata da Edo Penati che esce in palleggio e se la tiene sino alla sirena liberatoria.

«Avremmo potuto chiuderla prima – commenta coach Boschi – ma abbiamo commesso qualche errore di troppo. Ci prendiamo la vittoria, preziosa, ben consapevoli che la crescita del gruppo passa anche dagli errori, a patto che se ne faccia tesoro e, in allenamento, si producano impegno e costanza per giocare meglio la prossima volta. Ai miei ragazzi chiedo soprattutto di mantenere serenità. Può anche darsi che nel corso della partita vengano ripresi, ma fa parte del gioco. Io sono convinto che tutti loro hanno delle potenzialità ed è mio compito rimarcarlo costantemente. L’intenzione è quella di spronare a fare meglio e non certo di accanirsi sull’errore. Vale per tutti, nessuno escluso».

PROMOZIONE/La “magata” di Castellazzi vale il referto rosa

Visconti double face a Trescore: primo quarto impeccabile poi partita a singhiozzo. Nel finale sul “+5” per i locali, Damiano Leoni e l’MVP di serata firmano il sorpasso

AURORA TRESCORE 57
VISCONTI 62
PARZIALI: 14-24, 12-6, 17-13, 14-19.
VISCONTI: Ste. Leoni 3, Cedro, Della Vedova 6, Allevi 9, Dam. Leoni 11, Seb. Leoni 3, Castellazzi 13, Maga 4, Paloni, Delendati 11, Imeri 2, Pizzigoni. All. Locatelli. Ass: Boschi, Ferrari.

TRESCORE BALNEARIO – Un primo quarto da incorniciare, un secondo da dimenticare ed un finale di partita di quelli sconsigliati ai deboli di cuore. Esattamente come la settimana precedente con Pedrengo. Ma, stavolta, col lieto fine.

Già, perché il referto rosa riportato a Brignano dai ragazzi della Promozione ha un peso specifico non indifferente. Coach Locatelli chiede ai suoi ragazzi un approccio di quelli tosti ed è ripagato: dieci minuti senza commettere errori in difesa, con ottime scelte in attacco ed un parziale 24-14, che fa pensare ad una partita in controllo.

Al rientro in campo, però, si spegne la luce. O, se preferite, c’è tutto il contrario di quello visto in precedenza al punto che si esalta la verve dei ragazzi di casa, presi per mano dal talento infinito di Paolo Cantamessa, classe 1972 e 22 punti messi a referto. Risultato: 12-6 di parziale e partita riaperta.

Anche dopo l’intervallo la musica non cambia. Anzi l’Aurora coglie il pareggio al 30’ e passa a condurre nel quarto conclusivo. Trescore ha 5 punti di vantaggio quando manca un giro e mezzo di orologio alla fine. Damiano Leoni firma il 57-54 per i locali, Luca Castellazzi il 57-56, “Damien” si ripete per il sorpasso 57-58. I secondi passano, la palla è in mano all’Aurora. Luca Castellazzi, (assoluto MVP della serata con 13 punti 6/8 da 2, 3 rimbalzi e 6 recuperi) fa rivivere l’Arsenio Lupin di “Dantoniana” memoria, ruba palla e si invola per segnare il +3: 60-57. C’è ancora una chance per i locali, ma anche stavolta “Visconti sa come si fa”: palla recuperata da Delendati che si becca il fallo, va in lunetta e con freddezza firma il 2/2 del definitivo 62-57.

Il girone di andata si chiude quindi con nove vittorie per il Visconti ma anche con una certezza: se il piede resta pigiato sul pedale giusto, nulla può fermare l’accelerata di una squadra che può dire, e dare, ancora tanto in questo campionato.

U17 FEMMINILE/Confronto impari con la “corazzata”

Nulla da fare per le ragazze di Mario Quartana al cospetto della fortissima squadra bergamasca

VISCONTI 23
OROROSA 82
PARZIALI: 4-25, 10-15, 7-17, 2-25
VISCONTI: Casirati 4, Leoni, S. Zyla 6, Banzola, Crotto 1, Cucchi 4, Binetti, Donghi, Testa 3, Bettinelli, Visconti, Toure Omoli 5. All: Quartana. Ass: Dionigi.

BRIGNANO – Di fronte alla corazzata Ororosa, l’Under 17 di Visconti non può fare molto, anche se il passivo non è generoso con la prestazione delle ragazze allenate da Mario Quartana. Una partita che ha preso subito la via di Bergamo, lungo la quale, se proprio un appunto va mosso, le viscontine non hanno espresso quella produzione offensiva che è nelle loro corde. Mario Quartana ha dato spazio a tutte e dodici le giocatrici a referto, ottenendone indicazioni comunque interessanti per il proseguo del lavoro da svolgere in palestra.

U15 FEMMINILE/Bottino pieno nella terra di Virgilio

Trasferta proficua in terra mantovana per la Visconti: il referto rosa vale il secondo posto solitario in classifica

SAN GIORGIO 58
VISCONTI 66
PARZIALI: 12-16, 8-18, 16-17, 22-15.
VISCONTI: Giroletti, Casirati 6, K. Zyla 2, S. Zyla 13, Ciardo, Cucchi 20, Belloli 4, Trevisan 6, Cortinovis 12, Vailati 3. All: Quartana. Dir. Carminati.

SAN GIORGIO – Una lunga trasferta ma, alla fine, una grande soddisfazione. L’Under 15 di Visconti si sposta nella terra di Virgilio per affrontare le mantovane del San Giorgio, pari classifica a quota 12 quando l’arbitro alza la prima palla contesa. Sin dalle prime battute, capitan Zyla e compagne dimostrano di essere sul pezzo, mantenendo costantemente la testa della partita e conducendo in porto uno splendido secondo quarto chiuso 18-8. L’ispirata capitana ben sostenuta dalla scatenata Cucchi e dalla brava Cortinovis diventano così i principali terminali offensivi della squadra che arriva all’inizio dell’ultimo quarto avanti 51-36, gestendo con padronanza l’estremo tentativo delle mantovane che riescono solo a dimezzare lo svantaggio.

Grazie al prezioso successo, l’Under 15 di Visconti si eleva al secondo posto solitario in classifica alle spalle dell’imbattuto Giussano.

ESORDIENTI OPEN/Sestina vincente con La Torre

Prosegue senza sosta la crescita degli Esordienti che superano La Torre. Coach Minuzzo: «Raccogliamo i frutti del buon allenamento»

VISCONTI 18
LA TORRE 6
PARZIALI TEMPI: 8-2, 14-6, 12-2, 17-2, 16-2, 18-0.
VISCONTI: Lucrezia Capuano 11, Davide Cattaneo 16, Edoardo Facchinetti 4, M. Milesi 12, Gabriele Rossoni 14, Ilaria Testa 17, Giorgio Turconi 2, Riccardo Zanardi. All: Laura Minuzzo.

BRIGNANO – Sestina vincente sulla ruota di Brignano… La piazzano gli Esordienti Open che si aggiudicano tutti i tempi disputati nella partita di campionato con gli orobici del La Torre. Prova corale più che ottima quella dei ragazzi allenati da Laura Minuzzo che ha modo di esprimere la sua soddisfazione: «per un gruppo che sta continuando il suo percorso di crescita. Sono molto contenta anche senza guardare il referto perché sono altri i parametri che mi interessano. Soddisfazione che nasce dalla consapevolezza che quanto gli Esordienti evidenziano in campo è il frutto dell’ottimo lavoro svolto in allenamento durante la settimana».

AQUILOTTI SMALL/Partita “tosta”, successo che vale

Di fronte alla prima partita realmente combattuta, i gialli di coach Magni trovano risorse caratteriali e tecniche tali da prendersi con merito il referto rosa

VISCONTI 15
BREMBATE SOPRA 9
PARZIALI TEMPI: 12-4, 5-6, 4-2, 2-2, 6-4, 4-2.
VISCONTI: Boschi 4, Carminati 1, C.Cavazzuti 2, R. Cavazzuti 2, Cornacchia, Gaini 2, Gusmini, Landenna, Lanzeni 16, Natali 2, Trovato, Zucchinali 4. All: Magni.

BRIGNANO – La seconda fase ha presentato un basket diverso agli Aquilotti Small: avversaria di livello, basket dove oltre alla tecnica, ci sono anche altri aspetti più fisici che fanno sentire la loro voce. Premessa necessaria per sottolineare i meriti del gruppo allenato da Cristian Magni capace di affrontare il livello superiore con serenità ma anche mettendo in campo doti caratteriali che saranno certamente utili da qui in poi: «perché ci troveremo di fronte avversarie di livello e, quindi, dobbiamo farci trovare pronti» sottolinea Cristian Magni che aggiunge: «partite come queste ci insegnano come dovremo scendere in campo d’ora in poi, ovvero mettendoci un pizzico in più di quello che siamo riusciti a ben esprimere sinora».

AQUILOTTI BIG/Col piede giusto nella seconda fase

Sorpresi da Treviglio nel primo tempo, i “viscontini” riaccendono la luce e mettono nel carniere il successo nelle altre cinque frazioni di gioco

VISCONTI 16
SBT TREVIGLIO 8
PARZIALI TEMPI: 4-14, 17-2, 14-6, 4-2, 10-6, 11-9.
VISCONTI: Coman 6, Gaini 3, Gioffrè 6, Giroletti 10, Paloni 8, Pezzotta 3, Scamuzzi 6, Signone 4, Singh 6, Spitaleri 4, Testa 4. All: Magni.

BRIGNANO – Giusto il tempo di scrollarsi di dosso qualche ragnatela (non si giocava una partita da metà dicembre) lungo un primo “sesto” da dimenticare e poi gli Aquilotti Big hanno ripreso confidenza con il modo di giocare che ha contraddistinto sin qui la loro stagione, aggiudicandosi i successivi cinque ed iniziando così col piede giusto la seconda parte della stagione: «Voglio innanzitutto fare i complimenti a Treviglio per l’ottima prestazione – commenta coach Cristian Magni – e rimarcare che il risultato da noi ottenuto è importante e di buon auspicio. Ciò detto, mi auguro che riprendere il regolare ritmo di partite ed allenamento permetta al gruppo dei “Big” di arrivare a livelli che questi ragazzi hanno nelle corde. Accontentarsi e, quindi, non profondere impegno e costanza sia in allenamento che in partita, sarebbe un peccato».

UNDER 19/Immediata riscossa: vittoria a Coccaglio

In terra bresciana arriva la prima vittoria della seconda fase. Troppi errori in avvio ma dopo l’intervallo è tutta un’altra musica

COCCAGLIO 53
VISCONTI 78
PARZIALI: 12-17, 14-13, 16-20, 11-28.
VISCONTI: Menotti 1, Sala 5, Penati 8, Viscardi 3, Prestileo, Ste. Leoni 23, Del Prato 26, Nichi 4, Fatighenti 2, Nozza 3, Lazzarini 3. All: Boschi. Ass. Ferrari, Seb. Leoni.

COCCAGLIO – Riscossa immediata dell’Under 19 che ottiene la prima vittoria della seconda fase espugnando il campo del Basket Coccaglio. Capitan Igor Lazzarini ed i suoi compagni partono fortissimo e forse si illudono che li aspetti una serata tranquilla. Così non è, però, perché ogni errore commesso (il primo tempo si chiuderà con 11/32 da due e 2/11 da tre) viene capitalizzato dai bresciani che restano in scia, al punto che solo alla fine del terzo quarto, i brignanesi danno un primo scossone al punteggio salendo a “+10”. E’ l’antipasto del gran finale: Brignano limita gli errori al minimo e firma il 28-11 che spezza definitivamente in due il match. Prova deluxe per Stefano Del Prato che piazza il suo “season high” con 26 punti, 9 rimbalzi e 4 recuperi. Ventello abbondante in cassaforte anche per Stefano Leoni: per lui 6/8 da 2 e 3/4 da 3. «Siamo partiti benissimo – spiega coach Boschi – e paradossalmente questo ci ha frenato per tutto il primo tempo. Quando siamo tornati “sul pezzo”, però, abbiamo preso la strada giusta, quella che dovrà distinguerci in tutta la seconda fase».

UNDER 17/Partenza validissima nel “Plate”

Prestazione di sostanza dei ragazzi di Boschi che superano con merito l’ottima squadra dell’Excelsior grazie ad una prova corale di alto livello

VISCONTI 70
EXCELSIOR ROSSO 59
PARZIALI: 12-15, 22-13, 21-19, 15-12.
VISCONTI: Vismara, Menotti 9, Sala 10, Pinotti 5, Penati 17, Bongiorno 5, Viscardi 9, Prestileo, Carminati, Ste. Leoni 13, Turini, Moretti 2. All: Boschi. Ass. Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – Attenta, efficace, intensa: all’esordio nel girone Plate l’Under 17 regala una prestazione come già da un po’ non le riusciva, forse per via di una classifica che capitan Leoni e i suoi compagni hanno sistemato in quattro e quattr’otto. Al cospetto dell’ottima squadra dell’Excelsior, giunta a Brignano con la casella delle sconfitte ancora immacolata, i ragazzi di coach Boschi hanno impiegato un tempo per “prendere le misure”, hanno pigiato sull’acceleratore nel secondo tempo (22-13) ed hanno poi risposto efficacemente ai tentativi bergamaschi di riaprire la partita. Coach Boschi ha potuto così dirigere tanti solisti che si sono messi a disposizione dell’orchestra per produrre un gradevole suono corale apprezzato anche dai tifosi presenti sulle tribune del Palazzetto. Tutti hanno portato acqua al mulino con una citazione di merito per Luca Viscardi che ha firmato la sua miglior prestazione stagionale condita anche con 7 preziosissimi punti consecutivi segnati in un amen all’inizio del terzo quarto.

PROMOZIONE/Ne è mancato solo uno…

Prova di carattere per il Visconti che tiene lungamente testa al Pedrengo capoclassifica. La soddisfazione di coach Locatelli

VISCONTI 56
PEDRENGO 57
PARZIALI: 18-12, 14-12, 9-20, 15-13
VISCONTI: Cedro, Penati, Finardi, Della Vedova 6, Allevi 8, D. Leoni 5, Se. Leoni 7, Castellazzi 5, Maga 4, Paloni 11, Delendati 5, Imeri 4. All: Lorenzo Locatelli. Ass: Matteo Boschi, Add. Statistiche: Fabrizio Ferrari.

BRIGNANO – Quando perdi di un punto, ogni errore commesso ha un “peso” diverso. Quando perdi di uno ogni fischio arbitrale ha un’incidenza diversa. Ma quando perdi di un punto avendo di fronte la capolista che hai messo lungamente alle corde dimostrando di valere un posto nell’alta classifica, allora al rammarico si unisce anche: «La soddisfazione di aver visto i miei ragazzi giocare bene, lottare, restare sul pezzo sino all’ultimo secondo» Locatelli docet…

La prima squadra Visconti esce quindi dalla sfida con il referto giallo ma anche con tante buone indicazioni su cui costruire l’immediato futuro. In primis la certezza che se ciascuno, con grande tenacia e senso di appartenenza, garantisce il suo contributo senza eccessi o personalismi, allora ogni risultato è alla portata.

Certezza che nasce dalle immagini del terzo quarto, l’unico in cui nonostante il prodigarsi del Loca in panchina, la squadra si è un po’ disunita permettendo a Pedrengo di piazzare il break che poi risulterà essere decisivo.

Certezza che, rovesciando la medaglia, trova terreno fertile nell’ottimo impatto avuto dalla squadra nei restanti tre quarti, giocati “alla grande”, con presenza in difesa e buone soluzioni in attacco, come peraltro testimoniano i tre quarti chiusi in vantaggio, grazie alla “presenza” di capitan Allevi nel pitturato e alla prova maiuscola di Mirko Paloni.

C’è poi da raccontare quell’episodio che alberga nella mente di chi era alla partita suscitando perplessità: Davide Chies che va in lunetta e sbaglia il tiro libero. Lo stesso che dice all’arbitro Elitropi che il rumore dei tifosi lo disturba. Il direttore di gara che chiede a coach Loca di far cessare i rumori pena far ritirare il libero se c’è il disturbo della trombetta. Il direttore di gara che fa ritirare il libero a Chies. Episodio imbarazzante, ma non certo grave come il dito medio alzato da coach Pasqualin verso il pubblico di fede brignanese, gesto rimasto impunito e che fa a pugni con il desiderio che nelle palestre si pensi solo al basket giocato e si tengano alti i toni della sportività.

Sia chiaro: non è questo il momento decisivo della partita, così come non lo è l’evidente fallo non fischiato a Maga sull’ultimo tiro.

Visconti ha perso ma non c’era la benché minima rabbia polemica nel cuore e negli occhi di chi crede che l’alta classifica non è una vetta inarrivabile.

ESORDIENTI OPEN/C’è la vittoria ma anche molto di più

La vittoria in casa del Lussana porta in scia anche un atteggiamento positivo e propositivo che soddisfa coach Laura Minuzzo

LUSSANA BERGAMO 10
VISCONTI BRIGNANO 14
PUNTI TOTALI: 30-46
VISCONTI: Armandas Badoni 4, Lucrezia Capuano 16, Davide Cattaneo 4, Edoardo Facchinetti 4, Emma Gorla, Gabriele Rossoni 14, Giorgio Turconi 2, Riccardo Zanardi 2. All: Laura Minuzzo.

BERGAMO – «L’aspetto che mi sta piacendo tanto è la voglia che ci stanno mettendo. Anche e soprattutto chi è un po’ più indietro perché ha appena iniziato a giocare».

Sono parole di elogio per i suoi ragazzi, quelle pronunciate da coach Laura Minuzzo al termine della vittoriosa partita giocata dagli Esordienti Open sul campo del Lussana, a Bergamo: «Il risultato finale è un aspetto secondario, ve lo posso assicurare. Più importante è, invece, rilevare l’impegno e la tenacia espressi dalla squadra durante tutta la partita. I ragazzi non si sono limitati al minimo indispensabile, ma hanno fatto di più, provando situazioni nuove, individuali e di squadra, viste in allenamento e riuscendo spesso nel loro intento. Questo mi ha fatto piacere. Adesso bisogna imparare a “non dare retta” al tabellone. Quando capita di essere sotto nel punteggio si va un po’ in panico. C’è da lavorare, ma in allenamento c’è anche lo spirito giusto per fare bene. Il buon lavoro poi si riflette in campo. Anche in questa occasione siamo andati meglio di quanto mi aspettassi».

UNDER 19/Referto giallo e bicchiere mezzo pieno

Vibrante derby alla Gatti con la SBT che vince solo a tempo scaduto. Qualche errore di troppo per Visconti ma anche diverse note positive

SBT TREVIGLIO 59
VISCONTI BRIGNANO 57
PARZIALI: 16-14, 16-21, 10-9, 17-13
VISCONTI: Sala 3, Pinotti 4, Penati 5, Viscardi, Prestileo 3, Carminati 6, Ste. Leoni 14, Daminelli, Del Prato 9, Nichi 8, Fatighenti 2, Nozza 3. All: Boschi. Ass. Ferrari, Seb. Leoni.

TREVIGLIO – La pallacanestro è uno sport che ti prende e ti da. Inesorabilmente. Nella serata di martedì, alla palestra Gatti, nel derby che ha aperto il Girone Bronze o, meglio, la seconda fase del campionato Under 19, il destino ha voluto che, ancora una volta, la differenza tra la vittoria e la sconfitta fosse nelle mani del più giovane tra i giocatori in campo: Edoardo Penati che qualche settimana prima con un tiro da tre allo scadere aveva mandato il Visconti in Paradiso. A tempo scaduto Edo ha avuto a disposizione i tiri liberi della vittoria, sbagliandoli e consegnando così il referto rosa alla squadra di casa.

Eppure, pur nel totale e comprensibile sconforto del diretto interessato e dei suoi compagni, mai come stavolta bisogna guardare avanti con fiducia. Ancora una volta, i ragazzi di Matteo Boschi hanno retto benissimo il confronto con una squadra avanti anagraficamente e decisamente più forte fisicamente. Sull’esito della partita pesano come macigni i tanti errori al tiro e il numero di palle perse, ovvero due dati statistici che non appartengono alla Under 19 viscontina che ha avuto il grande merito di reagire all’iniziale sfuriata di Treviglio e di tenersela alle spalle nel punteggio per larghi tratti della partita. Visconti è rimasta attaccata alla partita grazie al contributo di tutti. Al “Festival” del tiro da tre hanno partecipato Fede Sala, Nick Nozza, Gio Prestileo, Lore Nichi, e Delpi Del Prato. Buone le iniziative di Ste Leoni, Tommy Carminati e Ale Pinotti, spesso “trattati con le maniere forti” e mandati in lunetta (9/12 per Leoni). Positiva anche l’intensità messa in campo da Daminelli e Fatighenti. Nel bene e nel male è stata la coralità della squadra a prevalere: buoni e cattivi tiri, palle recuperate e perse, rimbalzi presi e concessi hanno avuto diversi interpreti: ben dieci su 12, oltretutto, hanno scritto il loro nome nello score dei marcatori.

«Alla fine ho tra le mani il referto giallo ed in corpo una grande dose di rammarico – commenta Matteo Boschi – dettato più dagli errori commessi che dal risultato finale. Abbiamo comunque dimostrato di poter giocare ad alti livelli e di poterlo fare con riscontri positivi. Alla fine ho detto solo una cosa ai ragazzi: teniamo la testa alta. Torniamo a giocare insieme e soprattutto stiamo pronti perché adesso possiamo e dobbiamo rialzarci».

MINIBASKET/Il ruggito degli Scoiattoli

Prima partita dei piccolissimi “Viscontini” che se la cavano benissimo in casa di Cologno al Serio.

BASKET COLOGNO
VISCONTI BRIGNANO
VISCONTI: Noemi, Andrea, Leonardo A, Cristian , Tommy, Vittoria F, Giorgio, Federico, Ilaria, Matilde, Leonardo B, Diego. All: Matteo Boschi. Ass: Carolina Venturati.

COLOGNO AL SERIO – Grande attesa e grandissima emozione… Un sabato speciale per il gruppo degli Scoiattoli, giovanissimi “viscontini” che si sono ritrovati sul campo da gioco per disputare la loro “storica” prima partita.

Al palazzetto dello sport di Cologno al Serio, gli Scoiattoli viscontini hanno “ruggito” con grande tenacia e quella carica di entusiasmo che sono alcuni dei valori aggiunti del minibasket. Coach Matteo Boschi e la sua assistente Carolina Venturati hanno accompagnato i primi passi di chi tra un palleggio, un passaggio ed un tiro ha trascorso bei momenti condivisi con i compagni e con i ragazzi di Cologno, posando poi stanchi ma sorridenti per la foto di rito. «C’è solo una cosa che voglio dire – sottolinea “coach T” – ovvero “Bravissimi” per tutte le bimbe e i bimbi che sono scesi in campo. Finalmente hanno rotto il ghiaccio: ho visto bel gioco e tanto entusiasmo. A prescindere dal risultato, adesso puntiamo ad andare avanti con il massimo divertimento».

AQUILOTTI SMALL/Anche la seconda partenza è valida

Agevole affermazione dei piccoli di coach Magni che hanno ritrovato e ribattuto Trezzo nella gara inaugurale del Girone Giallo

AURORA TREZZO 9
VISCONTI BRIGNANO 14
PARZIALI: 6-8, 5-11, 0-8, 9-4, 6-22, 7-2
PUNTI FINALI: 33-55

TREZZO SULL’ADDA – Inizia la seconda fase ma gli Aquilotti Small suonano su spartiti già conosciuti, ovvero fornendo una prestazione complessiva decisamente positiva a livello individuale e di squadra. Intensità, collaborazione e scelte adeguate in attacco hanno permesso ai “viscontini” di mettere in cassaforte quattro tempi dei sei giocati.

«Nel Girone Giallo affronteremo solo squadre che sono arrivate al primo o al secondo posto nella prima fase – spiega Cristian Magni – ed abbiamo iniziato con Trezzo che avevamo già incontrato. Rispetto alla sfida precedente, siamo riusciti a fare meglio e questo è indice del buon lavoro svolto. Certo, abbiamo perso due tempi ma probabilmente – sorride l’istruttore di Visconti – ci sono le ultime briciole di panettoni e pandori ancora da smaltire. Battute a parte, l’atteggiamento è stato quello corretto per lunghi tratti della partita ed è su quello che abbiamo fatto leva per chiudere la pratica».

UNDER 13/La strada è tracciata, avanti così

La prima fase della stagione si chiude con l’ammissione al Girone Plate, frutto della rigogliosa semina di un gruppo di ragazzi cresciuto sotto tutti i punti di vista

VISCONTI BRIGNANO 56
ALTO SEBINO 35
PARZIALI: 16-8, 11-10, 13-6, 16-11
VISCONTI: Bertoncini 8, Badoni, Castelli 2, Milesi 3, Cattaneo 3, Mapelli, Longoni 2, Maskhi, Venturati 8, Riemma 2, Bonardi 24, Recanati 4. All: Magni. Ass. Minuzzo. Dir. Venturati.

BRIGNANO – Mentre scorrono gli ultimi secondi dell’ultima partita della prima fase, Cristian Magni e Laura Minuzzo guardano i loro ragazzi, col sorriso stampato sul volto e quella sensazione di orgoglio e soddisfazione che è comune a chi sa di aver ben lavorato.

L’Under 13 di Visconti chiude la fase ascendente della stagione superando agevolmente Alto Sebino al termine di una gara guidata sin dalla prima palla contesa, ottiene la nona vittoria su dieci partite, ma non solo: «La crescita di questo gruppo è stata esponenziale sotto tutti i punti di vista – sottolinea Cristian Magni – e partita dopo partita, i ragazzi lavorando con costanza ed entusiasmo in palestra, hanno acquisito una sempre maggior consapevolezza che li ha portati a “confezionare” una serie di prestazioni decisamente di livello».

Prestazioni sfociate nell’ammissione al Girone Plate: «Il livello salirà ma noi lo sappiamo. Non c’è nessuna pressione legata al risultato, perché il nostro unico obiettivo è quello di continuare nel nostro percorso con identica solerzia negli allenamento e lo stesso entusiasmo. Mettendo tutto ciò sul piatto della bilancia – conclude Magni – sono certo che continuando così al “nostro” traguardo ci arriviamo di sicuro».

PROMOZIONE/Sconfitta al fotofinish

All’appello manca la vittoria, ma non la prestazione, per i ragazzi della Promozione al termine dell’avvincente sfida con l’Alto Sebino

ALTO SEBINO 72
VISCONTI 70
PARZIALI: 25-20, 13-20, 14-9, 20-21.
VISCONTI: Ste. Leoni 2, Cedro, Penati 6, Della Vedova 5, Allevi 8, D. Leoni 16, Seb. Leoni 8, Castellazzi 12, Paloni 1, Delendati 9, Imeri 2, Pizzigoni. All: Locatelli. Ass. Boschi.

COSTA VOLPINO – All’appello è mancata solo la vittoria. Nel concitato finale della avvincente sfida con l’Alto Sebino, i ragazzi della Promo non sono riusciti a segnare il canestro che avrebbe permesso di conquistare una preziosissima affermazione in chiave play off. Coach Lorenzo Locatelli, più che del risultato finale, si rammarica di quei frangenti della partita lungo i quali i suoi ragazzi non si sono espressi su livelli conosciuti e consolidati: «Ancora una volta siamo partiti col freno a mano tirato (9-0 per i locali) ed ho dovuto chiamare time out dopo due minuti per ribadire concetti che poi la squadra ha messo in campo, ribaltando le sorti della partita». Cosa che è puntualmente avvenuta già nella parte finale del primo quarto e lungo tutto il secondo chiuso avanti 40-38.

La squadra è però caduta in letargo in un terzo quarto da 14-9 dove Brignano ha prodotto le cose peggiori in attacco, con soluzioni forzate e individuali. Ciononostante Visconti resta aggrappato alla partita perché Luca Castellazzi è “on fire” (12 punti con 2/2 da 3 e 5 rimbalzi) e Stefano Allevi si fa valere nel pitturato (9 punti, 12 rimbalzi). A reggere le sorti della squadra arrivano anche i tiri pesanti di Damiano Leoni (top scorer con 16 punti, 9 nel primo tempo) e di Delendati. Le due squadre arrivano affiancate allo sprint finale ma il tiro di Seba Leoni gira beffardamente sul ferro: sarebbe stato il canestro e fallo che avrebbe girato l’inerzia del match. Referto giallo alla fine, quindi, ma anche una certezza: il bicchiere va visto mezzo pieno. I ragazzi di coach Locatelli hanno esperienza, talento e atletismo per reggere il confronto con chiunque.

UNDER 14/Pronto riscatto col Palosco

Larga affermazione per Kevin Pinotti e compagni al termine di una partita guidata sin dalla prima palla contesa

VISCONTI 49
PALOSCO 26
PARZIALI: 12-9, 12-7, 16-7, 9-3.
VISCONTI: Venturati 2, Recanati 4, Gioffré, Riemma, Rossin, A. Nisoli, Rozzoni, M. Nisoli, Volpi 12, Orsini, Pinotti 19. All: Villa. Ass. Lanzeni.

BRIGNANO – Immediata reazione della squadra Under 14 Visconti che si riscatta dalla precedente sconfitta patita ad inizio settimana a Cologno, regolando Palosco al termine di una partita guidata sin dalle battute iniziali, anche se, soprattutto nei primi due quarti, senza riuscire a scrollarsi di dosso gli avversari. Dopo l’intervallo, però, Visconti imprime una netta accelerazione alla sua partita e piazza il break decisivo nei primi quattro minuti del terzo quarto ma seguendo la stessa scia sino alla fine: «Chiudiamo la prima fase del nostro campionato con un record di 5 vinte e altrettante perse – commenta coach Marco Villa – e la certezza di aver raggiunto il primo step che ci eravamo posti, ovvero di fare meglio di un anno fa. Il traguardo va però interpretato come la solida base sulla quale continuare a lavorare con costanza ed impegno, perché mi piacerebbe vedere una ulteriore crescita di questi ragazzi anche nella seconda fase».

U15 FEMMINILE/Ad un passo dalla bella impresa

Ottima prova con l’imbattuta capolista Giussano che ha prevalso solo nei secondi finali di una partita ben giocata dalle viscontine

VISCONTI 52
GIUSSANO 54
VISCONTI: Casirati 7, K. Zyla 4, S. Zyla 13, Ciardo 3, Cucchi 9, Belloli 5, Trevisan 3, Cortinovis 8, Vailati. All: Quartana. Ass. Dionigi.

BRIGNANO – Se è vero, come è vero, che Giussano è l’imbattuta capolista del campionato U15 femminile, allora allo stesso modo si può affermare che le ragazze in maglia Visconti hanno tutto quello che serve per diventare una squadra “di spessore”. Solo un pizzico di timore reverenziale all’inizio e qualche fallo di troppo nella fase finale, dettati perlopiù dall’inesperienza, hanno impedito alle ragazze di Mario Quartana e Martina Dionigi di ottenere una vittoria che per lunghi tratti della partita hanno accarezzato, soprattutto quando, nell’ultimo quarto, si sono portate a “+7” con cinque minuti ancora da giocare.

«Nulla da rimproverare alle ragazze – dice “coach Q” alla fine – che dopo un avvio “così così”, sono state brave ad alzare il livello del gioco e l’intensità del pressing. Paghiamo qualche conclusione affrettata nel finale. Mi spiace per il risultato, ovviamente, perché la prestazione complessiva avrebbe meritato ben altra soddisfazione finale».

U17 FEMMINILE/Sconfitta a testa alta

Le ragazze di coach Mario Quartana con buona energia e tanta intensità restano aggrappate alla partita per due quarti di una partita ben interpretata dalle viscontine

GEAS 60
VISCONTI 45
PARZIALI: 20-9, 8-14, 15-7, 17-15.
VISCONTI: Casirati 3, Leoni 1, K. Zyla 6, S. Zyla 18, Banzola, Cucchi 4, Belloli 2, Binetti 7, Bonomi, Testa, Cortinovis, Vailati 4. All: Quartana. Ass. Dionigi.

SESTO SAN GIOVANNI – Pur chiusa con la sconfitta, la partita giocata dal Visconti per il campionato Under 17 femminile è da conservare insieme a quelle dai riscontri positivi. Attente e concentrate per lunga parte del match, le ragazze di coach Mario Quartana e Martina Dionigi hanno risposto colpo su colpo alle più quotate locali. All’appello manca solo il terzo quarto, quello che ha permesso al Geas di prendere il largo, ma l’energia e l’intensità prodotte da Zyla e compagne è di buon auspicio in vista degli impegni futuri. «Dobbiamo lavorare sodo – sottolinea coach Quartana – per migliorare ancora di più il livello di attenzione evitando così di commettere errori in attacco o distrazioni in difesa, ma devo sottolineare la prestazione complessiva più che soddisfacente».

UNDER 17/Suonata la “nona”, si va al Plate

I ragazzi di coach Boschi regolano Treviolo nell’ultimo appuntamento della prima fase mettendo la partita sui binari giusti già nel primo tempo

VISCONTI 59
TREVIOLO 35
PARZIALI: 11-8, 16-7, 13-14, 19-6.
VISCONTI: Vismara, Pagnoncelli, Menotti 4, Sala 6, Pinotti 12, Penati 9, Viscardi, Prestileo 6, Carminati 7, Leoni 10, Turini 2, Moretti 3. All: Boschi. Ass. Ferrari.

BRIGNANO – L’Under 17 taglia il traguardo a braccia alzate vincendo per distacco la prima fase, aspettando ora di conoscere i nomi delle squadre con le quali vivere le emozioni del girone Plate.

Nove vittorie su dieci per i ragazzi di Matteo Boschi, Mario Ferrari e Sebastiano Leoni, l’ultima delle quali domenica pomeriggio davanti al pubblico di casa e al cospetto del Treviolo.

Nella gradevole cornice di una prova difensiva attenta ed efficace (solo in un quarto gli ospiti sono andati in doppia cifra) è forse mancato qualche canestro in più di quelli tentati e che avrebbero reso il quadro di maggior valore.

Ma tant’è: capitan Leoni e i suoi compagni hanno messo subito la sfida sui binari giusti e sono andati in crescendo, facendo anche un po’ di accademia alla fine, alla ricerca della bella giocata e dell’assist, atteggiamento che i tifosi hanno apprezzato.

«Forse abbiamo sbagliato qualche canestro di troppo – dice coach Boschi – ma la prova in generale è da considerare positiva. Mettendo in campo questa “faccia cattiva” in difesa e attaccando con un pizzico in più di tranquillità e lucidità, questo gruppo può arrivare ad un livello interessante. Abbiamo la seconda fase a nostra disposizione per dimostrarlo».

UNDER 13/Ri… partenza validissima

Anno nuovo, squadra “vecchia”… nell’intensità, nella voglia di giocare di squadra e nel condurre felicemente in porto la partita

VISCONTI 65
EXCELSIOR 25
PARZIALI: 20-5, 19-8, 14-6, 12-6.
VISCONTI: Bertoncini 17, Badoni, Milesi, Cattaneo 2, Mapelli, Longoni 2, Beltrami, Maskhi 9, Venturati 2, Riemma 2, Bonardi 21, Recanati 10. All: Magni. Ass. Minuzzo.

BRIGNANO – Sotto i riflettori del palazzetto dello sport di casa, l’Under 13 Visconti indossa l’abito della festa, forse il più bello della stagione. Partita senza alcuna grinza quella dei ragazzi di Cristian Magni e Laura Minuzzo, evidentemente soddisfatti nel seguire il trascorrere dei minuti, rendendosi conto di quanto ciascuno dei ragazzi chiamati in causa, abbia interpretato benissimo quanto richiesto: «Un “trattato” di come ogni giocatore dovrebbe “rispondere” ai propri allenatori» sorride Cristian Magni che prosegue: «Dalla panchina siamo intervenuti solo per piccoli dettagli. Sia in difesa come in attacco, i ragazzi sono stati bravi a “leggere” la situazione, proponendo soluzioni differenti e spesso efficaci. Devo dare ulteriore atto a questo gruppo: nelle due settimane di sosta ha lavorato in palestra con grande impegno, evidenziando il desiderio di crescere, sia a livello individuale che come squadra. Un lavoro proficuo e costante che ha pagato dividendi già alla prima partita dell’anno, rendendo semplice la sfida con una squadra che all’andata ci aveva impegnato sino alla fine».

U15 FEMMINILE/Vittoria, sul velluto, a Usmate

Comoda affermazione delle ragazze di Mario Quartana che si aggiudicano nettamente tutte e quattro le frazioni di gioco

ASD USMATE 23
VISCONTI 62
PARZIALI: 3-14, 7-12, 6-21, 7-15.
VISCONTI: Casirati 10, K. Zyla 4, S. Zyla 10, Ciardo 4, Cucchi 9, Belloni 2, Trevisan 10, Cortinovis 4, Vailati 9. All: Quartana.

USMATE VELATE- «Sono molto soddisfatto per come le ragazze hanno utilizzato la pausa natalizia per stare in palestra con continuità ed impegno, evidenziando passi in avanti già dalla prima partita del nuovo anno». Sono parole d’elogio quelle rivolte da coach Mario Quartana alle ragazze dell’Under 15. La larga vittoria con Usmate è giunta al termine di una partita che le viscontine hanno reso facile grazie ad una ottima applicazione difensiva, a buone scelte in attacco e ad un più che discreto livello di concentrazione, mantenuto nonostante l’esito della partita fosse già segnato. Un buon viatico in vista dei prossimi impegni: «Ben consapevoli – aggiunge Quartana – che dobbiamo continuare ad andare in questa direzione. Ci sono lacune che grazie al lavoro in palestra potremo certamente colmare».

PROMOZIONE/Quelle vittorie che valgono doppio…

Brillano i ragazzi del Visconti che tornano con il referto rosa dalla difficile trasferta di Bergamo, sponda Boca, salendo nel gruppetto al quarto posto del girone C

BOCA BASKET 89 70
VISCONTI BRIGNANO 74
PARZIALI: 23-17, 16-16, 15-20, 16-21
VISCONTI: Ste. Leoni 2, Cedro 4, Paloni 12, D. Leoni 15, Seb. Leoni 5, Castellazzi 6, Della Vedova 4, Delendati 10, Allevi 6, Maga 8, Imeri 2, Pizzigoni. All: Locatelli. Ass. Boschi.

BERGAMO – C’è solo un modo per firmare certe belle imprese: giocare con il cuore. I ragazzi della Promo lo hanno fatto, rendendo speciale un venerdì che si preannunciava bello tosto, perché la trasferta in casa del Boca Basket 89 era da catalogare tra quelle difficili, visto il valore degli avversari.

In realtà, il time out chiesto da coach Locatelli dopo 4 minuti del primo quarto, poteva lasciar presagire ad una di quelle sere dove in difesa ti riesce poco ed in attacco ancora meno. Ma Seba Leoni e i suoi compagni avevano solo bisogno di prendere le misure. Il Visconti ha avuto il grande merito di restare “attaccato” alla partita nel primo tempo, quando i locali hanno piazzato sette tiri da tre, tenendo percentuali altissime in attacco. Col passare dei minuti, però, lo spartito è stato suonato da altri protagonisti: il miglior Castellazzi della stagione, un Paloni versione deluxe, capitan Allevi stoico nel fare “a sportellate” nel pitturato, uscendo spesso con la biglia tra le mani. Visconti ha così recuperato ognuno dei punti di svantaggio, si è messa in scia nel terzo tempo (parziale a favore 20-15) ed ha messo la freccia nel quarto, anche perché è salito in cattedra Damiano Leoni (13 punti nel secondo tempo) mentre Lorenzo Maga ha piazzato la tripla al momento giusto oltre al tiro libero che, a 10” dalla fine, ha sancito il 74-70 della preziosissima vittoria. Dato statistico rilevante è stato il 13/18 dalla lunetta nel secondo tempo iniziato col 4/4 di Cedro, e Dami Leoni.

Grazie al referto rosa, accolto con entusiasmo dai giocatori e dai tifosi, Visconti sale a quota 16 nel gruppo di quattro squadre che tallona le prime tre della classifica.

UNDER 19/Prima fase conclusa sul podio

Pur sconfitta da Cassano al termine di una prova poco brillante, la squadra gialloblu ottiene un risultato superiore alle attese

VISCONTI 51
CASSANO 65
PARZIALI: 13-17, 8-20, 10-18, 20-10
VISCONTI: Menotti, Pinotti 3, Penati 12, Prestileo, Carminati 8, Ste. Leoni 11, Daminelli 6, Del Prato 4, Nichi 5, Fatighenti, Nozza, Lazzarini 2. All. Boschi. Ass. Ferrari, Seb. Leoni.

BRIGNANO – L’Under 19 non riesce nell’impresa di chiudere la prima fase al secondo posto e qualificarsi al girone Plate, ottenendo il terzo posto che rappresenta un risultato decisamente superiore alle attese, in considerazione del fatto che oltre metà squadra gioca due anni sotto età.

In un campionato dove la squadra paga un pegno salato sotto il profilo fisico, nella partita di mercoledì sera la squadra di coach Boschi non ha espresso quelle capacità tecniche che le sono riconosciute, offrendo una prova opaca in fase offensiva: basse le percentuali al tiro, bassissime quelle nelle conclusioni da tre punti (2/21) il che ha reso la vita facile agli avversari che hanno preso il largo nel secondo quarto, mentre sulla sponda brignanese, Tommy Carminati è stato l’unico che ha cercato di suonare la carica. Il rammarico cresce pensando al quarto quarto da 20/10 giocato con buona intensità difensiva e più fluidità in attacco.

«Abbiamo subito 65 punti dato che corrisponde alla nostra media stagionale – sottolinea coach Matteo Boschi – il “lato debole” è stato però l’attacco che inaspettatamente non è decollato. Nessun dramma, comunque: essere arrivati sino all’ultima giornata a giocarci il passaggio in Plate in un girone di così alto livello, rappresenta una solida base di partenza per questi ragazzi. Un gruppo che sta crescendo e che attendo ad un ulteriore passo in avanti nella seconda fase, ovunque ci ritroveremo a giocare». Da terza, infatti, Visconti potrebbe andare comunque nel Plate: dipenderà dalla classifica che verrà stilata tra tutte le 25 terze classificate della Lombardia.

UNDER 19/Derby da urlo: conquistata Treviglio

Un canestro da tre punti sulla sirena di Edoardo Penati decide la sfida giocata con grandissimo cuore dai ragazzi di coach Boschi alla “Gatti” in casa della SBT

SBT TREVIGLIO 77
VISCONTI BRIGNANO 78
PARZIALI: 25-18, 14-16, 20-22, 18-22.
VISCONTI: Menotti 10, Sala, Pinotti 1, Penati 23, Bongiorno, Viscardi, Prestileo, St. Leoni 16, Daminelli 8, Del Prato 6, Nichi 9, Lazzarini 5. All: Boschi. Ass: Ferrari, Seb. Leoni.

TREVIGLIO – Avete presente quei film dove c’è una squadra esuberante fisicamente e padrona dei propri mezzi tecnici che si trova opposta ad un gruppo di ragazzi più giovani ma con cuore, passione ed entusiasmo?

Avete presente, di quei film, la scena finale, quando la squadra più forte pensa di avere la vittoria in tasca ma, proprio all’ultimo secondo, succede qualcosa di speciale?

Martedì 6 dicembre, alla palestra Gatti, mancava solo la cinepresa, perché qualcosa di speciale è davvero accaduto.

Campionato Under 19 maschile. Da una parte del campo la SBT Treviglio padrona di casa, giocatori classe 2004-2005 con un unico 2006 a referto. Dall’altra parte la Visconti Brignano che iscrive a referto un giocatore del 2004, 3 del 2005, 4 del 2006 e 3 del 2007.

Treviglio pigia sull’acceleratore e va a +11. Ma Coach Boschi e i suoi ragazzi non vogliono stendere alcun tappeto rosso. Inizia un’altra partita: minuto dopo minuto, punto dopo punto Brignano recupera, resta in scia. In difesa capitan Lazzarini (gagliardissima la sua prova), Luca Daminelli (miglior prestazione stagionale senza alcun dubbio) e compagni, giocano con una intensità ed una unità pazzesche. Brignano esalta i suoi calorosi tifosi e va addirittura 75-68 con 3 da giocare. Ma la Sbt “Lovato centrica” (32 punti per l’immarcabile trevigliese) rimette la freccia. A 7 secondi dalla fine, una sanguinosa palla persa da Brignano manda in lunetta Adam Amer che ne mette uno solo: 77-75.

Fermo immagine doveroso: Treviglio assapora il gusto della vittoria. Ma in campo succede “qualcosa di speciale”: rimbalzo Visconti, palla a Edoardo Penati, classe 2007, il più giovane in campo che in quel momento ne ha già firmati 20. Lato sinistro: Edo riceve la biglia. Finta che manda al bar il difensore. Tiro da tre elegante, armonioso. Canestro “di ciuffo”. Suona la sirena. Brignano vince. La panchina e mezza tribuna si riversano in campo in tripudio. Coach Boschi cammina incredulo. Per qualche minuto non trova parola. Poi ha quelle poche che servono: «Questa partita resta scolpita nei miei ricordi. Ringrazierò i ragazzi uno ad uno, perché quello che hanno espresso stasera va al di là di ogni cosa. L’intensità e il cuore messi in campo mi rendono orgoglioso di essere il loro allenatore. È la loro vittoria. Edo? Ha scritto la scena finale di uno straordinario film come solo lui poteva fare».

PROMOZIONE MASCHILE/Due punti e due volti nuovi

Fattore campo ben difeso dai ragazzi di coach Locatelli che superano l’ostico Dalmine. In settimana doppio arrivo nel roster brignanese: Andrea Delendati e Lorenzo Maga

VISCONTI 72
CRAL DALMINE 64
PARZIALI: 9-13, 26-11, 14-13, 23-27
VISCONTI: Dal Fara 2, S.Leoni 2, Cedro 6, Della Vedova 11, Allevi 8, D. Leoni 17, S. Leoni 15, Castellazzi 5, Penati 2, Imeri 4, Pizzigoni. All: Locatelli. Ass. Boschi.

BRIGNANO – Quella con Dalmine era una partita che lo staff della Promo Visconti aveva messo nell’elenco delle possibili vittorie. Così è stato. Non un compito di facile svolgimento, perché al cospetto di un Dalmine con chili e centimetri in abbondanza, capitan Allevi e i suoi compagni hanno impiegato il primo quarto per “prendere le misure”. Nel secondo, il cambio di marcia è stato repentino ed il 26-11 di parziale, poi ben gestito nei quarti successivi, ha dato una precisa impronta al match. Referto rosa e ottava posizione a quota dieci, per il Visconti.

La settimana è poi iniziata con l’arrivo di due giocatori la cui esperienza porterà senza dubbio un beneficio collettivo alla compagine giallo blu: Lorenzo Maga, apprezzato anche come tecnico di settore giovanile al Progetto Aba prima e alla Blu Academy oggi, è un play guardia classe 1989 con trascorsi in categorie superiori. Andrea Delendati (nella foto con coach Locatelli), invece, è un ala-pivot di 197 centimetri, classe 2000, ottimi fondamentali e buon tiro che ha iniziato la stagione proprio nelle fila di quello Scanzorosciate a cui Visconti farà visita venerdì 9.

UNDER 17/Con Almenno il settimo sigillo

Prosegue la striscia vincente di capitan Leoni e compagni che un tempo alla volta costruiscono un vantaggio sempre più rassicurante

ALMENNO SB 53
VISCONTI 66
PARZIALI: 20-21, 9-16, 9-12, 15-17.
VISCONTI: Vismara 3, Pagnoncelli, Menotti 9, Sala 10, Corbetta, Pinotti 3, Penati 17, Bongiorno 6, Viscardi, Leoni 13, Turini 5, Moretti. All: Boschi. Ass: Ferrari.

ALMENNO SAN BARTOLOMEO – L’Under 17 del Visconti torna con il referto rosa anche dalla insidiosa trasferta di Almenno, dove la coriacea squadra di casa ce l’ha messa tutta per interrompere la striscia positiva di capitan Stefano Leoni e dei suoi compagni.

I quali, invece, hanno costruito la settima vittoria su altrettante partite giocate con una prova che, pur altalenante in certi frangenti, è risultata essere efficace. Il vero “scossone” alla sfida arriva nel secondo quarto, col +7 di parziale (16-9) ma anche nelle frazioni successive, più equilibrate, l’Under 17 mette un mattoncino alla volta sino al rassicurante “+13” conclusivo.

«Abbiamo concesso un po’ troppo in difesa – dice coach Boschi – ed abbiamo affrettato qualche tiro, ma nel complesso archiviamo con soddisfazione anche questa trasferta. Lavoreremo sodo in settimana facendo tesoro delle leggerezze commesse perché dobbiamo renderci conto che l’asticella va tenuta alta, ora più di prima».

UNDER 14/Pur sconfitti, pochi ma buoni

Romano schiera due fuori quota del 2008 che segnano 33 punti in due e decidono una partita che i ragazzi di coach Villa disputano a ranghi ridottissimi

VISCONTI 40
ROMANO 69
VISCONTI: Recanati, Gioffré 2, A. Nisoli 2, Rozzoni 6, M. Nisoli 11, Pinotti 15, Zanga 2, Ferlita 2. All: Villa. Ass: Lanzeni.

BRIGNANO – Una sconfitta indolore, quella dell’Under 14. Per motivi diversi. Il principale è quello riferito alle tante assenze cui hanno dovuto far fronte coach Villa e coach Lanzeni, trovatisi con solo sette effettivi a disposizione. I quali, onori a loro, hanno speso ogni goccia di energia pur di dimostrarsi, come in realtà è successo, all’altezza dell’impegno.

Come se non bastasse, la squadra avversaria ha fatto ricorso ai fuori quota, schierando in campo due giocatori del 2008 che hanno messo a segno 33 punti in due. In una partita persa di 29, non è certo un fattore di trascurabile importanza.

«Nulla da rimproverare ai ragazzi – commenta coach Villa – che hanno fatto pienamente il loro dovere sino in fondo. Ora l’auspicio è quello di ritornare al più presto al completo e poter finalmente ricominciare ad allenarci tutti insieme».

UNDER 13/Doppia festa con Urgnano

I ragazzi di coach Magni incontrano per due volte l’Onyria nel giro di ventiquattro ore ottenendo l’identico soddisfacente risultato: la vittoria

VISCONTI 65
ONYRIA 34
PARZIALI: 11-11, 17-10, 17-6, 20-7.
VISCONTI: Rossoni 5, Bertoncini 21, Cattaneo 5, Mapelli 6, Longoni 3, Maskhi 2, Venturati 4, Zucchelli, Riemma 6, Bonardi 13. All: Magni. Ass: Minuzzo.

ONYRIA 34
VISCONTI 41
PARZIALI: 13-12, 4-6, 4-13, 13-10
VISCONTI: Giroletti, Rossoni, Castelli 2, Milesi 6, Cattaneo 2, Mapelli, Beltrammi, Venturati 8, Zucchelli, Riemma 5, Bonardi 4 Recanati 14. All: Magni. Ass: Minuzzo.

BRIGNANO – Nel giro di poco più di 24 ore, tra il pomeriggio di domenica e quello tardo di lunedì, gli Under 13 affrontano per due volte la Onyria Urgnano, ottenendo un doppio referto rosa che permette ai ragazzi dei coach Magni e Minuzzo di mantenere aperta la “striscia” di vittorie consecutive iniziata alla prima giornata di campionato.

Domenica in “Gara Uno”, l’U13 brignanese rispetta alla lettera le indicazioni del coach: grande difesa nella prima parte e attacco champagne nella seconda. Dopo aver tenuto Urgnano a 21 punti nella prima metà, capitan Venturati e i suoi compagni iniziano le gradevoli note di una sinfonia dove tutti sono protagonisti: 37-13 il parziale che fa scorrere i titoli di coda mentre la musica prosegue incessante sino alla sirena. Una prova corale che la dice lunga sugli evidenti progressi del più che interessante gruppo di Cristian Magni e Laura Minuzzo.

Gruppo che il giorno dopo, in formazione rimaneggiata e con qualche effettivo richiamato in campo senza allenamento dopo un periodo di assenza, mette sul piatto della bilancia anche una intelligenza tattica ed una mentalità che hanno l’effetto di coprire qualche errorino di troppo commesso. Visconti sempre in controllo che accende i razzi propulsori nel terzo quarto piazzando il 13-4 che colora di rosa il referto finale.

I Ragazzi dell’Under 13 dopo la vittoria di lunedì. Sopra; la foto scattata al termine della partita del giorno prima

ESORDIENTI/Vittoria, ma anche molto di più

Prestazione decisamente positiva per la squadra di Laura Minuzzo che conferma una costante e promettente crescita generale

VISCONTI 18 (78)
TREVIOLO 6 (22)
VISCONTI: Rossoni, Zanardi, Capuano, Cattaneo, Turconi, Facchinetti, Gorla, Testa. All: Minuzzo.

BRIGNANO – C’è vittoria e vittoria. Gli Esordienti Open del Visconti, nella gelida domenica mattina del PalaTenda, si aggiudicano tutti e sei i tempi giocati con il Treviolo. Ma Laura Minuzzo non si limita a sottolineare il pur significativo aspetto numerico. Ragazzi e ragazze scese in campo hanno saputo sopperire in modo più che egregio alla evidente e numerosa assenza dei compagni di gioco fermati da malanni vari. Come? Gli otto impiegati hanno evidenziato progressi individuali e di squadra che sono emersi in tutta la loro pienezza. In attacco e in difesa, gli Esordienti Open hanno giocato sì individualmente, ma hanno anche offerto trame di gioco collettivo “strappa applausi” con recuperi, aiuti ed assist sfornati senza sosta. Un più che valido punto di partenza in vista dei prossimi impegni.

AQUILOTTI/Big, di nome e di fatto

Un’altra prova di alto livello per i piccoli di Cristian Magni che superano con autorità l’ostacolo SBT Treviglio

VISCONTI 18
SBT TREVIGLIO 6
AQUILOTTI BIG: Cettolin, Coman, Gain, Gioffré, Giroletti, Leoni, Paloni, Pezzotta, Scamuzzi, Singh, Spitaleri, Testa. Istruttore: Magni. Ass. Rossoni.

BRIGNANO – «Non posso fare altro che complimentarmi con questi ragazzi. Stanno affrontando ogni allenamento con una propensione all’impegno e al senso di appartenenza che poi si riflettono ogni volta che c’è la partita». Ha detto così Cristian Magni dopo la netta affermazione ottenuta dagli Aquilotti Big con SBT Treviglio. Sia in attacco che in difesa i ragazzi hanno saputo esprimere un ottimo livello sia individuale che collettivo: «Ed anche il vero spirito Visconti – aggiunge Magni – soprattutto in chi ha voluto essere in campo ad ogni costo pur reduce da una settimana senza allenamento per i malanni di stagione. Al di là del risultato, è proprio questo tipo di atteggiamento che mi rende fiducioso se penso al proseguo della stagione».

ALLIEVI CSI/Una inattesa, brusca frenata

Partita sotto tono della squadra che non riesce ad accendere la scintilla. Coach Leoni: «Un episodio, sono certo che non siamo questi»

VISCONTI 32
MAFALDA 69
PARZIALI: 6-17, 6-17, 7-18, 13-17.
VISCONTI: M. Orsicolo 2, Cavalli 2, Vittori 1, Testa 8, Conti 6, Marcialli, Baretti 6, Maccalli 4, Cazzaniga, Tomasoni 3, Scabrini, Resmini. All: Seb. Leoni. Dir: A. Orsicolo.

BRIGNANO – Capitano quelle partite in cui non ti riesce nulla. Quelle partite dove la squadra è travolta da una apatia generale tale da rendere grandi anche squadre normali. È successo agli Allievi CSI che hanno bruscamente interrotto il loro percorso, offrendo una prestazione che non resterà tra quelle indimenticabili.

«In una giornata da dimenticare – sottolinea coach Sebastiano Leoni – vedo mezzo pieno il bicchiere di quei ragazzi che hanno avuto più minuti rispetto al solito e che mi hanno dato risposte interessanti. È un brutto episodio della nostra stagione. Ne sono certo, così come sono convinto che noi non siamo questi».

U15 FEMMINILE/Supplementare amaro a Iseo

Dopo aver recuperato sei punti nell’ultimo minuto le ragazze di coach Mario Quartana non sono riuscite a completare la rimonta

ISEO 58
VISCONTI 57 ts
PARZIALI: 2-9, 12-15, 16-8, 19-17, 9-8.
VISCONTI: Casirati 7, K. Zyla 4, S. Zyla 8, Ciardo 6, Cucchi 4, Belloni 8. Trevisan 17, Cortinovis 3. All: Quartana. Dir: Carminati.

ISEO – Amarezza supplementare per l’Under 15 femminile, battuta di un punto all’overtime dalle bresciane di Iseo.

Amarezza che nasce dal non aver completato una bella impresa: quella che nell’ultimo minuto di gioco dei tempi regolamentari aveva permesso a capitan Zysa e alle sue compagne si recuperare 6 punti, rinviando il verdetto all’overtime.

«Abbiamo giocato una brutta partita – specifica coach Mario Quartana – soprattutto dal punto di vista difensivo. Abbiamo commesso troppi falli ed abbiamo subito troppi canestri in 1vs1. Anche in attacco non abbiamo brillato: troppa frenesia, poco movimento e scarsa collaborazione. Peccato, perché nell’ultimo minuto mettendo in campo grande voglia, eravamo riuscite a stare dentro la partita».

AQUILOTTI SMALL/Avanti tutta, battuta anche SBT

Opposti alla SBT Treviglio, i ragazzi di coach Magni vincono cinque tempi, confermando le buone impressioni già evidenziate

VISCONTI 16
SBT TREVIGLIO 8
PUNTI: Visconti-Treviglio 72-14.
VISCONTI: Aceti, Boschi, Carminati, Cavazzuti, Cornacchia, Cortesi, Finardi, E. Gaini, L. Gaini, Natali, Quarenghi, Zucchinali. All: Magni. Ass. Minuzzo.

BRIGNANO – Non conosce ostacoli, sin qui, la marcia degli Aquilotti Small di Visconti. I piccoli dei coach Cristian Magni e Laura Minuzzo regolano con autorità anche la SBT Treviglio, confermando le buone indicazioni già espresse nelle precedenti uscite: difesa attenta e buone scelte in attacco dove alla soluzione individuale viene preferito il gioco collettivo. Opposto a Treviglio, Visconti prende subito le redini dell’incontro che molla solo nell’ultimo dei sei tempi giocati dopo essersi abbondantemente aggiudicato gli altri cinque.

ESORDIENTI/Convincente vittoria a Osio

Crescono i ragazzi di Laura Minuzzo che tornano da Osio col referto rosa dopo una prova sicuramente positiva

OSIO SOTTO 9
VISCONTI 15

OSIO SOTTO – Con il “rinforzo” di due Aquilotti Big che hanno così provato l’emozione di giocare con i compagni più grandi, gli Esordienti Open hanno offerto una prestazione convincente sul campo di Osio, aggiudicandosi 4 tempi, pareggiandone 1 e lasciandone 1 ai “padroni di casa”. Prova collettiva che ha soddisfatto Laura Minuzzo: «Ho avuto riscontri positivi da tutti i ragazzi scesi in campo. C’è molto da lavorare in palestra ma sono sicura di trovare la disponibilità di un gruppo che non fa mai mancare impegno ed entusiasmo»

UNDER 13/Più forti anche di ostacoli inattesi

Partita rocambolesca in casa di Alto Sebino al cospetto di una squadra alla quale non è stato fischiato un fallo per tutta la durata dell’incontro

ALTO SEBINO 35
VISCONTI 38
PARZIALI: 8-8, 7-14, 6-10, 14-6.
VISCONTI: Bertoncini 10, Castelli, Milesi 2, Cattaneo, Maskhi 2, Venturati, Riemma 12, Bonardi 4, Recanati 8. All: Magni. Dir. Coita.

ROGNO – Per come è maturata, la vittoria degli Under 13 vale doppio. I ragazzi di Cristian Magni si sono trovati di fronte ad una situazione inverosimile: giocare al cospetto di una squadra a carico della quale i due direttori di gara, probabilmente in difetto di imparzialità, non hanno fischiato un fallo in tutta la partita. Questo nonostante sotto le plance della squadra di casa sia stata lotta vera per evitare a Brignano di fare canestro. Una situazione che ha fatto chiudere in volata una sfida che, Visconti ha ben giocato per quanto le è stato possibile.

UNDER 14/I “Magnifici 7” conquistano Palosco

Squadra fortemente rimaneggiata ma comunque vincente quella dei coach Villa e Lanzeni

PALOSCO 41
VISCONTI 51
VISCONTI: Riemma 2, Capitanio 4, Bertoncini 4, A. Nisoli, Rozzoni 8, M. Nisoli 20, Pinotti 13. All: Villa. Ass: Lanzeni.

PALOSCO – A ranghi “stra ridotti” a causa di defezioni varie, l’Under 14 firma una bella impresa in casa di Palosco. Sette baldi giovani che tornano a casa con il meritatissimo referto rosa. L’avvio è poderoso: col “pieno di benzina”, i “viscontini” tengono le marce alte e vanno 19-5 grazie ad una gran difesa e buone scelte in attacco. Da lì in poi per i coach Villa e Lanzeni il compito principale diventa quello di amministrare le energie. Compito che Visconti esegue bene nella seconda parte, mantenendo una manciata di punti di vantaggio e conducendo in porto un successo che tiene la squadra nelle posizioni di vertice della classifica, alla vigilia del girone di ritorno.

UNDER 19/Con Osio si ritrova il sorriso

Pur commettendo qualche errore più del lecito in attacco, l’Under 17 riprende la sua marcia regolando Osio Sotto

VISCONTI 73
OSIO SOTTO 48
PARZIALI: 13-8, 21-12, 22-15, 17-13.
VISCONTI: Menotti 11, Sala 6, Pinotti 1, Penati 13, Bongiorno 7, Prestileo, Carminati 7, St. Leoni 7, Daminelli 8, Nichi 8, Fatighenti 2, Lazzarini 4. All: Boschi Ass: Se. Leoni, Ferrari.

BRIGNANO – L’importante era tornare alla vittoria e, in questo senso, l’Under 17 svolge bene il suo compito, regolando Osio al termine di una partita che, ad eccezione delle fasi iniziali, ha visto i “gialli” di casa sempre avanti, con distacco che è andato dilatandosi col passare dei minuti. Probabilmente, nelle aspettative di coach Boschi e degli assistenti Leoni e Ferrari, c’era una squadra un po’ più attenta in difesa e un po’ più precisa in attacco. Ma tant’è: il referto rosa messo in archivio prepara la squadra al rush finale della prima fase: doppia trasferta a Treviglio prima della sosta natalizia e impegno con Cassano per inaugurare il 2023.

UNDER 17/Il ritorno parte con un “centello”

Agevole affermazione dei ragazzi di coach Boschi. Partita senza storia e ampi minutaggi per tutti

VISCONTI 100
MOZZO 31
PARZIALI: 24-5, 22-5, 31-14, 23-7
VISCONTI: Vismara 2, Pagnoncelli 8, Menotti 7, Corbetta 9, Pinotti 12, Penati 14, Bongiorno 4, Viscardi 4, Prestileo 12, Turini 8, Carminati 18, Moretti 2. All: Boschi. Ass: Se. Leoni, Ferrari.

BRIGNANO – Il girone di ritorno inizia con un “centello” per l’Under 17 che regola Mozzo al termine di una partita incanalata sui binari giusti sin dalle prime battute. Coach Boschi fa girare i dodici ragazzi a sua disposizione garantendo adeguati minutaggi e trovando risposte positive da tutti in tema di intensità. Nota di merito, in tal senso, per Andrea Corbetta autore di una prova di livello più che ottimo.

U17 FEMMINILE/Doppio semaforo rosso

Impari il confronto con Ororosa e Usmate anche se coach Quartana sprona la squadra: «Questo campionato è una bella occasione da non perdere»

OROROSA 72
VISCONTI 22
PARZIALI: 23-5, 22-8, 12-1, 15-8.

VISCONTI: Casirati, Banzola, Crotto, Belloli, Toure Omoli 6, Testa, Bettinelli, Binetti 2, Cucchi 2, Trevisan 4, Vailati 8. All: Dionigi. Ass: Pizzi.

VISCONTI 12
USMATE 74
PARZIALI: 1-23, 3-21, 4-14, 4-16.

VISCONTI: Casirati, Leoni, K. Zyla, S. Zyla 4, Banzola, Cucchi, Binetti 5, Donghi, Trevisan 2, Visconti 1, Cortinovis. All: Dionigi. Ass: Pizzi.

BRIGNANO – Doppio appuntamento ravvicinato e doppio semaforo rosso per l’U17. Risultato peraltro prevedibile vista la differenza di valori in campo ma che ha dato motivi di rammarico a coach Quartana: «Al di là del risultato e delle avversarie di buonissimo livello abbiamo giocato due brutte partite. Abbiamo incontrato tante difficoltà in attacco dove siamo rimaste statiche e passive. Anche in difesa abbiamo commesso errori evitabili. Mi piacerebbe che le ragazze ricordassero sempre l’importanza di giocare un campionato difficile e di livello qual è l’Under 17: è una grande occasione per fare esperienze che ci saranno utili nel presente e nel futuro».

U15 FEMMINILE/Con Bresso un bel successo

Partita già chiusa alla fine del terzo quarto per le ragazze di coach Quartana che hanno ospitato Bresso

VISCONTI 65
OPSA BRESSO 43
PARZIALI: 14-8, 20-8, 25-14, 6-13
VISCONTI: Casirati 9, K. Zyla 5, S. Zyla 19, Cucchi 20, Belloli, Testa, Ciardo 2, Koffi Amou, Cortinovis 5, Vailati 5. All: Quartana. Ass. Dionigi.

BRIGNANO – Prosegue il buon momento dell’Under 15 femminile che fa valere il fattore campo e tiene a Brignano i punti in palio nella partita con Bresso. Sempre in controllo della partita sin dalle fasi iniziali, capitan Zyla e compagne chiudono il terzo periodo 59-30 e rendono l’ultimo quarto solo utile per le statistiche.

U13 FEMMINILE/Sistemato un altro tassello

Pur sconfitte a Mantova, le piccole di Laura Minuzzo mettono in campo i frutti del settimanale e proficuo lavoro svolto in palestra

SAN GIORGIO 42
VISCONTI 31

BRIGNANO – Il risultato è l’ultimo ordine di valori, almeno oggi, per l’Under 13 femminile. La sconfitta subita in casa del San Giorgio Mantova è accolta con serenità da coach Laura Minuzzo: «Una prova che mi soddisfa – ha detto – perché le ragazze hanno messo in campo quello su cui abbiamo lavorato in settimana, ovvero la difesa. Buoni riscontri e, allo stesso tempo, la certezza che dobbiamo continuare con lo stesso entusiasmo nel nostro percorso di crescita. Abbiamo lacune da colmare ma ne siamo tutti consapevoli. Mi auguro solo una cosa: riuscire a lavorare col gruppo al completo, senza che malanni e vicissitudini varie ci impediscano di farlo».

ALLIEVI CSI/Stavolta è gran finale: vittoria

Primo successo stagionale per i ragazzi di coach Sebastiano Leoni che superano Ciserano grazie al break piazzato nell’ultimo quarto

VISCONTI 47
CISERANO 46
PARZIALI: 9-12, 12-14, 13-12, 13-8
VISCONTI: Orsicolo 5, Cavalli 15, Testa 11, Conti 2, Vittori, Marcialli, Baretti 8, Maccalli 2, Tomasoni, Cazzaniga 3, Scabrini, Resmini. All: Seb. Leoni.

BRIGNANO – Mancano 33” alla fine, la palla è nelle mani di capitan Marco Orsicolo: virata, tiro, canestro… Visconti 47-Ciserano 46. Il punteggio non cambierà più sino alla sirena, salutata con grande entusiasmo dalla squadra Allievi CSI. Arriva nel tardo pomeriggio di un soleggiato e freddo sabato di fine novembre la prima vittoria stagionale del gruppo allenato da Sebastiano Visconti. Affermazione frutto di una più che discreta prova collettiva dove tutti hanno dato il proprio contributo in fatto di punti segnati, rimbalzi catturati e palle recuperate.

Il coach ha lavorato sodo con i suoi ragazzi, insistendo soprattutto su aspetti caratteriali di una squadra che non è sin qui riuscita ad esprimersi con continuità.

Seba Leoni ha probabilmente toccato le corde giuste: gli errori non sono scomparsi, le disattenzioni neppure, ma come ha detto al termine l’allenatore: «Stavolta siamo rimasti attaccati alla partita con voglia, grinta e concentrazione. Sono molto contento per i ragazzi e mi auguro che, come atteggiamento, questa sia solo la prima di una lunga serie di partite. Se ci siamo con la testa, ce la giochiamo. E magari ci scappa qualche altra bella soddisfazione come quella che hanno vissuto oggi».

PROMOZIONE/Dopo il tre… il quattro non arriva

Al cospetto di un Palaval micidiale al tiro (10 triple), si chiude la striscia vincente dei ragazzi di coach Locatelli

PALAVAL 72
VISCONTI 59
PARZIALI: 21-10, 14-12, 24-16, 13-21
VISCONTI: St. Leoni 2, Cedro 5, Merelli, Finardi 5, Della Vediova 11, Allevi 6, D. Leoni 8, Se. Leoni 14 (nella foto), Castellazzi 2, Penati, Imeri 4, Pizzigoni 2. All. Locatelli. Ass. Boschi.

PALADINA – Si è chiusa a Paladina la striscia vincente dei ragazzi della Promo. Reduce dal successo sul campo del Treviolo e dalla doppia ravvicinata vittoria in rimonta con Almenno (61-57, Dal Fara, St. Leoni 2, Cedro 5, Merelli, Finardi 4, Della Vedova 8, Allevi 2, D. Leoni 21, Se. Leoni 15, Paloni 2, Imeri 2, Pizzigoni), e nel positivo turno di recupero in casa del Valtexas (69-57, Dal Fara, Cedro 8, Merelli 2, Finardi 5, Della Vedova 17, Allevi 10, D. Leoni 10, Se. Leoni 12, Castellazzi 1, Imeri 4, Pizzigoni), la squadra di coach Locatelli ha trovato semaforo rosso in quel di Paladina. Ma se da una parte va sottolineata la partenza “morbida” dei brignanesi nel primo quarto, dall’altra va detto anche che i padroni di casa hanno sciorinato una prestazione balistica di alto livello, soprattutto nel tiro “pesante” servito ai locali per respingere la reazione di capitan Allevi e compagni.

Il parziale di 51-49 dei restanti tre tempi, infatti, testimonia come sia risultato decisivo il passaggio a vuoto del primo quarto durante il quale il coach ha cercato in tutti i modi di far scoccare la scintilla. La partita ha preso una piega definitiva nel terzo parziale. Nel quarto si è visto in campo un Visconti tonico ed attento in difesa, ma la corsa contro il tempo che scorreva non ha permesso altro che ridurre lo svantaggio.

UNDER 19/Stavolta il pollice è verso il basso

Prestazione da dimenticare per i ragazzi di coach Boschi ai quali riesce poco o niente in una partita da dimenticare in fretta

VISCONTI 67
MARTINENGO 76
PARZIALI: 21-18, 9-18, 22-22, 15-16
VISCONTI: Menotti 9, Pinotti 2, Penati 24, Viscardi, Prestileo 2, St. Leoni 13, Daminelli 3, Del Prato 6, Nichi 2, Fatighenti 2, Nozza, Lazzarini 4. All: Boschi, Ass: Ferrari.

BRIGNANO – Ci sono giornate in cui va tutto storto, ma l’Under 19 del Visconti ha scelto quella sbagliata. La partita casalinga con l’onesto Martinengo si è trasformata in una debacle per i ragazzi di coach Boschi, incapaci di dare un senso ad una partita che era alla portata. Dei ragazzi in maglia Visconti, stavolta,non è piaciuto l’atteggiamento stranamente nervoso e distratto, tenuto per lunga parte del match. Soprattutto nel secondo quarto, quando agli ospiti sono stati concessi tiri facili, puntualmente realizzati. Sarà, quello, il break che deciderà le sorti della sfida. L’attesa reazione del terzo tempo non avviene. Per lunghi tratti sembra una partita tra Martinengo ed Edo Penati che segna 15 punti con 5/7 da tre ma non è sostenuto dai compagni. I punti da recuperare sono sempre pochi ma la rimonta non avviene. L’U19 arriva a “-2” poi forza due attacchi e sulla partita scorrono i titoli di coda. Poca voglia di parlare, alla fine, per coach Boschi. Ma il suo sguardo non tradisce delusione. Forse la più grande delle ultime stagioni.

«Sarà certamente all’altezza della situazione»

Giovanni Venturati: «La nomina a presidente di Paola Coita è la miglior soluzione. È il meritato riconoscimento ad una persona che da diversi anni garantisce un contributo prezioso, spesso fondamentale»

BRIGNANO – Una scelta ponderata, con un pizzico di rammarico in scia ma inevitabile: essere il presidente di una associazione sportiva dilettante è una gran cosa, se fatta con entusiasmo e partecipazione ma non ti distoglie dagli impegni della quotidianità legati alla famiglia e all’ambito lavorativo. Se poi questi “bussano alla porta” della tua giornata con maggiore insistenza, fare delle scelte non è più rimandabile.

Giovanni Venturati si è trovato in questa esatta situazione. Ha fatto richiesta affinché la sua giornata potesse avere 4-5 ore in più ma purtroppo non ha avuto risposta positiva. Battute a parte, il mitico Gio ha chiesto al Consiglio di poter continuare a dare il suo contributo ma con un impegno diverso, giocoforza minore, in modo da poter seguire con identica attenzione situazioni personali e lavorative. Avendo oltretutto qualche occasione in più di sedersi in tribuna ad incitare ed applaudire Carolina e Gabriele, due “VB Family doc”.

«Non è stato facile, credetemi. Ma a volte ci sono delle priorità che meritano rispetto. Detto questo, credo che l’investitura di Paola sia la miglior soluzione. È il meritato riconoscimento ad una persona che da diversi anni garantisce un contributo prezioso, spesso fondamentale. In secondo luogo, Paola Coita è il segno tangibile della continuità che il Consiglio Direttivo di Visconti Basket vuole dare ad un “modus operandi” che ci sta regalando grandi soddisfazioni sotto ogni punto di vista, pur dovendoci muovere ogni giorno in un ginepraio fatto di norme che cambiano e incombenze di vario tipo che si accavallano con il nostro quotidiano desiderio di dare il meglio ad ognuno dei nostri tesserati. Conosco bene le capacità di Paola e sono sicuro che saprà sempre essere all’altezza della situazione».

Paola Coita presidente del Visconti Basket

Per la prima volta c’è una donna al timone della società, una “all around” che ha il gialloblu come seconda pelle: «Continueremo a dare il massimo per ripagare tutti coloro che hanno fiducia in noi e nella nostra proposta sportiva: ragazzi, ragazze, rispettive famiglie e componenti dello staff».

BRIGNANO – Chi frequenta la VB Family l’ha sicuramente vista al tavolo mentre completa il referto gara. Oppure dirigente di supporto a staff e squadra sempre pronta a creare sintonia tra le due parti. O, ancora, minuziosa organizzatrice di quel settore di fondamentale importanza qual è quello delle visite di idoneità sportiva. O, anche, di altri aspetti organizzativi riguardanti i tesserati gialloblu di ogni età. Insomma, visto che di basket stiamo parlando, Paola Coita è la classica “all around”: ovunque la schieri sa come fare la differenza.

Da questa settimana, poi, il suo nome entra di diritto nella storia del club di Brignano: martedì sera il Consiglio Direttivo le ha conferito all’unanimità la carica di Presidente. O, meglio, la prima presidente donna nella cinquantenaria storia del Visconti Basket. La nuova nomina si è resa necessaria affinché il près attualmente in carica, Giovanni Venturati potesse dar corso a nuovi impegni personali e lavorativi, pur confermando, comunque e totalmente, la sua presenza nel Consiglio Direttivo viscontino.

Al cospetto di una scelta da fare, lo stesso Venturati e il vice presidente Eugenio Lazzarini hanno caldeggiato con l”unanime consenso di tutti i componenti del Consiglio, la nomina della mitica Paola la quale ha accettato di buon grado: «Essere la prima presidente donna è un aspetto marginale – racconta la diretta interessata – di fronte alla necessità di dare continuità all’operatività del consiglio e della società in tutte le sue sfaccettature. Siamo in pieno fermento perché la stagione è entrata nel vivo e non va trascurato il benché minimo dettaglio. Lo dobbiamo a tutti coloro che hanno riposto fiducia in noi e nella nostra proposta sportiva: ragazzi, ragazze, rispettive famiglie e componenti dello staff».

Come ci si sente ad essere presidente?

«Sicuramente c’è un pizzico di orgoglio – sottolinea Paola Coita – perché io frequento la società da diversi anni e ricoprire un incarico dirigenziale così importante è motivo di soddisfazione. È anche una responsabilità, indubbiamente, concetto che però va inteso nel senso positivo e costruttivo. I numeri dicono che anche quest’anno abbiamo avuto un incremento di tesserati ad ogni livello, sia giovanile che nel minibasket. Oggi Visconti Basket è un punto di riferimento per il territorio. Una ragione in più, ripeto, per impegnarsi a fondo anche a livello di Consiglio affinché nessuno abbia modo di restare deluso».

Cosa dev’essere, per tutti loro, la tanto declamata VB Family?

«L’intenzione mia e di tutto il Consiglio – specifica la neo presidente – è quella di creare le condizioni perché i momenti trascorsi in ogni allenamento, in ogni partita ma anche ogni volta che si organizza una trasferta, siano tali da “sentirsi in famiglia”. In una zona di comfort dove affrontare con spirito diverso e anche le altre vicende della quotidianità. Ai genitori chiedo di continuare a seguirci con partecipazione ed affetto, ricordando a tutti che il tifoso del basket è colui che incita “pro” e mai “contro”. A tutti i nostri giocatori e giocatrici chiedo di rispettare la maglia che indossano, perché è una maglia che è “ambasciatrice” di valori quali la realtà, il rispetto, l’entusiasmo e il senso di appartenenza. Probabilmente – dice infine la près di Visconti Basket – rispetto ai miei predecessori mi si vedrà un po’ meno alle partite di tutte le nostre squadre. Ma atlete e atleti stiano tranquilli: non mancherò di restare aggiornatissima su ogni loro prestazione ed ogni risultato».

Nella foto: Giovanni Venturati “passa la palla” a Paola Coita sotto lo sguardo, familiare alla nuova près, della Bernardina

 

U19/Non riesce il colpo in riva all’Adda

Sconfitta di misura nella serata di lunedì per la squadra di coach Boschi che non ha sfruttato al meglio le chance per poter battere Cassano

NPDA CASSANO 57
VISCONTI 53
VISCONTI: Menotti 12, Bongiorno, Viscardi, Prestileo, Leoni 17, Daminelli 2, Del Prato 11, Nichi 11, Fatighenti, Nozza, Lazzarini. All: Boschi. Ass: Ferrari.

CASSANO D’ADDA – È la solita storia di come vuoi vedere il bicchiere. Se lo guardi mezzo vuoto, ti sale il senso del rammarico pensando alla sconfitta rimediata dall’Under 19 nel match disputato lunedì sera in casa della Nuova Pallacanestro dell’Adda. Rammarico per non aver sfruttato una situazione favorevole per via di una scarsa propensione al canestro, come testimoniano due dati eloquenti: 1/24 nel tiro da tre e e 12/28 ai liberi. Quando perdi con quattro punti di scarto, capisci quanto “pesante” sia questo fardello.

Ma il bicchiere lo si può vedere anche mezzo pieno: al di là delle importanti e ripetute assenze (Penati, Carminati, Pinotti, Guida…) il Visconti, che sta giocando questa categoria con gran parte del roster sotto età, ha tenuto in scacco una compagine che invece è nell’anno “forte” della categoria ed ha una potenzialità fisica di prim’ordine. Soprattutto nel secondo quarto e nella parte finale del match, capitan Lazzarini e i suoi compagni hanno preso in mano le redini dell’incontro, costruendo dapprima un “+11” alla pausa lunga e poi recuperando da “-12” a “-4” con palla in mano nella fase finale, dove il peggior avversario è stato il tempo che scorreva inesorabile.

Una squadra che, è giusto ricordarlo, chiude il girone di andata clamorosamente al secondo posto e pienamente in corsa per restarci sino alla fine.

ESORDIENTI/La prima vittoria è servita

I ragazzi di Laura Minuzzo impattano il conto dei tempi vinti ma prevalgono per aver segnato più punti complessivi: 45-29.

VISCONTI 12
ROMANO 12
PUNTI COMPLESSIVI: 45-29
VISCONTI: Badoni, Bardella, Capuano, Cattaneo, Facchinetti, Testa, Pezzotta, Rossoni, Gorla. All: Minuzzo.

BRIGNANO – Prima vittoria per la squadra Esordienti del Visconti che comincia così a raccogliere i frutti del proficuo lavoro svolto in allenamento. Coach Laura Minuzzo giostra nel migliore dei modi i nove giocatori a sua disposizione, alternando quartetti che reggono benissimo il confronto con Romano/Martinengo. Le due squadre danno vita a sei tempi avvincenti, dividendosi equamente il successo parziale: gli ospiti si aggiudicano il primo, il terzo ed il quinto. Brignano “risponde” vincendo secondo, quarto e sesto tempo. Al termine il successo sorride al Visconti capace di segnare 45 punti contro i 29 di Romano. Una bella foto di volti sorridenti chiude il primo impegno casalingo della stagione.

U14 MASCHILE/Sconfitta “utile” a Caravaggio

Referto giallo per l’Under 14 guidata per l’occasione da Michele Lanzeni. La sconfitta ha dato però interessanti spunti da utilizzare in futuro

CARAVAGGIO 63
VISCONTI 54
VISCONTI: M. Nisoli 11, Pinotti 20, Volpi 8, Rozzoni 9, Zanga 4, Capitanio 2, Giuffre, Venturati, A. Nisoli, Recanati. All Lanzeni.

CARAVAGGIO – Guidati in panchina da Michele Lanzeni in sostituzione dell’indisponibile coach Marco Villa, gli Under 14 del Visconti hanno tenuto testa al più quotato Caravaggio, subendo un break nel primo quarto che poi non sono riusciti a colmare, pur giocando su livelli più che accettabili. Una sconfitta che pesa, ma relativamente. La sensazione è che partite come queste possono essere molto utili nel percorso di crescita di un gruppo che ha buone potenzialità e che deve solo imparare ad esprimerle con continuità, lavorando con ancora più impegno in allenamento. Una buona occasione arriva subito: l’impegnativa sfida con Cologno in programma nel prossimo turno.

U13 MASCHILE/Intensità, energia… e vittoria

Si conferma su livelli più che ottimi la squadra di Cristian Magni e Laura Minuzzo che partono 18-3 nel primo quarto. Prova da MVP di Gabriele Venturati

VISCONTI 63
MARTINENGO 15
VISCONTI: Badoni 2, Beltrammi 2, Bonardi 15, Cattaneo 2, Elonti 4, Longoni, Mapelli, Maskhi 4, Milesi 6, Recanati 6, Riemma 4, Venturati 19. All: Magni. Ass. Minuzzo.

BRIGNANO – Hanno voluto mettere subito le cose in chiaro gli Under 13 di Visconti impegnati al palazzetto dello sport con Martinengo. Grande intensità e grande energia per il gruppo che ha potuto contare su un Gabriele Venturati in versione MVP, andato ben oltre i 19 punti fatturati in partita. Applausi per tutti, al termine ed in special modo per Gioele Bonardi: «Lo specchio di quello che vuole essere questa squadra – commenta Cristian Magni – ovvero tanta energia in ogni parte del campo, tanta attenzione in difesa ed altrettanto entusiasmo. Sono pienamente soddisfatto di come i ragazzi hanno affrontato l’impegno».

AQUILOTTI/Big e Small vanno di corsa

Ancora una prova convincente per i piccoli viscontini che danno prova di saperci fare sia in difesa che in attacco.

AQUILOTTI BIG: Cettolin, Coman, Gain, Gioffré, Giroletti, Leoni, Paloni, Pezzotta, Scamuzzi, Singh, Spitaleri, Testa. Istruttore: Magni. Ass. Rossoni.

BRIGNANO – Sei tempi vinti su sei giocati per gli Aquilotti Big opposti alla Nuova Pallacanestro Dell’Adda di Cassano. Una partita giocata in scioltezza, con il sorriso sulle labbra che Brignano ha concluso realizzando 93 punti e subendone solo tredici.

AQUILOTTI SMALL: Boschi, Boschiroli, Carminati, Cornacchia, Curto, Gusmini, Landenna, Lanzeni, Madaschi, Ortega, Quarenghi, Zucchinali. Istruttore: Magni.

BRIGNANO – Compito svolto anche per la squadra degli Aquilotti Small che, opposti a Palosco, primeggiano in modo piuttosto eloquente esprimendo un basket piacevole ed efficace per cinque tempi e lasciando agli avversari il sesto. Produzione offensiva più che discreta con 65 punti fatti. Ventiquattro i punti subiti.
«Buona produzione corale con intensità e buoni movimenti in attacco – è il commento di Cristian Magni – tanto da rivedere, invece, sull’intensità e sull’attenzione difensiva dove ancora pecchiamo e commettiamo svarioni che in partite difficili potremmo pagare a caro prezzo».

U15/17 FEMMINILE Una bella vittoria e un ottimo risultato

Doppio impegno esterno per il gruppo giovanile femminile (guidato nell’occasione da Martina Dionigi ed Ennio Pizzi) che si sblocca in Under 17 e gioca con la giusta intensità in Under 15

BOCCALEONE BG 30
VISCONTI U17 90
VISCONTI: Casirati 8, Leoni, K. Zyla 1, S. Zila 10, Banzola 2, Crotto 18, Binetti 27, Donghi, Trevisan 8, Testa 2, Bettinelli 8, Visconti 6. All: Pizzi. Ass. Dionigi.

OFG GIUSSANO 61
VISCONTI U15 50
VISCONTI: Casirati 18, K. Zyla 4, S. Zyla 16, Ciardo, Cucchi 5, Belloli 4, Trevisan 4, Cortinovis, Vailati Camillo 1. All: Pizzi.

BRIGNANO – Due trasferte e molte più indicazioni per il gruppo giovanile femminile di Visconti che sta prendendo parte ai campionati Under 15 e Under 17. Assente giustificato coach Mario Quartana, nel doppio impegno settimanale, accanto a Martina Dionigi è arrivato, direttamente dalla prima squadra, coach Ennio Pizzi.

A Bergamo, sponda Boccaleone, l’Under 17 ha colto la prima vittoria stagionale, prevalendo nettamente sulle padrone di casa. Per i coach l’occasione di far ruotare tutte le ragazze a disposizione dando a tutte un cospicuo minutaggio.

Decisamente impegnativa era la partita per le Under 15 opposte alla forte compagine dell’OFG Giussano sin qui imbattuta grazie a vittorie con largo margine finale. Chiara Trevisan e compagne faticano ad entrare in partita e concedono un break di 10 punti alle brianzole. Dal secondo quarto in poi però, la musica cambia e Visconti risponde colpo su colpo alle forti avversarie come testimonia il parziale di 39-38 dei successivi tre tempi. Un ottimo risultato dopo una convincente prestazione: dubbi, in merito, non ce ne sono.

ALLIEVI CSI/Tutto molto bene, tranne cinque minuti

Prestazione positiva per i ragazzi di coach Seba Leoni nella partita con la Virtus Isola decisa all’unico momento di sbandamento avuto nel secondo quarto

VISCONTI 49
VIRTUS ISOLA 59
VISCONTI: M. Orsicolo 9, Maccalli 6, Scabrini, Testa 13, Conti 4, Alcozer 5, Vittori, Resmini, Baretti 2, Cavalli 10, Tomasoni. All: S. Leoni. Dir. A. Orsicolo.

BRIGNANO – Non sono riusciti a cogliere la prima vittoria ma ci sono andati molto vicini. Gli Allievi CSI di coach Sebastiano Leoni hanno dato vita ad un match di buon livello con la Virtus Isola ospite domenica al “PalaTenda”. Se si fa eccezione per il secondo quarto, quando la squadra di casa ha pagato l’unico momento di sbandamento dell’incontro, la partita è stata molto equilibrata con parziali risolti con scarti minimi e l’ultimo chiuso in parità.

«Sono soddisfatto di come i ragazzi hanno approcciato la partita. Ed è proprio sulla concentrazione che dovremo raggiungere il prossimo step. Abbiamo capito che bastano solo 5 minuti di disattenzione per buttare all’aria tutta una partita ben giocata».

UNDER 17/Una vittoria a forza… nove

Rimaneggiati per le molte assenze, i ragazzi schierati da Boschi iniziano malissimo. Poi il coach tocca e corde giuste. Ed è tutta un’altra musica…

VERDELLO 68
VISCONTI 95
VISCONTI: Vismara, Menotti 27, Corbetta, Bongiorno 13, Viscardi 8, Prestileo 12, Leoni 22, Turini, Moretti 13. All: Boschi. Ass: Ferrari.

VERDELLO – Si narra che nella fredda palestra di Verdello, nel tardo pomeriggio di sabato 12 novembre, ad un certo punto è risuonata la melodica voce di Alicia Keys e Trevor Rabin e che sulla panchina di sinistra, Teo Boschi, in piena trance agonistica ha cambiato tono di voce, qualcosa di molto simile a Don Haskins, il coach di “The Glory Road”: «Nei vostri occhi non vedo passione, nel vostro stare in campo non vedo il basket. Dovete avere rispetto per voi stessi, per chi è qui a sostenervi e per i vostri compagni che non possono esserci…».

Parole dette col tabellone che segnava un mortificante 37-22 per i padroni di casa con poco più di due minuti da giocare nel secondo quarto di una partita che l’Under 17 stava giocando senza Edo Penati, Tommy Carminati, Ale Pinotti e Fede Sala.

Parole dette nel tentativo disperato di “accendere” i nove giocatori a disposizione. Ebbene, alla fine del secondo quarto Brignano era avanti 42-41: 20-4 di parziale in poco più di due giri d’orologio,

Alla fine, Visconti si mette in tasca il quarto referto rosa su quattro partite giocate: 95-68 il punteggio finale. Note gradevoli di un “crescendo” a tempo di rock’n roll.

Luca Menotti direttore d’orchestra, Stefano Leoni il porto sicuro dove attraccare quando serve un canestro, Visca, Presti, Bongio e Lore Moretti tutti sul pezzo con belle iniziative e punti nelle mani… Nove indomiti con gli occhi da leone ed un coach che stavolta con le sue parole ha segnato il canestro vincente.

PROMOZIONE/Capitan Allevi c’è, la vittoria anche

Primo referto rosa in trasferta per i ragazzi di coach Locatelli che a Treviolo mettono in campo una prova intensa e tagliano il traguardo dopo un supplementare

TREVIOLO 71
VISCONTI 78
VISCONTI: St. Leoni 2, Cedro 2, Finardi 3, Della Vedova 21, Allevi 15, D. Leoni 17, Se. Leoni 3, Castellazzi 5, Paloni 6, Imeri 4, Pizzigoni. All: Locatelli. Ass: Boschi.

TREVIOLO – Visconti c’è e batte un colpo, ben udibile, nel girone C di Promozione maschile. In casa del Treviolo, la prima vittoria esterna della stagione arriva al termine di una partita ricca di colpi di scena, conclusa solo dopo un supplementare, ma che i ragazzi di Lorenzo Locatelli e Matteo Boschi hanno interpretato con lo spirito giusto, offrendo una prestazione di grande sostanza.

Nel continuo alternarsi di vantaggi, Brignano ha preso le redini dell’incontro con più continuità dopo la pausa lunga, creando la possibilità di vincerla proprio sulla sirena (due liberi sbagliati con zero secondi da giocare…), andando a “riscuotere il premio” dopo un supplementare da 10-3 di parziale che ha chiuso i conti.

Se la doppia cifra di Damiano Leoni ormai fa poca notizia, spicca il “ventello più uno” di Stefano Della Vedova che ha scoccato quattro triple dal peso specifico non indifferente rispondendo “presente” quando c’era Treviolo da tenersi dietro.

La palma di MVP della serata è però da consegnare nelle mani di Stefano Allevi. Grande prova, la migliore della stagione, quella fornita dl capitano che ha suonato la carica garantendo punti, 11 rimbalzi, 2 recuperi, 2 assist ed una “presenza” della quale tutta la squadra ha tratto beneficio.

Se son rose fioriranno, si suol dire… Venerdì sera nella partita casalinga con Almenno, è lecito attendersi la conferma del livello espresso a Treviolo, in modo da far finalmente decollare la stagione.

UNDER 19/La prima sconfitta non fa male

La prevista affermazione della Blu Academy è netta nel punteggio, ma ha regalato anche note molto positive a coach Boschi e ai suoi ragazzi

VISCONTI 63
BLU ACADEMY 112
VISCONTI: Menotti 13, Pinotti, Penati 18, Bongiorno, Prestileo 2, St. Leoni 8, Daminelli 2, Del Prato 9, Nichi 6, Fatighenti, Nozza 3, Lazzarini 2. All. Boschi. Ass. Seb. Leoni, Ferrari.

BRIGNANO – L’Under 19 gioca la “partita impossibile” con i marcantoni della Blu Academy, rimedia la prevista sconfitta ma mentre scorrono i titoli di coda, si accorge che il bicchiere non è vuoto. Tutt’altro.

Primo: per la prima volta in stagione, la super squadra di coach Meneguzzo ha subito più di 50 punti, e questo dato la dice lunga sulla produzione offensiva che Visconti ha saputo comunque garantire, pur avendo di fronte una avversaria che anagraficamente e fisicamente è lontana anni luce.

Secondo: sulla bilancia pesano anche alcune imperdonabili disattenzioni, leggasi palle letteralmente regalate a chi di regali non ne ha certo bisogno. È, questa, la testimonianza che il dato dei punti subiti non è esattamente lo specchio della partita.

Terzo: il terzo quarto di capitan Lazzarini e compagni è stato di “ottimissima” (sia permesso il superlativo) fattura. “Lu” Menotti (che nel giorno del suo compleanno ha firmato la miglior prova della stagione) e Edo Penati (11 punti nel quarto con 3/4 da 3) hanno suonato la carica e la squadra ha risposto con grande intensità ed attenzione, giocando alla pari con l’Academy come testimonia il 30-26 di parziale.

Insomma, la prima sconfitta stagionale va in archivio con la consapevolezza che il gruppo Under 19 ha tanto da dire in questa stagione. A patto che il livello sia quello messo in campo con SBT prima e Blu poi.

«C’è rammarico, è ovvio – commenta coach Teo Boschi – perché perdere lascia sempre l’amato in bocca. Ma sono anche molto contento per quello che i ragazzi per più momenti della partita hanno saputo fare, mettendo in difficoltà una squadra che, onestamente, col Silver non c’entra per niente. I loro centimetri ed i loro muscoli, a questi livelli sono fattori determinanti».

AQUILOTTI/Big, Small… Super

Convincente esordio per i due gruppi del Visconti. Cristian Magni: «Quando vedi i ragazzi stare in campo così, sei orgoglioso di esserne l’istruttore»

AQUILOTTI SMALL: Natali, Cornacchia, Carminati, Boschi, Lanzeni, Finardi, Trovato, Zucchinali, Grini, Aceti, R.Cavazzuti, C.Cavazzuti. Istruttore: Magni

AQUILOTTI BIG: Gaini, Gioffré, Giroletti, Lanzeni, Leoni, Paloni, Pezzotta, Scamuzzi, Signore, Singh, Spitaleri, Testa. Istruttore: Magni. Ass. Rossoni.

BRIGNANO – Che Aquilotti, ragazzi… Il primo impegno della nuova stagione si è trasformato, per i gruppi “Big” e “Small” in un applauditissimo “festival del Minibasket”.

Hanno aperto le danze gli “Small” che hanno ospitato la Nuova Pallacanestro dell’Adda. Le statistiche dicono che Visconti ha vinto tutti e sei i tempi, segnando nel complesso 99 punti e subendone 12. Ma tutto questo all’istruttore nazionale Cristian Magni interessa poco…

Poi è toccato al gruppo “Big” che ha ricevuto la visita di Caravaggio. Anche in questo caso la statistica è eloquente: cinque tempi vinti, 95 punti segnati e 6 subiti, tra l’altro solo nell’ultimo quarto. Ma tutto questo all’istruttore nazionale Cristian Magni interessa poco…

«Credetemi, il risultato è quel dato che lascia il tempo che trova, in queste categorie. Preferisco sottolineare come sia gli Small che i Big hanno disputato eccellenti prestazioni sotto ogni profilo. Due gruppi che hanno capito come si sta in campo. Che sanno cosa vuol dire giocare di squadra. Che hanno fatto ottime scelte in attacco ed efficaci movimenti in difesa. Quando vedi i ragazzi giocare la pallacanestro con tale coinvolgimento e con questo entusiasmo – aggiunge Cristian Magni – sei orgoglioso di esserne l’istruttore»

Gli Aquilotti Big di Visconti e Caravaggio, In copertina gli Aquilotti Small di Visconti e Cassano

U13 MASCHILE/Gran bella impresa con Palosco

Prestazione di alto livello al cospetto di una delle formazioni più forti del girone. Coach Magni: «Ed ora, in allenamento, continuiamo a seminare per poi raccogliere».

VISCONTI BRIGNANO 49
BASKET PALOSCO 42
VISCONTI: Giroletti, Rossoni, Badoni 2, Bertoncini 8, Elonti, Milesi 2, Cattaneo, Mapelli, Venturati 10, Riemma 17, Bonardi 2, Recanati 8. All. Magni. Ass. Minuzzo.

BRIGNANO – Vincere è sempre bello. Quando puoi riesci a farlo in una partita che, sulla carta, non ti assegna i favori del pronostico, lo è ancora di più. Premessa doverosa per spiegare gli splendidi sorrisi stampati sui volti dei ragazzi dell’Under 13 capaci di piegare la forte squadra del Palosco, una delle big del girone, al termine di una gran bella sfida.

«I ragazzi sono stati premiati con la vittoria – dice l’allenatore Cristian Magni – dopo una partita nella quale hanno espresso grande intensità. Con Palosco è stata davvero una sfida avvincente. Le due squadre hanno espresso bel gioco ed hanno anche commesso errori, ma entrambe non avevano alcuna intenzione di mollare. La nostra vittoria è maturata nell’ultimo quarto. Abbiamo preso il volo dopo il fondamentale tiro da tre di Gabriele Venturati che ha spezzato la partita. Molto bene anche Riemma. Lo specchio di questa squadra è però Simone Bertoncini che ha voluto essere in campo nonostante non fosse nelle migliori condizioni. Il suo senso di appartenenza è comune ad un gruppo che affronta ogni impegno con lo stesso piglio: “seminare” per poi “raccogliere” in partita. Ed è quello che dovremo continuare a fare».

PROMOZIONE/È mancato uno per fare trentuno…

Rimasta in partita per tre quarti, la squadra brignanese ha commesso qualche errore di troppo nel periodo finale permettendo all’Azzanese di prendere il largo

VISCONTI BRIGNANO 55
AZZANESE 70
VISCONTI: Dal Fara, Cedro, Merelli, Finardi 3, Della Vedova 8, Allevi 9, D. Leoni 15, S. Leoni 7, Castellazzi 4, Paloni 7, Imeri 2, Pizzigoni. All. Locatelli. Ass. Boschi.

BRIGNANO – Alla fine del terzo quarto, nessuno al Palazzetto di Via Fontanine poteva immaginare che tra Visconti e Azzanese ci fossero i 15 punti che alla fine hanno separato le due squadre, a favore degli ospiti.

Anche perché sino a quel momento, i ragazzi di coach Locatelli avevano giocato su livelli più che accettabili ed erano sempre rimasti “attaccati” al punteggio, con vantaggi minimi da una parte e dall’altra.

Negli ultimi 10’, però, è come se si fosse spenta la luce: poco gioco corale, qualche forzatura di troppo e poi diciamola tutta, i giocatori di Azzano che hanno fatto canestro ad ogni alzata di mano.

«Un vero peccato – commenta sconsolato coach Locatelli – perché anche stavolta, così come con Arzago e Spirano, nel momento cruciale della partita paghiamo dazio, soprattutto fisicamente. Anche se qualcosa di nostro ce lo mettiamo sempre. Non ho nulla da rimproverare alla squadra. L’unica cosa che va fatta è tornare in palestra e lavorare forte per colmare le lacune e trovare la miglior condizione. Venerdì a Treviolo ci aspetta una partita molto difficile e dovremo dare tutto».

Nella foto: Stefano Della Vedova

U17 MASCHILE/Gradevole sinfonia, dopo l’intervallo

In casa del Cral Dalmine, devastante secondo tempo per i ragazzi di coach Boschi che piazzano il parziale di 50-13

CRAL DALMINE 44
VISCONTI BRIGNANO 83
VISCONTI: Vismara 2, Pagnoncelli 8, Menotti 4, Corbetta 2, Pinotti 4, Penati 31, Bongiorno, Viscardi 6, Prestileo 2, Leoni 14, Turini 5, Moretti 5. All. Boschi, Ass. Ferrari.

DALMINE – Due partite in una: sono quelle giocate dall’Under 17 del Visconti che priva di Carminati, Sala e Guida si è recata a Dalmine per affrontare la coriacea formazione del Cral. La “prima partita” è quella durata due quarti: un po’ troppo precipitosi in attacco e distratti in difesa, pur mantenendo la testa avanti i “gialli” non sono riusciti a scrollarsi di dosso la vivace compagine di casa: 33-31 per Brignano il parziale del 20’.

Non è dato sapere cosa Matteo Boschi e Mario Ferrari abbiano detto ai ragazzi negli spogliatoi. Sta di fatto che al rientro in campo la sinfonia eseguita dall’orchestra brignanese ha diffuso in campo solo gradevolissime note: 35-4 di parziale nel solo terzo quarto, 50-13 se allunghiamo la striscia al quarto tempo: il +39 sancito dalla sirena premia l’ottima reazione avuta dal Visconti che resta così primo a punteggio pieno nel girone J.

«Cosa ho detto ai ragazzi? Nulla che loro non sapessero già» sorride coach Boschi che prosegue: «Abbiamo messo in campo l’attenzione e l’intensità che servivano, giocando bene di squadra, come testimonia che praticamente tutta la squadra ha scritto punti a referto».

U17 FEMMINILE/Passi in avanti pur senza vittoria

Sconfitta “positiva” per le ragazze di coach Quartana che soprattutto in attacco hanno evidenziato confortanti progressi

VISCONTI 32
GEAS SESTO 59
VISCONTI: Casirati 7, Leoni, Banzola, Crotto 3, Cucchi 6, Binetti 2, Trevisan 6, Testa, Bettinelli 2, Visconti 2, Cortinovis 2, Donghi 2. All: Quartana.

BRIGNANO – Poche ore dopo la vittoria con Usmate, il gruppo guidato da Mario Quartana è tornato a calcare il parquet del palazzetto di Via Fontanine, stavolta per affrontare il blasonato Geas nella partita valida per il campionato U17. Brignano parte col freno a mano tirato, sin troppo timorosa delle avversarie che chiudono 19-8 il primo quarto. Col passare dei minuti, pur allargandosi il divario con le quotate ospiti, Visconti acquista più fiducia e regge decisamente meglio il confronto.

«Una sconfitta che può definirsi “positiva” – sottolinea Quartana – perché se escludiamo l’avvio “così così”, poi le ragazze hanno preso fiducia ed hanno fatto buone cose soprattutto in attacco dove i miglioramenti sono evidenti. Abbiamo tanto lavoro da fare, e lo sappiamo benissimo. Ma se i presupposti sono questi, mi sento di guardare al futuro con fiducia».

U14 MASCHILE/Tutto facile a Trescore Balneario

Comoda affermazione del Visconti in casa dell’Aurora. Coach Villa: «Al di là del risultato ho coinvolto tutti i ragazzi avendone positive risposte».

AURORA TRESCORE 30
VISCONTI BRIGNANO 80
VISCONTI: Giuffre 2, Rossin 2, Capitanio 12, Nisoli A. 2, Rozzoni 12, Nisoli M. 13, Volpi 14, Pinotti 11, Zanga 12. All. Villa.

TRESCORE BALNEARIO – Un quarto , il primo, equilibrato. Poi l’Under 14 del Visconti ha pigiato sull’acceleratore e non si è più voltata indietro: 20-7, 17-3, 26-8 i parziali che hanno sancito la larga affermazione brignanese. «Al di là del risultato – commenta il coach – ci sono aspetti positivi che meritano di essere sottolineati: l’entusiasmo espresso dai ragazzi in campo, ad esempio o la volontà di giocare di squadra: sei giocatori in doppia cifra ne sono la più diretta testimonianza. Da parte mia, sono contento di aver concesso minuti importanti a tutti i giocatori a referto. Tutti loro mi hanno dato risposte positive. Un buon punto di partenza sul quale continuare a lavorare in vista delle prossime difficili sfide».

ALLIEVI CSI/Appuntamento solo rinviato

Pur sconfitti in casa del Lussana, i ragazzi di coach Seba Leoni aggiungono tasselli di intensità e incisività ad un mosaico che sarà presto completato

LUSSANA BERGAMO 72
VISCONTI BRIGNANO 42
VISCONTI: Orsicolo, Vittori 4, Cavalli 13, Testa 19, Conti 3, Marcialli, Baretti, Maccalli 1, Alcozer, Cazzaniga, De Priori 2, Tomasoni. All. Leoni. Dir. Orsicolo.

BERGAMO – Piccoli passi in avanti… Che per ora non bastano per mettere le mani sul referto rosa ma che, comunque, continuano a renderlo obiettivo assolutamente raggiungibile. Gli Allievi CSI pagano l’avvio “morbido” in casa del Lussana, che prende un più che discreto margine di vantaggio e incanala la partita sui binari giusti. Nei quarti successivi la squadra si è data una scossa, trovando in Tommaso Cavalli e Matteo Testa due buoni terminali offensivi, ma al Visconti non è riuscita l’impresa di riaprire la sfida.

«Anche stavolta abbiamo commesso errori evitabilissimi – dice coach Sebastiano Leoni – che saranno oggetto dei prossimi allenamenti. I ragazzi devono capire che la nostra parola d’ordine deve essere “continuità”. Riferita all’attenzione in difesa, alla miglior soluzione in attacco, allo spirito di squadra, alla prestazione… I nostri futuri progressi passano tutti da qui».

U15 FEMMINILE/Ultimo quarto col turbo innestato

Il parziale di 13-2 nel tempo conclusivo ha permesso alle viscontine di scrollarsi di dosso Usmate e cogliere la seconda vittoria consecutiva

VISCONTI 51
USMATE 35
VISCONTI: Giroletti 2, Casirati 12, Ciardo 1, Cucchi 12, Belloli 6, Leonardi, Trevisan 8, Cortinovis 7, Vailati 3. All. Quartana. Ass. Dionigi.

BRIGNANO – Seconda vittoria per le Under 15 Visconti che fanno valere il fattore campo nella partita giocata e vinta con le pari età dell’Asd Usmate. Per avere la meglio, però, le ragazze di coach Quartana e di Martina Dionigi hanno dovuto aspettare l’ultima frazione, ben giocata, che ha prodotto il decisivo parziale di 13-2 che ha definitivamente spento le velleità delle blu ospiti.

«Nei primi tre quarti – commenta coach Q – non siamo riusciti a dare ritmo al nostro gioco, faticando con le spaziature in attacco e consentendo ad Usmate di restare sempre vicina nel punteggio. Mi ha invece soddisfatto l’atteggiamento tenuto nell’ultimo tempo quando siamo riusciti ad alzare la pressione e a stenderci meglio in contropiede. Abbiamo così trovato soluzioni semplici ed efficaci che ci hanno permesso di prendere il largo».

U19 MASCHILE/Gioia… supplementare nel derby

Buttando il cuore oltre all’ostacolo Visconti vince l’attesa sfida con la SBT al termine di una partita dalle mille emozioni

VISCONTI BRIGNANO 86
SBT TREVIGLIO 83 t.s.
PARZIALI: 22-24, 17-19, 18-16, 20-18, 9-6
VISCONTI BRIGNANO: Menotti 12, Pinotti 2, Penati 15, Viscardi 2, Prestileo 5, Carminati 6, Leoni 18, Daminelli 6, Del Prato 12, Nichi 4, Fatighenti, Lazzarini 4. All. Boschi, Ass. Leoni e Ferrari.

BRIGNANO – Ci sono vittorie e vittorie. Quella ottenuta mercoledì sera dall’Under 19 del Visconti sarà una delle pietre sulle quali capitan Lazzarini e i suoi compagni costruiranno i ricordi della corrente stagione sportiva, comunque questa vada a finire.

Il derby con la SBT sulla carta vede i trevigliesi favoriti sia per “carta d’identità” (squadra costruita sui 2004 e 2005 con 1 2006 e 1 2007) sia per chili e centimetri decisamente in abbondanza.

«Per restare dentro la partita dovremo giocare al massimo» aveva detto coach Boschi ai suoi ragazzi. Nei primi due quarti, il Visconti regge bene il confronto ed arriva alla pausa lunga con 4 punti da recuperare, nonostante l’infortunio che mette fuori causa Tommy Carminati. Alla ripresa del gioco, la SBT pigia sull’acceleratore e si porta a “+10”. A quel punto inizia un’altra partita. I ragazzi di casa “scatenano l’inferno” in difesa, chiudendo la via del canestro, recuperando palloni in serie e ritrovandosi nei primi minuti del quarti finale con 8 punti di vantaggio: 73-65. In questi minuti che esaltano anche il caloroso ed appassionato gruppo di tifosi, c’è la firma di tutti quelli chiamati in causa da coach Boschi: da “Lu” Menotti a “Ste” Leoni, da “Lore” Nichi a “Delpi” Delprato, da “Pino” Pinotti a “Gio” Prestileo, da “Andre” Fatighenti a “Dami” Daminelli, da “Visca” Viscardi a capitan Lazzarini.

La Sbt però non ci sta e grazie al tiro pesante si riporta in parità. Il finale è al cardiopalma. Sul punteggio di 77-77 Edoardo Penati ha due secondi per concludere a canestro ma il suo tiro gira beffardamente sul ferro. Overtime. Il Visconti è in totale trance agonistica: fisicamente Brignano ha la forza di produrre un ulteriore sforzo meritandosi un’altra chance: mancano 7” alla fine, vantaggio 86-83 e palla in mano. La rimessa non riesce come avrebbe voluto coach Boschi. La palla sta prendendo la direzione sbagliata quando Edo Penati, sì ancora lui, si produce in un clamoroso recupero, l’ennesimo della sua partita, e stringe quella palla al petto come se fosse il bene più prezioso.

La sirena suona: la grande impresa è servita: abbracci, “high five” e applausi possono cominciare… Nessuno sa come finirà la stagione degli Under 19. Ma partite come queste portano in dote un valore aggiunto che va oltre il risultato.

PROMOZIONE FEMMINILE/È mancato solo il finale

Beffarda sconfitta per le ragazze brignanesi, rimaste in vantaggio per gran parte della partita giocata in terra mantovana

BASKET 2000 S.GIORGIO 60
VISCONTI BRIGNANO 59
VISCONTI: Tasca 2, Bettinelli 14, Defendi, Radaelli 2, Motta 18, Longaretti 2, Invernizzi 1, Venturati 2, Tallia 5, Conti 11, Crippa 2. All: Comaschi. Ass: Agostinelli.

SAN GIORGIO BIGARELLO – Il traguardi era lì, ad un passo. Ma solo in quel momento, l’avversario ha messo il piede avanti tagliandolo per primo. Davvero beffarda la sconfitta ottenuta dalle ragazze della Promozione femminile che avrebbero meritato di tornare con il referto rosa dalla lunga trasferta mantovana a San Giorgio Bigarello. In effetti i coach Sofia Comaschi ed Ettore Agostinelli stavano accarezzando l’idea, dopo aver visto l’ottima prestazione della squadra, giunta al 30’ con il confortante vantaggio di 12 punti (47-35 ndr). Nell’ultimo periodo, però, la squadra locale ha forzato i tempi e Brignano commesso qualche errore di troppo. Eppure, nel concitato finale, la palla per la vittoria, il Visconti l’ha anche avuta: «Uno di quei momenti che fa parte della storia del basket – dice rammaricata coach Comaschi – ovvero il tuo tiro non entra e quello del tuo avversario invece sì. Un vero peccato…».

Difficile trovare le parole di fronte ad un risultato del genere. Più semplice, e doveroso, alzare lo sguardo verso il futuro: se questa è la base di partenza, giorni migliori sono in arrivo per la Promo viscontina…

U14 MASCHILE/La vittoria della tenacia

Primi due punti in campionato ottenuti in casa di Romano di Lombardia nei minuti finali di una partita giocata bene a sprazzi.

ROMANO BASKET 47
VISCONTI BRIGNANO 49
VISCONTI: Venturati 5, Cattaneo, Capitanio 2, Bertoncini 6, Nisoli 16, Rozzoni 2, Volpi, Pinotti 17, Zanga 1. All: Villa. Dir. Nisoli.

MARTINENGO – Una partita vinta più volte, quella che gli Under 14 hanno giocato alla palestra di Martinengo opposti a Romano di Lombardia. I ragazzi di Marco Villa, nel corso del match, hanno più volte guadagnato rassicuranti margini di vantaggio, poi svaniti soprattutto per errori e disattenzioni. Nel finale, però, con grande caparbietà e il giusto entusiasmo, con i canestri di Mattia Nisoli e Kevin Pinotti, il Visconti ha preso la strada verso il primo referto rosa della stagione.

«Sono molto soddisfatto della reazione finale dei ragazzi – commenta coach Villa – e della vittoria. Dovrà servirci da sprone per lavorare ancora più intensamente in allenamento. D’ora in poi dovremo cercare di evitare quegli errori che, nello specifico della partita vinta con Romano, ci hanno impedito di chiudere anzitempo ogni discorso dopo aver guadagnato buoni vantaggi».

UNDER 17 MASCHILE/Quando si innesta il turbo…

Seconda vittoria consecutiva per la squadra di coach Boschi che ha regolato l’ostica Almenno. Quando la squadra ha cambiato ritmo in attacco e in difesa, ha fatto il vuoto

VISCONTI BASKET 77
BASKET ALMENNO 52
PARZIALI: 22-7, 19-16, 10-15, 26-14.
VISCONTI: Vismara 4, Pagnoncelli, Menotti 12, Corbetta 2, Pinotti 3, Penati 17, Bongiorno, Prestileo 2, Carminati 9, Leoni 19, Turini 5, Moretti 4. All: Boschi. Ass: Ferrari.

BRIGNANO Esordio casalingo con referto rosa finale, per i ragazzi dell’Under 17 che regolano la coriacea squadra di Almenno, concedendo così il bis dopo il “centenario” esordio di Mozzo.

I ragazzi in maglia gialla, quando alzano l’asticella dell’intensità evidenziano una superiorità netta come dimostrato nel parziale del primo quarto ma, soprattutto nel finale. Con Almenno che si era fatta pericolosamente sotto a “-11” per via di qualche distrazione di troppo, capitan Stefano Leoni e i suoi compagni hanno alzato la “Linea Maginot” difensiva ritrovandosi oltre il “+20” in un amen.

«La discontinuità non può essere nostra compagna di viaggio – commenta coach Boschi – e questo è un particolare sul quale dovremo lavorare con molta attenzione. Sarebbe un peccato non raccogliere i frutti di quello che meritiamo, per colpa di distrazioni evitabilissime sia in difesa che in attacco. Detto ciò – sottolinea “Coach T” – va rilevata la bontà della nostra prestazione».

UNDER 15 FEMMINILE/Partenza validissima

Larga vittoria per le ragazze di Mario Quartana nella gara di esordio in campionato. Il coach: «Buona intensità e buone collaborazioni in attacco»

VISCONTI BRIGNANO 80
NINO RONCO ORNAGO 36
PARZIALI: 19-5, 23-8, 16-14, 22-29
VISCONTI: Giroletti, Casirati 14, Ciardo 12, Cucchi 17, Belloli 6, Brina, Leonardi 2, Trevisan 12, Cortinovis 2, Vailati 15. All: Quartana. Ass. Dionigi.

BRIGNANO – È tutta un’altra musica per coach Mario Quartana e la sua assistente Martina Dionigi, se lo spartito è quello dell’Under 15. Le ragazze brignanesi hanno esordito in campionato un giorno dopo aver “battezzato” l’Under 17 e stavolta l’hanno fatta da padrone. Capitan Ester Casirati ha preso per mano la squadra che ha ben presto preso il largo, amplificando il vantaggio nei confronti delle brianzole del Nino Ronco Ornago sino al “+44” finale. Cinque le giocatrici che hanno chiuso la gara in doppia cifra.

«Ho apprezzato l’intensità difensiva messa in campo dalle ragazze ad inizio partita – spiega Coach Quartana – cosa che ci ha permesso di aprire il contropiede giocare in velocità trovando anche belle collaborazioni in attacco». L’allenatore ha però qualcosa da dire alle sue giocatrici: «Non ho per nulla gradito il calo di attenzione della squadra nel terzo quarto. Certe leggerezze non possiamo permettercele».

AQUILOTTI SMALL La strada è quella giusta

Positiva sgambata dei piccoli in maglia gialla che hanno affrontato con entusiasmo e buon esito l’amichevole col Caravaggio.

Una domenica mattina speciale, quella trascorsa al “PalaTenda” dalla squadra degli Aquilotti Small, affidata nella circostanza specifica a coach Laura Minuzzo vista il contemporaneo impegno di coach Cristian Magni.

Opposti a Caravaggio, i “viscontini” non hanno portato in campo solo entusiasmo e sorrisi, ma hanno anche evidenziato confortanti progressi sotto ogni punto di vista, mettendo a buon frutto il lavoro svolto in allenamento.

Seppur sia l’ultimo tra i dettagli importanti, aver vinto cinque tempi su sei è un ulteriore motivo per essere soddisfatti.

ALLIEVI CSI/L’appuntamento è solo rinviato…

Evidenti progressi per la squadra di Sebastiano Leoni, rimasta lungamente in partita: «Chiederò ai ragazzi maggiore intensità. Le soddisfazioni sono vicine».

VISCONTI BRIGNANO 40
BASKET STEZZANO 60
VISCONTI: Lolli, Marcialli 3, Orsicolo 5, Resmini, De Priori 7, Conti, Testa 11, Cavalli 14, Alcozer, Tomasoni, Vittori, Scabrini. All. Sebastiano Leoni, Dir. Aronne Orsicolo.

BRIGNANO – L’appuntamento con la prima vittoria è ancora rinviato, ma la squadra Allievi CSI del Visconti sa benissimo di essere sempre più vicina al traguardo. I progressi evidenziati rispetto alla gara d’esordio col Mozzo, danno fiducia al gruppo e hanno chiarito ancora meglio le idee a coach Sebastiano Leoni: «Nei primi due quarti abbiamo giocato bene, mentre nella seconda parte ci siamo disuniti troppo. Oltre a lavorare sodo sui fondamentali, adesso chiederò ai ragazzi di alzare l’asticella dell’intensità e della concentrazione. Mi spiace per il risultato finale che ci penalizza più del lecito, ma sono certo che le soddisfazioni arriveranno presto».

SERIE B FEMMINILE/Semplicemente fantastiche

Per la prima volta nella storia Brignano vince a Pontevico al termine di una prova che certifica il valore tecnico e caratteriale della squadra

PONTEVICO 41
VISCONTI BRIGNANO 49
VISCONTI: Dionigi, De Gianni 3, Patelli 2, Grassi 14, Moro 14, Mazzanti 12, J. Behring, Sforza 4, Kola, Cardisperi. All: R. Behring. Ass. Pizzi, Agostinelli.

PONTEVICO– Un referto rosa storico quello che capitan Alessandra Mazzanti e le sue compagne hanno alzato al cielo in segno di vittoria in una serata speciale: quella che certifica il valore morale, oltre che tecnico ed atletico, di una squadra che in piena emergenza ha fatto ancora ricorso a quella risorsa inestimabile che si chiama “spirito Visconti” per vincere, prima volta nella storia, sul campo sempre ostico di Pontevico.

Il terzo successo di fila, che permette a Brignano di avere una classifica decisamente migliore rispetto agli inizi di ottobre, ha il volto di una squadra che in un momento difficile ha saputo guardarsi negli occhi e capire che il momento della svolta era arrivato.

Una riscossa che ha il volto di Sara Moro, lei che “brignanese doc” ha aperto la serata con quattro punti di fila (bomba più tiro libero) mantenendosi su alti livelli di rendimento per tutto il match che ha chiuso con 14 punti al pari della solita preziosissima Grassi mentre il “cuor di capitana” Alessandra Mazzanti, così come De Gianni, ha retto benissimo il confronto sotto le plance, mettendo oltretutto la firma su 12 punti.

Tre performance balistiche da doppia cifra col supporto di una prestazione collettiva che deve essere motivo d’orgoglio per Randy Behring ed Ennio Pizzi, i quali si sono messi sul leggìo ed hanno diretto un’orchestra che ha riempito di gradevoli note il palazzetto dello sport pontevichese: 16-6 nel primo quarto ed 15-11 nell’ultimo quando le locali hanno cercato di rientrare in partita, ma hanno trovato al loro cospetto un gruppo che quel referto rosa lo voleva a tutti i costi. E se l’è preso…

UNDER 17 FEMMINILE/Avanti, piano piano

Il campionato più ostico per il gruppo di Mario Quartana inizia con un sconfitta ma anche con buone indicazioni per Coach Q

VISCONTI BRIGNANO 16
BASKET STARS MILANO 49
VISCONTI: Casirati 2, Leoni 2, Banzola, Crotto 4, Cucchi 5, Belloli, Binetti, Testa, Bettinelli, Visconti, Cortinovis 2, Vailati 1. All. Quartana.

BRIGNANO – Il campionato Under 17 servirà per fare preziosa esperienza, per il gruppo allenato di Mario Quartana che ha esordito sabato pomeriggio al Palazzetto di Via Fontanine con il Basket Stars Milano. Una partita che va vista oltre il risultato finale e il referto giallo messo in archivio: «Siamo partite con troppo timore – spiega Coach Q – trovando poca incisività in attacco dove le percentuali sono state piuttosto basse. In difesa, invece, nel complesso non siamo affatto andate male. Lo sviluppo della partita ci ha fatto chiaramente capire su quali tasti dovremo pigiare con forza per reggere anche una categoria così impegnativa».

ESORDIENTI/Amichevole con Palosco

Nel test match di sabato pomeriggio i viscontini pagano un roster limitato e uno sforzo fisico che alla fine si è fatto sentire

BRIGNANO – Con un organico decisamente rimaneggiato per diverse contemporanee assenze, gli Esordienti del Visconti hanno ospitato al Palazzetto dello Sport Palosco, squadra ben strutturata fisicamente e di ottimo livello tecnico. Nei sette tempi giocati, i ragazzi di Laura Minuzzo hanno retto bene il campo sino a che non si è accesa la spia della riserva, inevitabile viste le ridotte rotazioni a disposizione.

«Al di là di questo non trascurabile dettaglio – commenta la coach giallo blu – ho dovuto richiamare la squadra ad una maggior concentrazione, perché l’approccio non è stato dei migliori. Quando siamo stati in campo con la testa giusta, si sono viste buone cose. Va da sé che per esprimersi al meglio, la squadra ha bisogno di lavorare tanto e soprattutto al completo, considerati i tanti innesti nuovi.

PROMOZIONE/Un derby perso con rammarico

Davanti ad un palazzetto gremito, capitan Allevi e compagni non giocano la loro miglior partita. Spirano ne approfitta e ringrazia

VISCONTI BRIGNANO 51
MAFALDA SPIRANO 57
VISCONTI: Dal Fara, S. Leoni 2, Cedro 3, Della Vedova 3, Allevi 3, D. Leoni 20, S. Leoni 3, Castellazzi 6, Paloni 5, Penati 5, Imeri 1, Pizzigoni. All: Locatelli. Ass. Boschi.

BRIGNANO – Vedere le tribune del Palazzetto di Via Fontanine così gremite, appassionate e soprattutto corrette, è sempre bello. Venerdì sera, il pubblico delle grandi occasioni è accorso in Via Fontanine per vedere la sfida tra Visconti e Mafalda, valida per il campionato di Promozione. Una “classica” che al suo interno racchiude mille belle storie di basket ma non solo, legate a persone che hanno vestito entrambe le maglie.

Il derby valido per la quarta giornata è stato vinto con merito da Spirano che, scusando il gioco di parole, ha potuto contare anche su qualche demerito dei padroni di casa, positivi in difesa ma non altrettanto in attacco dove spesso le soluzioni individuali sono andate a scapito del gioco di squadra. Soluzioni che non hanno nemmeno incontrato il favore delle cifre come il 4/19 da tre ad esempio, che ha visto svanire l’effetto di quella che, al contrario, poteva essere l’arma vincente.

«C’è rammarico – ha detto al termine coach Locatelli – perché pur riconoscendo la vittoria di Spirano, rilevo che noi non abbiamo fatto quello che dovevamo per far girare la partita dalla nostra parte. Ci sarà comunque modo di lavorare sugli errori commessi, perché sono sicuro che questo gruppo può dare molto di più».

UNDER 19/Anche la seconda va benissimo

Impegnata ancora in trasferta, l’Under 19 conquista una meritata ed importante vittoria a Osio Sotto, uscendo alla distanza.

BASKET OSIO SOTTO 59
VISCONTI BRIGNANO 77
VISCONTI: Menotti 7, Pinotti 10, Penati 13, Viscardi 7, Prestileo 2, Carminati 4, S. Leoni 21, Del Prato 9, Nichi 2, Fatighenti 2, Nozza, Lazzarini. All: Boschi. Ass. S.Leoni, Ferrari.

OSIO SOTTO Seconda trasferta consecutiva e seconda vittoria per gli Under 19 del Visconti che espugnano il campo di Osio Sotto al termine di una prestazione che si è fatta convincente con il passare dei minuti. Prese le misure ai padroni di casa, dopo aver chiuso il primo quarto sotto 16-15, i ragazzi di Boschi hanno pigiato sull’acceleratore piazzando il parziale di 25-11, poi controllato nel terzo tempo e ben gestito anche nel quarto che ha permesso a capitan Igor Lazzarini e compagni di tagliare il traguardo avanti 77-59.

«Non era una partita facile – dice al termine Coach T – e devo dare atto ai ragazzi di averla interpretata bene, trovando la giusta intensità in difesa e anche buone scelte in attacco. Ci sono ancora dettagli da sistemare, com’è ovvio che sia. In attesa delle sfide più importanti della prima fase, però, è giusto fare tesoro di quanto fatto vedere a Martinengo prima e a Osio poi, lavorando sodo sulle cose che possiamo decisamente migliorare a livello individuale e di squadra».

PRE SEASON/Buon test per le Under 15

A due settimane dal via, le viscontine hanno sostenuto un proficuo test con Milano Basket Stars. Coach Quartana: «L’energia è quella giusta»

Il conto alla rovescia è iniziato: tra due settimane il gruppo Under 15/17 femminile di Visconti Basket si presenterà ai cancelletti di partenza della nuova stagione. In attesa che scatti il semaforo verde, coach Mario Quartana, con l’assistenza di Martina Dionigi, ha guidato le Under 15 nell’amichevole giocata domenica a Milano sul campo del Basket Stars.

Un testo proficuo, quello delle ragazze vestite di blu, che ha permesso al coach di trarre positive indicazioni, a prescindere dal risultato a favore: «Ho apprezzato l’energia e l’intensità messa in campo dalle ragazze, soprattutto in fase difensiva – commenta “Coach Q” – oltre ad un corretto approccio alla partita. Ci sono cose che vanno sistemate ed errori da correggere, ma sicuramente stiamo andando nella giusta direzione».

Il “Progetto Believe” sbarca a Brignano

Su invito della FIP, Visconti Basket organizzerà l’appuntamento lombardo dell’iniziativa promossa a favore del basket e minibasket femminile. In campo Maurizio Cremonini Responsabile Tecnico Nazionale del Settore Minibasket e Scuola e Giovanni Lucchesi, Capo Allenatore del Settore Squadre Nazionali Giovanili Femminili, nonché assistente allenatore della nazionale italiana femminile senior.

Believe o, se meglio preferite, crederci…Da qualche anno la Federazione Italiana Pallacanestro ha dimostrato, con fatti concreti, di credere fortemente nella crescita del basket femminile, settore che ha potenzialità inespresse e che ha bisogno di iniziative che possano avvicinare bimbe e ragazze d’ogni età al mondo della palla a spicchi.

Nasce con questo obiettivo il “Progetto Believe” che già da qualche anno rappresenta una proposta performante ed educativa per il settore del minibasket e del primo basket “agonistico”, l’Under 13 giusto per capirci.

I massimi responsabili nazionali dei due settori specifici, stanno attraversando l’Italia in lungo ed in largo per avviare sinergie con quelle associazioni sportive che, operando su un territorio specifico, stanno profondendo quotidianamente tempo e risorse in direzione, appunto, del basket femminile.

Nasce così un evento, unico nel suo genere in tutta la Lombardia, che vedrà la Federazione Italiana Pallacanestro “trovar casa” al Palazzetto dello Sport di Brignano Gera d’Adda, ospite di Visconti Basket, club che ha nello sviluppo e nella crescita del settore femminile, uno dei punti cardinali della sua attività.

“Progetto Believe” arriverà a Brignano nel pomeriggio di mercoledì 19 ottobre.

Il sipario si alzerà alle 15.45 quando, nella palestrina adiacente al palazzetto, Maurizio Cremonini Responsabile Tecnico Nazionale del Settore Minibasket e Scuola, terrà un primo incontro con allenatori ed istruttori. Dalle 16.30 sino alle 18, lo stesso Cremonini si sposterà al palazzetto dove dirigerà un allenamento riservato alle bimbe nate dal 2011 al 2013. Al termine ci sarà anche un momento di confronto con i genitori.

Alle 17.15, nella palestrina, sarà Giovanni Lucchesi, Capo Allenatore del Settore Squadre Nazionali Giovanili Femminili, nonché assistente allenatore della nazionale italiana femminile senior, ad incontrare tecnici ed istruttori. Alle 18, sul parquet dell’impianto di Via Fontanine, Lucchesi dirigerà un allenamento con un gruppo di atlete nate dal 2008 al 2010. Al termine dell’allenamento, incontro con i genitori.

«Siamo onorati ed orgogliosi – ha sottolineato il direttore sportivo Cristian Magni – che la Federazione abbia scelto Brignano e il Visconti per organizzare un simile evento. Per un club come il nostro che già da qualche anno si sta facendo in quattro per la crescita e lo sviluppo del settore giovanile femminile, sapere di essere la “tappa lombarda” del “Progetto Believe” rappresenta lo sprone per perseguire il nostro obiettivo con un impegno ancora maggiore. Il nostro auspicio è che gli addetti ai lavori del territorio non perdano un’occasione di crescita così importante come quella che, ne sono certo, garantiranno i nostri attesissimi interlocutori».

Nella foto: a sinistra Maurizio Cremonini, a destra Giovanni Lucchesi

PRE SEASON/Partenza valida per gli Esordienti

Prima uscita stagionale per i piccoli di Laura Minuzzo e Guido Rossoni che hanno ospitato il Seriana al Palatenda

Domenica pomeriggio speciale per il gruppo del 2011 che comporranno la squadra Esordienti Open del Visconti. Per qualcuno si è trattato della prima partita stagionale. Per altri della prima partita in assoluto. Sta di fatto che al “Palatenda” emozione ed entusiasmo hanno camminato a braccetto nel positivo test che ha visto i “gialli” allenati da Laura Minuzzo con l’assistenza di Guido Rossoni, affrontare i pari età del Seriana Basket.

Sette periodi giocati con buona intensità, con qualche cosa da sistemare ma anche con qualche certezza da consolidare. Apprezzabile il tentativo di coinvolgere tutti i compagni nell’azione e più che ottima l’intensità difensiva espressa per buona parte dell’amichevole.

Al termine, foto di rito e volti sorridenti per tutti, con l’appuntamento già fissato al prossimo allenamento e alla prossima partita.

Impeccabile la direzione arbitrale della collaudata coppia composta da Mattia e Alberto Nisoli

PRE SEASON/L’Under 14 concede il bis

Doppia amichevole riavvicinata per i gialloblu che prima hanno affrontato Treviolo e poi Cologno. Coach Villa: «Ho visto cose positive».

Anche per l’Under 14 dei coach Villa e Lanzeni l’appuntamento con il campionato è alle porte. Dopo il proficuo lavoro svolto in allenamento, Visconti ha sostenuto un doppio ravvicinato impegno amichevole dapprima con Treviolo e poi con Cologno.

Nella prima uscita, i “gialli” di Brignano hanno subito la maggiore fisicità degli avversari, disputando comunque un’ottima partita. Stesso cliché anche due giorni dopo con Cologno dove i brignanesi hanno avuto solo un passaggio a vuoto nel terzo quarto, reggendo benissimo il campo per tutto il restante match.

«Abbiamo continuato la marcia di avvicinamento al campionato – sottolinea coach Marco Villa – e devo dire che le due amichevoli sono risultate essere molto utili sia per i ragazzi ma soprattutto per noi dello staff. Tante le cose positive espresse dalla squadra in campo ed è partendo da quelle che continueremo ad impegnarci in allenamento al fine di lavorare sodo sulle cose che ad oggi sappiamo di dover migliorare».

PRE SEASON/Passi in avanti per gli Allievi

Il secondo test match ha dato più certezze a coach Sebastiano Leoni: «Manca ancora un po’ la continuità, ma ho buone sensazioni».

Sabato di amichevole anche per il gruppo dei 2007-2008 che parteciperà al campionato Allievi CSI ai nastri di partenza sabato prossimo.

Coach Sebastiano Leoni ha guidato i suoi ragazzi nel test match che i “viscontini” hanno sostenuto a Caravaggio. Sin dai primi minuti, Brignano spinge sull’acceleratore, si stende in contropiede e prende un margine di vantaggio che mantiene poi sino alla fine, nonostante un passaggio a vuoto nel terzo quarto che permette alla squadra di casa di rifarsi sotto nel punteggio.

Giusto il tempo di chiarire due concetti e il Visconti riprende a giocar bene e si aggiudica la partita 74-65.

«Siamo andati decisamente meglio rispetto alla scorso volta – commenta coach Seba Leoni – e ho gradito la buona propensione a giocare il più possibile in velocità. Dobbiamo certamente migliorare in alcuni dettagli e, soprattutto, non avere quelle pause di concentrazione avute nel terzo quarto. Direi però che nel complesso la prova è stata bella e buone le sensazioni che ho tratto».

PRE SEASON/Solo sprazzi di Under 17

L’ultima amichevole prima dell’esordio in campionato non soddisfa pienamente coach Boschi: «Rendiamoci conto di quello che possiamo essere…»

Ad una settimana dall’esordio in campionato (sabato pomeriggio a Mozzo) l’Under 17 ha ospitato l’Argentia Gorgonzola per una amichevole di rifinitura.

L’incontro, iniziato con un minuto di silenzio in ricordo del giovane giocatore Alessio Duranti, si è giocato su ritmi più che accettabili ed ha visto i ragazzi di coach Matteo Boschi, assistito da Mario Ferrari, costantemente avanti nel punteggio.

Aspetto, questo, che non ha addolcito il pomeriggio dell’allenatore brignanese: «Non è questa la pallacanestro che può produrre un gruppo che ha potenzialità evidenti ma ancora inespresse. Potenzialità che potranno esaltarsi solo se ciascuno si metterà a disposizione della squadra. Ho già detto ai ragazzi che è la qualità dei minuti che conta, non certo la quantità. Bisogna ricominciare a lavorare sodo in allenamento. Spero che i ragazzi colgano la bella opportunità e si rendano conto di cosa possono effettivamente essere in campo».

PROMOZIONE/Visconti, c’è il primo referto rosa

L’esordio davanti al pubblico amico si risolve con una larga vittoria nonostante qualche “litigio di troppo” col canestro

VISCONTI BASKET 72

LA TORRE 43

PARZIALI: 20-14, 21-12, 14-13, 17-4.

VISCONTI: Dal Fara, Stefano Leoni 1, Cedro 6, Finardi 8, Della Vedova 17, Allevi, Damiano Leoni 17, Sebastiano Leoni 3, Castellazzi 11, Paloni 7, Imeri, Pizzigoni 2. All: Locatelli. Ass. Boschi.

L’esordio casalingo corrisponde al primo referto rosa per la Promozione del Visconti che archivia la pratica “La Torre” con una vittoria larga nel punteggio ma non eccelsa nella prestazione.

Coach Lorenzo Locatelli ha dovuto mettere a dura prova le corde vocali per richiamare i suoi ragazzi affinché mantenessero alto il livello della concentrazione. Perché quando ciò è avvenuto, l’esito della partita ha decisamente preso la direzione giusta.

Ad una più che discreta produzione difensiva, capitan Stefano Allevi e i suoi compagni non sono riusciti a far corrispondere altrettanta precisione in attacco. Eloquente l’esito del terzo quarto lungo il quale Visconti ha prodotto solo 14 punti pur avendo avuto a disposizione un numero ben più elevato di tiri.

Nell’ultima frazione, trascinato dalla fiammata di Luca Castellazzi che ha fatturato undici punti in un amen, il Visconti ha definitivamente spento le velleità del La Torre che ha presentato in panchina anche il volto conosciuto di coach Silvio Devicenzi.

PRE SEASON/ Allievi in crescendo con la Seriana

Prima uscita stagionale per il gruppo di Sebastiano Leoni: «Approccio non corretto, poi però ho visto buone cose»

Sarà stata la domenica mattina e il viaggio per raggiungere Villa di Serio, ma quando la squadra Allievi CSI del Visconti ha iniziato l’amichevole con il Seriana, c’era qualcosa che non convinceva pienamente coach Sebastiano Leoni: «Non mi è piaciuto molto vedere un basket così lento ed accomodante. Così – sorride il coach – ho dovuto far suonare la sveglia».

Detto, fatto… I ragazzi hanno iniziato a correre, a dettare i tempi del match e a mettere la necessaria intensità in difesa. Col passare dei minuti, il Visconti ha preso il largo sino al definitivo 65-29.

«Complessivamente è stata una buona prova. Era anche la prima amichevole ed avevo messo in conto alcune sbavature che si sono evidenziate. Dobbiamo continuare a lavorare perché possiamo migliorare molto. Soprattutto chiederò ai ragazzi che l’approccio alla partita, dovunque e con chiunque si giochi, non può certo essere quello visto stavolta».

PRE SEASON/La Under 17 al “Roby Day”

Proficua amichevole col Trezzano Basket e poi serata speciale con “il nonno di Tommy”

Trasferta nel milanese, per l’Under 17 di coach Matteo Boschi, assistito da Mario Ferrari e Seba Leoni, che ha raggiunto Trezzano sul Naviglio per un appuntamento speciale.

La proficua amichevole con l’Under 17 del Trezzano Basket è stato il primo capitolo della giornata: pur non tenendo, com’è logico che sia in questa fase iniziale della stagione, la medesima intensità per tutti i 50’ di gioco, a tratti i ragazzi hanno espresso una pallacanestro effervescente che cammina di pari passo con qualche errore di valutazione, sottolineato a chiare lettere dal coach durante la partita: «Ho spronato i ragazzi ad interpretare il ruolo che, a mio parere, io gli riconosco. Devono rendersi tutti conto che serviranno impegno, costanza, applicazione ed entusiasmo per compiere il salto di qualità che è doveroso fare».

A Trezzano, Visconti ha schierato anche i tre volti nuovi dell’Under 17: Filippo Turini, Andrea Corbetta e Federico Sala, tre ragazzi del 2007 che hanno destato una più che ottima impressione.

Al termine della partita, la squadra, e i rispettivi genitori, sono stati ospitati da Roberto e Patrizia Bergonti, nonni materni di Tommaso Carminati, due persone dalla generosità non comune e da sempre legatissimi al mondo Visconti. Il “nonno di Tommy” come viene simpaticamente chiamato, ha voluto festeggiare il suo compleanno con la squadra ed ha creato l’ambiente per una serata che coach Teo ed ragazzi hanno pienamente apprezzato.

I ragazzi dell’Under 17 e coach Boschi con Roberto Bergonti

PRE SEASON/Due su due per l’Under 13

Triangolare per i ragazzi di coach Magni che hanno affrontato Crema e Martinengo: «Se lavoriamo bene, possiamo dire la nostra»

Prova più che discreta per l’Under 13 di coach Cristian Magni al triangolare giocato nel pomeriggio di sabato. Due partite dallo svolgimento diverso ma dall’esito identico per i viscontini.

Nel primo incontro con Crema, il finale in volata (affermazione per 27-24) ha chiuso una sfida molto “fisica” dove le difese hanno avuto il sopravvento.

Nella seconda sfida con Martinengo, la superiorità di Visconti è stata evidente sin dalle prime battute. Col passare dei minuti, i ragazzi si sono un po’ “adattati” al ritmo, pur conducendo tranquillamente in porto la vittoria

«Nel complesso lo ritengo un doppio test molto soddisfacente – commenta Cristian Magni – soprattutto perché ci ha chiarito ulteriormente le idee su quali aspetti dovremo insistere per essere ancora migliori nelle prossime uscite. I ragazzi stanno acquisendo la consapevolezza che il lavoro in allenamento, se ben svolto, porta sempre buoni frutti e, in scia, la certezza che in questa stagione, qualcosa da dire ce l’abbiamo anche noi».

Promozione, non riesce l’impresa

Arrivata a Calvenzano senza tre elementi del quintetto la squadra dei coach Locatelli e Boschi ha tenuto testa ad Arzago sino ai minuti finali

ARZAGO 72

VISCONTI 58

PROGRESSIVI: 25-13, 37-31, 53-43.

VISCONTI: Dal Fara, S. Leoni, Cedro, Merelli, Della Vedova 15, D. Leoni 26, Mauri, Castellazzi 6, Paloni 3, Penati 5, Imeri 3, Pizzigoni. All: Locatelli. Ass. Boschi.

CALVENZANO – Esordio senza vittoria per la Promozione del Visconti, uscita col referto giallo dalla palestra di Calvenzano, dov’era ospite del Basket Arzago.

Non inganni però il risultato finale: la squadra di coach Locatelli e coach Boschi ha perso contatto con i padroni di casa solo nell’ultimo quarto, quando le energie fisiche e mentali erano quasi esaurite.

Per tutto il resto della partita, invece, pur priva di tre elementi dello starting five quali sono capitan Allevi, Seba Leoni e Riki Finardi, Visconti ha retto benissimo l’impegnativa sfida.

Quando Cedro (in assoluto uno dei migliori in campo) e compagni hanno espresso adeguata intensità difensiva, sono riusciti a chiudere la via del canestro ai padroni di casa, recuperando anche svantaggi in doppia cifra e tenendo vivo il match. Solo il “tiro pesante” dei locali (alla fine saranno dieci le triple segnate) ha permesso ad Arzago di tenere la testa avanti.

In attacco, Visconti ha avuto in Damiano Leoni e Stefano Della Vedova i principali punti di riferimento, anche se la precisione non è stato il piatto forte della serata: 19/42 da 2, 4/18 da 3, 8/18 ai liberi.

Da segnalare la presenza contemporanea in campo del 2006 Stefano Leoni, confermato dallo scorso campionato e del 2007 Edoardo Penati all’esordio assoluto, testimonianza di quanto il club brignanese tenga in debita considerazione i ragazzi del settore giovanile.

Capitan Allevi: «Ràga, alziamo l’asticella»

Il “centro” chiama i compagni della prima squadra: «Siamo carichi e motivati. Giocare per la squadra del mio paese è un grande motivo di orgoglio. Vorrei rivedere le tribune piene di gente»

Se c’è un giocatore che può far capire cos’è il senso di appartenenza alla maglia del Visconti, questo è Stefano Allevi, classe 1996, che anche nella stagione alle porte avrà i galloni del Capitano della Promozione maschile.

«Giocare al Visconti – dice significa interpretare una filosofia che per me ha un significato particolare. Io sono brignanese doc e giocare per la squadra del mio paese è un grande motivo di orgoglio. Quando ero piccolo venivo al palazzetto e guardavo quei ragazzi giocare con la maglia color oro. Vestire quella maglia è diventato un obiettivo. Sono molto contento di esserci riuscito e di continuare a farlo».

Una nuova stagione è alle porte: venerdì c’è l’esordio in campionato…

«Entriamo nella nuova stagione con un carico di buoni e motivati propositi. Già lo scorso anno abbiamo dimostrato di essere un gruppo che ha valori da esprimere. Sono entrati a far parte di quel gruppo – dice Stefano – giocatori che possono aiutarci ad alzare ulteriormente il livello. Sappiamo benissimo che ci aspetta un campionato lungo ed impegnativo, ma il desiderio comune è quello di dimostrarci all’altezza di una stagione che sia ricca di soddisfazioni».

Quale può essere il valore aggiunto?

«La voglia di giocare la nostra pallacanestro fatta di impegno, costanza ma anche di entusiasmo. La società ha fatto molto per metterci a disposizione uno staff ed una struttura che ci incentiva ad entrare in palestra e dare sempre il massimo».

Un’altra scelta è quella di aprire le porte della prima squadra ai ragazzi del settore giovanile…

«Scelta che condivido. Anch’io mi sono trovato in una situazione del genere, quando ho iniziato a frequentare la prima squadra. Ai ragazzi che sono con noi consiglio di sfruttare l’opportunità. In ogni occasione devono tenere gli occhi aperti, ascoltare i suggerimenti, assimilare le cose buone. A noi serve anche la loro freschezza e le loro evidenti capacità».

Da brignanese ai brignanesi: quale il messaggio?

«Non c’è solo il calcio…» sorride Capitan Allevi che poi prosegue: «Invito tutti a tornare al palazzetto come si era soliti fare qualche anno fa. Quest’anno che non ci sono le recenti limitazioni mi piacerebbe rivedere le tribune del palazzetto piene di gente pronte a tifare per noi, a supportarci. Da parte nostra garantisco il massimo impegno per meritarci il loro sostegno».

Dove vorrebbe essere a fine stagione?

«Vorrei essere ancora in campo con i coach e i miei compagni a giocarci i play off. Noi ci proviamo, sapendo che dovremo essere consapevoli di quello che valiamo. Sarà importante continuare a lavorare per crescere come giocatori, come persone e come gruppo. Una volta arrivati ai play off, sarà bello giocare ogni partita con la mente libera. Di sicuro un po’ di strada la facciamo…».

PRE SEASON/L’Under 19 vince torneo di Ciserano

Sarà pure pre-season, ma quando si partecipa ad un torneo e lo si vince è sempre una bella soddisfazione, buon viatico in vista dei probanti impegni di campionato.

Pur giocando sotto età (categoria per 2004-2005 affrontata anche con 2006-2007 in campo e non in panchina…) l’Under 19 dei coach Matteo Boschi, Sebastiano Leoni e Mario Ferrari ha vinto con pieno merito il torneo “San Giuliano” organizzato dal Ciserano Basket.

Dopo aver superato Cologno al Serio in semifinale 59-32, i ragazzi in maglia gialla hanno preso il largo anche nella finale giocata con i padroni di casa e vinta 62-26. Successi che hanno il comun denominatore di una grandissima difesa e di buone scelte in attacco.

«È stata la classica vittoria di squadra – ha detto con soddisfazione Coach Teo al termine – perché tutti hanno dato il massimo per dare beneficio alla squadra. Con i ragazzi sono stato chiaro: la vittoria del torneo è il punto di partenza. È la conferma che se siamo un gruppo, tutti insieme faremo un salto di qualità. Dobbiamo crederci tutti. La cosa più bella è che stiamo “coltivando” il talento, l’entusiasmo e la voglia di crescere di un gruppo che, se vuole, non ha alcunché da temere».

PRE SEASON/Under 14, parola d’ordine: lavorare sodo

Ospitati dallo Scanzorosciate per disputare un’amichevole pre campionato, gli Under 14 del Visconti hanno offerto una prestazione che stavolta non ha pienamente convinto l’allenatore Marco Villa: «In una fase della stagione dove il risultato è l’ultimo dei miei pensieri, devo ammettere che non mi aspettavo una prova opaca da parte dei ragazzi. Contrariamente a quello che sono soliti portare in campo, stavolta siamo stati distratti in difesa, concedendo canestri facili, e poco efficaci in attacco. È un passo indietro rispetto al recente passato, ma sono comunque molto tranquillo perché so benissimo qual è il vero volto della squadra. Quindi proseguiamo sulla strada già iniziata: si torna in palestra a lavorare sodo facendo tesoro di tutto quello che non c’è riuscito nell’amichevole con lo Scanzo».

PRE SEASON/Under 13, la lieta sorpresa

«Siamo andati oltre ogni aspettativa…» Commento che non lascia spazio a dubbi, quello di Cristian Magni e Laura Minuzzo al termine dell’amichevole che la squadra Under 13 di Visconti Basket ha disputato ieri, sabato 1 ottobre, al Palazzetto dello Sport di Via Fontanine con i pari categoria del Villaggio Sposi.

«Al di là del risultato finale – entra nel dettaglio Magni – al di là degli oltre 70 punti segnati, siamo totalmente soddisfatti dell’atteggiamento tenuto da ogni ragazzo schierato. Determinazione ed entusiasmo hanno permesso ai nostri ragazzi di essere pienamente “sul pezzo” dal primo pallone giocato sino all’ultimo. Credetemi, non è un concetto banale per un gruppo che nasce con la consapevolezza che dobbiamo rimboccarci le maniche ad ogni allacciata di scarpe, perché dobbiamo recuperare il tempo che per i mille motivi che tutti conosciamo, non hanno potuto avere nel recente passato. Ma se la base su cui costruire la nostra stagione è quella vista sabato, allora sono sicuro che, esprimendo il potenziale che gli appartiene, questi ragazzi sapranno togliersi tante belle soddisfazioni. Per i progressi individuali e di squadra evidenziati nella prima amichevole della stagione, vanno fatti tantissimi complimenti a tutti loro».

PRE SEASON/Primo “volo” per gli Aquilotti

Anche gli Aquilotti del Visconti sono tornati in campo per la prima sgambata della stagione, dopo il periodo di preparazione. Graditi ospiti al “PalaTenda” i ragazzi del Caravaggio con i quali si sono giocati sei tempi. Buon ritmo, quello tenuto dai ragazzi di Cristian Magni e Guido Rossoni che si sono aggiudicati quattro parziali, offrendo al coach già motivi di soddisfazione: «Abbiamo ripreso il discorso iniziato la passata stagione – afferma Magni – e devo fare i complimenti a tutti, perché ho rivisto l’atteggiamento, propositivo ed efficace, che questo gruppo è solito garantire ogni volta che scende in campo. Sappiamo benissimo che in allenamento dovremo tutti lavorare sodo, perché qualche “smagliatura” c’è ancora, com’è giusto che sia in questa primissima fase della stagione, durante la quale abbiamo dato spazio anche alla preparazione atletico-motoria. Le buone giocate individuali e quelle di squadra sono il punto di partenza dal quale continuare a crescere dopo ogni allenamento ed ogni partita».

Promozione: positivo test a Capriolo

Coach Lorenzo Locatelli: «Stiamo lavorando sodo: venerdì sera comincia il campionato e vogliamo farci trovare pronti»

Il conto alla rovescia è partito: giusto il tempo di completare una settimana di allenamento e la Promozione scenderà in campo per il “taglio del nastro” della nuova stagione. L’appuntamento è fissato per le 21.30 di venerdì alla palestra di Calvenzano in occasione della “ouverture” in casa di Arzago.

Nella serata di ieri, intanto, coach Lorenzo Locatelli e i suoi ragazzi hanno sostenuto una proficua amichevole in casa del Capriolo. Quattro quarti più un “overtime” giocati su livelli che nel complesso hanno soddisfatto l’allenatore gialloblu: «Quando i ragazzi hanno spinto sull’acceleratore ho visto buone cose sia in difesa che in attacco, soluzioni efficaci che ci hanno permesso di tenere costantemente la testa avanti nel punteggio, anche se quello non era l’obiettivo più importante. Nella parte conclusiva dell’amichevole, abbiamo tirato un po’ troppo i remi in barca, senza però mai andare in affanno. Adesso tutti lavoreremo sodo per farci trovare ancora più pronti e determinati. L’esordio in campionato si preannuncia impegnativo e da affrontare col giusto atteggiamento».

Da segnalare un leggero infortunio occorso a Sebastiano Leoni: la sua presenza sarà valutata in settimana dallo staff medico.

Seba Leoni: «C’è una scintilla da far accendere»

L’head coach degli U16 nonché assistente di U17 e U19 (e punto fermo della Promozione…) ha ben chiaro l’obiettivo: «A molti ragazzi manca poco per fare il salto di qualità. I punti di partenza sono rispetto, impegno, costanza e maggior convinzione»

Prendi uno e… parli con tre… Nessuna offerta commerciale vantaggiosa, sia chiaro, per la VB Family.

Quando però sei al cospetto di Sebastiano Leoni, ti rendi conto che interpreta tutti i volti della pallacanestro.

Nella stagione che sta per cominciare, ricoprirà per la prima volta il ruolo di capo allenatore del gruppo Under 16, si metterà, come l’anno scorso, al fianco dei Coach Teo Boschi e Mario Ferrari nella gestione del gruppo Under 17/Under 19 e, giusto per non farsi mancare niente, tornerà ad indossare la mitica #11 della Promozione, assicurando il cospicuo contributo di punti, che sale di valore ogni volta che il “Seba” alza la mano dai 6,25.

Logico quindi partire dallo sviluppo di un concetto: dove finisce il giocatore e dove inizia l’allenatore?

«Un rebus complicato da risolvere, ma ci sto lavorando» dice Sebastiano che specifica: «Mi capita di proporre esercizi ai ragazzi, pensando che, avendoli fatti io milioni di volte, sarà facile anche per loro metterli in pratica. Ciò che è facile da giocatore non lo è altrettanto da coach. Devi fare in modo che ogni ragazzi abbia fiducia in me e nel basket che gli propongo. L’esperienza farà tutta la differenza de mondo. Io sono agli inizi ma la sfida non mi fa paura. Al contrario: lavoro sodo ogni giorno per fare sempre un passo in avanti».

La gestione del gruppo le riesce facile?

«Non è certo la stessa situazione che vivo quando sono nello spogliatoio con i miei compagni di squadra. Entrano in campo dinamiche diverse. Il mio compito è quello di dar seguito ad ogni proposito espresso in allenamento. Non sempre è immediato trasferire un concetto al gruppo squadra, ma il mio traguardo da raggiungere è quello».

Le è stato affidato un gruppo che ha uno step da raggiungere: crescere…

«Sin dal primo allenamento, ho chiesto ai ragazzi serietà, impegno e costanza. Tutti insieme dobbiamo lavorare sodo per migliorare ogni giorno il nostro livello. Sin qui la loro disponibilità è stata totale e comincio ad avere i primi riscontri. Ci aspetta una strada lunga, ma se non perdiamo di vista la voglia di percorrerla, riusciremo a renderla praticabile. Il punto di partenza è dare il massimo: dal primo minuto all’ultimo di ogni allenamento e delle partite che andremo ad affrontare».

La prospettiva cambia quando si mette al fianco di Boschi e Ferrari con il gruppo U17/U19…

«Stiamo parlando di un livello diverso. Si lavora sul talento, sulla tecnica, sul fisico. Si lavora su un gruppo di giocatori che dovranno essere il futuro del Visconti. Alcuni di loro sono già nell’orbita della prima squadra. Mi auguro, parlando da giocatore, che siano sempre di più coloro che verranno a darci manforte».

Qual è il tassello mancante?

«Deve accendersi la scintilla e, vi assicuro, occorre solo che imparino a schioccare le dita. Basterà che imparino a “leggere” la pallacanestro. Lo step successivo è quello di entrare in un livello dove “svolgere il compitino” pur in bella calligrafia, non è più sufficiente».

E la sua squadra ideale?

«Quella che gioca una pallacanestro sportivamente aggressiva. Quella composta da giocatori che vogliono quotidianamente rimettersi in gioco per andare oltre i limiti raggiunti».

Facciamo scorrere velocemente il calendario: dove vuole essere a giugno 2023?

«Vorrei che i ragazzi del gruppo Under 16 – dice Sebastiano Leoni – si sentissero più consapevoli dei loro mezzi, migliorati sotto ogni punto di vista e pronti a fare il salto nel livello superiore. Mi piacerebbe che il gruppo Under 17 e Under 19, mettendo a frutto il buon lavoro e la maggior esperienza, raccolga quelle soddisfazioni che l’anno scorso ci sono sfuggite per un soffio di vento».

Con la Promozione?

«Darò il massimo per giocare il miglior campionato possibile – conclude Seba Leoni – e coltivare con i coach e con tutti i miei compagni, l’ambizione di restare in corsa sino alla fine per arrivare ad un risultato importante».

La VB Family abbraccia i tre “Dottori”

Traguardo speciale per Francesca Bettinelli, Guido Rossoni e capitan Stefano Allevi

Siamo abituati a vederli in campo, tenaci, determinati, sempre pronti ad onorare la maglia gialloblu che indossano con eleganza e profitto. Con la stessa caparbietà, Francesca Bettinelli, Guido Rossoni e Stefano Allevi hanno parallelamente proseguito, e completato con successo, il loro rispettivo percorso di studi.

A poche ore di distanza l’una dagli altri, hanno ora vissuto l’emozione più grande: mettere tra i capelli la corona d’alloro e tenere tra le mani il premio più ambito: la laurea.

In una settimana davvero speciale, la VB Family al gran completo si stringe attorno ai tre novelli “Dottori”, condividendo con loro il grande successo personale ed aspettandoli in campo, ancor più tenaci e determinati che mai.

Sofia Comaschi indica la via: «Rispetto, concentrazione, intensità»

Al primo incarico da head coach sarà al timone della neonata Promozione femminile: «Tanta emozione, ma sono prontissima a vivere la bella avventura con le ragazze»

Apprezzata play maker della Serie B, Sofia Comaschi si prepara a salire sulla ribalta del Visconti in un’altra veste: head coach, o capo allenatore se preferite.

Sarà lei a prendere per mano il giovane gruppo che si presenterà ai nastri di partenza del campionato di Promozione femminile, una delle grandi novità della stagione giallo blu.

«Il mio stato d’animo – dice Sofia abbozzando un sorriso – è diviso a metà: c’è grande emozione ma anche altrettanta determinazione. Sono “carichissima” e spero di trasmettere la stessa sensazione anche alle ragazze».

Le primissime impressioni?

«Sono positive. Sin dal primo allenamento le giocatrici hanno dimostrato voglia di giocare al meglio questa opportunità. È il miglior punto di partenza: confido molto sulla coesione del gruppo e sull’unità di intenti per disputare un campionato che dia risposte alle nostre ambizioni».

Come giocherà il Visconti di Sofia Comaschi?

«Ho tre imprescindibili punti cardinali: rispetto, concentrazione e intensità. Richiamerò costantemente questi concetti, durante allenamenti e partite. Li ritengo essenziali per crescere come individuo e come squadra. Concetti che condivido con Ettore Agostinelli che sarà al mio fianco e che conosce bene le componenti della squadra avendole allenate in passato».

Par di capire, però, che le sue scarpe non sono appese al chiodo…

«Giustissimo. Continuo a giocare e anche in quell’ambito, la mia intenzione è quella di dare il massimo, sino all’ultima goccia di energia».

Cosa porterà, della sua esperienza di campo, quando indosserà i panni della coach?

«Metterò a disposizione della squadra il mio vissuto e tutto ciò che ho imparato da ogni singolo allenatore. Ho sempre cercato di creare empatia con le mie compagne e farò lo stesso anche con le mie giocatrici. Mi interessa molto avere un rapporto umano, diretto, schietto. Non voglio costruire nessun muro, pur pretendendo, com’è giusto che sia, il rispetto dei reciproci ruoli».

Guiderà un gruppo Under che per la prima volta si affaccia al “basket dei grandi”…

«Se queste ragazze vogliono crescere, ed io credo che lo vogliano – spiega Sofia – la Promozione è l’occasione giusta. C’è un evidente gap fisico e di esperienza da colmare. Ragion di più per mettere in campo, in ogni occasione, grande forza di volontà, costanza e condivisione di tutto ciò col gruppo. La voglia di vincere – sorride – quella credo che sia scontata».

Com’è Sofia Cremaschi in panchina?

«Le ragazze sentiranno chiaramente la mia voce: per incoraggiare, spronare, cazziare se servirà. Voglio essere il loro riferimento in ogni attimo della partita».

E con gli arbitri come la mettiamo?

«In campo ho sempre cercato il dialogo e sarà così anche da allenatrice. I miei toni saranno sempre distensivi e costruttivi. Speriamo – conclude Sofia Comaschi – che sia così anche dall’altra parte…».

Marco Villa: «Auguro ai ragazzi la loro miglior stagione»

Il coach dell’Under 14: «Più che il risultato mi interessa che si riescano a coniugare gruppo, divertimento e un pizzico di responsabilità»

Marco Villa guarda avanti e scorge una prateria, immensa, inesplorata, che lui sta percorrendo con un gruppo di ragazzi con i quali proverà ad avvicinarsi ancora un po’ all’orizzonte.

Trentadue anni, allenatore da 12 esperienze anche in Serie A2 femminile ad Albino, Marco Villa dalla scorsa stagione allena il gruppo del Visconti che si accinge ad iniziare il campionato Under 14.

«Inizia una nuova avventura – dice il coach – ma in realtà con i ragazzi abbiamo ripreso le fila di quanto abbiamo fatto nella stagione passata. Era l’anno della ripartenza dopo tutto quello che è successo, ma abbiamo posto le basi che questa volta cercheremo di rendere ancora più solide».

Quali sono i punti fermi?

«L’Under 14 è una categoria particolare. Si esce dalla scia del minibasket e quindi, del gioco assoluto e si compiono i primi passi in una pallacanestro che propone altre situazioni. Per inteso: la voglia di giocare e di divertirsi non verrà mai meno. I miei giovani giocatori, però, dovranno iniziare a prendersi le prime piccole ma importanti responsabilità sull’impegno, la costanza, la puntualità, la condivisione. È una questione di rispetto nei confronti di loro stessi e di tutti coloro con i quali dividono allenamenti, partite e la passione per la pallacanestro».

Prime impressioni?

«Molto positive – sottolinea Marco Villa – ancora più accentuate rispetto a quelle che ho tratto l’anno scorso. Alleno un gruppo di ragazzi svegli, che seguono con attenzione e che hanno voglia di imparare. Un gruppo che sta trovando un suo equilibrio».

Segni che si avvicinano alla sua idea di squadra?

«Proprio così. La mia squadra ideale è quella che ha voglia di crescere e che mette in campo costanza e passione. Tutti concetti che riconosco nei miei Under 14».

Cosa c’è attorno alla squadra?

«Una società attenta a che tutto fili liscio ed un gruppo di genitori che partecipa, che segue ma che non va mai oltre i confini del rispetto e della buona educazione».

Dove si vede a giugno 2023, quando calerà il sipario sulla stagione?

«Non ne faccio una questione di risultato, perché tutto quello che otterremo sarà accettato col sorriso. Mi piacerebbe arrivare a giugno – dice Marco Villa con tono sincero – guardare i miei ragazzi e rendermi conto che per tutti loro è stata la miglior stagione».

PRE SEASON – Doppio sorriso per U17/U19

Due partite in ventiquattro ore per i ragazzi che comporranno poi le squadre Under 17 e Under 19. Il gruppo 2006-2007 nel pomeriggio di sabato ha raggiunto Carvico per un test match con il gruppo Under 17 Gold della Caluschese. Dopo un avvio zoppicante (26-5 per i locali), i ragazzi di coach Boschi hanno cambiato ritmo e volto alla partita, stringendo le maglie in difesa e trovando buone scelte in attacco. È così iniziata la rimonta completata durante un terzo quarto pirotecnico: 8 triple e palloni recuperati in serie danno il “la” allo show dei “gialli” che mettono la freccia e non si voltano più indietro sino al 76-63 finale.

Domenica pomeriggio, sul parquet amico di Brignano, la futura Under 19 ha ospitato i parietà del Seriana Basket. Altra sgambata di buon livello che ha permesso al coach di trarre importanti indicazioni. Per la cronaca, Visconti si è imposta nei quattro quarti canonici ed anche nel “supplementare” da 10’ che ha chiuso l’amichevole. Nota di merito per i due “viscontini” classe 2009 Alberto Nisoli e Mattia Nisoli che hanno più che egregiamente arbitrato l’incontro con la supervisione di Massimo Moretti.

«Due partite appositamente scelte di livello – ha commentato domenica pomeriggio coach Matteo Boschi – per avere un riferimento concreto del lavoro svolto sino qui. Su alcune cose siamo a buon punto mentre su altre servirà maggiore applicazione da parte dei ragazzi. Tutti loro sanno che l’obiettivo di questa stagione è quello di crescere sotto ogni punto di vista tenendo alta l’asticella dell’intensità, della massima concentrazione e del voler giocare insieme».

Le Under 19 di Visconti e Seriana al termine dell’amichevole. In Home: l’Under 17 che ha giocato con la Caluschese

PRE SEASON – Primi passi della Promozione femminile

 

Il torneo disputato a Pioltello ha permesso alle ragazze della neonata Promozione femminile di compiere i primi passi nella nuova attesissima stagione.

Sofia Comaschi ed Ettore Agostinelli hanno guidato la squadra sabato nella semifinale con Lissone e domenica nella finale per il terzo posto disputata con le padrone di casa di Piotello.

Due partite “a specchio”: Visconti Brignano sempre con la testa avanti ma con finale beffardo: sconfitta di un punto (53-52) con le lissonesi e di due con Pioltello.

«Il bilancio complessivo mi soddisfa – racconta coach Sofia Comaschi – soprattutto sotto il profilo dell’atteggiamento tenuto in campo dalle ragazze nei due incontri disputati. Per il resto siamo in linea con quello che aspettavo di vedere. Se devo trovare una pecca – sorride – direi che forse potevamo fare qualche canestro in più. Per ora, va bene così».

Le ragazze della Promozione con Lissone al termine della semifinale. In Home: le giocatrici del Visconti e di PIoltello

PRE SEASON – Under 14 “…in progress”

«Come si dice in questi casi, siamo in “working progress”…».

Sorride Marco Villa, coach degli Under 14 che hanno sostenuto una proficua amichevole con i pari età di Azzano. Buon ritmo, quello tenuto sul parquet del Palazzetto dello Sport di Brignano dai ragazzi in maglia gialla che hanno dato importanti indicazioni al coach e all’assistente Michele Lanzeni.

«Nei primi due quarti – dice Villa – i ragazzi sono riusciti a difendere con intensità, recuperando palloni e trovando anche delle buone soluzioni in attacco. Col passare dei minuti è venuta un po’ meno la lucidità ed abbiamo rallentato il ritmo, ma in questa fase della stagione è normale. Quindi mi tengo le cose buone viste e lavoreremo sodo sul resto».

Capitan Mazzanti: «Vale la pena seguirci, credetemi…»

La squadra le ha “assegnato i gradi”: «Per me ha un’importanza esagerata». Sul campionato: «Dobbiamo rafforzare la nostra identità. La forza del gruppo si misura ovunque». Sulla squadra: «La società ha ben operato: siamo più complete e più forti nella qualità»

«C’è chi vuole che una cosa succeda, chi desidera che succeda e chi si adopera affinché succeda» così disse un giorno Michael Jordan. Un concetto che, nella quotidianità cestistica di Alessandra Mazzanti non è rimasto astratto.

Sin da quando ha vestito per la prima volta la maglia del Visconti Brignano, si sentita parte di un progetto, è diventata una presenza importante nello spogliatoio ed è sempre uscita dal campo con la spia della riserva accesa, tali e tante sono state le energie profuse.

Oggi Alessandra Mazzanti si vede in parte “ricompensata” di cotanto spirito di appartenenza: lo spogliatoio, con voto unanime e democratico, l’ha eletta capitana della squadra di Serie B: «Tutto ciò per me ha un’importanza esagerata, perché certifica il forte legame che si è creato con le mie compagne. La mia soddisfazione è grande: non gioco a Brignano da molto tempo ma sono orgogliosa di aver dato una mano a rendere più coeso il gruppo. Io ho dato tutto, come sono solita fare, ma vi assicuro che non avevo mai trovato un gruppo così motivato dalla voglia di crescere, di fare sempre meglio. Dobbiamo continuare a portare tutto ciò in campo, anche adesso che sta per cominciare una stagione ancora più impegnativa».

Lo scorso anno avete pagato i tanti infortuni ed il prezzo dell’inesperienza…

«Abbiamo fatto tesoro di ogni cosa successa nello scorso campionato. In più – afferma la capitana – va dato atto alla società di aver svolto un ottimo lavoro. Ci presentiamo al nuovo campionato con un roster più completo nella quantità e molto più forte nella qualità: De Gianni, Moro e Sforza sono tre ragazze che in campo porteranno esperienza, tecnica, talento e cuore».

Che compito vi aspetta?

«Un compito che richiederà grande attenzione. Non ci sono avversarie da sottovalutare, non sono ammesse distrazioni, ogni partita va giocata al massimo. Per tutte noi è l’occasione giusta per toglierci belle soddisfazioni. Oltretutto siamo in una società che non ci mette la minima pressione. Restare in Serie B è l’obiettivo minimo. Raggiunto quello, la mia speranza è di avere tempo a disposizione per puntare ad altro…».

La capitana cosa dice alla squadra nelle ultime ore della vigilia?

«Non dobbiamo perdere la nostra identità ma, al contrario, rafforzarla. Continuiamo a giocare insieme, divertendoci e senza risparmiarci. Quei numeri che, alla fine, si vedono sul tabellone elettronico, contano relativamente se tu hai dato il massimo. I punti segnati, i minuti giocati, gli errori commessi – sottolinea Alessandra Mazzanti – sono solo dettagli. La partita si vince anche stando in panchina o sedute sulle tribune. La forza del gruppo si misura ovunque».

Sarà un campionato lungo: trenta giornate da vivere tutte d’un fiato…

«Proprio così. Cominciamo sabato e ci fermeremo solo a Natale e Pasqua. Ragion di più per affrontare col giusto spirito ogni allenamento ed ogni partita. Ci sarà bisogno di tutte».

Un messaggio per Brignano City?

«Abbiamo bisogno di sentire attorno l’affetto ed il supporto di tutti. Per noi è galvanizzante sapere che ci sono imprenditori che credono in noi. Per noi è emozionante entrare in campo e vedere le tribune piene di tifosi ai quali garantiamo il massimo impegno. Vale la pena venirci a vedere, credetemi».

Siete al vertice di un movimento femminile che per Visconti riveste importanza essenziale…

«Ne sono consapevole – dice Alessandra Mazzanti – ed è uno sforzo organizzativo che non mi lascia indifferente. Noi della Serie B dobbiamo essere un esempio. Fare da traino. Personalmente, invito le giovani leve ad avvicinarsi alla pallacanestro, ed allo sport in genere. È un’esperienza preziosa: condivisione, salute, divertimento sono molto meglio di Tik Tok, Instagram o quant’altro. Ragazze, non perdetevi il bello della vita…».

Randy Behring “chiama” il Visconti: «Pazienza, tenacia e la forza del gruppo»

Il capo allenatore della Serie B femminile: «Iniziamo una “maratona” lunga trenta giornate ma l’impegno e la voglia di crescere delle ragazze mi rende sicuro che possiamo affrontare chiunque senza paura»

Talento? Ne abbiamo… Spirito di gruppo? Ne abbiamo… Serietà? Ne abbiamo… Impegno in allenamento? Quello c’è addirittura in quantità industriale…

Randy Behring comincia a sistemare i tasselli della stagione sportiva 2022-2023 e si rende conto che pur essendo un mosaico che non sarà facilissimo da completare, lui e le sue ragazze non partiranno da zero. Anzi…

Alla vigilia dell’esordio nel campionato di Serie B femminile (sabato sera a Giussano ndr) il riconfermato head coach del Visconti è consapevole di avere più luci che ombre. Condizione essenziale per affrontare con lo stato d’animo giusto: «Quella che sarà una maratona – sorride – lunga trenta giornate da vivere tutte d’un fiato. Consapevoli che il compito principale di tutti, società, staff e giocatrici dovrà essere quello di avere la pazienza, la serenità e la tenacia indispensabili per poter essere sempre all’altezza della situazione. In un campionato così lungo nel tempo, tutto sarà messo alla prova dalle vicende di ogni singola giornata. Dobbiamo riuscire ad essere sempre “sul pezzo”…».

Fiducioso?

«Assolutamente sì. Alleno un gruppo di ragazze che non lasciano mai nulla a metà. L’impegno e la voglia di crescere è costante in ognuna di loro. Stanno lavorando sodo sin dal primo giorno di preparazione, con la ferma intenzione di raggiungere la miglior condizione nel minor tempo possibile. C’è stato qualche contrattempo strada facendo. Ma gli infortuni fanno parte del gioco. Sono sicuro che chiunque scenderà in campo, darà tutto pur di arrivare al risultato migliore».

Già, il risultato: dove arriverà il Visconti?

«Occorre una doverosa premessa – specifica Randy Behring – riferita al livello di un campionato che è andato decisamente verso l’alto. Non c’è avversaria che non si sia rinforzata. Sappiamo qual è la nostra strada. Un passo alla volta vogliamo percorrerla sino in fondo. Chiunque si ponga al nostro cospetto, deve sapere che troverà una squadra mai doma, intensa, unita e con un più che buono livello di talento. Detto questo, il primo step sono le tredici vittorie che servono per tenerci stretta la categoria. Prima ci arriviamo e prima potremo toglierci altre soddisfazioni».

Cosa bisognerà portare in scia dalla scorsa stagione?

«Risposta facile: la voglia di continuare a lavorare con entusiasmo, con desiderio di migliorare. Ripeto: per me questa è già una certezza. Il senso del lavoro è un valore aggiunto della mia squadra».

Quale aspetto andrà migliorato?

«La speranza che ci siano meno infortuni» auspica l’head coach di Visconti che aggiunge: «Sarà importante che tutte le giocatrici si sentano parte del progetto. Una parola, un incitamento, uno sprone alla compagna in difficoltà: mi piacerebbe vedere costante collaborazione e appartenenza. In questo mi affido a chi ha più esperienza».

A tal proposito, l’esperienza è una parte dell’identikit delle nuove arrivate…

«Sono sicuro che De Gianni, Moro e Sforza daranno un prezioso contributo sotto ogni punto di vista. È la loro storia cestistica – sottolinea Behring – che mi rende sicuro di quello che sto dicendo. La squadra ha già raggiunto un livello più che buono ed ha ancora ampi margini di miglioramento. La presenza di giocatrici di questo calibro, unitamente all’atteggiamento di ogni singola componente, farà in modo che tutte potranno trarre beneficio dal vivere insieme questa stagione. Da parte mia sono pronto a mettere in campo tutto quello che so, avendo al mio fianco Ennio e Luca la cui presenza mi aiuterà molto nella gestione del gruppo».

 

«Miglior esordio non potevamo avere – sorride Randy Behring – andiamo a trovare una delle favorite. Non avremo Comaschi e Vicenzi, ma di sicuro, non partiamo battute: si comincia 0-0 e 5 contro 5. Se in campo porteremo tutto quello che siamo, dimostreremo sin da subito che Visconti può tener botta con chiunque».